Fiction


25
febbraio

Boris 4, Paolo Calabresi: «Se nun ce chiamano, glie’ sparamo!»

Paolo Calabresi

Paolo Calabresi

Carolina Crescentini e Paolo Calabresi, rispettivamente Corinna Negri e Biascica in Boris, si sono ritrovati sul set de La Bambina che non Voleva Cantare, film tv sulla vita di Nada nel quale interpretano rispettivamente la madre e il maestro di musica della cantante. Rivederli insieme alla conferenza stampa di presentazione, ci ha spinti a chiedergli se faranno parte del cast della quarta stagione di Boris, presto su Star. Ecco come ci hanno risposto.




25
febbraio

La Bambina che non Voleva Cantare, ma torna a Sanremo: Tecla Insolia ospite al Festival 2021

Tecla Insolia

Tecla Insolia

Quando Nada ha visto il volto di Tecla Insolia, prima ancora dei provini per il film tv La Bambina che non Voleva Cantare, le è piaciuta subito, era quella giusta. E, infatti, la diciassettenne di Varese, con la sua timidezza e la grande voce, ha saputo rendere sullo schermo la sua sua storia e il suo vissuto; il pubblico di Rai 1 vedrà il biopic il 10 marzo, dopo il Festival di Sanremo, ma nel corso della conferenza stampa di presentazione di questa mattina la Insolia ha annunciato che sarà sul palco dell’Ariston per promuoverlo.


22
febbraio

Il Commissario Ricciardi: anticipazioni ultima puntata di lunedì 1 marzo 2021

Il Commissario Ricciardi - Lino Guanciale

Il Commissario Ricciardi - Lino Guanciale

Le sei prime serate de Il Commissario Ricciardi sono state dirette da Alessandro D’Alatri per Rai Fiction e Clemart srl. Il regista, già dietro la macchina da presa della seconda stagione de I Bastardi di Pizzofalcone – la prima era stata diretta da Carlo Carlei, la terza porterà la firma di Monica Vullo – ha amato molto questa nuova esperienza nel mondo dei personaggi di Maurizio De Giovanni, definendo la fiction il progetto più complesso della sua carriera e affermando che “molti sarebbero gli aneddoti da raccontare rispetto a questo lungo viaggio, ma se c’è una cosa che non potrò mai dimenticare è la quantità di straordinari avvenimenti che hanno trasformato un personaggio di fantasia in una presenza “vivificata”. È allora che ho capito che l’energia che ha reso possibile tutto questo non può chiamarsi semplicemente entusiasmo: bensì amore. Ricciardi ci ha ricambiato ogni giorno vivendo grazie a quell’amore. Lo stesso che verrà consegnato al pubblico“. A seguire tutte le anticipazioni, aggiornate episodio per episodio.





22
febbraio

Tutto merito di Freud

Tutta Colpa di Freud - Claudio Bisio e Max Tortora

Tutta Colpa di Freud - Claudio Bisio e Max Tortora

Quando si decide di ispirarsi ad un titolo famoso per realizzare un nuovo progetto si corrono due rischi: il primo è quello di tradirne il senso originale, non essendone all’altezza; il secondo e opposto è quello di ripetersi, non offrendo al pubblico nulla di nuovo ed interessante. Ebbene, la fiction Tutta Colpa di Freud, disponibile da venerdì prossimo su Amazon Prime Video, destinata al prime time di Canale 5 ed ispirata all’omonima pellicola del 2014, ha evitato entrambe le trappole, vincendo la propria scommessa.


22
febbraio

Lolita Lobosco è la nuova star di Rai 1 (e Bari la nuova Vigata)

Lunetta Savino e Luisa Ranieri

Lunetta Savino e Luisa Ranieri

Lolita Lobosco è un personaggio forte, pieno, e Luisa Ranieri nell’interpretarla è sbocciata un’altra volta, giocando con l’ironia e con la sua bellezza, mai sottolineata come in questa fiction. Certo, la Lolita televisiva non è esattamente quella creata dall’autrice Gabriella Genisi, non soltanto perchè la sua ossessione per le arance e per la cucina è stata taciuta, quanto perchè per creare un nuovo volto di punta Rai Fiction è stato necessario limitare un po’ la sua audacia. Ma quel che c’è basta a renderla speciale, tanto che il pubblico le ha riservato uno share del 31.8% degno del Commissario Montalbanoc’avevamo visto giusto rintracciando delle affinità importanti tra i due prodotti.





21
febbraio

Le Indagini di Lolita Lobosco: anticipazioni seconda puntata di domenica 28 febbraio 2021

Le Indagini di Lolita Lobosco

Le Indagini di Lolita Lobosco

Luca Miniero firma Le Indagini di Lolita Lobosco, la nuova fiction di Rai 1 con protagonista Luisa Ranieri. Quattro puntate, tratte dai romanzi di Gabriella Genisi e prodotte da Bibi Film Tv e Zocotoco in collaborazione con Rai Fiction, che portano in scena la vita privata e professionale di una donna volitiva, dal temperamento non comune e con il coraggio di restare femminile sempre, anche in un universo popolato da uomini in divisa che fanno fatica a prenderla sul serio. A seguire tutte le anticipazioni, aggiornate episodio per episodio.


21
febbraio

Le Indagini di Lolita Lobosco: tutti i personaggi

Lolita Lobosco - Filippo Scicchitano e Luisa Ranieri

Lolita Lobosco - Filippo Scicchitano e Luisa Ranieri

La grande protagonista de Le Indagini di Lolita Lobosco è Luisa Ranieri, che si è divertita ad interpretare questo personaggio che sia l’attrice che il marito Luca Zingaretti, co-produttore della fiction, hanno trovato da subito perfetto per lei. Ma Lolita non è sola, né nelle sue indagini né soprattutto nella sua vita privata, dove tra una famiglia al femminile fin troppo presente e un’amica del cuore esplosiva, l’unica cosa che manca sembra l’amore, ma anche quello arriverà. Attorno alla Ranieri ruota dunque un nutrito gruppi di attori, sui quali troneggia Lunetta Savino, che interpreta la madre della protagonista, e si farà notare anche Filippo Scicchitano; nel corso delle puntate arriveranno poi anche alcune guest star come Raz Degan, Alessio Vassallo e Paolo Briguglia. Ma ecco tutti i personaggi fissi della nuova fiction Rai in partenza questa sera.


19
febbraio

Tutta Colpa di Freud: il film di Genovese diventa una fiction Canale5-Prime Video. Bisio rimpiazza Giallini

Tutta Colpa di Freud - Claudio Bisio e Caterina Shulha

Tutta Colpa di Freud - Claudio Bisio e Caterina Shulha

Dimenticate il volto di Marco Giallini, che fu protagonista della pellicola diretta nel 2014 da Paolo Genovese: nella serie tv Tutta Colpa di Freud, disponibile su Amazon Prime Video dal 26 febbraio, il ruolo dello psicanalista, alle prese con tre figlie e con ogni possibile tragicomica complicazione dell’universo femminile, è stato affidato a Claudio Bisio, assente questa mattina alla conferenza stampa di presentazione perchè positivo al Covid.