Fabrizio Salini



22
giugno

Eleonora Andreatta lascia la Rai per Netflix. Salini nuovo direttore ad interim di Rai Fiction

Eleonora Andreatta

Eleonora Andreatta

Colpo di scena ai vertici dell’isola felice dell’azienda pubblica, ovvero Rai Fiction, che da anni macina successi, non lasciando campo ai competitor: il direttore Eleonora Andreatta ha deciso di lasciare l’incarico per approdare a Netflix come Vice Presidente delle serie originali italiane.




21
giugno

Rai, la tempesta perfetta di Fabrizio Salini

Fabrizio Salini

Fabrizio Salini ha scatenato la tempesta perfetta. Contro se stesso e la Rai. Dopo due anni di ‘rivoluzioni’ annunciate e mai arrivate, l’Amministratore Delegato di Viale Mazzini pensa ora di poter sistemare alcune annose questioni in pochi giorni. Così, alla vigilia di una nuota stagione tv (periodo caldo in cui si concentrano i rinnovi di contratto e si definiscono i futuri equilibri di palinsesto), il dirigente ha chiesto agli artisti un taglio dei compensi ed ha messo un argine ad agenti e produttori esterni.


18
giugno

Rai, nuova policy su agenti e produttori. Chi sarà il primo ad aggirarla?

Fabrizio Salini

Invocata da tempo, con tanto di pressing politico esercitato nelle ultime settimane, la stretta della Rai sui produttori esterni e gli agenti degli artisti è arrivata. A quanto si apprende, nel CdA tenutosi ieri a Viale Mazzini è stata approvata la proposta dell’AD di applicare la nuova policy al riguardo, in accordo con le linee guida redatte da Agcom e Vigilanza. Ecco cosa cambierà a partire da settembre, quando il regolamento – non privo di paradossi – diventerà operativo.





15
giugno

Rai, slitta la presentazione dei palinsesti

Rai

La presentazione dei nuovi palinsesti autunnali della Rai è stata rimandata. E il coronavirus, per una volta, non c’entra. Dalle parti di Viale Mazzini sarebbero ancora in corso aggiustamenti e limature – anche di natura economica – sulla prossima stagione televisiva, motivo che avrebbe spinto l’azienda di Viale Mazzini a far slittare il tradizionale evento di lancio con gli investitori pubblicitari e la stampa, fissato per il 1° luglio a Roma.


15
giugno

Rai, Salini vuole ridurre il prime time per rinvigorire la seconda serata e comprimere i costi. Peggio di un autogol!

AD Rai Fabrizio Salini

AD Rai Fabrizio Salini

“Qual è il valore aggiunto di una produzione che finisce all’una di notte se non avere un punto di share e dire il giorno dopo che abbiamo battuto la concorrenza? Che vantaggio porta?”. Sono queste le parole con le quali l’AD Rai Fabrizio Salini ha annunciato, in un meeting interno con i dirigenti d’azienda, l’intenzione di ridurre la durata del prime time per rinvigorire la seconda serata, facendola partire ad un orario ‘decente’, e comprimere i costi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





12
giugno

La Vigilanza Rai striglia Salini: limitare il potere di agenti e società esterne

Fabrizio Salini

La Vigilanza Rai entra a gamba tesa sull’ormai annosa questione degli agenti e delle società di produzione esterne. La Commissione parlamentare ha chiesto perentoriamente all’azienda del servizio pubblico di attuare l’autoregolamentazione di cui l’emittente si era dotata in tempi non sospetti. Ma che, di fatto, non sarebbe stata mai applicata.


26
maggio

Rai, bilancio 2019 in pareggio. Crescono i ricavi, cala la pubblicità

Fabrizio Salini, Rai

La Rai chiude il bilancio del 2019 in pareggio, pur con una contrazione degli introiti pubblicitari, con un incremento dei costi. E con una posizione finanziaria netta negativa di 469,4 milioni. Il progetto di bilancio al 31 dicembre 2019, illustrato ieri dall’Amministratore Delegato Fabrizio Salini, ha ricevuto il via libera unanime del CdA. Ecco i principali dettagli del documento sulle casse dell’emittente pubblica.


22
aprile

Caso Conte: in Vigilanza Rai, fuoco incrociato su Salini e Foa. I due fanno scudo

Fabrizio Salini, Marcello Foa

Fuoco incrociato su Fabrizio SaliniMarcello Foa. Con tanto di urla e scambi d’accuse. Ieri in Vigilanza Rai, nella seduta notturna svoltasi eccezionalmente alla Camera, l’AD e il Presidente del servizio pubblico hanno dovuto replicare alle critiche bipartisan sul cosiddetto caso Conte, innescatosi in riferimento alla conferenza stampa tenuta dal premier il 10 aprile scorso.