25
febbraio

WILMA DE ANGELIS A DM: “NON RIFARO’ PIU’ BAD ROMANCE. SENTIRMI DARE DELLA PORCONA MI HA FERITO TROPPO’.

Wilma de Angelis

E’ bastato un remake di Bad Romance di Lady Gaga per tornare a far breccia nel cuore dei telespettatori, che non le hanno mai risparmiato un sincero affetto. DM non poteva trascurare un piccolo fenomeno delle ultime settimane e ha colto l’occasione per parlare della ‘vita e delle opere’ di un personaggio cult della musica italiana, prestato con successo alla televisione. Abbiamo incontrato Wilma De Angelis a Sanremo, proprio nello stesso albergo che la ospitò 51 anni fa per la sua prima apparizione al Festival. Ci raggiunge con il suo compagno croato e ne approfittiamo subito per chiederle come mai, dopo 16 anni, non abbia pensato al matrimonio.

Mi sono impedita nella mia lunga vita il matrimonio. E’ una cosa che non ho mai preso in considerazione. Da ragazza, infatti, ci credevo troppo ma lo scopo della mia esistenza era affermarsi. Rispetto ad ora c’era un grande vantaggio: se riuscivi ad arrivare, non ti schiodavano più. E infatti, eccoci qua. Dopo 51 anni, sono ancora qui. Eravamo in pochi e lo spazio era uno solo, Rai 1. Se riuscivi a farti notare, era fatta.

Non possiamo non partire da un successo arrivato in maniera quasi inaspettata. Una tua personalissima versione di Bad Romance di Lady Gaga…

A me stupisce. Molto spesso mi chiedo per quale motivo la gente continui a seguirmi e mi voglia bene. E’ stato un episodio che ha scatenato questa voglia latente di confermarmi che ancora ci sono.

Forse i più giovani hanno apprezzato il tuo saperti avvicinare anche alle cose più moderne…

Può essere stato anche questo. Cerco di capire sempre cosa succede intorno a me. Ci sono per esempio dei miei coetanei che quando sentono parlare di computer dicono “per carità, mi spaventa”. Io invece ho la curiosità di conoscere ciò che mi circonda. Questa curiosità ha fatto si che mi informassi anche sul successo di Lady Gaga. Però mai e poi mai avrei pensato di fare ciò che ho fatto…

Com’è nato tutto?

Nel corso del programma di Paola Perego, dopo che avevo interpretato Uomini Soli e un altro pezzo di Laura Pausini, Anna Pettinelli – che è sempre un po’ provocatoria – disse che cantavo sempre canzoni melodiche e che le sarebbe piaciuto sentirmi cantare un pezzo di Lady Gaga. Paola ha colto la palla al balzo e il mercoledi successivo… Bad Romance! E’ stato un gioco.

E’ come se ti desse fastidio parlarne…

Un po’ si perché c’è una cosa che mi ha fatto molto soffrire. Guardando i commenti su Youtube, c’era un 70% di apprezzamenti, ma il restante 30% me ne diceva di tutti i colori. E siccome nella vita ce l’ho messa tutta per non essere mai sgradevole, ci sono rimasta male.

Ma c’è un episodio particolare ad averti infastidito?

Mi hanno dato della “vecchia pazza” o, ancora peggio, dopo il bis a Domenica In in cui ero accompagnata da alcuni ballerini, mi hanno dato della “porcona” (ridiamo, ndr). Ho sofferto davvero. Ecco perché amo e odio il computer.

Il non voler replicare questa esibizione è stato determinato da questi commenti?

Si. Ho bisogno di sentirmi a mio agio. In fondo, nonostante tutto, sono timida e anche un po’ complessata. Conta tantissimo, per me, il giudizio delle persone. E anche se la maggioranza è entusiasta, io tengo in considerazione i pochi che mi attaccano.

Lo sai che è comunque straordinario che tu segua con attenzione il web?

La mia passione per il computer è autentica. Tutte le mattine controllo la posta, rispondendo a tutti i fan che mi scrivono. Io sono disponibile con gli altri perché gli altri lo sono stati con me. Ma controllo anche il conto corrente e tengo sotto controllo tutta la mia contabilità. E’ un mondo meraviglioso, anche se ha alcuni lati negativi.

Come si contestava qualche anno fa?

Non c’erano contestazioni. C’è sempre stato affetto dal pubblico nei miei confronti, forse perché non ho mai amato le provocazioni. Quanto mi sarebbe piaciuto essere Gianna Nannini o, per essere proprio al top, Madonna. Ricordo solo che un pomeriggio, nel corso di una manifestazione a Milano, Beppe Grillo quando seppe che avrei dovuto cantare anche io esclamò: “Oh madonna santa, dove sono andati a pescarla!”. Dopo aver cantato, però, venne a scusarsi dicendo che aveva di me un’idea sbagliata.

Il pubblico è cambiato?

Secondo me è cambiata la vita, è cambiato il mondo. Ormai c’è una voglia di contestare che noi abbiamo soffocato e adesso, invece, è esplosa. Nessuno, ai miei tempi, aveva il coraggio di urlare, anche se c’erano artisti che avrebbero dovuto essere riempiti di pomodori.

C’è mai stato un ammiratore fastidioso?

No. Diciamo che a volte può darti fastidio essere fermata per un autografo quando sei al cimitero a portare i fiori a tua mamma oppure quando sei in ospedale a curare una persona cara. Forse in quei frangenti, ti chiedi perché non capiscano la delicatezza della situazione. Per il resto non ho mai provato fastidio.

Che ne pensi dei talent show?

Ben vengano i talent show perché questi giovani che devono farsi strada non avevano più spazio. Tanto se non hanno niente da dire, si bruciano da soli. L’unica manifestazione era Sanremo ma rimane bloccata per pochi intimi.

Il tuo talent preferito?

Ho seguito molto più volentieri XFactor. Ad Amici forse sono un po’ troppi. Quando vedi una vetrina strapiena di cose belle, non ne noti nemmeno una. Se, invece, ce ne sono solo quattro e ce n’è una che ti piace, entri e la compri. Amici ci propone sempre troppi personaggi che poi purtroppo si bruciano, anche se hanno il grande vantaggio di avere la De Filippi alle spalle.

C’è un’artista che preferisci?

La Amoroso dev’essere stata molto appoggiata ma quando la sento non mi dà il brividino. La ascolto volentieri ma non mi fa impazzire. Invece aspetto Emma perché mi ha dato la sensazione di avere una grossa grinta.

Cosa aveva da dire Wilma De Angelis?

Senza volerlo, avevo più di un motivo per farmi notare. Innanzitutto una gavetta incredibile. Poi avevo una voce molto piacevole, ero intonata e si capivano le parole che cantavo. Avevo anche una faccetta simpatica.

Faccetta scelta anche da Fausto Brizzi per il film “Femmine contro Maschi”.

Quando è venuto a casa a propormi “Nonna Clara” sono stata ben felice di accettare di interpretare un’ottantenne cardiopatica così apprensiva. E sono contenta che abbiano detto che Nonna Clara, da personaggio secondario, è diventato un personaggio importante per questa produzione. Non so cosa sia successo, io credo in qualcosa al di sopra di noi.

Chiudiamo parlando di cucina. E’ una passione vera quella per la cucina?

No, non era una passione vera. Era un modo per sopravvivere visto che noi che cantavamo in quegli anni eravamo stati emarginati. Per me era un momento molto molto nero, avevo perso anche mia mamma. Quando Paolo Limiti mi propose questa cosa, accettai con molta incoscienza. E’ iniziato tutto per gioco ed è andata avanti per 18 anni.

A casa chi cucina?

Io. Però non mi butto sui fornelli. Ingrasso se uno mi guarda due volte, non c’è niente da fare. Nemmeno digiunando perdo più un chilo.

Oggi ritorneresti ai fornelli in tv?

No. Oggi non lo rifarei.

Peccato. Ne abusano un po’ tutti.

In realtà oggi non conviene proprio lavorare. Paghi tutto in tasse. Io sono libera professionista, fatturo tutto e quando vai a fare i conti non ti rimane più niente.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Wilma De Angelis
INTERVISTA A WILMA DE ANGELIS. VENERDI SU DM


Wilma De Angelis 2
IL SUCCESSO SENZA CONFINI DI LADY WILMA (DE ANGELIS).


Tg4, Wilma De Angelis lavarsi
Mangia che ti passa: l’effetto parodistico delle notiziole in salsa pop del Tg4, condite da improbabili opinionisti


Flavio Insinna
Flavio Insinna: «Ho una persona potentissima contro di me». «Non ho problemi a chiudere per sempre con la tv»

18 Commenti dei lettori »

1. Luke ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 13:20

Mannaia Wilma come sei suscettibile.
Porcona non è un offesa è un appellativo alla moda.
D’altronde se non sei “porcona” la tv non la fai.



2. Taichi ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 14:34

bhè se “porcona” adesso non è un offesa siamo veramente messi male



3. Luke ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 15:00

eppure le tipe che fanno Tv a Mediaset hanno dovuto essere porcone per entrare.



4. mcooo ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 15:01

Bah…Sull’Amoroso ha toppato…



5. Markos ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 15:28

Wilma dovrebbe strafregarsene di quel 30% che l’ha “offesa”. A me ha fatto molto divertire…speriamo ci ripensi!!



6. pig ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 15:34

Wilmaaaa io ho pure il mio nickname da “porcone”!!Ahahahah
Sei bravissima e simpatissima,vai avanti così.Non scoraggiarti per dei pochi commenti negativi che la gente scrive a sproposito.

La battuta di Luke comunque non ha fatto ridere perchè molto che lavorano lì dentro sono delle professioniste con della gavetta alle spalle.
Ma d’altronde ora(per voi di sinistra)tutte le donne sono considerate prostitute…



7. Andrea ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 15:41

Più che altro quel 30% è costituito da gente che si diverte a fare commenti maligni su qualsiasi video, quindi non c’è proprio da preoccuparsi. E’ solo stupido e infantile trollaggio.



8. claudia ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 17:02

@ Luke: “Wilma come sei suscettibile. Porcona non è un offesa è un appellativo alla moda”…
Se qualcuno dà della porca o della maiala ad una donna di spettacolo di oggi, questa si mette a ridere (penso a Busi contro la D’Urso o la Ventura, oppure alla Cabello che dice alle sue ospiti più belle che hanno la faccia da porca, oppure alla Blasi che è spesso presa in giro da Luca e Paolo)… Wilma invece è una donna di una certa età e ci sta che si senta un po’ offesa se le danno della porca…
L’importante è che capisca che il mondo è pieno di cretini (forse più del 30%) e che cantare una canzone di Lady Gaga non significa essere porche… Io la adoro, perchè non fa la simpatica, ma la è davvero… e poi sembra proprio una donna onesta, pulita e moderna!
@ mcooo: “Bah…Sull’Amoroso ha toppato…”
adesso non si può non amare la Amoroso? E’ obbligatorio amarla? Ti informo che esistono delle cose chiamate “gusti personali”!



9. zia-assunta ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 17:23

Wilma torna in tv ad occuparti a modo tuo di musica e cucina.
Le critiche direi che alla nostra età possiamo anche farcele scivolare addosso.



10. mats ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 17:25

Wilma, su Youtube 30% degli utenti sono ragazzini frustrati, probabilmente abbandonati a sè stessi dai genitori o nervosi per colpa della scuola, che girano i video più in voga per creare risse… Niente di preoccupante ;)



11. Luca 91 ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 19:50

Wilma non ti preoccupare sei grande…ha una carriera stupenda e esserti “avvicinata” a un personaggio come lady gaga ti ha reso più simpatica e quasi più giovane. Anche se forse Bad romance era più adatta a Loredana Bertè (la “gaga italiana”)Cmq Lady gaga è la nuova principessa del pop e non si discute. ZITTI TUTTI GAGA ha un talento unico….ha portato una ventata di freschezza nel mondo del pop.



12. Zoro ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 20:34

ma noooooooooooooo, non dare ascolto a quello stupido che ti ha detto quell’infelice parola, suvvia!



13. mcooo ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 21:12

Claudia
ma infatti per me ha toppato…per te no…



14. marcello walker ha scritto:

25 febbraio 2011 alle 22:49

Wilma ripensaci, quando hai fatto a Domenica In la tua Bad romance ci hai risvegliato dal torpore della trasmissione!



15. sip ha scritto:

26 febbraio 2011 alle 13:56

da quanto non si leggeva un’intervistata che parla in modo normale e dice cose sensate e normali, umane e che sembrano semplicemente sincere.
brava wilma. davvero complimenti.



16. lele ha scritto:

26 febbraio 2011 alle 17:38

ma davvero usa il pc? è una grande!!



17. zia-assunta ha scritto:

26 febbraio 2011 alle 20:35

quoto Marcello, sei più viva di Belen, Canalis e Morandi!!!!!!!!



18. Monsters ha scritto:

27 febbraio 2011 alle 16:44

Twittò il suo video (il primo) anche RedOne il produttore di Bad Romance…. secondo me l’ha visto pure Gaga :D



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.