Televisione


21
ottobre

Mia 2017, Marc Du Pontavice (Maledetti Scarafaggi): «L’umore è molto diverso rispetto agli anni 80, oggi si cerca la comedy nei cartoni animati»

marc du pontavice

Mia - Marc Du Pontavice e Marco Chimenz (Cattleya)

C’erano una volta i cartoni giapponesi, pieni di dramma, sconfitte e risalite, lacrime e gioie. Oggi è cambiato anche il mondo dell’animazione che premia i prodotti comedy, anche quando assumono una veste assai irriverente. Un esempio è il successo di Maledetti Scarafaggi, cartone animato prodotto da Xilam, società francese con a capo Marc Du Pontavice




21
ottobre

MIA 2017: l’Italia della fiction si presenta all’estero puntando (ancora) sulla mafia

Lino Guanciale

Lino Guanciale ai MIA

Gira che ti rigira, siamo sempre là. Innovazione, novità, nuovi linguaggi, bla bla, ma alla fine l’Italia si presenta all’estero puntando soprattutto su titoli di mafia e dintorni. Le immagini mostrate, sotto forma di trailer o video pitch, agli Italian TV Upfronts del Mia 2017 dalle diverse case di produzione nostrane riguardano, tra le altre, serie come Suburra, Gomorra 3, Zero Zero Zero, I Mille Giorni di Mafia Capitale, Il Cacciatore, Ultimo 5, Solo 2. E’ lo stesso Luca Bernabei, amministratore delegato di Lux Vide, ad ironizzare sul curioso, ma prevedibile, scenario presentando I Medici 2 come la serie in cui si narra della mafia ai tempi del Rinascimento, cosa che naturalmente non è (qui il cast rivoluzionato).


21
ottobre

Propaganda Live, Gasparri contro Zoro e Makkox: «Falliti, provocatori senza ascolti»

Propaganda Live

Quelli di Propaganda Live dovevano aspettarselo. Chiamando in causa Maurizio Gasparri, avrebbero innescato una sua replica via social. Ad ogni azione corrisponde una reazione: e infatti così è stato. Ieri sera, durante il programma di La7 condotto da Zoro, è stata trasmessa una vignetta di Makkox (la riportiamo in apertura) che ridicolizzava il senatore forzista e quest’ultimo – che non stava nemmeno seguendo la diretta – non ha esitato a rispondere su Twitter prendendo di mira i protagonisti della trasmissione ed i loro ascolti.





20
ottobre

MIA 2017, Eleonora Andreatta: «Stiamo sviluppando una fiction su una donna che corre come Primo Ministro»

mia 2017

Mia 2017 - Powerful Women in Global Entertainment

Una giovane donna potrebbe diventare Premier in Italia. Quello che sembra quasi fantascienza, almeno con l’attuale assetto politico nostrano, sta per prendere forma attraverso il racconto seriale. Intervenuta al MIA 2017, Eleonora Andreatta, numero uno di Rai Fiction, svela l’esistenza di un progetto al femminile che le sta molto a cuore:

Stiamo sviluppando un progetto in cui una giovane donna corre per diventare Cancelliere“.


20
ottobre

La Corrida in primavera su Rai1 con Carlo Conti

Carlo Conti

Carlo Conti

A volte, come dicono a Napoli, bisogna portare pazienza. Ed infatti sono passati due anni, ma i più attenti di voi già sapevano cosa c’era nell’aria. Il 13 novembre 2015 vi abbiamo annunciato in anteprima il ritorno, con contestuale ‘trasloco’, de La Corrida. Ora, a distanza di due anni, e a sei anni dall’ultima edizione, il progetto sembrerebbe pronto a concretizzarsi. Il nuovo padrone di casa, Carlo Conti, potrebbe dunque portare i “dilettanti allo sbaraglio” su Rai1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





20
ottobre

Il Castello delle Cerimonie: la mancanza di Don Antonio si sente, ma il folklore non manca

Il Castello delle Cerimonie - Donna Imma

Il Castello delle Cerimonie - Donna Imma

The show must go on, anche a La Sonrisa. E dunque l’attività del castello della famiglia Polese va avanti nonostante l’assenza di Don Antonio, scomparso qualche mese fa (qui la recensione della puntata de Il Boss delle Cerimonie dedicata al suo funerale): adesso alla guida dell’attività c’è sua figlia Imma, protagonista principale de Il Castello delle Cerimonie di Real Time, un programma che ha perso il boss nel titolo e nella messa in scena, rinunciando per forza di cose al “meglio” che aveva da offrire. Ma la nuova edizione, in onda tutti i venerdì in seconda serata, non delude, perchè i Polese ce la stanno mettendo tutta per mantenere alta la propria reputazione.


20
ottobre

Agcom: stop a due server pirata che trasmettevano Mediaset Premium in streaming

Mediaset Premium

E’ finita la pacchia per i furbetti della pay tv. Dopo la recente sentenza di Cassazione contro gli utilizzatori del sistema illegale “card sharing”, un nuovo provvedimento colpisce il mondo della pirateria televisiva. L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) ha infatti approvato il blocco dell’accesso ai server pirata di due siti di Iptv che, nella loro offerta abusiva, includevano l’intero bouquet di Mediaset Premium.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


20
ottobre

L’Aria che tira: malore per Di Pietro, furibondo per le affermazioni di Fusaro («Mani Pulite un colpo di Stato») – Video

Antonio Di Pietro, L'aria che tira

Mani Pulite fu un colpo di Stato“. Provate a dirlo ad Antonio Di Pietro, che di quel periodo fu il paladino togato: assisterete al finimondo. E’ esattamente quello che è accaduto ieri a L’aria che tira, il talk show di La7 condotto da Myrta Merlino. Durante il dibattito, il filosofo Diego Fusaro ha utilizzato proprio quell’espressione per rileggere in modo critico le inchieste anticorruzione dei primi anni Novanta. L’ex pm, presente in studio, ha perso il controllo e – secondo quanto raccontato dallo stesso Fusaro a Radio24 – dietro le quinte ha avuto un malore.