Televisione


10
dicembre

CONGEDO ANTICIPATO PER ANTONELLA CLERICI. DA LUNEDI’ ELISA ISOARDI A “LA PROVA DEL CUOCO”

Antonella Clerici @ Davide Maggio .itUn’Antonella commossa ed emozionata ha fatto, ieri, il suo ritorno in studio dopo alcuni giorni di riposo ringraziando il numeroso pubblico che ha seguito La Prova del Cuoco in questi suoi giorni d’assenza e che ha “siglato” il suo ritorno in video con un generoso boom d’ascolti (2.921.000 spettatori, 25.15% di share) a testimonianza del crescente affetto nei confronti della gestante conduttrice.

Ma quest’oggi, è arrivata la notizia che nessuno si aspettava, quanto meno così presto. Sabato, dopo nove edizioni, sarà l’ultima puntata che vedrà Antonella Clerici al timone del mezzogiorno di Raiuno. Il passaggio di testimone era previsto per il 5 gennaio, ma viste le difficoltà di salute di queste ultime settimane si è pensato di anticipare il congedo della Clerici, che comunque lascia “per una cosa bella” come ha dichiarato, quest’oggi, in diretta.

Una maternità anticipata per non mettere a rischio la gravidanza (il parto è previsto per marzo). Ma solo una settimana fa dichiarava: “Non ho deciso io di lasciare La Prova del cuoco a fine anno. Non sono io che ho deciso di interrompere da quella data. Sto benissimo. E’ stata una scelta della Rai“.




9
dicembre

CHIAMBRETTI NIGHT. PIERINO C’E', LO STUDIO PURE (E DM L’HA APPENA VISTO)

Piero Chiambretti - PierSilvio Berlusconi @ Davide Maggio .it

Questo pomeriggio DM è stato ospite di quella gnoccona di Alessia Ventura nel suo Crispy Show (messa in onda 8 gennaio) e ha approfittato di un’occasione decisamente ghiotta.

Prima della registrazione è stato, infatti, gentilmente condotto nello Studio F dei Cinevideo Studio di Via Belli dove Piero Chiambretti effettuava le prove del nuovo show che debutterà il prossimo gennaio, in seconda serata, su Italia1. E se la curiosità di vedere all’opera il Pierino Nazionale era già tanta, adesso è certamente maggiore.

Chiambretti Night aveva già di per sè le carte per poter essere uno di quei pochi programmi che soddisfano il “palato televisivo” di chi vi scrive e Piero Chiambretti, non se n’è mai fatto un mistero, rappresenta uno di quei pochi artisti che merita il palco senza eccezione alcuna. E la visione di uno studio, dominato dallo sfavillante nero del palco e dal rosso dei drappeggi,  che coniuga lo spirito goliardico di Macao (presenti gli immancabili “balconi” che si affacciano sul palco) all’irriverenza di Markette,  il tutto condito da un pizzico di sfarzo in più, rivela tutte le ambizioni che si celano dietro al programma. D’altronde lo show, come recita il claim, è solo per numeri uno. E la sensazione, quanto meno nelle premesse, è che Chiambretti Night possa benissimo aspirare a diventare esso stesso il numero uno della seconda rete del Biscione.


9
dicembre

SANDRA MONDAINI ABBANDONA LE SCENE CON “CROCIERA VIANELLO”

Crociera Vianello @ Davide Maggio .it

Si tratta di un addio annunciato da tempo, ma “Crociera Vianello”, questo il titolo della fiction in onda sabato 13 dicembre in prima serata su Canale 5, segnerebbe il saluto definitivo alle scene di Sandra Mondaini.

La notizia è di pochi giorni fa, ma già da diverso tempo si riconcorrevano alcuni rumors, di fatto attendibili, sullo stato di salute di Sandra Mondaini, causa principale della sua scelta. Come la stessa attrice ha dichiarato mezzo stampa, ormai ha una certa età e la sua malattia non le permette di proseguire la carriera iniziata ben cinquant’anni fa. Purtroppo, sembrerebbe che già quest’estate la Mondaini sia stata ricoverata d’urgenza all’ospedale San Raffaele di Milano, adiacente alla sua residenza di Milano 2 e che durante la registrazione della prima puntata di “Paperissima” sia stata portata in studio addirittura in carrozzina e fatta accomodare successivamente sulla poltrona di scena.

Sandra conosce bene il mondo dello spettacolo e probabilmente sa che è crudele e che il pubblico con tutta l’ammirazione possibile, più o meno inconsciamente, non accetta che i propri beniamini invecchino, come se paradossalmente venisse spaventato dal fatto che anche le stelle siano umane. E allora la Mondaini preferisce dire “basta” e rimanere nel ricordo dei telespettatori che la amano e che le vogliono bene.





9
dicembre

DA COLOGNO AL BRASILE… ALLA RICERCA DELLA NUOVA LOCATION DE LA FATTORIA

La Fattoria @ Davide Maggio .itCosa andrà a fare un gruppo di autori biscioniani in terra brasiliana?

Dicono che il gruppo autorale di cui sopra sia pronto a lasciare la corte di Paola Perego, questa settimana, per volare in Brasile e scegliere la nuova location della prossima edizione de La Fattoria.

Inizierebbe a trovare conferma, dunque, la notizia lanciata dal quotidiano Libero che annunciava l’arrivo di una nuova edizione del reality show che fu di Daria Bignardi e Barbara D’Urso per la nuova stagione primaverile.


8
dicembre

PAOLA BARALE POST-TALPA TRA IENE, PUPE E SECCHIONI

Tra flop clamorosi e mancate conferme, l’ultima stagione televisiva ci ha regalato anche qualche caso, rarissimo, di inaspettato recupero. E’ senz’altro il caso di Paola Barale, oggi alle prese con nuova linfa per una carriera, fino a poco tempo fa, in caduta libera.

Invece, complice il successo della terza edizione de “La Talpa”, la presentatrice piemontese ha mantenuto le aspettative del direttore di Italia1, Luca Tiraboschi, che proprio alla vigilia del reality show aveva confidato di avere in serbo grandi progetti per un ritorno in grande stile. E sembra che le intenzioni dell’acuto dirigente stiano già per concretizzarsi.

Stando a quanto riporta l’ultimo numero Di “Tv, Sorrisi e canzoni” la Barale sia addirittura in pole positivo per la conduzione di due ambitissime, nonché rodate, trasmissioni della rete giovanile di Mediaset: “Le Iene” e “La Pupa e il Secchione”.





8
dicembre

GLI AMICI DELLA DEFILIPPI INVADONO SANREMO: QUASI CERTO MARCO CARTA. ERIKA E MANOLA AD UN PASSO DALLA KERMESSE

Manola Moslehi @ Davide Maggio .it Erika Mineo @ Davide Maggio .it

Mentre le quotazioni di Marco Carta sembrano salire paurosamente in vista di un possibile inserimento nella lista ufficiale dei “big” che saliranno sul palco dell’Ariston, altre due examiche di Maria de Filippi” sono in corsa per la categoria “giovani” del prossimo Festival di San Remo.

Manola Moslehi ed Erika Mineo, entrambe ventiquattrenni partecipanti alla quinta edizione di “Amici”, rientrano nel ristrettissimo gruppo composto da otto artisti, ad un passo dalla “Città dei fiori”. Partiti da duecentocinquanta, in un secondo momento scremati ad un quinto, il numero dei concorrenti è stato ulteriormente ristretto alle otto unità finaliste dalla prestigiosa commissione artistica, composta dal presidente Massimo Cotto, Franco Zanetti, Paolo Giordano, Massimo Poggini, Andrea Rodini e Maurilio Giordana, nel corso di una conferenza tenutasi venerdì scorso al Teatro dell’Opera del Casinò.

Non è andata bene ad un’altra vecchia conoscenza del talent show, la vincitrice della seconda stagione Giulia Ottonello, che non ha superato le semifinali. Una vera soddisfazione per Manola Moslehi, reduce dalla pubblicazione del primo singolo “sono ancora qui” (http://it.youtube.com/watch?v=tOJnklkeIgY) e per Erika Mineo che lo scorso anno, proprio a SanremoLab, sfiorò la finalissima.


7
dicembre

AMICI: SERENA VIA, ENTRA BEATRICE, ANDREINA E ADRIANO “MIRACOLATI” e l’INEDITO PER ALESSANDRA

Amici di Maria De Filippi @ - 7 Dicembre 2008 @ Davide Maggio .it

Tra congedi, miracolati, brani inediti, grandi ospiti e tanta solidarietà è andato in scena l’ultimo speciale domenicale di “Amici di Maria De Filippi“. La puntata si apre con l’addio alla ballerina di danza classica Serena Carassai che, a causa di un infortunio, è costretta ad optare per la riabilitazione fisica piuttosto che al serale. Lacrime, complimenti di rito ma anche buoni propositi per congedare una delle concorrenti più apprezzate dal pubblico.

Silvio Oddi fa il suo ingresso in studio per giudicare la sfida tra la ballerina titolare Andreina (negli ultimi tempi al centro di una prolungata polemica con l’insegnante Steve La Chance) e la bionda Beatrice. Quest’ultima la spunta tra lo stupore generale, nonostante un’indubbia bravura e superiorità tecnica. Il colpo di scena, invece, è tutto ad appannaggio della titolare a cui viene offerta la possibilità di andare ad occupare il banco lasciato vacante dalla Carassai. Un caso senza precedenti, giustamente criticato dalla docente Maura Paparo.

Si passa alla raccolta fondi a favore dell’AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie, verso la quale il riscontro è da record: circa un milione di euro grazie alle ripetute incitazioni della padrona di casa. La sfida tra le squadre rappresenta l’ideale pretesto, tra visto e rivisto, di attendere l’assegnazione del secondo inedito. A chi spetterà incidere l’accattivante inedito “Find a way” tra Alessandra e Pamela?


7
dicembre

YES, WEEK END: L’ISOLA, QUARTA CAMERA DEL PARLAMENTO ITALIANO. LUXURIA E BELEN AD ANNOZERO, LE GEMELLINE DAL PREMIER BERLUSCONI

Anno Zero @ Davide Maggio .itAppuntamento decisamente “isolano” quello di Yes, week end di questa settimana. Giovedì scorso, infatti, anche “Anno zero“, serioso programma di approfondimento politico e sociale, ha pensato bene di dedicare l’intera puntata a “Madre Vladimir da Cayo Paloma“, discussa nuova icona della sinistra italiana, che, sebbene ancora in vita, sembra essere già in odore di santità (mi raccomando acqua in bocca, non voglia il cielo che questa notizia giunga alle orecchie della Gardini) per essere riuscita a piantare, metaforicamente, la bandiera rossa del comunismo sulla spiaggia più famosa della televisione italiana. Peccato, aggiungiamo noi, che lo storico vessillo avrebbe fatto, verosimilmente, bella mostra di sé giusto a fianco dei maleodoranti e ascellari calzini di Carlo Capponi, dei mutandoni della De Black e dell’inguardabile pigiama rosa shocking di Alessandro Feliù.

Nel corso della trasmissione, la nostra Vladi, apparsa ai telespettatori “bella, giovane e abbronzata”, come direbbe qualcuno, si è, finalmente, riappropriata della propria vittoria, definendola “personale e non politica”, intuendo, forse, come anche da noi suggerito, che la sua esperienza televisiva, se spogliata da velleità pedagogiche e proclami umanitari, ha, semplicemente, dimostrato le sue indubbie qualità artistiche e il suo innegabile fascino mediatico. Ma niente di più. Se la sinistra avesse, sul serio, creduto di poter usare quel paradiso tropicale per una inusuale campagna propagandistica e di rilancio, allora, sì, davvero, sarebbe da considerarsi, inequivocabilmente, all’ultima spiaggia.

Una Vladimir tornata, almeno in parte, alle origini. Una Vladimir che non si atteggia più a comare pettegola e invidiosa e un po’ meno a maestrina saccente e pignola memore, forse, del fatto che proprio lei che, per anni, aveva condotto una difficile battaglia contro la morale comune, non poteva, certo, ostinarsi a fare sfoggio di una dialettica e di un modus operandi così, disgustosamente, e insopportabilmente,  moralistici. “Non sono masochista e non lo sono mai stata“: così ha risposto Luxuria ad alcune provocazioni degli ospiti in studio. Beh, cara Vladi, se non ti piace il termine masochista, usiamo pure autolesionista, ma, d’altronde, come può essere definita la sola isolana che per due lunghi mesi ha avuto l’ardire di dormire fianco a fianco a uno come Carlo Capponi che ha a cuore la propria igiene personale tanto quanto Di Pietro la salvaguardia della purezza della lingua italiana?