Carramba Che Fortuna



7
settembre

DM CHARTS: AMICI E L’ISOLA DEI FAMOSI SI DIVIDONO LO SCETTRO DI MIGLIORE SIGLA TV DEL NUOVO MILLENNIO. CARRAMBA AD UN PASSO DALLA VETTA

DM Charts: sigle

Finalmente ci siamo. Dopo tanto votare, è arrivato il momento di conoscere la migliore sigla tv del nuovo millennio. L’ultima DM Chart dell’estate, infatti, ha chiesto a tutti i lettori di DM di scegliere quella che ad oggi considerano la sigla più emozionante degli anni 2000, quella che più spesso corrono a rivedere sul web. Alcuni non hanno avuto alcun dubbio su quale votare, altri hanno rivendicato qualche outsider, altri ancora hanno invece così sentenziato: “Le migliori sigle tv se ne sono andate col finire degli anni ‘90″.

Ma, commenti a parte, non è proprio l’effetto nostalgia a trionfare nella classifica. Per la prima volta il risultato di una DM Chart finisce in “perfetta” parità e lo scettro di migliore sigla tv va al talent Amici di Maria De Filippi e al reality L’Isola dei Famosi. Da un lato la sigla del talent di Canale 5 che ha da sempre fatto breccia nel pubblico, con l’orchestra, i cantanti e i ballerini intenti ad aprire le danze del Serale sulle note, tra le altre, di Papa don’t preach di Madonna; dall’altro, invece, la musica quasi unica del “reality show targato Rai Due”, che per anni ha accompagnato l’ingresso in studio di Simona Ventura e che già oggi rappresenta forse un rimpianto. Le due sigle hanno agguantato entrambe il 22% delle preferenze.

La coppia di vertice, però, ha “tremato” fino all’ultimo. La storica sigla tv di Carramba! che Fortuna, riproposta da Raffaella Carrà anche nell’ultima edizione del 2008, si è fermata ad un passo dal traguardo (21%). Un risultato, questo, che sorprende se andiamo a considerare che la percentuale è schizzata in alto grazie ai voti arrivati da Facebook, dove Carramba ha dominato la scena. L’inconfondibile jingle del Grande Fratello è restato al palo (12%). Deludono, invece, le sigle di Ti lascio una Canzone e Ballando con le Stelle, i programmi di punta dell’ammiraglia Rai di oggi.

Dopo il salto la classifica completa:




4
settembre

DM CHARTS: QUAL E’ LA MIGLIORE SIGLA TV DEL NUOVO MILLENNIO? VOTAZIONI CHIUSE

DM CHARTS - Vota la sigla

Rappresentano il fischio d’inizio sul piccolo schermo, sono quelle che aprono ufficialmente le danze e danno il via allo show. Alcune hanno virato verso l’arte del “rinnovamento”, tra giochi di luce ed effetti scenici decisamente al passo coi tempi; altre, invece, hanno mantenuto quell’atmosfera da sabato sera vecchia maniera, con musiche e balletti degni di un vero e proprio spettacolo. Sono le sigle tv degli anni 2000, quelle che hanno “condito” i programmi di maggior successo del nuovo millennio, le protagoniste della nuova DM Chart. Quale vi fa emozionare? Quale canticchiate? E quale correte spesso a rivedere sul web? Insomma, qual è la migliore sigla tv?

DM ve ne propone dieci (in ordine alfabetico): guardate, ascoltate e… votate! (le votazioni che, partiranno adesso sulla nostra pagina facebook, e domani su queste pagine, si chiuderanno domenica alle 23.59)

Amici – La sigla tv del talent di Maria De Filippi, che da anni segna il debutto di ogni puntata del Serale, è ballata su un mix di canzoni che si apre con una versione riarrangiata di Papa don’t preach di Madonna. L’orchestra, i cantanti e i ballerini rendono lo spettacolo un misto tra passato e presente, senza però abbandonare quell’anima giovane che, da format, contraddistingue il programma. Il video selezionato ci riporta all’era pre-Carta (siamo nel 2006).

Ballando con le Stelle“Ho voglia di ballare con te, ballando con le stelle io e te…”. Alzi la mano chi non ha mai canticchiato l’ormai storica sigla dello show ballerino di Milly Carlucci. Si tratta di Ho voglia di ballare di Paolo Belli. Nel video selezionato, il cantante dà il via all’ultima edizione. L’atmosfera che si respira, anche da casa, è quella di una vera e propria sala da ballo.


5
ottobre

RAFFAELLA CARRA’ TORNA SU RAI1 NEL 2011

Raffaella Carrà

E scusate se è poco. Nel maggio 2009, Davide Maggio vi anticipava in anteprima che Raffaella Carrà sarebbe tornata sugli schermi di Rai1 (leggi qui). E’ passato un anno e mezzo, e oggi la lieta novella arriva dal numero di Tv Sorrisi e Canzoni in edicola che annuncia per i primi mesi del 2011 l’arrivo di This is your life.

This is your life, show statunitense trasmesso dalla prestigiosa NBC nei lontanissimi anni cinquanta. Pur essendo un format inedito per l’Italia, si tratterebbe di carrambate spalmate in salsa diversa: col pretesto di ripercorrere la vita di un ospite (che nella versione originale poteva essere una celebrità o un comune cittadino) insieme a familiari ed amici, si punta sull’effetto sorpresa facendo commuovere la guest della puntata attraverso incontri inaspettati e lontani ricordi. Nella versione originale del programma la componente fondamentale era quella di riuscire a non far percepire nulla al protagonista dello show, vedremo se anche nella versione nostrana il segreto riuscirà ad essere mantenuto.

Nulla di nuovo, insomma; tv delle lacrime, adatta ad intercettare il geriatrico target della prima rete Rai ma, forse, pronto anche a stupire un pubblico più giovane a seconda dell’ospite della puntata. D’altronde, non ci si poteva aspettare qualcosa di diverso: è stato sempre attraverso questo tipo di televisione, estremamente nazionalpopolare, che la Raffa nazionale è riuscita a dare il meglio di sè.





6
gennaio

AFFARI TUOI, SPECIALE PER DUE LA LOTTERIA: QUESTA SERA L’ESTRAZIONE FINALE. IL CONCORSO E’ STATO UN FLOP, COLPA DI MAX GIUSTI?

Sarà pure colpa di concorsi come il “Superenalotto” e “Winforlife” che oramai fanno impallidire i premi milionari estratti il giorno della Befana; sarà che con “Affari tuoi – Speciale per due la Lotteria” la Rai ”ha aumentato gli ascolti e ridotto i costi di produzione” (Antonio Marano dixit), sta di fatto però che oramai non c’è più l’attesa di un tempo per l’estrazione finale della Lotteria Italia e si è consumato quest’anno un autentico flop per i Monopoli di Stato che, secondo molti, ha anche “radici televisive”.

“Affari tuoi -Speciale per due, la Lotteria” infatti ha “contribuito” ad un autentico crollo delle vendite del mega-concorso italico. 11,5 milioni di biglietti venduti, un calo del 32% e 37 milioni di incasso in meno rispetto al 2008: insomma tanti dolcetti per la Carrà e il suo ultimo “Carramba che fortuna” (2008) e tanto carbone per il povero Max Giusti targato 2009. Anche in questo caso l’ombra di Bonolis aleggia sul comico-presentatore: quando a condurre “il gioco dei pacchi” c’era lui (annata 2004-2005), la Lotteria realizzò ben 19 milioni di biglietti venduti ed è inevitabile pensare che, a distanza di tempo, è stata forse anche colpa di un programma “già visto” e di un conduttore meno carismatico, se le vendite sono andate “così così”.

Lontani quindi i tempi in cui varietà come ”Scommettiamo che?”, “Carramba” o “Torno Sabato” amplificavano l’attenzione intorno ai bussolotti della Lotteria: il concorso si è oramai ridimensionato e a Max Giusti è spettato il compito di traghettarlo nel “solco della normalità”, senza neppure riuscire nell’intento di creare un po’ di clamore intorno ai risultati. Questa sera, in prime time su Raiuno, l’ultimo capitolo della saga: i due biglietti che vincono guadagnano in tutto 10 milioni di € (5 milioni di quest’anno, più i 5 milioni non ritirati lo scorso anno e messi nuovamente in palio) e Giusti per un pò si ritemprerà dalle fatiche del sabato sera.


1
novembre

CARRAMBA! TRASLOCO PER RAFFA IN CERCA DI ASCOLTI?

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .itDal ritorno di Raffaella Carrà, inutile negarlo, ci si aspettava qualcosa in più. Assente dalle scene da un paio d’anni, in seguito al flop “Amore” che però pagava il pesante scotto di portare nella prima serata del sabato di Rai1 un delicato, quanto indigesto per un varietà, tema delle adozioni a distanza, la “Raffa nazionale” è stata servita in pasto ai telespettatori accompagnata da quella ricetta che fino ad oggi, almeno in tv, ha funzionato alla grande: lacrime, sorprese, grandi ospiti e qualche giovanotto di bella presenza per strizzare l’occhio anche al pubblico femminile.

Eppure qualcosa non sta funzionando. “Carramba che fortuna!”, impeccabile marchio di fabbrica della metà degli anni novanta, scelto non senza tentennamenti da Del Noce per la corrente staffetta con la Lotteria Italia, rappresenta il più grande cruccio per i vertici della tv di stato alle prese con dati d’ascolto imbarazzantemente in calo.

Scopri i possibili spostamenti dopo il salto:





21
ottobre

RAFFICA 2, LA CARRA’ DOPO LA TV TORNA NEI NEGOZI DI DISCHI

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .itIl 2008 non resterà l’anno del ritorno soltanto televisivo per Raffaella Carrà, ma anche di quello discografico. Contenta del ritrovato successo di “Carramba che fortuna!“, dopo un forzato esilio dalle frequenze di Rai Uno, miss Pelloni ha deciso di tentare di bissare i positivi riscontri raccolti dal cofanetto “Raffica” con la pubblicazione di un nuovo album intitolato “Balletti e duetti“, in tutti i negozi specializzati dal prossimo 31 ottobre.

Due cd, integrati da un dvd, realizzati per conto dell’etichetta Sony Music. Un attesissimo secondo cofanetto “Raffica2“, naturale proseguimento del primo, che promette al suo interno chicche televisive ed imperdibili momenti di spettacolo tratti da una delle più longeve e variegate carriere nostrane.

Una serie di iniziative, quindi, a sostegno della regina del “Tuca tuca“, ingiustamente relegata alla panchina per più di due anni. Il nuovo corso, invece, si preannuncia benaugurante: dopo le indiscusse performance come conduttrice e di quelle apprezzate come autrice e produttrice, si riapre la porta alla “Raffa cantante”.


17
settembre

CARRAMBA CHE FORTUNA: UNO SPIN OFF DI MACAO?

Carramba che Fortuna @ Davide Maggio .it

Live Comment @ Davide Maggio .it


8
settembre

RAFFAELLA CARRA’: FACCIO CARRAMBA PERCHE’ ME LO HANNO CHIESTO

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .it

E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia che separa la tv di Stato da un grande ritorno: quello della Raffaella nazionale (in vesti di conduttrice). La chioma bionda della Carrà tornerà a presidiare il palcoscenico di Raiuno mercoledì 17 settembre in prima serata con una nuova edizione di Carramba che fortuna!

Muoio d’ansia – ha raccontato a Grazia nel numero in edicola domani – Non dormo la notte. La prima volta è la più facile. Hai solo le tue speranze. Adesso ho addosso gli occhi di tutti“, ammette chiarendo: “Lo faccio perché me lo hanno chiesto. Io sono pigra. Faccio tutto per obbedienza“.

E su un eventuale flop della trasmissione ha dichiarato: “Un mio fallimento sarebbe il fallimento di una parte di me. La mia vita é molto altro oltre che la tv“. “Cos’altro mi piacerebbe fare in tv? Vorrei avere un talk show tutto per me, di interviste: 20 minuti per rubare l’anima a una persona. Ce la farei“, ha rivelato la Carrà, aggiungendo : “Preparerei una accuratissima scaletta di domande, e poi magari non la leggerei neppure. Mi limiterei a guardare negli occhi l’intervistato per fare uscire quello che vedo. Non so perché, ma io riesco sempre a far parlare la gente, con dolcezza, senza forzature“.