TG/Informazione


21
febbraio

La7, blitz di Forza Nuova negli studi di diMartedì. Interviene Giovanni Floris – Video

diMartedì, blitz Forza Nuova

Blitz di Forza Nuova negli studi di diMartedì. Ieri sera, attorno alle 23.30, alcuni attivisti di estrema destra – circa una trentina – si sono presentati davanti ai cancelli degli studi della trasmissione con l’obiettivo di inscenare una protesta. Qualcuno è riuscito ad entrare nei locali di Via Tiburtina a Roma e a chiedere di poter partecipare alla trasmissione. A quel punto è intervenuto il conduttore Giovanni Floris.




16
febbraio

Quarto Grado, Sabrina Scampini ‘guerriera’ come Nadia Toffa: «Anche io ho avuto un tumore» – Video

Sabrina Scampini, Quarto Grado

Un’altra guerriera trova la forza di raccontare la propria battaglia contro la malattia. Dopo le testimonianze di Nadia Toffa e di Daria Bignardi, anche la giornalista Sabrina Scampini ha rivelato di aver avuto un tumore e di aver affrontato le necessarie terapie per sconfiggerlo. Lo ha fatto stasera a Quarto grado, su Rete4, incoraggiata proprio dal recente appello lanciato in tv dall’inviata de Le Iene. “So esattamente che cosa lei abbia vissuto” ha affermato la giornalista, iniziando così a raccontare il calvario vissuto nell’ultimo anno.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


1
febbraio

Var Condicio: nel preserale di La7 arriva il «moviolone» elettorale

Marco Fratini

Contro le mirabolanti promesse da campagna elettorale, il TgLa7 di Enrico Mentana attiva il «moviolone». Si intitola Var Condicio il nuovo spazio quotidiano d’approfondimento che la rete terzopolista trasmetterà da lunedì 5 febbraio alle 19.15, con l’obiettivo di passare al vaglio le dichiarazioni dei principali esponenti politici in vista del voto.





25
gennaio

Par condicio, l’Agcom richiama cinque Tg. Dura replica di Mentana: «Patetico, offensivo»

Enrico Mentana

Ce n’è per tutti. In piena campagna elettorale, e a poco più di un mese dal voto, l’Agcom ha rivolto richiami ai notiziari delle principali emittenti per il mancato rispetto della par condicio. In riferimento al periodo 15-21 gennaio, il Garante per le Comunicazioni ha espresso rimostranze per le rilevate disparità sul “tempo di parola” (fruito da un soggetto politico in voce diretta, senza mediazione giornalistica) e sul “tempo di notizia” (attribuito dai tg alle varie forze politiche per esprimere la loro posizione). Ma alcune testate hanno duramente contestato le doglianze dell’Authority.


23
gennaio

Otto e Mezzo, Milena Gabanelli: «Dataroom era pensato per la Rai. L’addio a Viale Mazzini? Non avevo scelta»

Milena Gabanelli, Otto e Mezzo

Misuratissima, precisa, obiettiva nei giudizi. Milena Gabanelli è apparsa ieri sera su La7 dimostrando – qualora ce ne fosse stato bisogno – di che pasta è fatta. Chissà che qualcuno in Rai non abbia meditato sull’autogol commesso con le sue dimissioni forzate da Viale Mazzini. Ospite a Otto e Mezzo, la giornalista ha presentato Dataroom, la nuova striscia di data journalism da lei stessa curata per Corriere.it (qui gli ascolti su La7). “A questo punto della mia carriera ho pensato che è quello il mondo che mi interessa” ha spiegato l’ex conduttrice di Report, che su La7 ha definito quella del servizio pubblico una “pagina chiusa. Almeno per ora.





20
gennaio

Par condicio, l’Agcom richiama Lilli Gruber per la puntata con De Benedetti. Lei si scusa: «Non succederà più»

Lilli Gruber, Carlo De Benedetti

Chiedo venia, non succederà più“. Lilli Gruber ha dovuto fare pubblica ammenda. A denti stretti, certo, ma non aveva alternativa. Ieri sera, in diretta su La7, la conduttrice di Otto e Mezzo ha porto le proprie scuse a seguito di un richiamo arrivatole dall’Agcom per violazione della par condicio. L’Autorità Garante, infatti, ha messo in evidenza una scorrettezza avvenuta mercoledì scorso durante l’ospitata di Carlo De Benedetti, il quale – contravvenendo alle norme sulla comunicazione pre elettorale – aveva espresso la propria intenzione di voto.


16
gennaio

Il terzo indizio: una docufiction sul caso Sarah Scazzi apre la nuova stagione – Foto dei protagonisti

Barbara De Rossi

L’omicidio di Sarah Scazzi diventa per la prima volta una docufiction. La vicenda della ragazzina di Avetrana trovata senza vita nell’ottobre 2010, ad un mese e mezzo dalla sua scomparsa, verrà ricostruita, con il contributo di attori e comparse, nella prima puntata della nuova stagione de Il terzo indizio, il programma di Rete4 condotto da Barbara De Rossi. A partire da stasera, la conduttrice introdurrà in prime time i filmati che ripercorreranno i più grandi casi di cronaca che hanno diviso l’opinione pubblica, a cominciare proprio dal giallo della ragazzina pugliese.


13
gennaio

Kronos, «il tempo della scelta»: cambiare o non cambiare canale?

Kronos, Annalisa Bruchi

Kronos è «il tempo della scelta»: cambio canale o resto? Il telespettatore se lo chiede da subito, legittimato da una comprensibile assuefazione da talk show. Il nuovo programma informativo del prime time di Rai2, del resto, desta una involontaria sensazione di deja-vu già dai primi minuti, nonostante l’originale impostazione. Lo sforzo innovativo ricercato dalla trasmissione, infatti, si scontra con una scarsa resa televisiva dei buoni propositi e con una conduzione non sempre all’altezza delle aspettative.