Televisione


27
novembre

AMICI, LA PUNTATA DEL SABATO LIVE SU DM. OSPITE VALERIO SCANU

Amici

Tutto pronto per il consueto speciale del sabato pomeriggio di Amici di Maria De Filippi, che giunto al nono appuntamento chiude una settimana piuttosto intensa. Innanzitutto è caduta una nuova testa, quella del ballerino Paolo Cervellera, decapitata all’unanimità dagli intransigenti professori di ballo. Settimana difficile anche per Gabriella Culletta, colpita da un feroce abbassamento di voce che potrebbe compromettere la sua permanenza nella scuola. Occasione ghiotta per Francesca Nicolì che ha colto la palla al balzo per accusare la ragazza di non aver seguito i consigli del dottore. Verrebbe da dire “da che pulpito…”

Marco Garofalo, intanto, ha trovato la sua nuova vittima sacrificale pronta ad essere torturata in cambio di un pò di femminilità. La malcapitata quest’anno è Debora Di Giovanni che, tra una sculettata e una gattonata sexy scoppia in lacrime e mal sopporta le intense lezioni del maestro di ballo.

Ma la novità più importante di questa settimana è che, in vista del serale che si fa sempre più imminente, la commissione interna ha deciso che ogni insegnante deve dedicarsi con più attenzione ai singoli allievi, in modo da accompagnarli meglio nel percorso che all’interno della scuola di Amici. Ogni allievo viene dunque scelto da un insegnante a lui “dedicato”.




27
novembre

I CASINI DI FABIO FAZIO. IL CONDUTTORE DI VIENI VIA CON ME NEGA LA REPLICA AI PRO-VITA E IL LEADER UDC INSORGE: UNA VERGOGNA. ORA LA PAROLA A RUFFINI

Fabio Fazio e Beppino Englaro

Ora il ‘rompi Maroni’ Fabio Fazio rischia di mettere tutti nei Casini. Ci mancava giusto un “no” secco alla richiesta delle associazioni pro-vita, che lunedì avrebbero voluto intervenire a Vieni via con me in risposta alle storie personali raccontate da Mina Welby e Beppino Englaro due settimane fa nella stessa trasmissione. Giovedì il Cda Rai aveva concesso il diritto di replica ai gruppi che sostengono la vita in qualsiasi sua condizione, ma i conduttori e gli autori del programma avevano ritenuto “inaccettabile” l’istanza. Ieri sera Fazio ha ribadito e argomentato al Tg3 questa posizione, invitando Pierferdinando Casini a discuterne durante la puntata di Che tempo che fa in onda stasera. Il leader dell’Udc ha declinato la proposta e così la questione è rimbalzata di nuovo ai piani alti di Viale Mazzini, col rischio di creare un corto circuito.

Per me resta inaccettabile l’ipotesi di una replica per le associazioni pro-vita a “Vieni via con me”. Significherebbe ammettere che la trasmissione è stata pro-morte“. A parlare è Fabio Fazio, ospite durante l’edizione delle 19 del Tg3 di ieri (dopo il salto il video). Con l’aria contrita del chierichetto che ha appena ricevuto uno sberlone dal parroco, il conduttore ha sostenuto che “la Rai ha tantissime altre trasmissioni” per dar voce alle associazioni pro-vita. “Io stesso ne ho un’altra (Che tempo che fa ndDM) e ho invitato Casini per questo sabato”. Ma Pierfurby, a conferma del nome che porta, ha sùbito intuito l’intenzione di voler aggirare la questione con una sua ospitata televisiva e non si è reso disponibile.

Ascoltate le parole di Fazio al Tg3, il leader dell’Udc ha replicato: “La sua risposta è vergognosa perchè confonde le mele con le pere e lo fa deliberatamente“. Infatti, spiega Casini, “che io vada o meno ospite in una trasmissione di Fabio Fazio non ha nulla a che vedere con la voce che chiediamo venga data ai disabili gravissimi che scelgono di vivere e alle loro famiglie”. Così il piano diabolico del conduttore di Raitre è andato all’aria e la palla è tornata ai piani alti Rai, che nel weekend dovranno prendere una decisione definita sulla questione.


26
novembre

MARIA DE FILIPPI: BALLANDI HA CHIAMATO UN AVVOCATO PER LET’S DANCE MA NON POTREI MAI COPIARE MILLY. SABRINA MISSERI GUARDA UOMINI E DONNE, E QUINDI?

Maria De Filippi

Guai a dire a Maria De Filippi che il suo Let’s Dance ricorda Ballando con le stelle. Alla conduttrice proprio non va giù un’accusa preventiva di plagio e così per mettere a tacere ogni infamante voce pensa bene, intervistata dal Messaggero, di fare più di una precisazione.

“E’ una puntata pilota, non ha nulla a che vedere con Ballando con le Stelle. Lo fa la mia struttura, io come Fascino lo produco. (…) Ballandi mi ha fatto scrivere da un avvocato, ma questo è un format tutto diverso non c’è la sala prove. E’ puro varietà con un tocco di ironia” – e ancora -  ”Io non ho mai copiato semmai ho dato agli altri. E poi non farei mai una cosa simile a Milly Carlucci”. Ne approfitta perciò per rivelare alcuni dettagli sul programma in partenza il primo dicembre: “Ci saranno i maestri di canto di Amici Vessicchio, Di Michele, Zerbi, Maria Grazia Fontana che faranno gli Abba e la Maionchi, la Celentano e la Ricciarelli che faranno le tre Lady Gaga, i giornalisti, le grandi tenniste italiane”.

Tolto il primo sassolino, Maria, nella stessa intervista, passa all’attacco nei confronti di chi ha espresso velate critiche nei confronti di Uomini e Donne. E’ il caso della signora Martone, magistrato nella vita ma soprattutto nella televisione, che, durante Porta a Porta, nell’ipotizzare i meccanismi della psiche di Sabrina Misseri avrebbe  detto “… sai vedeva Uomini e Donne, quindi…”.





26
novembre

CACCIA ALL’ANTEPRIMA: MAX NOVARESI CI LANCIA UNA SFIDA

Max Novaresi, il dottore di Affari Tuoi

Popolo di DM, colui che Bonolis chiamerebbe “infame“ ha osato sfidarci. “All’urlo di nesssuno è perfetto, potere al gambaletto…” Max Novaresi, per sua stessa ammissione, ha voluto “vendicarsi” degli innocentissimi giochetti che, di tanto in tanto, utilizziamo per rendere più succulente le nostre anteprime (il tabellone della ruota, per capirci).

E così in un commento lasciato nel corso dell’ultimo appuntamento live con Francesco Facchinetti, il “dottore” ha lanciato una sibillina e sadica “formula segreta“. Una frase che contiene una notizia in anteprima e di cui l’autore di XFactor e Affari Tuoi ci ha svelato le sole iniziali delle di 11 parole.  Una sfida impervia che noi di DM non potevamo che accettare, con la consapevolezza, però, di poter contare su voi lettori e sul vostro ingegno.

Bando alle ciance, allora, ecco il criptico enigma:

F. F. P. U. G. N. D. I. T. C. M.

Giocate con noi…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


26
novembre

DUE MAMME DI TROPPO: SU CANALE5 ARRIVA LA SERIE DELLE SUOCERE CON LUNETTA SAVINO E ANGELA FINOCCHIARO

Angela Finocchiaro e Lunetta Savino

Nel film tv avevamo conosciuto Gabriella Pelliconi detta “Lellè” (Lunetta Savino), vedova meridionale di umili origini, esperta massaggiatrice della “Torino bene” e Gabriella Terrani du Bessè (Angela Finocchiaro), “Gabry” per gli amici, elegante e aristocratica piemontese. Due donne molto diverse le cui strade si incroceranno grazie ai loro figli, che finiranno per amarsi. Una trama piuttosto semplice ma che ha riscontrato, l’8 gennaio 2009, un buon successo di pubblico, pari a 5.524.000 spettatori con il 22.41% di share.

Visto il successo del film tv, Fiction Mediaset ha deciso di investire sulla commedia divertente Due mamme di troppo e ha prodotto sei puntate, al via questa sera in prima serata su Canale5. Ad affiancare le suocere, Sabrina Impacciatore e Giorgio Pasotti, volti ormai affermati del cinema italiano. Con i figli sposati e una nuova attività da seguire, non mancheranno nuovi sketch divertenti che mettono in luce la vivacità della famiglia italiana.

Nel variegato cast anche Marco Cocci (appena visto su Raiuno nella miniserie Mia madre al fianco di Bianca Guaccero) Rudiger Vogler, Angela Goodwin, Maria Amelia Monti, Nino Castelnuovo, Pierfrancesco Loche e Francesco Pannofino. La serie con la coppia Finocchiaro-Savino si inserisce in una stagione della fiction Mediaset, che il presidente Scheri definisce positiva, nonostante il flop de Le due facce dell’amore e gli scarsi risultati  di Distretto di Polizia e de I Cesaroni che hanno perso – non poco – l’appeal delle prime stagioni.





26
novembre

FERMI TUTTI! SALTA SO YOU THINK YOU CAN DANCE

so You Think You can Dance

Se per 101 Ways to Leave a Gameshow procedono – come vi abbiamo anticipato ieri – i lavori preparatori per la realizzazione del programma, sorte diversa è toccata a So You Think You Can Dance.

Il secondo pilot di Francesco Facchinetti, in programmazione nelle prossime settimane su Rai2, sembra infatti sia saltato e rimandato a data da destinarsi.

La decisione ha un sapore particolare. I due pilot, infatti, rappresentavano due opportunità interessanti per altrettante case di produzione. Il game è, infatti, un prodotto Endemol, mentre lo show ballerino sarebbe stato realizzato da Magnolia. Ma quest’ultima ha in serbo, stando a quando ci risulta, un’altra interessante novità per il prime time della rete di Massimo Liofredi.


25
novembre

GIULIANI SEMPRE PIU’ AMARO: “FEDE E’ UN POVERO STRO…”. IL GIORNALISTA INCASSA IL COLPO E AL TG4 SPARA: GLI STUDENTI? GENTAGLIA DA MENARE

Giuliani e Fede (via Apcom)

Dopo avergliele suonate gliele ha cantate a distanza. Secondo round. Mister amaro Giuliani non indietreggia sull’aggressione a Emilio Fede e, anzi, con la grinta del pugile 70enne rincara la dose. L’imprenditore, che martedì scorso aveva sferrato tre pugni sulla capoccia del direttore del Tg4, è tornato a parlare della vicenda di fronte alla telecamerina irriverente di Italian Paparazzi (video dopo il salto). Raggiunto dai segugi del sito di gossip mentre rincasava, interrogato sui motivi della scazzottata ha risposto: “Tu Emilio Fede lo ameresti? E’ un povero vecchio stron…“. Una battuta tra il serio e il faceto, che però lascia poco spazio a interpretazioni e fa capire l’aria che tirasse martedì sera in quel raffinato ristorante milanese trasformatosi d’un colpo in un saloon.

I reali motivi dell’aggressione sembrerebbero di natura sentimentale. Secondo Selvaggia Lucarelli, infatti, l’affaire coinvolgerebbe anche l’ex calciatore Stefano Bettarini, che mesi fa avrebbe frequentato l’avvenente moglie 39enne dell’imprenditore, tale Ilenia Iacono. L’indiscrezione sarebbe confermata anche da una frase sibillina che  il settimanale Chi pubblicava un mesetto fa: “In questo periodo provate ad offrire un amaro Giuliani a Stefano Bettarini… Vedrete che non gradirà l’offerta”.

Sulla vicenda i ’segugi’ del sito di gossip hanno anche raggiunto il direttore del Tg4 all’uscita da un altro ristorante di Milano, in compagnia dell conduttrice di Sipario Raffaella Zardo. Incalzato dalle domande di Enrico Marchini, Fede ha ironizzato: “i motivi sono omosessuali. Io e Giuliani ci contendevamo un uomo”. Dal gossip alla cronaca, in queste ore il giornalista è oggetto di polemiche per le dure parole pronunciate sulla manifestazione degli studenti che ieri hanno tentato di occupare Palazzo Madama, creando momenti di tensione con le forze dell’ordine. Per loro il mezzo busto del Tg4 ha chiesto una repressione violenta (video dopo il salto).


25
novembre

RAI5: L’AZIENDA PUBBLICA INVESTE TUTTO SULLA CULTURA (E DIMENTICA GLI ALTRI CANALI DIGITALI?)

Rai5

Rai5

E mentre un nuovo (Mediaset) Extra apre, un vecchio (Rai) Extra chiude. Per far posto ad un nuovo canale, si intende. Con il passaggio di Milano al digitale terrestre, che avverrà dal 26 novembre, l’azienda pubblica ha deciso di celebrare l’atteso evento inaugurando un secondo canale semigeneralista che, siamo certi, farà felici molti degli sfegatati del “servizio pubblico” in senso stretto: Rai5.

Diretto da Pasquale D’Alessandro (ma la nomina non è stata ancora ufficializzata dal CDA Rai), uno dei “figli di” Carlo Freccero, con la supervisione del ViceDG Antonio Marano, Rai5 sarà il canale “della cultura e delle culture” e proporrà all’interno del proprio palinsesto documentari, programmi di intrattenimento, concerti, cinema d’autore, eventi culturali (tra cui la prima de La Scala) e svariati magazine “prodotti in casa”. Un investimento consistente, forse più di quanto immaginassimo, per quello che diventerà, in collaborazione con il Comune di Milano, il canale ufficiale dell’Expo 2015.

Tanti i protagonisti del neonato canale che si alterneranno in prime time (e durante la giornata) e che ci racconteranno a modo loro tutto ciò che concerne la “cultura”. Ma vediamo assieme come sarà strutturato il prime time di Rai5: