Report



9
gennaio

QUALITEL PREMIA REPORT COME MIGLIORE TRASMISSIONE TELEVISIVA. SOLO LA SUFFICIENZA PER ANNOZERO. RIMANDATI X FACTOR E LUCIA ANNUNZIATA

Qualitel, l’indice di gradimento tanto acclamato per fare da contraltare ai controversi dati Auditel, ha già dato i primi verdetti. A margine dell’inchiesta condotta da Pragma Dinamiche a novembre, su un campione di 7530 spettatori, emergono giudizi molto precisi. Report si aggiudica il primo posto risultando una trasmissione molto apprezzata per la sua accuratezza, la sua chiarezza e per il pluralismo d’informazione garantito.

Superano abbondantemente la sufficienza, fissata alla quota di 56, anche Che tempo che fa, Parla con me e Ballarò, rispettivamente con un indice di gradimento del 73, del 65 e del 63. Appena sopra la soglia di allarme Porta a Porta con 60 e Annozero con 59.  Giudizi severi invece contro Lucia Annunziata e il suo In mezz’ora che si ferma appena a 51. Se è buona nel complesso la valutazione dei telegiornali del servizio pubblico, tutti al di là della sufficienza, e con il primato assegnato all’edizione delle 13 del Tg2 diretto da Mario Orfeo, si chiede un intrattenimento domenicale migliore rispetto a quello offerto attualmente da Baudo e Giletti.

Buoni i riscontri per Don Matteo e Un medico in famiglia, serialità premiate sia dalla quantità sia dalla qualità. Promozioni anche per L’eredità e La prova del Cuoco. Rimandato X Factor, ma molto probabilmente il suo target molto giovanile lo ha penalizzato nella media dell’indagine rivolta ad un pubblico trasversale dal punto di vista anagrafico. Nel complesso la Rai può essere più che soddisfatta da questo sondaggio, commissionato proprio dai vertici  di viale Mazzini, in ottemperanza ad alcune clausole del contratto di servizio.




8
settembre

DM LIVE24: 8 SETTEMBRE 2009

DM Live24: 8 settembre 2009

>>> Appuntamenti LIVE del giorno

>>> Dal Diario di ieri…

  • Reality… oltre ogni limite

GIEMMEGI ha scritto alle 09:58

“Uno Mattina Estate” risponde alla prima di Mattino Cinque parlando di reality. “Reality ….oltre ogni limite” questo il titolo.

  • Bravissima Paola Perego

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 10:21

La panicucci per introdurre la Moric, ospite di Mattino Cinque: “parteciparà al reality la Tribù Missione India condotto dalla BRAVISSIMA PAOLO PEREGO…”

  • A.A.A. Assistenza legale cercasi

Il criticone TV ha scritto alle 10:48

[Aldo Grasso, Corriere della Sera] “Non è un mistero che una trasmissione come quella di Milena Gabanelli sia a rischio. Non solo per compatibilità con la nuova dirigenza ma anche perché il dg Masi le ha tolto lo scudo dell’assistenza legale nonostante non abbia mai perso una causa (ogni autore dei servizi sarà responsabile in proprio di eventuali azioni legali, un sistema per togliere coraggio anche ai più coraggiosi).”

  • Promozione?

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 14:08

Mengacci ha preso il posto che fino all’anno scorso era di Mike nella telepromozione delle 14 su Rete4. E’ da considerarsi una promozione?

  • Bislaccate quotidiane

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 17:08

Bislacca: “siamo in diretta fino alle 19.50″. Alè!

  • Xfactor, i finalisti della categoria 16/24

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 19:40

ORNELLA FELICETTI
SILVER
CHIARA RANIERI
MARCO MENGONI

Per riassunto e commenti del daytime di ieri (Boot Camp/Morgan) clicca qui


26
aprile

BREVEMENTE: ARGOMENTI ED OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 26 APRILE 2009

Cannabis
Brevemente

Ospiti di Fabio Fazio saranno questa sera Rita Levi Montalcini, donna di scienze, premio Nobel per la Medicina nel 1986, che il 22 aprile ha compiuto 100 anni, festeggiati due giorni prima al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. A seguire Pietro Grasso, dalla trincea della Pretura al Maxi-Processo, dalla Commissione Anti-Mafia al Ministero e alla DNA, poi di nuovo, per cinque anni, a capo della Procura di Palermo e, dal 12 ottobre 2005, Procuratore Nazionale Antimafia. Uno dei maggiori esperti di Mafia, parla dei legami sociali della malavita organizzata e della recrudescenza della ‘Ndrangheta in Calabria e della Camorra in Campania, a partire da Per non morire di mafia, resoconto di vent’anni di lotta alle mafie, in libreria dal 28 aporile. L’immancabile appuntamento con Luciana Littizzetto che cerca e commenta a modo suo i fatti della settimana, la surreale ‘opinione’ di Maurizio Milani, la rubrica Il posto del cuore a cura di Massimo Gramellini e le analisi climatiche e ambientali di Luca Mercalli chiudono la puntata di Che tempo che fa.

Il nuovo duo “GSM”  con la “grande scuola meridionale”, i Midena e Puma dal locale Mille Bolle Blu, Sergio Viglianese con i suoi cento “perché”, Paolo Casiraghi nei panni della bergamasca Suor Nausicaa, gli irresistibili Fichi d’India,   i “Turbotubbies” de I Turbolenti, Omar Fantini e il vispo Nonno Anselmo, Gianluca Impastato nelle doppie vesti dell’esperto enologo Chicco d’Oliva e dell’archeologo Mariello Prapapappo e ancora i monologhi di Dario Cassini e Andrea Baccan in arte Pucci e molto altro ancoranel prossimo appuntamento con Colorado, il varietà comico di Italia1 condotto da Rossella Brescia e Beppe Braida;

  • Report: alle 21.30 su Raitre

Report propone un’inchiesta dal titolo “La Cura” di Alberto Nerazzini. “Il governo ha deciso di ridurre il finanziamento dello Stato alle Regioni per il Servizio sanitario nazionale – spiega l’ autore. I servizi assicurati ai cittadini sono destinati a ridursi? Saranno reinseriti i ticket? Quali sono i tagli che il governo ha deciso? E soprattutto: i tagli sono stati fatti dopo un’azione seria di verifica degli sprechi? Nel frattempo, il nostro sistema sanitario è malconcio e si barcamena tra regioni cosiddette virtuose e regioni sprecone, quelle che più semplicemente non ce la fanno e allora sono commissariate oppure sottoposte ai Piani di rientro”. Alberto Nerazzini ha girato l’Italia, dalla Calabria, dove è addirittura difficile quantificare il deficit, alla Lombardia, la prima ad aprire la competizione tra sanità pubblica e privata, e ha visitato alcune delle realtà che dovrebbero rappresentare il fiore all’occhiello del Servizio sanitario nazionale: gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, gli Irccs, finanziati dal ministero perché affiancano la ricerca alla cura dei pazienti.





22
marzo

BREVEMENTE: ARGOMENTI E OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 22 MARZO 2009

Rocco Siffredi
Brevemente - Ospiti e Argomenti dei principali programmi tv @ Davide Maggio .it

Alec Greven e Nicola Legrottaglie sono i protagonisti della puntata di questa domenica. Simona Ventura intervista il giovanissimo studente americano, che a soli 9 anni è diventato un caso editoriale in tutto il mondo con il suo “Come parlare alle ragazze”, e ospita il difensore bianconero, che commenta l’anticipo Roma-Juventus e presenta la sua autobiografia tra calcio e fede “Ho fatto una promessa”. Musica e spettacolo con il pop-rock di Cesare Cremonini che propone il singolo “Figlio di un re”. Spazio anche a Wally De Backer in arte Gotye, giovane talento di origine belga che si sta imponendo a livello internazionale con “Learnaliving”. Tra passioni sportive e prossimi impegni politici Clemente Mastella torna a sedersi sulla poltrona bianca del magazine della seconda rete. Teatro con Paolo Limiti che racconta il suo debutto da librettista con l’opera “La Zingara Guerriera”. Tv e moda con la modella Malin Gudmundsson. Nicola Savino apre lo spazio X-Factor con l’ultimo eliminato del talent show Enrico Nordio. I giudici Morgan, Mara Maionchi e Simona Ventura, tornano sugli sviluppi della gara e si confrontano con i giudizi di Cristiano Malgioglio. Ironici e irriverenti Max Giusti e Lucia Ocone irrompono nel mondo dei reality con le imitazioni di Franco Trentalance e Daniela Martani. Magia e suggestioni con il nuovo numero di Giucas Casella. Per seguire i progressi degli studenti dell’Accademia dello Spettacolola linea passa poi a Gianni Samoiedo (Digei Angelo) e al suo braccio destro Brian.

Massimo Giletti ne “L’Arena” di “Domenica In” lancerà il sondaggio “La guerra degli ascolti sta distruggendo la televisione?”. A discuterne con il conduttore Andrea Montovoli e Natalia Titova. Inoltre, ospiti in studio Pupo, Luca Giurato, Lamberto Sposini, Eleonora Daniele e, in collegamento da Venezia, il Prof. Stefano Zecchi.

Sarà il coordinatore nazionale di Forza Italia, l’Onorevole Denis Verdini, l’ospite del programma di Lucia Annunziata “in ½ h”.

Apre la volata domenicale tutta al femminile Monica Setta, che lancia il sondaggio “I nostri soldi sono al sicuro?”. Ad affrontare il tema della fiducia nelle banche, in studio, l’Amministratore Delegato di Poste Italiane Massimo Sarmi, il Presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà, il vicepresidente di Confindustria Andrea Moltrasio, il Presidente Federconsumatori Rosario Trefiletti ed il Presidente del Gruppo Alberghiero THI Amato Ramondetti.


15
marzo

REPORT, LA GABANELLI TORNA CON NUOVE INCHIESTE DA DOMENICA 15 MARZO SU RAI3

Milena GabanelliMilena Gabanelli e il suo “Report” tornano in prima serata, a partire da questa sera, 15 marzo, su RaiTre. Il programma di inchiesta ed approfondimento, nato nel 1997 per la rete “cenerentola” della Tv di Stato, nel corso delle numerose edizioni ha affrontato diverse problematiche “scomode”, tutelando il cittadino da inefficienze, violazione delle norme ed ingiustizie all’interno dei servizi pubblici. Il tutto, non senza diatribe e querele tra le varie parti.

La prima puntata sarà tutta dedicata alle norme che regolano la tv, dal primo decreto Craxi alle leggi Mammì, Maccanico e Gasparri. Particolare attenzione verrà dedicata al piano frequenze mai applicato e una concessione ad Europa 7 mai assegnata. Un monopolio pubblico e privato che rischia di riprodursi malgrado l’imminente arrivo del digitale. In seguito, ampio spazio alle casse vuote di Catania, dove il Pdl e l’Mpa di Lombardo fanno il pieno di voti. Quindi le misure per affrontare la povertà, come la Social Card e il Bonus Famiglia appena varati dal governo, con l’intento di capire quanti hanno accesso a questi strumenti, a quali condizioni, in un contesto di crisi in cui non è più permesso sbagliare i conti.

Bisogna considerare che, stavolta, la storica trasmissione della Gabanelli debutta in una giornata, televisivamente parlando, tutt’altro che facile: mentre la rete ammiraglia della Rai propone “Pane e libertà“, pellicola diretta dal regista Alberto Negrin e interpretata da Pier Francesco Favino sulla vita del sindacalista pugliese Giuseppe Di Vittorio, Canale 5 si difende con la seconda puntata del reality show “La Fattoria“, condotto da Paola Perego con la partecipazione di Mara Venier. Vedremo se lo zoccolo duro degli afficionados del giornalismo d’inchiesta si rivelerà, ancora una volta, tale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





15
marzo

BREVEMENTE: ARGOMENTI E OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 15 MARZO 2009

Arisa, Sincerità
Brevemente - Ospiti e Argomenti dei principali programmi tv @ Davide Maggio .it

Questa domenica, “Melaverde” è In Piemonte con Edoardo Raspelli in un allevamento di bovini di razza Jersey, la razza considerata migliore per le caratteristiche del suo latte. A Novara c’è un casaro – pugliese doc – ed è qui che scopriremo come nascono questi prodotti. Argomento della seconda parte del programma, l’industria alimentare che sviluppa nuovi prodotti sempre più veloci da preparare. Elisa Bagordo ci porta oggi in una azienda che produce piatti pronti in pochi minuti, da forno o da padella. Apprenderemo così come vengono realizzati questi prodotti e qual è la tecnologia che garantisce al consumatore la qualità di questi cibi.

Anastacia che propone il suo nuovo singolo “Defeated”. Dalla star canadese a Dolcenera che interpreta il brano “Il mio amore unico”. Calcio con gli stadi della Serie A dove ci sono gli inviati speciali della trasmissione per raccontare le partite: Stefano Masciarelli e Alessandra Pierelli seguono Sampdoria-Roma, da Bergamo Antonio Cabrini e Pierluigi Pizzaballa commentano Atalanta-Torino, Aldo Biscardi e Mauro Perfetti parlano di Siena-Milan, mentre dall’Olimpico Adriana Volpe e Tiberio Timperi forniscono gli aggiornamenti su Lazio-Chievo. Marco Mazzocchi e Massimo Caputi si inseriscono per tutte le ultime su schedina, classifica e marcatori. Simona Ventura intervista l’ex arbitro Gianluca Paparesta. Spettacolo e divertimento con le gag e l’ironia di Ficarra e Picone. Filippo Nigro, Luca Argentero e Claudia Gerini parlano invece del triangolo amoroso del film “Diverso da chi?”. Tv e spettacolo con Flavio Montrucchio e le critiche cinematografiche di Luca Giurato. Nicola Savino apre lo spazio X-Factor con i Farias che ritrovano anche la loro più grande sostenitrice: la sorella dei Farias (Lucia Ocone). I giudici Morgan, Mara Maionchi e Simona Ventura, commentano l’andamento della gara e si confrontano con i giudizi senza sconti di Cristiano Malgioglio. Colorato e rumoroso il Bar Sport schiera: Pucci, Fabrizio Fontana, Massimo Bagnato, Sasà Salvaggio, Max Pisu, Federico Bianco, Imma e Eleonora De Vivo, Evaristo Beccalossi. Per seguire i progressi degli studenti dell’Accademia dello Spettacolo la linea passa a Gianni Samoiedo (Digei Angelo) e al suo braccio destro Brian.


13
gennaio

IL CODACONS INCORONA LA GABANELLI E BOCCIA LA DE FILIPPI

Codacons (Milena Gabbanelli e Maria De Filippi) @ Davide Maggio .it

E’ tempo di bilanci, anche televisivi, per il Codacons. Il coordinamento delle associazioni a difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori, come ogni gennaio, ha stilato la classifica delle migliori e peggiori trasmissioni che hanno caratterizzato il piccolo schermo nel corso dell’anno appena concluso.

L’indagine è stata condotta tra i teleutenti, contattando 750 cittadini e vagliando oltre mille mail, chiedendo loro di indicare il programma più gradevole e quello meno apprezzato, tra tutti quelli trasmessi nel 2008, ad eccezione di fiction e tg. Dal sondaggio sono emerse due sorprendenti hit parade che hanno incoronato, e bacchettato, rispettivamente due indiscusse professioniste: Milena Gabanelli e Maria De Filippi. Se “Report”, secondo il campione preso in esame, è il miglior programma dell’anno, “Uomini e donne” è senza alcun dubbio il peggiore. Ad occupare la seconda e terza posizione del podio positivo, ritroviamo “Striscia la Notizia” e “Le Iene”. Le medaglie di argento e bronzo del podio negativo, invece, sono andate ad appannaggio de “L’isola dei famosi” e di “Lucignolo”.

In attesa di verificare se, almeno per quanto concerne le bocciature, le preferenze dei consumatori coincideranno con quelle dei “TeleRatti” di DM, vi mostriamo entrambe le graduatorie complete.

Programmi migliori

  1. Report – Rai3
  2. Striscia la notizia – Canale 5
  3. Le iene – Italia 1
  4. Superquark-Rai1
  5. Che tempo che fa – Rai3
  6. Alle falde del Kilimangiaro – Rai3
  7. Le Invasioni barbariche – La7
  8. Ombre sul giallo – Rai3
  9. Crozza Italia – La7
  10. X-Factor – Rai2

Scopri nella seconda parte i programmi peggiori:


17
dicembre

LA RAI CONQUISTA L’ORIENTE E FA MAN BASSA DI PREMI

Cavallo Rai - Viale Mazzini 14 @ Davide Maggio .it

Si è svolta ieri, a Roma, nella sede di viale Mazzini, la cerimonia di consegna dei prestigiosi premi internazionali conquistati dai programmi Rai nel corso di tutto il 2008. Naturalmente noi di davidemaggio.it non potevamo mancare. 109 festival di tv e radio, in 35 diversi paesi, 388 candidature e 60 premi ottenuti: ecco il più che lusinghiero bottino su cui ha messo le mani la nostra azienda di Stato. Un risultato straordinario, sotto molti aspetti inaspettato, un vero e proprio record che inorgoglisce il Presidente Petruccioli, primo rappresentante di un consiglio d’amministrazione che, come ha detto lui, usando un’efficace metafora calcistica: “ha abbondantemente superato i tempi supplementari e si trova ora a giocarsi tutto ai rigori”. Una dirigenza, quella Rai, insomma, ormai con le valigie pronte, e che alle tante, e spesso ingenerose, critiche che, da più parti le vengono mosse, oppone, fieramente, la forza dei risultati ottenuti.

“Una Rai che, presente in tutte le più importanti manifestazioni internazionali con prodotti di altissima qualità,” ha dichiarato Antonio Bruni, responsabile Rai dei festival internazionali, “si è mossa alla conquista di nuovi mercati promuovendo la diffusione della civiltà e della cultura italiana”. Europa dell’est ed Estremo Oriente: ecco le nuove aree strategiche colonizzate dai prodotti di maggiore pregio della Rai, pronta a sfidare e a invertire la tendenza di una programmazione globalizzata in cui i gusti tendono, pericolosamente, sempre più al basso.

Il dato di maggior rilievo di quest’anno è, senza dubbio, la massiccia affermazione di Rai Educational che, sotto la guida illuminata di Giovanni Minoli, ha portato a casa ben 15 premi, un quarto, dunque, di tutti i riconoscimenti ottenuti. Anche il settore fiction, su cui la Rai ha massicciamente investito, archivia un’annata più che positiva che ha visto premiati fra gli altri: “Caravaggio”, “Don Zeno”, “Raccontami”, “Don Milani”, “Agrodolce” e le produzioni partenopee “Un posto al sole” e “La squadra”. Ottimo il bilancio anche per Raitre cui sono andati ben 11 premi, tra cui quelli a “Report”, “Sfide olimpiche”, “Megalopolis” e “Le mani su Palermo”.