Televisione


19
dicembre

A FEBBRAIO E MAGGIO 2009 LO SWITCH OFF IN TRENTINO E VALLE D’AOSTA. E INTANTO IN SARDEGNA MEDIASET PERDE IL 7.8% DI SHARE

DTT Switch Off 2009 @ Davide Maggio .it

Sono state diramate dal Ministero delle Comunicazioni, le date dei prossimi switch off regionali. In Trentino, alla mezzanotte del 15 febbraio, spegneranno l’analogico RaiDue e Rete4. Nel processo di avvicinamento allo switch off totale, quindi, i canali saranno visibili solo sul digitale terrestre nei multiplex che gli andranno a sostituire. Ma se il 15 febbraio toccherà al Trentino un mini switch-off, a partire dall’11 maggio 2009 (e per undici giorni) la Valle d’Aosta passerà completamente al digitale, emulando quanto avvenuto a metà ottobre in Sardegna.

A switch off ultimato, in Trentino sarà possibile vedere 28 canali nazionali in chiaro, 4 in alta definizione, le offerte pay made in Mediaset e in Telecom e le due emittenti locali della regione, Rttr e Tca. In Valle d’Aosta invece l’offerta dovrebbe essere più ampia perchè, grazie all’assenza di interferenze bloccate dalle Alpi, potranno essere sfruttate tutte le 55 frequenze del Dtt, anche se l’Autorità Garante delle Comunicazioni ad oggi ne ha assegnate solo 36.

Intanto in Sardegna, l’unica regione d’Italia completamente all digital, le reti Mediaset in novembre hanno perso 7,8 punti di share rispetto a novembre 2007, mentre guadagnano terreno quelle Rai (Rai4 passa dallo 0,5% al 4%) e Sky.




17
dicembre

BOOM! A “LA CORRIDA” ARRIVA VINCE TEMPERA CHE SOSTITUISCE ROBERTO PREGADIO

La Corrida - Gerry Scotti, Roberto Pregadio, Michela Coppa, Vince Tempera @ Davide Maggio .itLa prossima edizione de La Corrida, in partenza il 10 gennaio su Canale5, potrebbe vedere un nuovo, clamoroso, e forse inaspettato, cambio della guardia.

A 7 anni dall’arrivo di Gerry Scotti, che ha riportato in video lo storico show del compianto Corrado, qualcuno è pronto a giurare che anche il maestro Roberto Pregadio, quest’anno, sia pronto a lasciare i dilettanti allo sbaraglio del sabato sera di Canale5.

Al suo posto sarebbe pronto a dirigere l’orchesta dello show il maestro Vince Tempera, volto noto ai telespettatori per numerose apparizioni televisive, in special modo quelle sul palco del Teatro Ariston di Sanremo.


17
dicembre

LA RAI CONQUISTA L’ORIENTE E FA MAN BASSA DI PREMI

Cavallo Rai - Viale Mazzini 14 @ Davide Maggio .it

Si è svolta ieri, a Roma, nella sede di viale Mazzini, la cerimonia di consegna dei prestigiosi premi internazionali conquistati dai programmi Rai nel corso di tutto il 2008. Naturalmente noi di davidemaggio.it non potevamo mancare. 109 festival di tv e radio, in 35 diversi paesi, 388 candidature e 60 premi ottenuti: ecco il più che lusinghiero bottino su cui ha messo le mani la nostra azienda di Stato. Un risultato straordinario, sotto molti aspetti inaspettato, un vero e proprio record che inorgoglisce il Presidente Petruccioli, primo rappresentante di un consiglio d’amministrazione che, come ha detto lui, usando un’efficace metafora calcistica: “ha abbondantemente superato i tempi supplementari e si trova ora a giocarsi tutto ai rigori”. Una dirigenza, quella Rai, insomma, ormai con le valigie pronte, e che alle tante, e spesso ingenerose, critiche che, da più parti le vengono mosse, oppone, fieramente, la forza dei risultati ottenuti.

“Una Rai che, presente in tutte le più importanti manifestazioni internazionali con prodotti di altissima qualità,” ha dichiarato Antonio Bruni, responsabile Rai dei festival internazionali, “si è mossa alla conquista di nuovi mercati promuovendo la diffusione della civiltà e della cultura italiana”. Europa dell’est ed Estremo Oriente: ecco le nuove aree strategiche colonizzate dai prodotti di maggiore pregio della Rai, pronta a sfidare e a invertire la tendenza di una programmazione globalizzata in cui i gusti tendono, pericolosamente, sempre più al basso.

Il dato di maggior rilievo di quest’anno è, senza dubbio, la massiccia affermazione di Rai Educational che, sotto la guida illuminata di Giovanni Minoli, ha portato a casa ben 15 premi, un quarto, dunque, di tutti i riconoscimenti ottenuti. Anche il settore fiction, su cui la Rai ha massicciamente investito, archivia un’annata più che positiva che ha visto premiati fra gli altri: “Caravaggio”, “Don Zeno”, “Raccontami”, “Don Milani”, “Agrodolce” e le produzioni partenopee “Un posto al sole” e “La squadra”. Ottimo il bilancio anche per Raitre cui sono andati ben 11 premi, tra cui quelli a “Report”, “Sfide olimpiche”, “Megalopolis” e “Le mani su Palermo”.





16
dicembre

“TIME OF EVE”, SU MTV.IT IL PRIMO ANIME ON LINE PER COMBATTERE LA PIRATERIA

Time of Eve @ Davide Maggio .it

La pirateria sul web è un fenomeno ormai diffusissimo, e il settore delll’animazione non ne è certamente esente. I fan delle serie animate di tutto il mondo si accalcano su siti internet e utilizzano programmi di file-sharing che offrano loro la possibilità di vedere i propri beniamini gratis, senza così dover sborsare neanche un euro.

In questi ultimi anni, per questo motivo, si sono mobilitate aziende, tv commerciali e case di distribuzione pur di arginare questa vera e propria migrazione dei telespettatori di anime su internet, cercando di trovare delle soluzioni che rappresentassero un compromesso tra la necessità delle imprese e le esigenze dei navigatori.

Un grande passo in questa direzione è rappresentato dall’accordo tra Mtv.it, DYBEX S.A., distributore di animazione giapponese in Europa, e Directions Inc., studio di produzione, grazie al quale verrà portata online l’intera serie animata “Time of Eve”. Per la prima volta, infatti, un anime giapponese verrà distribuito in tutta Europa a ridosso dell’uscita della serie in Giappone, e per di più fruibile sul web. Il primo episodio della serie sottotitolato in italiano sarà visibile in streaming on demand gratuito a partire da oggi, 16 dicembre, sul sito di Mtv Italia. Seguiranno a breve distanza gli altri episodi, che arriveranno ad essere trasmessi, sul web, a sole 48 ore dall’uscita in Giappone.


15
dicembre

LA TERZA STAGIONE DI BONES, DA STASERA SU FOXLIFE

Bones (3 stagione /3rd season) @ Davide Maggio .itDa questa sera, alle 21.00, arrivano su FoxLife (canale 111 di SKY) gli episodi inediti in prima visione assoluta in Italia della terza stagione di BONES, l’originale serie in cui crimine e romanticismo si fondono con l’ironia.

La serie vede protagonista una cinica e goffa antropologa forense, la dottoressa Temperance Brennan (Emily Deschanel) e il suo partner, l’ agente dell’FBI Seely Booth (David Boreanaz, Buffy l’ammazza vampiri) alle prese con omicidi da risolvere partendo da un unico indizio: lo scheletro della vittima. E’ proprio l’agente Booth ad assegnare a Temperance il soprannome di “Bones”, da cui è tratto il titolo della serie.

Tra battibecchi e “frecciatine”, in un classico esempio di opposti che si attraggono, questa collaborazione finisce per legare fortemente i due in un rapporto che nel corso degli episodi ha appassionato molti spettatori e che in questa stagione arriverà alla svolta tanto attesa.





15
dicembre

24 ORE ALLO SCOCCARE DELL’ORA X…MAS COCKTAIL!

DM Xmas Cocktail 2008

Mancano 24 ore al nostro Cocktail Party Natalizio con Francesca Senette.

Tutti i dettagli qui


15
dicembre

SU FOX ARRIVA “TAGLIA E CUCI”, SITCOM IRONICA E DISSACRANTE SULLA CHIRURGIA ESTETICA

Taglia e Cuci @ Davide Maggio .itChi, almeno una volta nella vita, non ha desiderato avere labbra carnose, addominali scolpiti, zigomi alti, pelle liscia, gambe affusolate e senza traccia di cellulite?

La tv, che da sempre è lo specchio della società nella quale viviamo, ci ha abituato alla perfezione di veline, letterine, tronisti e troniste e così anche la gente cosiddetta “comune”, che nulla ha a che fare col mondo dello spettacolo, si è progressivamente adeguata frequentando sempre più assiduamente palestre, centri e chirurghi estetici. Il desiderio di migliorarsi , la voglia di combattere per sempre alcuni complessi fisici e la frustrazione che ne deriva dal fatto di non riuscire in ogni caso a raggiungere i tanto agognati obiettivi hanno datto vita in passato a programmi come “Il brutto anatroccolo”, il tanto contestato “Bisturi, nessuno è perfetto” e i più recenti “Cambio vita, torno in forma” e “10 anni più giovane in 10 giorni” in onda su Sky Vivo. Ora la televisione ha deciso di prendersi gioco dei suoi stessi mostri e per farlo ha scelto di dare vita ad una nuova sitcom che prenderà il via martedi 23 dicembre alle 21,15 su Fox, canale 110 della piattorma di Sky.

Taglia e cuci”, questo il titolo del format originale creato da Roberta Mirra e prodotto da Einstein Multimedia Group in collaborazione con ADR Spettacoli, è una caricatura ironica e dissacrante sul mondo della chirurgia estetica che vede protagonisti Michele Foresta, più noto come Mago Forest e Giovanni Cacioppo.


15
dicembre

CARNERA, UN PUGILE DIVENUTO LEGGENDA

Carnera @ Davide Maggio .it

Debutta questa sera, in prima serata, su Canale 5, “Carnera, il campione più grande”, “film evento” volto a ricostruire la straordinaria parabola esistenziale di un uomo che ha indelebilmente segnato la storia sportiva, e non solo, del nostro Paese. Un uomo esemplare, Primo Carnera, campione nello sport così come nella vita, un uomo che non si è mai arreso di fronte agli ostacoli, numerosi e insidiosi, che la vita ha seminato sul suo cammino. Chiunque, al suo posto, sarebbe uscito irrimediabilmente provato e privo di forze da un’infanzia segnata da stenti e privazioni, non lui, però, che, al contrario, seppe trasformare quella sofferenza in ostinata caparbietà e insopprimibile desiderio di ottenere, presto o tardi, l’agognato riscatto.

Il film, diretto dall’ottimo Renzo Martinelli, mette in luce oltre che le indubbie qualità atletiche di un colosso alto due metri (che meritò, proprio in virtù della sua monumentale fisicità, l’appellativo di “la montagna che cammina”), anche e soprattutto l’elevata statura morale di un combattente, profondamente legato ai suoi affetti, di un gigante che, animato da uno spirito di sacrificio fuori dal comune, si fece fiero sostenitore di antichi e nobili valori. Non a caso, infatti, la sua gloriosa figura fu, astutamente, sfruttata da Mussolini, che ne fece un vero e proprio modello antropologico, un potente strumento di propaganda, un motivo di vanto per il suo regime.

Un film intenso, questo, in cui Martinelli non nasconde di aver riposto importanti finalità etiche (così come nelle sue precedenti opere “Piazza delle cinque lune” e “Vajont”) che spera possano toccare soprattutto le corde dei cuori dei giovani di oggi affinché essi, dal racconto della vita di un uomo divenuto leggenda, comprendano la vacuità di una morale, quella moderna, sempre più, egoisticamente, improntata all’hic et nunc.