Fabrizio Salini



15
gennaio

CdA Rai, approvato il Budget 2021. Salini: «Rilevanti interventi di razionalizzazione»

Fabrizio Salini, Marcello Foa

Bisogna razionalizzare i costi. Lo ha esplicitato ieri l’AD Rai illustrando il Budget 2021 del Gruppo, esaminato e approvato dal presieduto da Marcello Foa. L’ok dell’assemblea è arrivato a maggioranza, con due voti contrari da parte dei consiglieri Riccardo Laganà e Rita Borioni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




25
novembre

Detto Fatto, Salini furioso: «Episodio gravissimo. Faremo valutazioni sul futuro del programma»

Fabrizio Salini

L’AD Rai è intervenuto a gamba tesa sul caso del «tutorial sexy» di Detto Fatto. Il top manager di Viale Mazzini ha bollato l’accaduto come un “episodio gravissimo“, annunciando l’avvio di un’istruttoria per accertare le responsabilità. Queste le sue lapidarie dichiarazioni:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


24
novembre

Otto e Mezzo, Giuseppe Conte assolve l’AD Rai Salini: «Dimissioni? Non confermo, sta facendo bene»

Giuseppe Conte, Otto e Mezzo

Il premier  ha allungato la sopravvivenza di in Rai. Intervenendo ieri sera a , su La7, il Presidente del Consiglio ha smentito le indiscrezioni su un’imminente sostituzione dell’AD di Viale Mazzini, ribadendo però la necessità di una riforma del servizio pubblico. 





11
novembre

Rai, il ministro Gualtieri concede il tesoretto a Salini. Poi lo silura: «Nuovi vertici per voltare pagina»

Roberto Gualtieri, Ministro dell'Economia

Bastone e carota. O il contrario, se preferite. Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, intanto, li ha usati entrambi. Nel corso dell’audizione tenuta oggi in Vigilanza, l’esponente di governo ha infatti confermato l’inserimento nella Legge di Bilancio di una norma per assegnare il 5% del canone alla Rai. Questo – ha detto “a parziale compensazione dei mancati introiti legati alla crisi economica in atto“. Poi, però, ha rifilato una serie di frecciate all’attuale governance, arrivando a parlare della necessità di un rinnovo (bye bye ) come l’occasione per “voltare pagina e rilanciare l’azienda“.


10
novembre

Rai: in arrivo un tesoretto da 80 milioni?

Fabrizio Salini

L’accordo, per il momento, sarebbe stato fissato solo con una stretta di mano. Un gesto che, sulla carta, vale all’incirca 80 milioni di euro. Un gruzzolo che la Rai si appresterebbe a ricevere grazie ad una condivisione di intenti tra l’AD , il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Economia. Le tre parti in causa – secondo quanto anticipa l’AdnKronos – si appresterebbero a formalizzare un patto per ‘restituire’ al servizio pubblico il 5% del canone tolto all’azienda dalla Legge di Stabilità del 2015.





6
novembre

Rai, Covid e perdite economiche allarmano l’AD Salini: «Situazione compromessa»

Fabrizio Salini

Anche la Rai, in un certo senso e a modo suo, è ‘zona rossa’. L’emergenza coronavirus ed il crollo delle entrate da canone (a cui si aggiunge il generale crollo pubblicitario) potrebbero infatti infliggere una pesante mazzata economica all’azienda di Viale Mazzini. A lanciare l’allarme è lo stesso AD del servizio pubblico, , che in una lettera ai deputati e senatori della Commissione di Vigilanza ha denunciato la preoccupante situazione. 


1
novembre

Rai Storia e Rai Sport salvi: Salini scongiura chiusure o accorpamenti dei canali Rai

Fabrizio Salini

Fabrizio Salini

Nessun accorpamento di canali né cancellazioni (almeno per ora). Nel corso del consiglio di amministrazione Rai riunitosi a Viale Mazzini venerdì, presieduto da Marcello Foa, è stata aggiornata la situazione sull’emergenza Coronavirus, l’attività della task force aziendale e gli impatti economici e finanziari. In particolare, è stata scongiurata la chiusura delle reti Rai Storia (si parlava di una fusione con Rai 5) e Rai Sport, come ‘paventato’ giorni fa.


20
ottobre

Rai, il governo scarica gli attuali vertici: «Serve cambiare»

Andrea Martella, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'editoria

Se non era un foglio di via, un po’ ci assomigliava. Il governo ha scaricato l’attuale governance Rai attraverso le parole di Andrea Martella, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’editoria. In un momento in cui a Viale Mazzini le acque sono tutt’altro che tranquille, il politico Pd ha espresso chiaramente la necessità di un cambiamento alla guida del servizio pubblico. Salini e Foa, avvisati.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,