In evidenza


25
marzo

Permettete? L’Alberto Sordi della fiction non è da buttar via

Alberto Paradossi e Edoardo Pesce

Alberto Paradossi e Edoardo Pesce

Nata sotto una cattiva stella. Ieri sera la fiction su Alberto Sordi ha ottenuto un riscontro tiepido (15.1% di share con 4.226.000 spettatori), ma forse perfino troppo alto, se si considera la solenne bocciatura ricevuta prima ancora della messa in onda, nonché le polemiche che l’hanno accompagnata. Nulla da eccepire sulle recriminazioni dei familiari, che non hanno ritrovato il loro caro nella messa in scena, né sulla delusione di chi forse si aspettava un documentario e non ha accettato le “licenze poetiche” che hanno condotto gli sceneggiatori a distaccarsi in qualche punto dalla realtà. Ma Permette? Alberto Sordi è stato un racconto piacevole, con più di un pregio, che gli va riconosciuto.




25
marzo

Pagelle TV della Settimana (16-22/03/2020). Promossi Montalbano e Volpe. Bocciati Viva Raiplay e Palombelli

fiorello viva raiplay

Viva Raiplay

Promossi

9 a Il Commissario Montalbano. Nell’anno più duro per la produzione, caratterizzato dalle morti di Andrea Camilleri e Alberto Sironi, e in tempi di incertezza per la Nazione, la fiction ormai storica assolve anche stavolta ai suoi doveri regalando al pubblico un prodotto curato, di qualità e rassicurante.





24
marzo

Olimpiadi di Tokyo rinviate al 2021

Tokio 2020

Tokio 2020

La pandemia da Coronavirus non risparmia nessuno, nemmeno le Olimpiadi di Tokyo. Il Comitato Olimpico Internazionale ha infatti annunciato che la 32° edizione dei Giochi è ufficialmente rinviata all’estate 2021.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


24
marzo

Striscia la Notizia: «Lo sport di Barbara Palombelli è il lancio della minchiata». La conduttrice denuncerà anche Antonio Ricci?

Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Incredibile. Abbiamo capito tutti male, anche Striscia la Notizia. Nell’ultima puntata del Tg satirico di Antonio Ricci, l’ipotesi di Barbara Palombelli secondo la quale il Coronavirus avrebbe avuto maggiore diffusione al nord rispetto al sud perchè i settentrionali sarebbero “persone più ligie, che vanno tutte a lavorare“, è stata oggetto di una solenne canzonatura. In un servizio dedicato ai nuovi “sport” nati in questo periodo di quarantena, Striscia ha preso in giro la Palombelli senza tante smancerie, non potendo fare altro che biasimare quell’esternazione fuori luogo.





23
marzo

Live – Non è la D’Urso: Paolo Brosio si addormenta in diretta – Video

d'urso brosio

Barbara D'Urso e Paolo Brosio

‘S’è fatta ‘na certa’. E’ quello che avrà pensato probabilmente Paolo Brosio ieri sera, quando – durante la puntata di Live – Non è la D’Ursosi è addormentato in diretta. Il giornalista è stato ospite della trasmissione per affrontare il tema Coronavirus e per contestare la scelta del Governo di aver chiuso le chiese. Di rientro da una pausa pubblicitaria, la D’Urso si collega via Skype con lui, intervenuto già precedentemente. La scena che appare sul videowall, in questo caso, è surreale.


21
marzo

Stasera ‘Padania’, altro che Stasera Italia: Barbara Palombelli dà sfogo a pregiudizi sui meridionali

Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Oggi è iniziata la primavera, ma cambia poco, perchè la vita di molti italiani è in stand-by. E’ ferma dal 9 marzo 2020, da quando il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha chiesto agli italiani di restare a casa, per evitare l’ulteriore diffusione del Coronavirus che, ad oggi, ha ucciso oltre quattromila persone. Agli italiani è stato chiesto di restare uniti, di tutelare la propria vita e quella dei più deboli, per agevolare il lavoro di chi, invece, è costretto ad uscire per forza, come medici e infermieri che ogni giorno rischiano in prima persona. E l’Italia ha risposto. Non tutta, perchè c’è ancora chi esce di casa senza necessità, costringendoci molto probabilmente ad una quarantena più lunga del previsto, ma gran parte sì, da nord a sud. Mai come questa volta gli italiani sono tutti sulla stessa barca, sono una cosa sola, le scelte di uno si riversano in qualche modo su tutti. Ma, perfino adesso, c’è chi usa il mezzo televisivo per fare differenze, per puntare il dito e, soprattutto, per diffondere pregiudizi e preconcetti che mai come adesso sono del tutto fuori luogo.


21
marzo

Musica che Unisce: Rai 1 ‘combatte’ il Coronavirus con un inedito show narrato da Vincenzo Mollica

Musica che Unisce

Musica che Unisce

Rai 1 ha deciso di promuovere una raccolta fondi interamente destinata alla Protezione Civile, impegnata quotidianamente contro il Coronavirus, con uno show inedito e alternativo, frutto delle misure restrittive da rispettare in questo periodo. Dopo i flash mob delle 18.00 che uniscono ogni giorno gli italiani, arriva Musica che Unisce, in diretta in prima serata martedì 31 marzo; uno spettacolo che non avrà interruzioni pubblicitarie, né studio e palco.