Televisione


12
dicembre

MANUELA ARCURI SBARCA SU FACEBOOK: VI SVELERO’ CHI SONO DAVVERO.

Manuela Arcuri

Su questo neppure Wikileaks ha fatto trapelare nulla. Ma se a rivelarlo è lei in persona, c’è da crederci davvero: Manuela Arcuri sbarca su Facebook. E questa volta non sarà una pagina creata da un fan o uno sconosciuto qualsiasi pronto a celarsi dietro il suo nome. “Quest’anno per Natale ho pensato ad un bel regalo per me e per i miei fan, il 20 dicembre sara’ on line il mio profilo ufficiale“. Forse stanca degli ormai innumerevoli tentativi di furto – seppur solo virtuale – dell’identità, la procace attrice non ci sta a perdere ancora l’onore e il rispetto.

Consapevole del fatto che molti personaggi pubblici ormai gestiscono il proprio fanbase senza intermediari, Manuela non vuole certo stare a guardare: ”Voglio che Facebook diventi per me un punto di incontro con i miei fan, con i miei ammiratori ed amici. Voglio una pagina viva, che mi permetta di scambiare con loro opinioni, ascoltare le loro storie, i loro suggerimenti. Per questo sarò’ in chat almeno una volta a settimana e prometto che la mia pagina sara’ sempre aggiornata con nuovi post, fotografie e video inediti realizzati solo per Facebook.” Gli ammiratori della bella laziale sono avvisati.

E svela: “Racconterò’ quello che sto facendo nella vita privata e nella professione e potrò’ smentire le notizie false“. Dopo le feste natalizie per la Arcuri si prospetta un periodo ricco di progetti professionali: i set delle serie tv con Gabriel Garko – con il quale sembra cementato un sodalizio professionale eccezionale – come dimostra il progetto di ‘Sangue Caldo‘, altra fiction che la vedrà protagonista insieme al bel tenebroso ed Asia Argento. Prosegue: “Le feste le passerò in famiglia con il classico cenone, l’apertura dei regali a mezzanotte e un pranzo di Natale che sara’ un banchetto di carne. Insomma mangerò tanto“. Ma a giudicare dalla sua sempre invidiabile forma fisica, non c’è da preoccuparsi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




12
dicembre

LA SFIDA DELLA DOMENICA: MENGONI TORNA DALLA CUCCARINI. DOMENICA CINQUE SI TINGE DI GIALLO CON BREMBATE, AVETRANA, PERUGIA ED ERBA

Lorella Cuccarini e Marco Mengoni a Domenica in...onda

Domenica è sempre domenica. E come sette giorni fa tutti pronti a scendere in campo per l’ennesima sfida della domenica in cui a raccolgiere maggiori consensi sono Giletti nel primo pomeriggio e la d’Urso nella seconda parte. Dopo il rilascio di Mohamed Fikri, il giovane marocchino accusato della scomparsa di Yara Gambirasio da Brembate di Sopra (BG), a Domenica in L’Arena si rifletterà sulle conseguenze che spesso l’influenza dei mass media può avere sull’opinione pubblica: si può diventare “mostri” in 24 ore? Interverranno sul tema i giornalisti Lamberto Sposini, Piero Sansonetti, Mario Sechi, lo psichiatra Paolo Crepet, l’ex presidente della Camera dei Deputati Irene Pivetti e il professor Stefano Zecchi.

Seguirà un dibattito sulla scelta di diventare mamma a 50 anni, dopo la nascita di Penelope, figlia di Gianna Nannini (già visto ieri a Le amiche del sabato). Insieme al conduttore animeranno il dibattito Marina Occhiena, Lamberto Sposini, Irene Pivetti e Paolo Crepet. Il sindaco di Milano Letizia Moratti sarà, infine, la prestigiosa ospite de L’Arena Protagonisti. A Domenica In…Amori con Sonia Grey il racconto e le immagini de “la coppia più bella del mondo”: il grande amore tra Claudia Mori e Adriano Celentano.

Marco Mengoni e Lorella Cuccarini di nuovo insieme apriranno Domenica In…Onda con la sigla live Il mio viaggio ed inoltre Mengoni presenterà il suo ultimo singolo In un giorno qualunque. Gli altri ospiti musicali saranno Francesco Renga e i Pooh. In studio anche il cast di Natale in Sud Africa (Christan De Sica, Belen Rodriguez, Giorgio Panariello, Massimo Ghini, Max Tortora, Serena Autieri e Barbara Tabita) e quello del musical Alice nel paese delle meraviglie con il mago Casanova.


11
dicembre

TREMONTI RICORRE ALL’AGCOM CONTRO LA GABANELLI. CON UN ESPOSTO IL MINISTRO CHIEDE DI REPLICARE A REPORT

Giulio Tremonti, Ministro dell'Economia

Dalle imposte agli esposti, Giulio Tremonti ha sempre qualcuno a cui farla pagare. (De)formazione professionale. Stavolta il Ministro dell’Economia ha puntato il mirino su Milena Gabanelli, la lady di ferro della terza rete. Motivo? Il 24 ottobre scorso la giornalista aveva trasmesso una puntata di Report intitolata “Conti, sconti e Tremonti” che analizzava in modo critico alcune sue scelte operati nel tentativo di far quadrare i bilanci. Manovre fiscali, tagli, lotta all’evasione, Raitre aveva raccontato il lavoro del Ministro a modo suo. A lui sono subito girate le aliquote e senza pensarci troppo ha deciso di reagire presentando un esposto all’Agcom.

Tremonti si è quindi rivolto direttamente all’Autorità garante delle comunicazioni retta da Corrado Calabrò, senza scomodare i suoi avvocati. Il suo esposto, molto dettagliato nei punti che intende contestare a Report, è stato notificato dall’Agcom giovedì mattina e ieri pomeriggio ha raggiunto puntuale Milena Gabanelli e il direttore di Raitre Paolo Ruffini. Dalle reazioni stizzite, rilasciate all’indomani della messa in onda della puntata, il Ministro è passato ai fatti. Non è la prima volta che Tremonti ricorre al Garante conto Report; già lo scorso anno aveva vergato due esposti dopo un’inchiesta della trasmissione sulla “social card“.

Nel documento inviato stavolta all’Authority, il Ministro dell’Economia chiede ”l’immediato esercizio dei poteri sanzionatori e ripristinatori di cui è dotata l’Autorità“. La trasmissione della Gabanelli avrebbe violato “i principi di completezza, correttezza, obiettività e imparzialità dell’informazione“, per questo Tremonti vorrebbe replicare “all’ attacco personale” ottenendo uno spazio adeguato per sostenere le proprie tesi. Invoca pure lui il bistrattato contraddittorio, che di recente ha trovato una delle sue più discusse applicazioni nell’intrevento del Ministro Roberto Maroni alla trasmissione Vieni via con me.





11
dicembre

LA7: UN PRESERALE NUOVO DI ZECCA CON GEPPI CUCCIARI POTREBBE ESSERE L’AGOGNATO TRAINO DEL TG DI MENTANA.

Geppi Cucciari

Grandi manovre in corso a La7. Enrico Mentana non è un personaggio banale e, tra i passi più interessanti di un’intervista rilasciata a Libero, si individuano i germogli di quella che potrebbe essere la prima, vera, grossa novità presente nei palinsesti dell’anno che verrà. Sembra, infatti, che lo slot del preserale (uno dei pochi sul quale il “terzo polo televisivo” non è ancora intervenuto), attuale regno di telefilm in replica come The District, sia oggetto di una mezza rivoluzione.

Vi avevamo parlato della possibilità di collocare in questa fascia un gioco a premi, in particolare era stato fatto il nome di Passaparola (per maggiori info clicca qui), ma alla fine ad aver avuto la meglio sembra sia stata Geppi Cucciari con un nuovo format, cucito su misura del suo spirito e della sua verve.

In effetti l’ex partner della Cabello non poteva restare per troppo tempo al palo: troppo apprezzata per non ricollocarsi immediatamente dopo la chiusura del programma di seconda serata. A Geppi allora – che ha già ricevuto la benedizione di Mentanaspero proprio che sia lei a condurre la nuova trasmissione” – l’arduo compito di offrire un buon traino al telegiornale più cool del 2010 (gli attuali telefilm a stento arrivano al 2%: più che un traino, una zavorra) e di non restare stritolata tra le domande all’ultimo respiro dei “signori” dello slot, Carlo Conti e Gerry Scotti.


11
dicembre

AMICI, LO SPECIALE DEL SABATO IN DIRETTA SU DM. IN MEZZO A TANTE STELLINE NE ARRIVA UNA PIU’ GRANDE, JAMES BLUNT.

James Blunt

Se nelle scorse edizioni di Amici la divisione degli alunni in due squadre aveva innescato una competizione in cui polemiche e battibecchi riempivano intere puntate, in questa decima edizione il “reality” sembra passato in secondo piano grazie alla rigidità della disciplina e alla severità delle punizioni, che sopprimono, ancor prima di nascere, ribellioni e scontri diretti tra gli alunni. Ma la mancanza di un pò di sano “real” cominciava a farsi sentire.

Ci hanno pensato le stelline “passepartout” a riscaldare gli animi degli Amici di Maria. Il nuovo regolamento per l’accesso al serale, studiato dalla Castigatrice e i suoi esec(a)utori, più che un metodo volto a premiare il “merito”, appare un meccanismo che contribuisce a mantenere il giusto equilibrio tra il “reality” e il “talent”. Confronti diretti, guerre “stellari”, polemiche e sfide a staffetta per la conquista di stelline bonus hanno agito come vento su un fuoco che non riusciva ad accendersi del tutto, mettendo d’accordo il “duro lavoro” con la competitività più agguerrita.

Tra tante stelline, oggi è la volta di una stella più grande al Teatro 19 di Cinecittà: ospite della puntata sarà infatti il cantautore inglese James Blunt, vincitore del premio MTV Europe Music Award come migliore esordiente, di due Brit Award, di due MTV Video Music Awards, e di ben 5 nomination ai Grammy Award.

AFFILATE LE TASTIERE. AMICI E’ LIVE SU DM DALLE 14.





11
dicembre

IL RITORNO DI RAFFA: MADRINA DI UN DOCU-FILM E OSPITE (DI NUOVO) A IO CANTO SENZA RISPARMIARE QUALCHE FRECCIATINA A RAI1.

Raffaella Carrà e Gerry Scotti

Giornata da segnare con il pennarello rosso, quella di stasera, per i fan di Raffaella Carrà: la prima serata di sabato 11 dicembre, infatti, la vede protagonista nel duplice ruolo di ospite d’onore nella finalissima di Io Canto su Canale 5 (si tratta di un ritorno, considerato che il caschetto biondo aveva già partecipato al talent di Gerry Scotti nella finale della prima edizione di sabato 27 febbraio) e di “sostenitrice” del docu-film in onda su Rai3, A slum symphony.

Proprio a margine della presentazione della pellicola, la conduttrice ha parlato delle prospettive lavorative che la legano a doppio filo con la terza rete Rai, senza risparmiare qualche frecciatina (posta in essere, peraltro, con il consueto stile) all’ammiraglia:Su Raiuno ho trovato dispersione, un entourage confuso. Sergio (Japino, ndDM) quando io dico no, e lo dico spesso, mi invita sempre a riflettere, stavolta invece ha detto no anche lui” è il pensiero della Raffa nazionale relativamente alla mancata realizzazione di cinque speciali che sarebbero dovuti andare in onda sul primo canale. Sull’ultima edizione di Carramba che fortuna: “Abbiamo fatto un prodotto di successo con quattro soldi in allegria. Ora ho trovato un’atmosfera non giusta. Io dico no perchè sono una persona libera, lo ero quando ero giovane e non ero nessuno, figuriamoci se non dico no adesso“.

Chiuse le porte del primo canale, la Carrà vive un presente diviso tra le (lautamente pagate) ospitate in programmi Mediaset – due volte con i baby cantanti dello zio Gerry ed una tra i baby (e basta) di Paolino Bonolis dall’inizio del 2010- e  il lavoro autoriale alla corte di Paolo Ruffini. La Raffa conduttrice, insomma, si lamenta della carenza di proposte interessanti ma non può fare altrettanto per il suo conto in banca.


10
dicembre

RAI, SCIOPERO GENERALE CONTRO IL PIANO DEL CDA. SANTORO DA’ SPAZIO ALLA PROTESTA [VIDEO]

Cavallo Viale Mazzini

Il cavallo della Rai è sempre più morente, fate qualcosa o stramazzerà a terra. In estrema sintesi è il messaggio lanciato dai lavoratori dell’azienda pubblica che hanno indetto per oggi uno sciopero generale contro il piano del Cda. Ad incrociare le braccia operai, macchinisti, microfonisti e operatori associati alle sigle sindacali Slc Cgil, Uilcom Uil, Snater, Ugl Comunicazioni, Libersind Conf.Sal (contraria invece la Cisl). Hanno voluto alzare la voce contro le strategie del Piano Industriale 2010-2012 che prevede tagli del personale ed esternalizzazione del lavoro. All’iniziativa ha aderito, per solidarietà, anche l’Usigrai; quindi i tg vanno in onda in forma ridotta.

Stamattina lo sciopero si è articolato in una manifestazione davanti alla sede Rai di Viale Mazzini. Erano oltre un migliaio a ribadire il loro no “ad un piano industriale che impoverisce la più grande azienda culturale del paese; alle cessioni di assetti aziendali; alla esternalizzazione del lavoro e ai conseguenti esuberi di personale“. Presente alla protesta anche Michele Santoro, che smessi i panni del tribuno televisivo ha indossato quelli del capopopolo. Il giornalista si è infiltrato tra il pueblo en movimiento per dargli il suo appoggio e sottolineare che “è importante che il piano industriale sia vero, fondato sullo sviluppo delle forze Rai e non sulla riduzione della capacità di fare prodotto“.

Già ieri sera il conduttore di Annozero aveva dato spazio ai lavoratori della Rai durante la sua trasmissione ospitando tra il pubblico alcuni loro rappresentati. Durante l’anteprima del programma Santoro aveva affermato (dopo il salto il video):”La Rai e’ stata un’azienda solida mentre in questi giorni i giornali dicono che le previsioni di bilancio sono che la Rai perdera’ 100 milioni nel 2011, 200 milioni nel 2012 e che in due anni avra’ circa 650 milioni di debiti se non si faranno scelte coraggiose“. Un messaggio allarmato, diretto ai piani nobili dell’azienda: noi siamo pronti a raccogliere la sfida e voi?


10
dicembre

LA7: TRAMONTATA LA CABELLO, ARRIVA L’ALBA?

Alba Parietti

Ci siamo. L’allenatore è al lavoro e per una Victoria Cabello messa  in panchina,  una serie di volti nuovi sono pronti a giocare da titolari su LA 7. E tra questi, come riportano alcune indiscrezioni fornite da Italia Oggi, ci potrebbe essere Alba Parietti. L’opinionista più prolifica del Belpaese, potrebbe avere la sua nuova grande occasione di rilancio.

Proprio in questi giorni sarebbe allo studio -secondo quanto riporta il quotidiano- sia la formula del programma che dovrebbe condurre, sia il relativo spot di lancio. In realtà la messa in onda inizialmente sembrava  fosse prevista per La7D  ma adesso pare che la Grimilde nostrana possa rientrare in tv, come padrona di casa, dalla porta principale, dopo un iniziale rodaggio sul canale femminile del gruppo.

I suoi ultimi trascorsi mediatici non vengono ricordati per risultati sfavillanti. Nel Wild West la Parietti rimase vittima, colpita e ferita (a suo dire di una contemporanea sovrapposizione con l’Isola della Mona). Ancor prima c’era stato il buon riscontro del programma pilota di Italia 1 Grimilde che era riuscito nell’intento di entusiasmare più la conduttrice che gli stessi spettatori.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,