TV Talk



19
febbraio

Una Domenica INconsistente

Cristina Parodi

Cristina Parodi

Cristina Parodi ha parlato. Per la prima volta, dopo settimane in cui è stata al centro delle attenzioni mediatiche senza proferire parola, si è accomodata nel salotto di Tv Talk per discettare della sua (fallimentare) edizione di Domenica In. In un clima disteso, la signora del dì festivo del servizio pubblico ha lamentato l’accanimento quasi inspiegabile nei suoi confronti. Ebbene, la spiegazione gliela diamo noi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




7
ottobre

TV TALK RIPARTE CON MENTANA, SEMPRINI E ARISA

Tv Talk

Una veste grafica totalmente rinnovata e una maggiore interazione con i social grazie alle ‘Dirette’ infrasettimanali, ma struttura sostanzialmente invariata per TvTalk, il programma di approfondimento di Rai 3, che intrattiene i telespettatori dal 2001. Domani, sabato 8 ottobre, alle 15.00 inizierà la nuova stagione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes


6
settembre

MASSIMO BERNARDINI STRIGLIA TV TALK: “PILOTARE LE OPINIONI NON È NOSTRO STILE”. IL CONDUTTORE IN DIFESA DI ELEONORA DANIELE

Bernardini vs TvTalk

Bernardini vs TvTalk

Massimo Bernardini bacchetta pubblicamente TvTalk, il programma da lui stesso condotto. Nella giornata in cui i principali programmi tv hanno riaperto i battenti, il conduttore del magazine televisivo di Rai3 ha rimproverato alla propria trasmissione una caduta di stile commessa su Twitter nei confronti di Eleonora Daniele. Sul profilo social del programma si invitata infatti il pubblico ad esporre le proprie “perplessità” su Storie Vere (il talk di Rai1 affidato alla conduttrice padovana): una iniziativa che ha fatto infuriare Bernardini.





3
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (25/04-1/05/2016). PROMOSSI TOP GEAR E BROOKLYN NINE-NINE, BOCCIATO IL CONCERTONE

Top Gear

Promossi

9 a Top Gear. Il progetto era ambizioso e non facile, e sebbene ci sia ancora qualcosa da migliorare in vista di una possibile seconda edizione, la missione può dirsi riuscita. Dal punto di vista degli ascolti, non parliamo di numeri roboanti, complice una serata impervia per un show al maschile. Peccato anche per il fatto che Sky non abbia fatto ‘rumore’ con le spettacolari prove che hanno acceso il programma. Menzione speciale per Guido Meda, ha funzionato la scommessa Davide Valsecchi, meno Joe Bastianich.


3
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (25-31/05/2015). PROMOSSI CONTI E DE FILIPPI, BOCCIATI LO SHOW DI AL BANO E ROMINA, LE DIMISSIONI DI MENTANA

Antonio Ricci e Joe Bastianich

Promossi

10 ai personaggi dell’anno – per il Premio Tv 2015 - Carlo Conti e Maria De Filippi. Il conduttore toscano e la prima donna di Canale 5 hanno dominato la stagione e conquistato meritatamente l’ambito traliccio.

9 a Stanotte al Museo Egizio. La divulgazione di Alberto Angela sbarca in prime time su Rai1 e ottiene ascolti superiori a tanti progetti di intrattenimento schierati dalla prima rete.

8 a Fabio Curto. Il giovane calabrese si aggiudica meritatamente la terza edizione di The Voice. Riuscirà a ritagliarsi uno spazio nel mercato della discografia?

7 alla prontezza di Antonio Ricci nel rispondere a Joe Bastianich che lo punzecchia nel corso del Premio Tv. Quando il ristoratore lo invita a pelare una patata (“Perché a volte nella vita non bisogna parlare, ma bisogna anche pelare le patate”), il patron di Striscia non si fa intimorire: “E’ giusto pelare le patate, visto che noi vi abbiamo pelato per bene”.

6 a La Vita In Diretta. Marco Liorni e Cristina Parodi portano a termine una stagione che li ha visti garbati padroni di casa del contenitore di Rai1. Rispetto all’infausta annata passata, tuttavia gli ascolti non sono cresciuti di molto, a fronte di un’impaginazione più favorevole e di un’annata dal punto di vista della cronaca più interessante (non è un caso che anche gli ascolti di Pomeriggio Cinque siano aumentati e che la distanza tra Rai1 e Canale 5 sia rimasta pressoché inalterata).

Bocciati





5
maggio

LUCA BIZZARRI: CREDO CHE LA SECONDA EDIZIONE DI GIASS SI FARA’!

Luca e Paolo

Si sa che, se errare è umano, perseverare è diabolico. I diavoli in questione sarebbero Luca e Paolo, che ospiti di TV talk, lo show magazine di attualità televisiva condotto da Massimo Bernardini, hanno parlato di una possibile seconda edizione di Giass. I due comici genovesi, ufficialmente nel salotto di Rai3 per presentare la loro ultima fatica cinematografica, non hanno potuto evitare il dibattito sul clamoroso flop del programma satirico di Canale 5, che li ha visti impegnati nelle vesti di conduttori. Si sono detti molto orgogliosi dell’incontro avvenuto fra Antonio Ricci e i loro gruppi di lavoro, e fieri del risultato ottenuto!

A proposito degli evidenti errori presenti nel format, il duo comico si è difeso parlando di fantomatici cambiamenti migliorativi che sarebbero avvenuti in corso d’opera e sottolineando le difficoltà dell’accordare persone con idee diverse.

“Quando si inizia un programma, si fanno degli errori. Servirebbe il tempo a chi l’ha mandato in onda per capire dove cambiare. Dalla prima puntata alla quinta, sono cambiate un sacco di cose. Quelle che potevamo cambiare. Noi dobbiamo relazionarci con l’azienda. Le cose che facciamo hanno capi-progetto forti e che stimiamo. C’è un incontro tra tante teste. E’ normale che ci siano cose che possano piacerci di più e altre che possano piacerci di meno…”

Luca Bizzarri: gli errori? miglioreremo nella seconda edizione di Giass


18
febbraio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (10-16/02/2014). PROMOSSI BEPPE FIORELLO E FRANCESCO FACCHINETTI, BOCCIATI TREDICESIMO APOSTOLO E IL PECCATO E LA VERGOGNA

c'è posta per te gay

C'è posta per te

Promossi

9 a Beppe Fiorello. Il fratello di Rosario e Catena non ne sbaglia una. Anche L’Oro di Scampia, tv movie che lo vedeva protagonista, ha sbancato l’auditel raccogliendo oltre 6 milioni di spettatori.

8 alla storia gay raccontata a C’è Posta Per te. Non siamo tra coloro che sono a favore delle minoranze e delle pari opportunità a tutti i costi, ma era giusto ed auspicabile che il people show di Maria De Filippi, tra le tante storie narrate, accogliesse anche quella di un amore gay. Astuta la scelta di usare come “veicolo” un personaggio dalla chiara e indiscussa fama, quale Laura Pausini.

7 a Francesco Facchinetti. A sorpresa l’ex padrone di casa di X Factor è tornato a cantare. Sua è l’orecchiabile sigla di Braccialetti Rossi “Conta”. Una piccola soddisfazione dopo le sfortunate vicende televisive che l’hanno visto coinvolto.

6 a Le invasioni Barbariche. Ospiti da dieci e lode, buoni ascolti, eppure il programma non riesce a lasciare il segno come succedeva un tempo. Il problema, forse, è che Daria Bignardi tenta in un certo qual modo di far saltare gli schemi puntando sulla chiacchierata a scapito delle domande. Peccato che per creare l’atmosfera colloquiale servano simpatia ed empatia, qualità che la giornalista fatica a mostrare in video.


7
ottobre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (30/09-6/10/2013). PROMOSSI PIVETTI E AMOROSO, BOCCIATI COWELL SU X FACTOR E TV TALK

Belen Rodriguez

Belen Rodriguez a Verissimo

Promossi

9 a Veronica Pivetti. I suoi punti di forza sono ironia e credibilità; la prof di Rai1 è una delle attrici più brave e amate del panorama nostrano. Non sorprende, dunque, che alla quinta stagione Provaci ancora Prof raccolga ancora consensi.

8 a Alessandra Amoroso. Amore puro esordisce al primo posto della hit parade proprio come avevano fatto i tre precedenti dischi di inediti della salentina lanciata da un talent show. Non era mai successo che un artista debuttasse al primo posto con i suoi primi quattro lavori in studio (altre info qui).

7 al ritorno de L’Ispettore Coliandro (per maggiori clicca info qui). Decisione tardiva, che potrebbe danneggiare il buon esito dell’operazione, ma che comunque è da apprezzare considerate le caratteristiche del prodotto, alla frontiera per innovazione e capacità distintive.

6 al finale di True Blood 6. D’accordo, c’è stato un colpo di scena e scopriremo solo nell’ultima stagione se il vampiro Eric è sopravvissuto. Peccato che, come spesso è accaduto nella saga di Sookie Stackhouse, alcune vicende siano proseguite lente per poi subire un’accelerazione al momento della conclusione.