Le Pagelle della Settimana TV


22
settembre

Pagelle TV della Settimana (14-20/09/2020). Promossi gli Emmy e Ballando. Bocciati Vento e C’è Tempo Per

beppe convertini e anna falchi

Beppe Convertini e Anna Falchi

Promossi

9 agli Emmy Awards 2020. Se il Coronavirus ha stravolto il format, Oltreoceano si ingegnano riuscendo a creare una serata con più di uno spunto ammazza routine. Da segnalare la reunion delle donne di Friends, le vittorie della giovane Zendaya e della sitcom rivelazione Schitt’s Creek.




15
settembre

Pagelle TV della settimana (7-13/09/2020). Promossi Chiambretti e Techetechetè. Bocciati Palinsesti Mediaset e variazioni di Rai 1

Piero Chiambretti

Piero Chiambretti

Promossi

9 ai 10 anni di Real Time. Con il digitale terrestre è cambiato tutto ma, in fin dei conti, non è cambiato nulla (dal punto di vista dei contenuti). C’è stato solo un unico vero scossone dato dal canale 31 che ha fatto breccia proponendo un nuovo modello di televisione che non aveva conduttori ma influencer ante litteram, che non aveva bisogno né di studio né di diretta, che al copione preferiva la realtà. Il tutto modulato secondo un palinsesto che abbracciava nuove logiche rispetto a quelle della tv free. Ora, 10 anni dopo, se quella portata innovativa è chiaramente persa, e gli scivoloni sono stati diversi (alcuni inevitabili, altri meno), il canale saggiamente è tornato a guardarsi indietro preservando identità e capacità distintiva sul fronte real life entertainment. P.S.: che brutta la campagna social per i 10 anni!


9
giugno

Pagelle TV della Settimana (1-7/06/2020). Promossi Beautiful e Irama. Bocciati Myrta Merlino e Stash

Beautiful

Beautiful

Promossi

9 alla carriera per Beautiful. La soap opera a stelle e strisce ha festeggiato i 30 anni di messa in onda in Italia con una reunion organizzata da Verissimo. Il contenitore ha riunito i 4 storici membri del cast (Ronn Moss, Katherine Kelly Lang, Susan Flannery, John McCook), apparsi divertiti nel raccontare gli aneddoti di una vita trascorsa sul set. Peccato che non si sia pensato di (o non sia stato possibile) abbinare ai loro ricordi le immagini storiche della soap.





3
giugno

Pagelle TV della Settimana (25-31/05/2020). Promossi Focus e Random. Bocciato il caos nello sport Mediaset

caterina balivo

Caterina Balivo

Promossi

9 a Focus che ha dedicato il palinsesto al lancio dello Space X da Cape Canaveral. Un evento che profila molto bene il canale, non coperto altrove e che nella prima serata del sabato ha fatto volare in alto lo share al 3.7%.


27
maggio

Pagelle TV della Settimana (18-24/05/2020). Promossi L’Albero Azzurro e Skam. Bocciati Incorvaia e Ciavarro e Maurizio Battista

skam

Skam

Promossi

9 ai 30 anni dell’Albero Azzurro. Era il 21 maggio del 1990 quando sugli schermi Rai debuttavano l’uccello Dodò e i suoi amici, protagonisti di una trasmissione per bambini con un inconsueto approccio educativo e del fare. Oggi, seppur con alterne fortune, L’Albero Azzurro resiste su Rai YoYo vantando ancora forti capacità distintive.





19
maggio

Pagelle TV della Settimana (11-17/05/2020). Promossi Diodato e Fiorello. Bocciati Summertime e Clerici

Diodato

Diodato

Promossi

9 a Diodato. Privato della vetrina della gara, il cantautore tarantino ha potuto ugualmente “mettersi in luce” con il pubblico europeo regalando performance apprezzate, in particolar modo l’esecuzione di Fai Rumore in un’Arena di Verona riempita dal solo tricolore.


12
maggio

Pagelle TV della Settimana (4-10/05/2020). Promossi Porro e Jasmine Trinca. Bocciati David di Donatello e Povia

David di Donatello

David di Donatello

Promossi

9 a Nicola Porro. Il giornalista ha sconfitto il Coronavirus ed è tornato a tempo di record alla guida di Quarta Repubblica. Il talk del lunedì sera di Rete 4 sta registrando ascolti in netta crescita.


7
maggio

Pagelle TV della Settimana (27/04-3/05/2020). Promossi Homeland e gli Arteteca. Bocciati Prati e caso Botteri

Giovanna Botteri a Striscia

Promossi

9 a Homeland. Nove anni e otto stagioni dopo, è calato in America il sipario sulla serie spionistica. Nata come la storia di un militare sospettato di essere un traditore, col tempo si è addentrata nella politica estera statunitense raccontandone, con chiarezza ma senza essere banale, le contraddizioni e i punti critici. Sebbene la conclusione sia arrivata tardiva, gli sceneggiatori sono riusciti ad evitare il rischio, sempre incombente in questi casi, di snaturare il prodotto.