La7



5
gennaio

Gianluigi Paragone candidato con M5S. Con lui anche la Iena Dino Giarrusso

Gianluigi Paragone

Da La7 ai Cinquestelle. Stavolta i numeri non contano, i voti invece sì. Quello compiuto da Gianluigi Paragone è un passaggio significativo: dopo essere stato estromesso dai palinsesti della rete terzopolista, l’ex conduttore de La Gabbia si è lanciato su un’altra rete: quella politica del M5S. Addio al piccolo schermo, quindi. Il giornalista, infatti, ha confermato in queste ore la propria decisione di candidarsi tra le fila del Movimento grillino in vista delle prossime elezioni politiche.




21
novembre

Milena Gabanelli, ospitate a La7 e video-striscia quotidiana su Corriere.it. Autogol Rai

Milena Gabanelli

Nemmeno il tempo di far decorrere le proprie dimissioni dalla Rai e Milena Gabanelli ha già trovato un nuovo impiego. La giornalista, che nei giorni scorsi ha dato il proprio addio al servizio pubblico non senza polemica, prossimamente curerà una video-striscia quotidiana di data journalism su Corriere.it e apparirà anche in tv, su La7, come ospite di alcuni programmi d’approfondimento.


17
novembre

Myrta Merlino: «Siamo stati minacciati ad Ostia». Danneggiata l’auto della troupe de L’Aria Che Tira

Myrta Merlino, auto danneggiata

L’aria che tira ad Ostia è ancora tesissima, soprattutto per i giornalisti. Ne sanno qualcosa la conduttrice di La7 Myrta Merlino e la sua troupe, che ieri sono stati insultati e minacciati durante un sopralluogo nella località litoranea romana, proprio nel giorno in cui vi si svolgeva una manifestazione contro le mafie e per la libertà di stampa. A riprova del clima di intimidazione che si respira da quelle parti, la giornalista ha anche trovato l’auto della sua squadra danneggiata, con le gomme squarciate.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





13
novembre

«Non è L’Arena», però ci somiglia. Giletti mattatore su La7, ma con lo sguardo alla Rai

Massimo Giletti, Non è L'Arena

Non è L’Arena, ma ci assomiglia moltissimo. I toni battaglieri e volutamente indignati sono ancora quelli: la drammaturgia non è cambiata. E anche il conduttore è il medesimo. Sempre lui, il mattatore con lo sguardo da piacione. Stavolta però siamo su La7 e di mezzo c’è stata una fragorosa rottura con la Rai. Massimo Giletti la rievoca subito, sin dai primi minuti del debutto, nel corso di un commosso ed efficace monologo che forse avrà fatto pentire qualcuno a Viale Mazzini rispetto alla decisione di far fuori il brizzolato presentatore.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


6
novembre

Massimo Giletti ‘arresta’ Giancarlo Tulliani, latitante a Dubai. E «Non è L’Arena» si ritrova un super promo

Massimo Giletti

Altro che l’Interpol. Per arrestare la latitanza di Giancarlo Tulliani c’è voluto Massimo Giletti col suo nuovo programma per La7. Anzi, raccontiamola meglio: in realtà, il cognato dell’ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha fatto tutto da solo e la vicenda ha del surreale. L’uomo, accusato di riciclaggio e su cui pendeva un mandato di arresto internazionale da parte della procura di Roma, aveva chiesto l’intervento della polizia di Dubai – dove si trovava – per fermare un inviato della trasmissione Non è L’Arena (ormai prossima al debutto), che era sulle sue tracce. 





6
novembre

Di Maio annulla il confronto TV con Renzi

di maio

Luigi DI Maio

Dietrofront. Dopo il risultato delle elezioni in Sicilia, Luigi di Maio ha deciso di annullare il previsto confronto in diretta su La7 con Matteo Renzi. Queste le motivazioni esposte su Facebook:

“(…) Il Pd è politicamente defunto. A quello che leggo oggi sui giornali in interviste di esponenti Pd, non sappiamo neanche se Renzi sarà il candidato premier del centro sinistra. Anzi, secondo le ultime indiscrezioni riportate dai media, a breve ci sarà una direzione del Pd dove il suo ruolo sarà messo in discussione. Il nostro competitor non è più Renzi o il Pd. Combattiamo contro l’indifferenza che genera l’astensione. Avevo chiesto il confronto con Renzi qualche giorno fa, quando lui era il candidato premier di quella parte politica. Il terremoto del voto in Sicilia ha completamente cambiato questa prospettiva. Mi confronterò con la persona che sarà indicata come candidato premier da quel partito o quella coalizione (…)”


3
novembre

Massimo Giletti: «Non è L’Arena» è il titolo del nuovo programma su La7

Non è l'Arena

Non è L'Arena

Non è l’Arena. Ecco svelato il titolo del nuovo programma che Massimo Giletti presenterà su La7 da domenica 12 novembre alle 20.30. Ad annunciarlo è stato lo stesso conduttore in un promo in onda da ieri sull’emittente terzopolista. Nello spot, l’ex volto del servizio pubblico zittisce un vociare di politici che si ode in sottofondo e finalmente pronuncia il titolo della sua trasmissione, che sino a pochi giorni fa era ancora avvolto dal mistero, in quanto in via di perfezionamento.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


3
novembre

Di Maio vs Renzi: su Twitter si accordano per un confronto in TV il 7 novembre. Il pentastellato vorrebbe sfidarsi a DiMartedì:«È la trasmissione più vista in prima serata»

Luigi Di Maio

Sfida accettata: il faccia a faccia televisivo tra Luigi Di Maio e Matteo Renzi si farà. Ieri, tramite Twitter, il candidato premier del Movimento Cinque Stelle ha lanciato al leader del Pd la proposta di un confronto in tv da tenersi dopo le elezioni regionali in Sicilia. E l’ex premier ha detto sì. Il duello politico si terrà martedì 7 novembre prossimo in prima serata, anche se non è ancora stato deciso su quale emittente (la scelta sarà probabilmente tra Rai e La7).