Fabrizio Salini



22
febbraio

Rai, Salini e Foa: «Il cambiamento non si fa da un giorno all’altro. Tre anni sono pochi. Gli ascolti? Serve la Total Audience»

Fabrizio Salini

La «Rai del cambiamento» ha il volto e i propositi di Fabrizio Salini e Marcello Foa. L’Amministratore Delegato e il Presidente del servizio pubblico sono di fatto gli orchestratori della nuova musica che in molti – sulla scia delle recenti vicissitudini politiche e sociali – vorrebbero ascoltare a Viale Mazzini. I due, intervenendo ieri ad un dibattito organizzato da Parole Guerriere (iniziativa vicina ai Cinquestelle), hanno ribadito l’esplicita necessità di un cambiamento, ma hanno anche frenato le aspettative pentastellate e dell’uditorio: “la Rai non si cambia da un giorno all’altro“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




25
gennaio

Rai, piano industriale 2019/2021: arrivano Rai Format, Rai Doc e il canale in inglese. Ecco i dettagli

Fabrizio Salini

Non solo nuove nomine e altrettante strategie di razionalizzazione dei costi. Il piano industriale 2019/2021 che l’AD Fabrizio Salini ha illustrato ieri al CdA Rai (la cui effettiva approvazione è fissata entro marzo) prevede anche la nascita di due nuove strutture interne al servizio pubblico, Rai Format e Rai Doc. L’obiettivo delle suddette direzioni è positivo: dare impulso all’industria creativa italiana, coinvolgere produttori indipendenti e giovani autori creativi. Ci auguriamo che si passi dalle parole ai fatti.


10
gennaio

Sanremo 2019, l’AD Rai Salini frena la De Santis: «Clima di piena collaborazione con Baglioni»

Fabrizio Salini

Fabrizio Salini getta acqua sul fuoco. Anzi, sul Festival di Sanremo. Nelle ore in cui divampano le polemiche attorno alle dichiarazioni sul tema migranti rese da Claudio Baglioni alla presentazione della kermesse 2019, l’AD Rai è intervenuto per smorzare i toni con parole istituzionali e concilianti. Il suo messaggio – che riportiamo di seguito – è arrivato poco dopo le esternazioni piccate rilasciate dalla direttrice di Rai1, Teresa De Santis, proprio in merito alla conferenza stampa caratterizzata dalle affermazioni di Baglioni.





20
dicembre

Fabio Fazio, in Rai il vento è cambiato

Fabio Fazio

Il Governo del cambiamento qualcosa l’ha effettivamente cambiato. E non ci riferiamo alla manovra economica al vaglio di Bruxelles, ma al vento che soffia attorno a Fabio Fazio. Solo nelle ultime settimane, infatti, il conduttore di Che tempo che fa è tornato ad essere criticato per il suo stipendio e a chiedere che il servizio pubblico intervenisse proprio su questo tema era stato addirittura il vicepremier Luigi Di Maio. In quel frangente, in molti avevano peraltro notato che nessuno dei vertici Rai si fosse espresso in difesa del presentatore, il quale anzi aveva risposto da solo al Ministro dichiarandosi disponibile al dialogo.


25
novembre

Rai, nuovi direttori di rete: Teresa De Santis a Rai1, Carlo Freccero a Rai2, Stefano Coletta confermato a Rai3

Carlo Freccero

Dovremmo esserci. Le nomine dei nuovi direttori di rete Rai dovrebbero arrivare nell’imminente CdA fissato per martedì 27 novembre alle ore 16. Dopo settimane di stallo e di tira e molla tra le forze politiche, l’AD Fabrizio Salini proporrà al Consiglio di Viale Mazzini la tanto attesa lista dei nuovi direttori. Per Rai1 si prospetta una storica rivoluzione: Teresa De Santis, infatti, si appresterebbe a diventare la prima direttrice donna nella storia della rete ammiraglia.





15
novembre

Rai, Fabrizio Salini: «Avremo una struttura per nuovi format di intrattenimento. Le direzioni di rete? Sto valutando profili interni»

Fabrizio Salini

La Rai avrà una struttura che si occuperà di elaborare nuovi format originali di intrattenimento. Lo ha annunciato l’AD Fabrizio Salini durante l’audizione tenuta oggi in Commissione di Vigilanza. Nel corso della seduta, durata oltre due ore, il top manager ha fatto il punto della situazione rispetto al piano editoriale che intende attuare nel corso del suo mandato. Ed ha anche lanciato un allarme alla politica: l’impostazione della legge di bilancio 2019 – ha dichiarato – “rende critico il reperimento delle risorse necessarie per i progetti del contratto servizio“.


15
novembre

Mediaset, Confalonieri contro la Rai: «Svende gli spot perché ha il canone». L’AD Salini replica

Fedele Confalonieri

punta il dito contro la Rai e chiede l’intervento dell’arbitro. Nell’ambito di un convegno promosso dall’Agcom al Senato, ieri il Presidente Mediaset ha accusato il servizio pubblico di fare dumping, cioè di vendere gli spazi pubblicitari a prezzi molto più bassi di quelli di mercato. Il tutto grazie alla riserva garantita dal canone. Alla denuncia del top manager è seguita la replica di Fabrizio Salini, AD di Viale Mazzini. 


28
luglio

Fabrizio Salini: «La Rai non è un’isola. Valorizzare le risorse per offrire eccellenza»

Fabrizio Salini

Valorizzare tutte le risorse della Rai per offrire un prodotto “che rispecchi l’eccellenza italiana“. Fabrizio Salini affida le sue prime dichiarazioni da Amministratore Delegato della Rai in pectore ad una nota pubblicata sul suo profilo Facebook. Dopo la designazione da parte del Ministro dell’Economia, che ne ha proposto la nomina ai vertici del servizio pubblico, l’ormai ex DG di Stand By Me ha spiegato – con espressioni generiche, chiaramente di prammatica – quale compito intende svolgere.