Agorà



12
dicembre

Agorà in diretta dalla tomba del Duce. Alessandra Mussolini infuriata: «Trasmissione provocatoria e violenta» – Video

Agorà, tomba del Duce

Eja Eja, Agorà! Alessandra Mussolini scatenata contro la trasmissione di Rai3 condotta da Serena Bortone, rea di aver violato (a suo giudizio) la tomba di famiglia a Predappio. Ieri mattina, un’inviata del talk show della terza rete si era recata con le telecamere nella cripta che ospita le spoglie del Duce e dei suoi congiunti per parlare di turismo nostalgico. Un gesto che ha fatto infuriare la nipote di Benito e deputata di Forza Italia. 




10
settembre

Rai3, debutta il nuovo daytime. Ad Agorà c’è Serena Bortone, Chi l’ha visto? anticipa, Quante Storie riparte con Sgarbi

Serena Bortone

L’impianto generale è confermato nella sua dimensione informativa, ma con qualche integrazione. Il nuovo daytime di Rai3 è pronto al debutto, che avverrà ufficialmente domani – lunedì 11 settembre – a partire dalle ore 8 del mattino. A quell’ora, sarà il rinnovato Agorà di Serena Bortone ad aprire le danze all’insegna del talk d’attualità. Poi via: il palinsesto del direttore di rete Stefano Coletta proseguirà con Mi manda RaiTre, Tutta salute e con la striscia quotidiana di Chi l’ha visto?. Quante Storie e Geo (al pomeriggio, dalle 16) si aggiungeranno all’offerta che entrerà a pieno regime nelle prossime settimane con l’inizio di Passato Presente con Paolo Mieli, prima del TGR delle 14. Ecco i dettagli della programmazione ai blocchi di partenza.


3
gennaio

RAI 3: IL TALK DEL MARTEDI A GERARDO GRECO E POI ALLA BERLINGUER

Gerardo Greco

È tempo di restyling a viale Mazzini. Il primo slot a “cambiare pelle” è il martedì sera di Rai 3, reduce dal flop di questo inizio di stagione. Chiuso Politics con tanto di dichiarazioni al vetriolo di Gianluca Semprini, dovrebbe essere Gerardo Greco, già stabilmente al timone dell’approfondimento mattutino di “Agorà”, a condurre il nuovo approfondimento in prima serata già dal 10 gennaio. A rivelarlo è l’Unità, che aggiunge dello slittamento dell’ipotesi Bianca Berlinguer, annunciata nel prime time di Rai3 a fine anno dal direttore generale Antonio Campo Dall’Orto. L’ex zarina del Tg3 dovrebbe raccogliere il testimone da Greco, promosso per sei puntate, al termine del Festival di Sanremo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





10
settembre

AGORÀ TORNA SU RAI 3 CON GERARDO GRECO. ECCO IL NUOVO STUDIO E LE NOVITA’ DELLA STAGIONE 2016/2017

Agorà Rai3, nuovo studio

La piazza politica del daytime di Rai3 riapre i battenti con i suoi dibattiti e le sue notizie. Da lunedì 12 settembre torna l’appuntamento quotidiano con Agorà, il talk show condotto da Gerardo Greco. Quest’anno il programma, in onda dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 8, si presenterà al pubblico con uno studio rinnovato (che vi mostriamo in anteprima nella foto d’apertura) e con una vera e propria newsroom, per gli aggiornamenti in tempo reale sull’attualità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


15
giugno

AGORA’: “VATTENE O TI UCCIDIAMO”. L’INVIATA MINACCIATA IN DIRETTA (VIDEO)

Agorà, minacce in diretta

Vattene o ti uccidiamo“. Minacce e tensione in diretta ad Agorà, su Rai3. Stamane un’inviata del programma, Sara Mariani, ha ricevuto gravi intimidazioni durante il collegamento dal quartiere romano di Tor Bella Monaca, dove ieri un’operazione di polizia ha portato all’arresto di 29 persone. La giornalista stava documentando la situazione davanti alle telecamere, quando è stata avvicinata da uno sconosciuto che l’ha costretta ad allontanarsi e ad interrompere le riprese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





26
novembre

BEPPE GRILLO: IL MOVIMENTO NON TORNA NEI TALK SHOW. MA IN TV SPUNTANO I DISSIDENTI

Beppe Grillo in tv

Il Movimento Cinque Stelle è di nuovo al bivio: dentro o fuori dalla tv. La partecipazione ai programmi d’approfondimento politico, da sempre osteggiata dal leader Beppe Grillo, ha diviso i pentastellati. Da una parte gli oltranzisti, fedeli al “diktat” che vieta loro ogni apparizione nei talk show, dall’altra i riformisti, convinti che – alla luce delle recenti disfatte elettorali Emilia Romagna e Calabria - sia necessario frequentare i salotti televisivi per rivolgersi al grande pubblico e recuperare consensi.

Il primo a sfidare l’embargo televisivo imposto da Grillo è stato il deputato dei Cinque Stelle Walter Rizzetti, apparso ieri ad Ominibus. Su La7, l’esponente pentastellato aveva auspicato un’autocritica all’interno del Movimento, innescando il cortocircuito. A prendere le distanze dalle sue dichiarazioni è stato lo stesso comico genovese in un post pubblicato sul suo blog e intitolato “Il M5S non ritorna nei talk show“. Categorico il messaggio: “Rizzetto non rappresenta la posizione del M5S, nè qualcuno gli ha dato questa responsabilità. Libero di dire la sua opinione e di partecipare ai talk, ma non a nome del M5S“.

In quelle stesse ore, però, molti sostenitori dei Cinque Stelle hanno condiviso la necessità – espressa da Rizzetti – di apparire in tv e così la frangia dei dissidenti si è allargata. Passando dalle parole ai fatti, stamane i deputati grillini Sebastiano BarbantiTancredi Turco, hanno preso parte ad Agorà, l’approfondimento di Rai3 condotto da Gerardo Greco, in collegamento da Piazza Montecitorio. Davanti alle telecamere, i due hanno contestato il divieto di partecipazione ai talk show, sconfessando la linea ufficiale del Movimento.


7
ottobre

AGORA’, SABINA GUZZANTI SBROCCA: GERARDO GRECO INCAPACE PAGATO COI NOSTRI SOLDI

Sabina Guzzanti

Altro che Trattativa. Sabina Guzzanti ha scelto la soluzione più drastica possibile, e stamattina ha abbandonato lo studio di Agorà polemizzando con il conduttore Gerardo Greco. “E’ un incapace” ha sbottato l’attrice, che si trovava in collegamento con il programma di Rai3 per promuovere il suo ultimo film, intitolato appunto La Trattativa. Dopo un primo intervento in diretta, in cui aveva dovuto controbattere ad alcune critiche rivolte alla sua pellicola, la comica romana ha abbandonato la trasmissione e si è sfogata su Twitter con la consueta pacatezza.

ha cinguettato Sabina, cercando e ottenendo l’appoggio da parte dei suoi sostenitori virtuali. L’attrice, che nelle ultime settimane ha fatto incetta di ospitate tv per promuovere il suo film, in seguito se l’è presa direttamente con il conduttore Gerardo Greco, forse reo di non aver steso un tappetino rosso all’attrice, come invece aveva fatto Michele Santoro a Servizio Pubblico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


3
ottobre

LAMPEDUSA: AGORA’ IN PRIME TIME PER RICORDARE IL NAUFRAGIO. POI UN DOCU FILM CON MARCO PAOLINI

Lampedusa, migranti

Il giorno del ricordo scuote le coscienze. Attraverso le immagini, i volti e le testimonianze, torna alla memoria il dramma avvenuto un anno fa al largo di Lampedusa, dove 366 migranti persero la vita a causa di un naufragio. Una tragedia umanitaria destinata ad entrare tristemente nella storia, di fronte alla quale anche Papa Francesco pronunciò parole commosse e severe. Nel doloroso anniversario, Rai3 dedicherà questa sera l’intero prime time di oggi al ricordo e alla riflessione su ciò che è accaduto, proponendo una serata-evento aperta da uno speciale di Agorà.

Naufragio Lampedusa: Agorà in prime time

Il programma d’approfondimento condotto da Gerardo Greco approderà eccezionalmente in prima serata per ricostruire la tragedia di Lampedusa ed aprire un confronto sulle problematiche d’attualità poste dal fenomeno delle migrazioni. Da una parte gli aspetti politici, dall’altra quelli umanitari, legati alla condizione di tanti esseri umani che lasciano i loro paesi di origine. In studio interverranno, tra gli altri, lo scrittore Erri De Luca e l’inviato de L’Espresso Fabrizio Gatti, che ha dedicato alcuni reportage ai viaggi della speranza intrapresi dai migranti. Durante la trasmissione sono previsti collegamenti con Lampedusa condotti dall’inviata Irene Benassi, che darà voce a ospiti e testimoni presenti sull’isola in occasione dell’anniversario della tragedia.

Come il peso dell’acqua: il film con Marco Paolini su Lampedusa

A seguire, Rai3 trasmetterà il film documento Come il peso dell’acqua, curato da Giuseppe Battiston, Stefano Liberti, Marco Paolini e Andrea Segre. Partendo dalla visione subacquea di un sommozzatore, il documentario proseguirà con la voce riflessiva di Giuseppe Battiston, chiuso in una stanza, unita al racconto di tre donne, Gladys, Nasreen e Semhar, e del loro difficile viaggio dal paese d’origine alle coste italiane. La narrazione seguirà tre filoni di racconto: la memoria del viaggio, l’attraversata del mare, la vita condotta oggi dalle tre donne.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,