Televisione


17
gennaio

UOMINI E DONNE, DAL TRASH AL KITSCH: L’OPERAZIONE ‘VERISMO’ DI MARIA DE FILIPPI

Uomini e Donne Over: Arnaldo, Maria Stella, Italia

Dalle stelle della Milano trash-glamour alle stalle di paese con i vecchietti delle balere. Sembrano passati secoli dalle avventure di Costantino e company, i troppo belli in odore di agenzia: adesso a Uomini e donne domina la geriatro-telegenia. La Castigatrice ha tolto le castagne dal fuoco nell’ultimo istante utile, su opportuno consiglio di Maurizio Costanzo, vero ideatore della versione over, lasciando che le storie del suo programma tornassero a sapere di normalità. Dalla brace dei bellocci da happy hour alla padella dell’Italia rustica e profonda, dai localini dell’happening alle sane vecchie tavolate, tra feticci kitsch, come la Marylin campeggiante sul salotto di Maria Stella, e memorie del tempo che fu.

L’invecchiamento dell’audience ha determinato uno spostamento di baricentro non irrilevante: il predominio assoluto degli amori sempreverdi imperversa ormai libero in lungo e in largo nella programmazione del talk-dating pomeridiano. Fanno poco notizia persino le follie in salsa rosa della quarantenne Bubi, mentre un cono d’ombra avvolge i tronisti tradizionali, relegati spesso all’ultimo giorno, quando ormai la candela è consumata. L’idea defilippiana di distinguere i suoi programmi dai tanto vituperati reality trova, almeno sul piano teorico, una grande ancora a cui agganciare la rinascita.

I gioiellini della Milano da bere targati Mora adesso devono trovare nuovi mercati di sbocco, da Maria c’è posto solo per Arnaldo e Maria Stella, coriacei baluardi dell’Italia neorealista. Nell’epoca dell’overdose del trash solo il kitsch può salvare lo spettacolo. Se prima erano le segnalazioni delle serate a tener banco ora sono i turbamenti erotici del plurilaureato Ennio. Il cambiamento di rotta vive nel brodino di gallina e nelle anticaglie dei salottini dei nonni innamorati la sua massima emozione. Complice un montaggio delle esterne sempre più vivido e sempre meno di pura registrazione la De Filippi porta a compimento la sua ossessione verista.




17
gennaio

GF 11: LE REAZIONI DI ROSA ALLA “NUOVA FIAMMA” DI DAVIDE E AL PROBABILE INGRESSO DI AGOSTINO AL CENTRO DELLA PUNTATA. STASERA TRE NEW ENTRY

Discussione tra Rosa e Davide

E’ il degno erede di Pietro Titone, l’unico in grado di far parlare di sè, di giocare a fare il seduttore, di far arrabbiare la Marcuzzi e spazientire Signorini, il “leader carismatico” dell’undicesima edizione di Grande Fratello. Stiamo parlando dell’unico, inimitabile “Cavalier Spocchia”, alias Davide Baroncini da Catania con furore. Il nostro eroe, dopo aver professato un incondizionato amore per Rosa e aver versato lacrime da coccodrillo una volta resosi conto che ormai con la partenopea la frittata era stata fatta, si è gettato su quella che potrebbe diventare la terza preda del suo ricco bottino di guerra: la bella Erinela.

E tra i due pare esserci una simpatia corrisposta: l’albanese trapiantata a Bologna, infatti, ha incontrato più di qualche problema di ambientamento, non riuscendo ad interagire con gli altri concorrenti, e ha trovato in Baroncini l’unico supporto in questa prima settimana trascorsa in casa. Facile immaginare che tale avvicinamento abbia infastidito Rosa, incline alle lacrime (vere, a differenza di quelle versate dal fedifrago ex reality-fidanzato) ma che può consolarsi pensando come la situazione giochi a suo vantaggio: il gradimento della partenopea – gli italiani, si sa, sono un popolo che ama commiserare – è schizzato alle stelle, in attesa del probabile ingresso di Agostino.

Nella quattordicesima puntata del reality show (questa sera, 21.10 Canale5), infatti, avremo anche il verdetto sull’entrata del napoletano, che sta seguendo l’iter del povero Scattarella: entrata subordinata al giudizio popolare e settimana passata in solitudine nel tugurio. Se potessimo scommettere, investiremmo più di qualche spicciolo sul positivo esito del televoto: chi negarebbe al ragazzo la possibilità di entrare in casa quando vi è la possibilità di assistere  a  potenziali epiche sceneggiate con Baroncini?


17
gennaio

INCORREGGIBILI: DA QUESTO POMERIGGIO LA NUOVA SERIE DI ITALIA1 DAI CREATORI DEL MONDO DI PATTY

Incorreggibili, la nuova serie argentina di Italia1

Una nuova serie argentina si aggiunge, da questo pomeriggio, al palinsesto di Italia1. Dallo stesso team creativo de Il mondo di Patty (e questo potrebbe essere garanzia di successo) nasce Incorreggibili (Consentidos, il titolo originale), in onda dal lunedì al venerdì alle 16.40. La storia vede protagonisti gli alunni e gli insegnanti della famigerata Mastery School, non una semplice scuola ma un vero e proprio collegio per studenti vivaci che devono essere riportati sulla retta via.

Bambini e ragazzi incorreggibili che faranno divertire i loro coetani seduti comodamente sul divano. Da una parte ci sono i bambini delle classi elementari, guidati da Clara (Juana Barros), Geronimo (Nazareno Anton) e Tobia (Tupac Larriera), dall’altra ci sono i ragazzi più grandi, tra i quali Ivo (Andre’s Gil, il Bruno de Il Mondo di Patty), alle prese con i problemi di cuore e con i piccoli drammi adolescenziali. Poi c’è la vicenda della bella Luna (Nataly Perez) che entra all’istituto come inserviente, sotto falsa identità, per cercare notizie della sorellina da cui è stata separata tanti anni prima. La guida del collegio è affidata a Victoria (Claribel Medina) e alla sua implacabile assistente Rita (Mariana Prommel).

Non mancheranno appassionanti storie d’amore: la più importante sarà tra Luna, studentessa, e Alessio,  insegnante di educazione fisica, seguendo così uno dei clichè più longevi del mondo della scuola. La nuova telenova è costituita da 150 puntate ed è pensata per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni. Riuscirà Incorreggibili a diventare un cult come Il mondo di Patty?





17
gennaio

ESCLUSIVO. MASSIMO LIOFREDI A DM: TROVO MICHELE SANTORO GENIALE, E’ IL NUMERO 1 ASSOLUTO. E ANNUNCIA LE NOVITA’ DI RAI2: I LOVE ITALY, DELITTI ROCK, BLUE BLOODS E HAWAII TRA GENNAIO E MARZO.

Massimo Liofredi, Direttore di Rai2

Il Direttore di Rai2 torna su davidemaggio.it. Dopo aver svelato la chiusura di XFactor (qui la prima parte dell’intervista), Massimo Liofredi prosegue il suo bilancio della seconda rete della tv di Stato, annunciando le novità in serbo per la stagione primaverile e svelando alcuni progetti per l’autunno 2011. Ecco la seconda parte della nostra chiacchierata. Qualora aveste perso la prima, potete leggerla qui.

Direttore, parlavamo di musica, un suo chiodo fisso…

Si, come le ho detto ha fatto parte della mia vita e mi piace proporla al pubblico in tanti modi differenti. Pensate a ‘2′ ma anche a Pavarotti, per il quale abbiamo realizzato una sorta di fiction-reality, oppure allo straordinario Emozioni e all’edizione rinnovata di Top of the Pops.

Mi tolga una curiosità. Gaia Ranieri da dove arriva…

Abbiamo scelto una coppia di ragazzi con un’immagine particolare. Per accompagnare Ivan Olita ci serviva una ragazza con uno stile anni 70 in chiave moderna. E credo di aver centrato l’obiettivo.

A proposito di obiettivi, I Love Italy è stato uno dei pochi pilot proposti durante le strenne ad essere andato abbastanza bene. Cosa succederà?

Si, il format funziona ed è carino. Con il pilot abbiamo voluto capire se questo tipo di formato potesse interessare ancora al pubblico di Rai2. Visto che è andato bene, tutto sarà pensato e studiato per rivolgerci ad un pubblico più giovane, nello specifico la famiglia giovane. Stiamo cercando di anticipare i tempi, speriamo di poter andare in onda già a marzo con quattro o sei puntate.

Non ha ancora nominato Delitti Rock.

E’ un progetto che nasce da un libro di Ezio Guaitamacchi. Vogliamo raccontare in televisione la storia dei grandi personaggi della musica morti di morte violenta. Ci affideremo alla saggezza e alla capacità di racconto di Giorgio Faletti ma riporteremo anche Morgan su Rai2. Mi piace il suo modo di utilizzare la parola, ha un’anima e un’interiorità ancora più forti fuori dalla scena.

Quando andrà in onda Morgan?

Credo dalla fine del mese, il sabato dopo Top of the Pops, per 12 puntate. Speriamo di farcela con i tempi. Ogni puntata avrà un tema, ad esempio ‘il trasformismo’.


17
gennaio

BOOM! E SE A LUGLIO NASCESSE JOI CRIME SU MEDIASET PREMIUM?

Joi Crime

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Chi pensa che la concorrenza tra Sky e Mediaset Premium si giochi solo sul calcio si sbaglia. La pay tv del Biscione sembrerebbe pronta a sferrare un colpo da novanta: questa volta il terreno di combattimento è l’intrattenimento seriale. Dopo Joi, antagonista di Fox, Mya, sorellastra di Fox Life, DM è in grado di anticiparvi che si starebbe lavorando ad un nuovo canale dedicato al genere crime.

A luglio, dovrebbe venire alla luce (Joi) Crime. La rete, com’è facile intuire, potrebbe essere la risposta al canale satellitare Fox Crime, tra i più visti dell’intera piattaforma satellitare (per maggiori info clicca qui). Una mossa che non dovrebbe sorprendere vista la guerra di trincea scoppiata tra le emittenti. Così facendo Mediaset potrebbe anche valorizzare al meglio le proprie risorse che, per quanto riguarda il portafoglio telefilmico, grazie ad accordi di esclusiva con importanti major, non hanno nulla da invidiare a quelle detenute da FOX.

La nascita del canale crime sulla piattaforma digitale terrestre appare, dunque, comprensibile anche se difficilmente potrebbe esser decisiva per la conquista di nuove e importanti quote di mercato. L’arte della guerra, o un buon manuale di economia, insegna, infatti, che per ottenere la supremazia sul nemico bisogna fare qualcosa di veramente nuovo tale da spiazzare l’avversario. E un pur auspicabile canale crime (salvo particolare uso delle leve del marketing) non va in questa direzione. In effetti proprio in virtù dell’eccellente library si poteva pensare ad una  differente tematizzazione del nuovo canale. Speriamo allora che JOI Crime sia solo il preludio per un nuovo canale a tutti gli effetti.





17
gennaio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/01). PROMOSSI VENIER – SPOSINI E CORTELLESI. BOCCIATI IL LABIRINTO DI MORA E STASERA CHE SERA

Lele Mora nella pubblicità del libro di Alfonso Luigi Marra

10 alla coppia Mara Venier e Lamberto Sposini. I conduttori de La Vita in Diretta sono bravi, professionali e insieme si incastrano perfettamente; lei più caciarona, lui più istituzionale. Le battutine d’inizio e fine trasmissione valgono da sole, o quasi, la visione del programma. In quanti ci avrebbero scommesso?

9 alla campagna acquisti 2011 di Mediaset. Contravvenendo alla “regola” di spremere i soliti personaggi, quest’anno il Biscione ha ingaggiato due fuoriclasse come Flavio Insinna e Paola Cortellesi. Due scelte ottime, assolutamente non scontate.

8 a Gordon Ramsay. Il cuoco britannico ha conquistato anche l’Italia. Severo e impassibile, come sempre, da questa settimana si troverà in onda su Cielo, Real Time e persino Rai 5 (The F word da stasera alle 22.35). Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

7Elena Santarelli. Con la chiusura di TRL e la sua nuova vita da mamma, la sua carriera nel mondo dello spettacolo sembrava destinata ad una parabola discendente. E, invece, l’ex ereditiera ha saputo trovare in Kalispera un ruolo che l’ha fatta riemergere.

6 a Mara Maionchi ad Amici. L’ex giudice di XFactor trasloca nel talent concorrente per fare la discografica senza mutare la sua verve. Ma è sin troppo strano vederla con la casacca rivale a distanza di poco più di un mese. A noi ingenui sorge un dubbio: ma se è lì per il suo lavoro nell’industria musicale perchè non le viene dato lo stesso spazio degli altri discografici presenti in studio?


17
gennaio

BERLUSCONI RUBY ET ORBI, IN TV PER L’ULTIMA BATTAGLIA: SONO FIDANZATO, CONTRO DI ME VOLONTA’ PERSECUTORIA DEI GIUDICI (VIDEO)

Silvio Berlusconi, Studio Aperto

Adesso sì che è tutto appeso a ‘u pilu. Un nuovo ‘bunga bunga’ giudiziario si è abbattuto sul premier Silvio Berlusconi, accusato dai giudici di Milano di concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile in merito al caso Ruby. Gli inquirenti raccolgono indizi, ascoltano testimoni a tappeto, rovistano nei loro pc, sopra e sotto le lenzuola alla ricerca della patata (!) bollente che possa incastrare il Cavaliere. Intanto il Presidente del Consiglio, abituato a ‘tenere duro’, ha espresso la volontà di contrastare le imputazioni a suo carico ed è già passato al contrattacco. Ieri sera il Berlusca è intervenuto a Studio Aperto (poi al Tg4 e a ruota negli altri notiziari) con un video-messaggio nel quale ha denunciato una “volontà persecutoria dei giudici” contro di lui.

Non ho mai pagato per avere rapporti con una donna, le accuse contro di me sono infondate e risibili” ha affermato Berlusconi nel suo discorsoRuby et Orbi’, denunciando una “gravissima intromissione” nella sua vita privata da parte dei giudici e “inaccettabile la diffusione di conversazioni private“. Il Cavaliere viveur ha poi scagionato Emilio Fede, Lele Mora e la Consigliere Regionale Nicole Minetti, tutti indagati per la medesima vicenda, e ha lanciato l’ennesimo affondo alla magistratura politicizzata. “Non si può andare avanti così. Non è un Paese libero quello in cui alcuni magistrati conducono battaglie politiche contro chi ha cariche pubbliche. Si tratta di una casta di privilegiati, che puo’ commettere ogni abuso ha detto il premier nel video registrato dal suo studio di Arcore, da sempre luogo prescelto per dare inizio alle sue battaglie più difficili.

Di fronte alla pesante accusa di favoreggiamento della prostituzione, Berlusconi ha poi negato di aver mai pagato per avere rapporti con una donna (“è una cosa che considererei degradante per la mia dignità“) e ha rivelato, per la prima volta, di essere fidanzato. “Dopo la separazione da Veronica Lario ho una relazione stabile con un’altra donna ha detto. Questo legame sentimentale sarebbe un’ulteriore prova che alle simpatiche feste organizzate nelle sue ville non siano mai accaduti ”quegli assurdi fatti che certi giornali hanno ipotizzato“. E quelle frasi ‘ambigue’ catturate dalle intecettazioni telefoniche? “Nelle conversazioni private tra amici -ha argomentato il premier- ci si vanta magari per gioco di cose mai accadute o si danno giudizi superficiali per amore della battuta“.


16
gennaio

SANREMO 2011: A DOMENICA IN ONDA CONTINUA LA SFIDA TRA I GIOVANI. IN VANTAGGIO I BTWINS.

BTWINS in gara per il Festival di Sanremo 2011

Come anticipato dalla stessa Lorella Cuccarini ai lettori di DM durante il live di qualche giorno fa, Gianna Nannini è stata l’ospite musicale di questo pomeriggio a Domenica in onda. La neomamma, protagonista di una lunga intervista, ha regalato al suo pubblico alcuni brani tratti dall’ultimo album Io e te oltre alla trascinante Sei nell’anima.

Ma la Nannini, così come accaduto con Zucchero nella scorsa puntata, è stata anche omaggiata dai nuovi tre artisti in gara per la partecipazione alla sezione Giovani del prossimo Festival di Sanremo. Dopo la giovanissima Micaela Foti, il favorito Anansi e il gruppo partenopeo Le strisce, protagonisti della passata domenica (qui maggiori info e fotogallery), ad esibirsi cantando alcuni dei più grandi successi della cantante senese sono stati:

Federico Granaldi in arte Neks, romano, classe 1993. Appassionato di musica Hip Hop,  attraverso il Rap e i testi  delle canzoni che lui stesso scrive, vuol regalare e comunicare emozioni. A Sanremo porta il brano “Occhi”. Stasera ha interpretato la canzone “Aria”, ma l’originalità del suo modo di proporsi è poco lontana da quella avuta nello scegliersi il nome d’arte.