30
aprile

Rai, approvato il bilancio 2020: giù i ricavi (-147mln) e pure la pubblicità. Aria tesa tra Foa e Salini

Rai, Fabrizio Salini

Il bilancio del 2020 – l’annus horribilis dell’emergenza Covid – si è chiuso in sostanziale pareggio. Ma con una posizione finanziaria netta negativa per oltre mezzo miliardo di euro (-523,4 milioni), in peggioramento rispetto all’esercizio precedente ma – assicura l’azienda – comunque su livelli di sostenibilità. Bene ma non benissimo, insomma. Il consuntivo è stato approvato ieri dal CdA di Viale Mazzini, dopo ore di tensione che avrebbero visto contrapporsi in particolare il Presidente Marcello Foa e l’AD Fabrizio Salini.

Bilancio Rai 2020, tensione Foa-Salini

Secondo indiscrezioni di stampa, i due massimi esponenti Rai – ormai al capolinea del loro mandato (la governance è in scadenza) – si sarebbero contrapposti proprio sull’approvazione del bilancio. Foa, riporta Il Sole 24 Ore, si sarebbe lamentato per alcune presunte carenze nella relazione di accompagnamento: non a caso la stessa azienda ha fatto poi sapere che la relazione verrà integrata “per completezza”. Salini avrebbe a sua volta contestato i rilievi del Presidente, che secondo il Fatto avrebbe voluto far slittare la presentazione del consuntivo.

Bilancio Rai 2020 – Costi, ricavi e spese

Ecco nel dettaglio i dati, sui quali, sottolinea l’azienda, ha pesato l’impatto della pandemia che, comportando un generale ridimensionamento delle attività produttive, ha determinato un significativo ridimensionamento dei ricavi, anche nel settore delle comunicazioni. Il servizio pubblico, di conseguenza, assicura di aver assunto misure per non compromettere “la resilienza finanziaria e la solidità patrimoniale”, procedendo altresì ad una rivisitazione del profilo temporale degli investimenti.

Nello specifico, i dati non sono propriamente tra i più esaltanti: sul fronte dei ricavi, si è registrata una flessione di quasi 147 milioni di euro (pari al 5,5%), determinata da una contrazione dei canoni di oltre 70 milioni di euro. Un dato quest’ultimo, influenzato anche degli impatti negativi della pandemia sui canoni speciali (per gli esercizi pubblici e commerciali) e dall’effetto one-off nel 2019 della sopravvenienza per quote di canoni pregressi.

In forte calo anche la pubblicità, con ricavi diminuiti di circa 45 milioni di euro. In riduzione pure le altre fonti di ricavi, principalmente per le criticità attraversate dal settore theatrical. Sul fronte dei costi, sono state adottate iniziative di contenimento che hanno coinvolto trasversalmente l’intera struttura del Gruppo, per un ammontare di 140 milioni di euro, relativi in particolare all’area dello sport (le Olimpiadi – acquistate dalla Rai – sono slittate al 2021), del prodotto e degli staff.

L’AD , che si appresta a concludere il suo mandato tra le turbolenze, ha inoltre tirato la cinghia sul costo del personale, anche per effetto delle ottimizzazioni realizzate in corso d’esercizio, sul quale si è ottenuta una flessione di oltre 20 milioni di euro. Sempre con riguardo al personale – spiega l’azienda in una nota – l’esercizio ha comunque confermato la politica di ringiovanimento dell’organico, obiettivo fondamentale per rispondere alle sfide poste dal digitale.

Ascolti tv Rai anno 2020

Secondo le cifre riportate dalla stessa Rai in merito al prodotto editoriale, nel 2020 l’emittente ha conservato il proprio primato negli ascolti tv con il 35,2% di media sull’intera giornata e il 36,0% sul prime time. In lieve flessione lo share sull’intera giornata dell’offerta specializzata.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabrizio Salini, Rai
Rai, bilancio 2019 in pareggio. Crescono i ricavi, cala la pubblicità


Rai
Rai, scatta l’austerity: tagli di 32 milioni ai dipendenti e di 15 milioni ai programmi


Fabrizio Salini, Marcello Foa
CdA Rai, approvato il Budget 2021. Salini: «Rilevanti interventi di razionalizzazione»


Mediaset
Mediaset: bilancio in utile nei primi nove mesi dell’anno. Sprint nel terzo trimestre

1 Commento dei lettori »

1. vinny ha scritto:

30 aprile 2021 alle 20:07

Quei 100.000,00 € dati a una valletta pesano?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.