Michele Santoro



19
gennaio

Rai: via libera ai palinsesti primaverili 2018. Ci saranno La Corrida, The Voice, Made in Sud. E torna Santoro

Carlo Conti

La Corrida con Carlo Conti, The Voice of Italy, Made in Sud ed un nuovo ciclo di puntate per Michele Santoro. Il Consiglio di Amministrazione Rai ha dato il via libera ai palinsesti della prossima primavera 2018, di cui abbiamo già sintetizzato le principali novità. Tra gli annunciati innesti in programma per i prossimi mesi, anche il debutto di Antonio Albanese su Rai3 con una miniserie.




10
gennaio

M, Michele Santoro torna su Rai3: «Nei talk show c’è Kamasutra di politici. Prima ero un Padreterno, ora ho un incastro contrattuale»

Michele Santoro, M

Zorro c’aveva la Z, Michele Santoro la M. Come il giustiziere mascherato, anche il giornalista intende lasciare il segno. Da domani, l’ex teletribuno di Annozero tornerà su Rai3 con il proprio programma d’attualità – M, appunto – per “fare quello che i tg non fanno“. In diretta dalla sede torinese del servizio pubblico, il conduttore presenterà in prima serata un ciclo di quattro puntate dedicate ciascuna ad un tema monografico: si parlerà di Banche, immigrazione, Roma Capitale ed evasione fiscale. L’obiettivo dichiarato è quello di fare una trasmissione opposta a Porta a Porta, almeno nell’approccio. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


21
novembre

Rai 3: arrivano Carlo Conti, Manuel Agnelli e Antonio Albanese. Gramellini conduce Cyrano

Carlo Conti

Carlo Conti

Torna l’intrattenimento e arriva la musica, debuttano nuovi programmi. Ci sarà pure Carlo Conti. Stefano Coletta cala il poker, ma a tempo debito: dal 2018. Con l’anno nuovo, il neo direttore di Rai3 inaugurerà un palinsesto ristrutturato, come si apprende da alcune sue dichiarazioni a Repubblica. Rimarranno i capisaldi della programmazione come FuoriRoma, In mezz’ora, Cartabianca, Amore Criminale, Storie Maledette, la staffetta tra Report e Presadiretta, ma anche Chi l’ha visto? ed Ulisse, che rimangono pur sempre delle garanzie (anche negli ascolti). Da gennaio, poi, scatteranno le novità.





16
novembre

Santoro torna su Rai 3 con un’inchiesta sul ‘Giglio Magico’ di Renzi e lancia una stoccata a mamma Rai: “stato confusionale del Servizio Pubblico”

Michele Santoro

Michele Santoro

Santoro subito, anzi a breve. Pronto il ritorno catodico di Michele Santoro che, entro fine novembre, dovrebbe approdare su Rai 3, il giovedì sera, con un nuova trasmissione di approfondimento dal titolo ancora top secret. Non un classico talk ma un programma comunque ispirato al suo Servizio Pubblico, in onda fino al 2015 su La 7. Come si apprende dalle pagine de Il Giornale, la prima puntata sarà dedicata a Matteo Renzi e ai segreti del suo entourage, il cosiddetto ‘Giglio magico‘. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


23
giugno

M, Michele Santoro riesuma Hitler su Rai2 pensando all’attualità: operazione originale ma anti-storica

M, Michele Santoro

Michele Santoro riesuma Adolf Hitler e lo intervista su Rai2. Il dittatore nazista (interpretato da Andrea Tidona) sta lì, al centro dello studio, col conduttore che lo scruta e lo interroga, arrivando quasi alla psicanalisi. “Ho avuto un’infanzia difficile” dice lui, improvvisando un’autodifesa. E’ tutto surreale. Inizia così M, il nuovo format che il giornalista ha pensato per il prime time della seconda rete: si parla del Fürer per oltre due ore, con un’operazione astuta, ma a tratti anti-storica e azzardata, soprattutto quando si tentano confronti con l’attualità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





18
giugno

BOOM! Michele Santoro torna su Rai 3 per la Stagione 2017/2018

Michele Santoro

Michele Santoro

La paradossale situazione della TV pubblica è che, col passare degli anni, si assottiglia sempre più il lasso di tempo che intercorre tra l’approvazione dei palinsesti e la presentazione ufficiale di questi ultimi alla stampa. Il motivo è presto detto: l’incertezza regna sovrana in un marasma di volti e programmi nel quale la preoccupazione principale non è tanto l’offerta quanto la sistemazione delle pedine che animano, spesso discutibilmente, la Rai.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


15
giugno

Rai, Michele Santoro: «Il 30% delle produzioni vada a case giovani e indipendenti». Dallatana è d’accordo. A parole

Michele Santoro

Sogna “un servizio pubblico grande e competitivo“. Sarà per questo che, ogni volta, Michele Santoro bacchetta la Rai. Lo ha fatto anche ieri, nel corso della presentazione di M, il suo nuovo progetto televisivo in onda su Rai2 giovedì 22 e 29 giugno prossimi (stasera, invece, verrà trasmesso il suo docufilm Robinù). Il giornalista, che ha ideato un format inedito sulla figura di Hitler, non si è trattenuto dall’esprimere il proprio parere su quanto accade a Viale Mazzini: tetto ai compensi, politica, produzioni esterne. E stavolta le sue invettive sono state pure condivisibili. 


2
giugno

C’è qualcuno: il docufilm su Rigopiano di Michele Santoro in prima serata su Rai 2

Rigopiano

Rigopiano - Soccorsi

Sei mesi dopo. Stasera su Rai2, in occasione della Festa della Repubblica, verrà trasmesso il docufilm “C’è qualcuno” scritto da Michele Santoro, realizzato con filmati originali dei Vigili del Fuoco. Nei panni di narratore ci sarà l’attore Alessandro Haber mentre le musiche sono state curate dal premio Oscar Nicola Piovani.