TG/Informazione


20
luglio

CNN+, nel 2022 arriva il servizio streaming della CNN. Ecco come sarà

Cnn+

La Cnn annuncia una storica svolta. Anzi, un’evoluzione. Nel 2022 l’emittente televisiva statunitense all-news lancerà un proprio servizio di contenuti in streaming: Cnn+. Si tratterà di una piattaforma parallela al network tv tradizionale, che non richiederà un abbonamento via cavo e che proporrà programmi originali, come annunciato dai vertici della prestigiosa testata a stelle e strisce.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes




19
luglio

Controcorrente: Veronica Gentili in prime time su Rete4 nei lunedì estivi

Veronica Gentili

Rete4 non rinuncia all’informazione in prime time nemmeno d’estate. Del resto le notizie non vanno in vacanza e, anzi, si susseguono di giorno in giorno rimbalzando dai palazzi della politica ai luoghi del green pass. Così, oltre all’ormai stabile appuntamento con Zona Bianca di Giuseppe Brindisi (al mercoledì), il canale diretto da Sebastiano Lombardi porterà in prima serata al lunedìControrrente“, un nuovo programma condotto da Veronica Gentili.


19
luglio

BOOM! Simona Branchetti nel mattino di Canale5 con un nuovo programma di informazione

Simona Branchetti

Un nuovo appuntamento nel mattino di Canale5 si accende in piena estate. DavideMaggio.it è in grado di anticipare che da lunedì prossimo, 26 luglio, sulla rete ammiraglia Mediaset debutterà un inedito esperimento condotto dalla giornalista del Tg5

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





17
luglio

I politici più presenti nei TG: Draghi e Mattarella primeggiano. Salvini supera di molto Berlusconi anche a Mediaset, exploit di Zan da Mentana – La classifica

Sergio Mattarella, Mario Draghi (foto - Quirinale)

Mario Draghi e i silenzi che parlano. Il paradosso mediatico sta nel fatto che l’attuale premier, con la sua sobrietà comunicativa fatta di dichiarazioni sporadiche ma ben assestate, riesca ad occupare costantemente l’attenzione dei tg. Lo stesso effetto lo ottiene Sergio Mattarella, che per ruolo istituzionale è altrettanto misurato nelle pubbliche comunicazioni. Nessun leader di partito, alle porte dell’estate, riesce a scavalcare l’inquilino di Palazzo Chigi e quello del Quirinale. Il dato emerge dalle recenti rilevazioni Agcom sul pluralismo politico in tv nel mese di giugno.


2
luglio

Dritto e Rovescio, l’endorsement di Salvini: «Grazie a Rete4 per questi programmi». Poi lo scontro tra Del Debbio e un pakistano in collegamento – Video

Dritto e Rovescio

Quelli bravi lo definirebbero un «endorsement». Un apprezzamento plateale nei confronti di qualcuno. Esattamente quello che ieri sera Matteo Salvini ha pronunciato in diretta tv in favore di Rete4 e dei suoi programmi d’informazione. Il leader della Lega, intervenendo nell’ultima puntata stagionale del talk show Dritto e Rovescio si è rivolto a con queste parole:





29
giugno

In Onda: non è cambiato un Fico

In Onda, La7

Per gli addetti ai lavori era la notizia del giorno. Per i comuni telespettatori – ancorati al Paese reale – chissà. La conferenza stampa con cui Giuseppe Conte ha parlato del proprio ruolo nei Cinquestelle e segnato uno strappo con Beppe Grillo ha tenuto banco ieri sera nella puntata d’esordio di In Onda. Il programma estivo di La7, condotto da David Parenzo e Concita De Gregorio, si è a tal punto appassionato alle beghe pentastellate da convocare come primo ed unico ospite il grillino Roberto Fico. Scelta opinabile.


26
giugno

Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi sul caso Denise: «Non si può diffidare l’informazione». Piera Maggio: «Andremo avanti nelle sedi opportune»

Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi

C’è patto di fiducia tra Quarto Grado e i telespettatori: la notizia prima di tutto“. I fatti al primo posto. Così ha motivato la scelta continuare ad affrontare il caso di all’interno del proprio programma, in onda su Rete4. La precisazione del giornalista è arrivata a seguito dello sfogo con cui Piera Maggio, madre della bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004, aveva diffidato la trasmissione Mediaset dal trattare nuovamente la vicenda di sua figlia.


25
giugno

Agorà, fiori dai colleghi per Luisella Costamagna. Lei fuori onda: «Li odio» – Video

Luisella Costamagna, Agorà

Grazie dei fior, ma “no, non lo sopporto!“. Gli omaggi florali non piacciono a . Lo si è capito stamane nell’ultima puntata stagionale di Agorà, conclusasi con i tradizionali ringraziamenti da fine anno scolastico e con una sorpresa che – tra sorrisi imbarazzati – non ha certo entusiasmato la conduttrice. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,