4
agosto

A TU PER TU CON… GIUSY FERRERI

Giusy Ferreri @ Davide Maggio .it

Conosce molto bene il nostro blog, ringrazia gli affezionati visitatori per il sostegno e confessa di essersi divertita a leggere alcuni post impertinenti che, qualche tempo fa, l’hanno vista protagonista delle pagine di davidemaggio.it . Lei è Giusy Ferreri, l’indiscusso personaggio del momento. Colei che, contro ogni pronostico, è riuscita a smentire quel concetto che voleva i talent show musicali come inefficaci passaggi obbligati per emergenti con l’affannoso obiettivo di vendere qualche copia in più.

Invece, prima la vetta nella Top Digital Download poi le strabilianti vendite del suo primo EP che porta lo stesso nome del tormentone estivo “Non ti scordar mai di me”, hanno già conferito alla Ferreri buona fiducia da parte degli addetti ai lavori e l’incondizionata stima di un sempre più folto numero di fans.

“Giusy, quali le ragioni del tuo successo?”, le chiediamo con la consapevolezza di porgerle una domanda di rito, giusto per rompere il ghiaccio per capire chi abbiamo davanti. Ride quasi imbarazzata e si stringe nella sua minuta corporatura valorizzata da un bustino fucsia ed una eccentrica gonna nera. Poi, improvvisamente vulcanica, si lascia andare e racconta: “In realtà mi considero molto fortunata perché, inutile negarlo, il successo di Amy Winehouse mi ha fatto gioco e visto che alcuni suoi brani sono nelle mie corde in qualche modo qualcuno ci ha paragonate. Ma sono convinta del fatto che ciò che ci accomuna si riduce unicamente a questo”.

Continua a leggere l’intervista e scarica l’autografo per i lettori di DM:

Seconda classificata ad “X-factor”, in tanti ti considerano la vera vincitrice che, nelle dovute proporzioni, è stata in grado di bissare almeno in patria lo stesso effetto ottenuto da Leona Lewis, prima classificata alla stessa trasmissione televisiva, in Inghilterra. Inoltre lo stesso direttore di Rai Due, Antonio Marano, ritiene il tuo successo uno dei motivi per i quali continuare a puntare su una trasmissione che, in termini d’ascolto, non ha certo brillato. E’ prevista una tua partecipazione, ovviamente non in qualità di concorrente, nella prossima edizione di “X-Factor”?

Proprio in questi giorni sono stata contattata dalla produzione della trasmissione che mi ha invitato a prendere parte ad una puntata. Con ogni probabilità alcuni di noi interverranno alla prima per passare il testimone ai nuovi”;

Magari potrebbe proprio rappresentare la giusta occasione per promuovere la “prova del nove” della tua carriera, quel tanto atteso primo album che almeno sulla carta si preannuncia come l’ideale proseguimento del fortunatissimo extended play attualmente ancorato alla vetta delle classifiche di vendita.

Vedremo, intanto posso dirti che la gestazione dell’album prosegue senza intoppi e che sicuramente sarà nei negozi dal prossimo ottobre. Proprio come indicato sulla copertina del mini album.

Sembra che giochi continuamente con la musica, un personale approccio o una precisa tecnica che tuttavia va a discostarsi con il precedente singolo, “Il party”, passato quasi del tutto inosservato?

In realtà in entrambi i casi sono sempre stata me stessa e canto le canzoni, dalle mie alle cover, nella maniera che mi viene più naturale.

E pensare che il tormentone della corrente estate, “Non ti scordar mai di me”, non era proprio quello che avevi in mente per la finalissima di “X Factor”, mentre invece…

Invece mi ha portato davvero tanta fortuna nonostante per l’ultima puntata avessi proposto alcuni pezzi miei. Però la produzione dello show mi ha comunicato che in quelle ore era arrivata una proposta tutta per me addirittura da Tiziano Ferro e Roberto Casalino che, basandosi sul repertorio da me presentato nel corso delle puntate, mi ha confezionato un brano su misura.

Una collaborazione destinata a non rimanere un episodio isolato.

Certamente, nell’album in uscita potrò continuare a contare su di loro.

E la Giusy cantautrice?

Ci sarà spazio ovviamente anche per lei nel mio primo lavoro, anzi posso anticiparti che sicuramente verranno incluse quattro canzoni scritte da me.

Non mi resta che augurarti il tradizionale “in bocca al lupo” per gli imminenti progetti.

Crepi e aggiungo un saluto speciale ai visitatori di questo blog. Tanti baci e grazie da Giusy Ferreri.

Giusy Ferreri durante il concerto di Mola di Bari del 3 agosto 2008 [clicca per ingrandire]     Giusy Ferreri @ Davide Maggio .it

[clicca sulle immagini per ingrandirle]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


A TU PER TU CON... GIUSY FERRERI
GIUSY FERRERI A DM TV: SANREMO SACRIFICA I GIOVANI, I TALENT NO!


Giusy Ferreri
BOOM! Amici 17: Giusy Ferreri e Paola Turci nuove professoresse di canto


Lorenzo Patanè
Lorenzo Patanè a DM: «Robert tornerà ancora a Tempesta d’Amore»


Flavio Insinna
Flavio Insinna: «Ho una persona potentissima contro di me». «Non ho problemi a chiudere per sempre con la tv»

1 Commento dei lettori »

1. Noumeno1978 ha scritto:

4 agosto 2008 alle 15:08

Davide perché non fai anche una bella intervista a Marco Carta? Sottolineo anche che con lultima settimana, ha vinto il disco di platino.



2. Martina Pennisi ha scritto:

4 agosto 2008 alle 15:15

grandissima giusy. ci voleva una voce come la sua per dare una scossa alla discografia italiana. in bocca al lupo per il futuro



3. Vito ha scritto:

4 agosto 2008 alle 16:42

molto bravaaa bella intervista



4. luca2004 ha scritto:

4 agosto 2008 alle 18:52

Grazie davide per questa bella intervista a Giusy ferreri è Bravissima è il suo successo e meritato!! lho sempre detto che sei il miglior Blog!!!!! con questa intervista ci hai dato delle belle news!



5. lapo ha scritto:

4 agosto 2008 alle 19:33

bella intervista…se non ci si stanca prima a leggere le domande tanto sono lunghe…



6. Tommaso Martinelli ha scritto:

4 agosto 2008 alle 20:49

@Lapo…caro Lapo, talvolta le domande sono lunghe per arrivare veramente al dunque e, soprattutto, per creare quelleffetto “”chiacchierata”" che porta lartista a sentirsi coinvolto e di conseguenza a “”sbottonarsi”". Ti posso garantire che se quella sera



7. Mauro ha scritto:

4 agosto 2008 alle 21:51

Sono ultracontento x il successo strameritato di Giusy Ferreri…e lei il tormentone di quest estate..dalle mie parti si sente sempre la sua Non Ti Scordar Mai di Me e oltretutto io facendo animazione in uno stabilimetno balnerare a Silvi Marina(TE)non faccio altro che metterla tutti i giorni in spiaggia…pensa che la gente viene a chiedermi notizie sull interprete e il titolo…e io le do molto volentieri e non vedo lora che esca il suo primo album di inediti.



8. lapo ha scritto:

5 agosto 2008 alle 09:17

@Tommaso MArtinelli Dici di essere un giornalista, bene, dovresti sapere che una delle prime regole è porre domande concise e che vanno subito al dunque. E lintervistato che deve parlare, non lintervistatore…



9. Tommaso Martinelli ha scritto:

5 agosto 2008 alle 10:11

@Lapo: ognuno ha il suo stile e sulla base dei miei studi ed esperienze non mi risulta lontanamente che una delle prime regole di unintervista sia quella di formulare domande brevi….mai sentito parlare di interviste discorsive, no vero? ;-) Generalmen



10. Maristella ha scritto:

5 agosto 2008 alle 10:40

Grande Giusyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy finalmente in classifica ci va pure il talento. Intanto questa intervista è diversa e finora una delle migliori tra quelle che ho letto visto che alla cantante fanno sempre le stesse domande di cacchio tipo in che rapporti sei rimasta con gli altri concorrenti e con chi sogna di duettare. bella intervista bravo Davide



11. Bwaaa ha scritto:

5 agosto 2008 alle 11:07

Si Davide, intervista pure Marco Carta che abbiam bisogno di un lassativo. W Giusy. W il talento vero. I bei visini alle 15enni.fuori da questo blog.



12. Davide Maggio ha scritto:

5 agosto 2008 alle 12:40

Vedremo cosa fare con Marco Carta :-) E comunque complimentatevi con Tommaso perchè è stato lui a raggiungerla per lintervista mentre io ero a mangiare come un dannato. Ah ah ah @ lapo: visto che ora non si commentano più i contenuti ma addirittura ci si permette di criticare lo stile e le tecniche giornalistiche, posso sapere che titolo tu abbia?



13. lapo ha scritto:

5 agosto 2008 alle 14:57

@davidemaggio E forse vietato commentare lo stile e le “”tecniche”" giornalistiche? Può essere o non essere daccordo, ma non può rifiutare una critica a priori solo perché giudicata “”fuori tema”". Frasi come “”addirittura ci si permette di criticare lo



14. lapo ha scritto:

5 agosto 2008 alle 15:00

Leggo solo ora questo commento Generalmente accetto le critiche, quando costruttive. La tua non lo è e ti risparmio dal conoscere che fine far . Buona giornata. ____________________________________________________________ beh, che dire lo stile ora mi è chiaro. Ed è questo che fa emergere studi ed esperienze. Quando si dice: il discepolo supera il maestro.



15. Davide Maggio ha scritto:

5 agosto 2008 alle 15:05

@ lapo : io sono abituato a parlare quando ho competenze per farlo e siccome ti sei rivolto ad un praticante giornalista professionista (non stiamo parlando di pubblicisti) ti ho chiesto che titolo tu abbia per vedere se puoi permetterti una critica del genere. Ma probabilmente a domanda rispondi con domanda e non con una risposta. In relazione alla testata o meno, non credo siano questioni che ti riguardino. Ognuno fa le scelte che ritiene opportune.



16. Tommaso Martinelli ha scritto:

5 agosto 2008 alle 15:19

@Lapo… Non dirmi cos, sennò mi monto la testa e apro un blog tutto mio considerato che in cos poco tempo avrei gi raggiunto e superato una delle realt emergenti in fatto di critica, imparzialit ed anteprima per quanto concerne il panorama tel



17. luca2004 ha scritto:

5 agosto 2008 alle 16:29

allora comlimenti a Tommaso per lntervista alla grandissima Giusy, sicuramente contineuremo a sentir parlare di lei, ora mai piace sempre più è nata una nuova stella! grazie ancora per Lintervista!



18. luca2004 ha scritto:

5 agosto 2008 alle 16:33

opss volevo dire complimenti



19. lapo ha scritto:

5 agosto 2008 alle 19:36

considerato che in cos poco tempo avrei gi raggiunto e superato una delle realt emergenti in fatto di critica, imparzialit ed anteprima per quanto concerne il panorama televisivo, spesso seguito anche da chi non ha tutte le rotelle al proprio posto. Ogni riferimento a chi, da improbabile replicante, sceglie il suo nick ispirandosi al rampollo della Fiat è puramente casuale;-) ______________________________________________________________ Tommaso Martinelli credo tu abbia preso un abbaglio. Non capisco a cosa o a chi tu ti riferisca parlando di realt “”emergenti”", di “”blog”" di “”critica”" o di “”imparzialit “”. Detto questo, io le rotelle le ho tutte al posto giusto, tranquillo e scelgo il nick che mi pare, del resto, “”ognuno fa le scelte che ritiene opportune”".



20. Tommaso Martinelli ha scritto:

7 agosto 2008 alle 07:05

@Lapo: Avrei preso un abbaglio per averti esposto delle mie considerazioni inerenti ad un collega? Mi sa che qualche rotella, invece, ti si sar inceppata;-) Generalmente non sono cos sarcastico ma qualcosa mi porta a non credere troppo nella “”genuinit



21. lapo ha scritto:

7 agosto 2008 alle 10:30

Senti Tommaso, non cosa pensi e non so assolutamente cosa ti porti a pensare che io possa essere qualcuno di tua conoscenza (mi sembra di intuire che sia questo il punto, ma forse veramente mi si è inceppata qualche rotella), un collega, o che abbia qualche interesse particolare nel criticare un tuo modo di scrivere che mi sembra oltretutto di aver apprezzato. Tutto è nato da una considerazione relativamente alla domanda : Seconda classificata ad “X-factor”, in tanti ti considerano la vera vincitrice che, nelle dovute proporzioni, è stata in grado di bissare almeno in patria lo stesso effetto ottenuto da Leona Lewis, prima classificata alla stessa trasmissione televisiva, in Inghilterra. Inoltre lo stesso direttore di Rai Due, Antonio Marano, ritiene il tuo successo uno dei motivi per i quali continuare a puntare su una trasmissione che, in termini d’ascolto, non ha certo brillato. E’ prevista una tua partecipazione, ovviamente non in qualit di concorrente, nella prossima edizione di “X-Factor



22. lapo ha scritto:

7 agosto 2008 alle 10:35

APPRENDISTA…no volevo scrivere praticante giornalista professionista



23. Gerardo Larosa ha scritto:

7 agosto 2008 alle 11:35

Non mi sembra che lintervista sia lunga e noiosa, anzi poteva creare più spunti ma, visto che dopo i concerti gli artisti vanno sempre di fretta, è stato fatto un buon lavoro. Riferendomi a Lapo: tutti parlano dellintervistatore ma nessuno dellintervistato. A volte, lintervistato è annoiato, poco preparato, non sempre è un genio in italiano o è semplicemente timido. Puoi cercare di coinvolgerlo, ma se lui decide che non è giornata, puoi anche fare i salti mortali e non otterrai il meglio. Stiamo parlando di interviste veloci, fatte per strada. Poi, nel realizzare interviste, seduti comodamente sul divano con una tazza fumante di tè, si hanno sicuramente più vantaggi.



24. Davide Maggio ha scritto:

7 agosto 2008 alle 12:55

Credo che la querelle sia durata sin troppo, quanto meno per i miei gusti. Ora si torna a parlare di Giusy. Qualunque commento OT sar cestinato.



[...] iniziati, sulle note del tormentone estivo “Non ti scordar mai di me”, targato Giusy Ferreri (leggi l’intervista rilasciata a DM), gli spot che pubblicizzano le audizioni per la seconda edizione di XFactor [Per chi fosse [...]



26. Richard ha scritto:

19 agosto 2008 alle 14:50

Commento solo ora, però voglio fare i complimenti a Giusy! Davvero una combinazione perfetta! La canzone è confezionata su di te magistralmente e molto orecchiabile(Bravi gli autori :) ). Oltretutto la tua voce è davvero particolare, ammetto che la cos ami ha davvero stupito. Aspetto la prova del nove, come dice Tommaso! Comunque questa rivelazione mi ha fatto un pò ricredere sui Talent Show, almeno questa volta siamo riusciti a trovare un personaggio degno della ribalta! Starò più attento alla seconda edizione, penso che Giusy habbia preparato la strada per un programma da Odiens! Saranno allaltezza i loro eredi? Concludo con un, Vai avanti cos Giusy ce ci dai belle emozioni! :)



27. Andrea ha scritto:

20 agosto 2008 alle 11:57

Un “”grande Paese”" che si infiamma per una canzone scontata e demenziale cantata da una voce che mette ansia ai “”mens sana”" non può che compiangersi e non lamentarsi di niente! siamo alla frutta, diamo vita a fenomeni che in altri “”grandi Paesi”" non solo passerebbero inosservati, ma non sarebbero nemmeno presi in considerazione, a meno che non siano i soliti italiani a idolatrarli, come al solito.. Meditate gente, meditate…



28. Addy Li ha scritto:

27 agosto 2008 alle 09:38

a me non sembra tutto questo talento …. se per talento intendete cantare con un cappio al collo allora ok … in ogni caso durer il tempo di una stagione lanno prossimo di questi tempi sar gi caduta nel dimenticatoio e tutti diranno: “”giuysi ferreri? ferrero? ah si quella delle brioches!”" …. la canzone si, carina, ma gi se la senti un paio di volte di seguito inizia a stufare… a voler infierire (come è ormai mia consuetudine :) ) non è neanche originale, poichè sembra una copia italiana di anastacia e/o della winehouse… ciao giusy, goditela finchè dura ;)



[...] Lei, pupilla della Sony e seconda classificata del talent-show di Raidue, riproporr luned 8 settembre il suo brano, scritto da Tiziano Ferro che sta collaborando anche alla stesura del suo primo album di inediti (come ha dichiarato a DM in questa intervista). [...]



30. mat ha scritto:

1 novembre 2008 alle 16:45

giusy è forte..la prime volta che ho sentito novembre pensavo fosse cantata da un gay, avrebbe sconvolto le classifiche di tutto il mondo. Ho scoperto con piacere che si tratta di una gran donna che ha la giusta dose di mascolinit . Giusy hai bisogno di un sassofonista? Sono io. Timbro, sofferenza, egoismo, durezza, flessibilit , arroganza, storia, dolcezza e forza. Sesso in musica. ciao



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.