TG/Informazione


26
dicembre

STORIE DI CONFINE: DA STASERA UN NUOVO CICLO DI PUNTATE SU RETE4

Con il nuovo ciclo di Storie di confine – reportage prodotti da Videonews, realizzati in collaborazione con Retequattro e Mediafriends, che raccontano storie di dolore e di speranza in Nicaragua, Vietnam, Colombia, Nepal, Bolivia, Camerun, Albania e India – la rete diretta da Giuseppe Feyles torna ad accendere i riflettori sulla vita all’interno di alcune delle realtà più degradate del Terzo Mondo e sui progetti di aiuto e sostegno alle popolazioni bisognose, sostenute e promosse dalla Onlus creata da Mediaset, Medusa e Mondadori.

Si tratta di sei appuntamenti in onda da questa sera, 26 dicembre 2009, in seconda serata (con replica alla domenica mattina, prima della Santa Messa), dove vengono raccontate storie al limite dalle regioni più calde del globo, talvolta sconosciute alla maggior parte del mondo Occidentale .

Degrado, violenza minorile e povertà sono solo alcuni dei temi trattati. Dalle guerre tra bande minorili del Nicaragua alla ferita mai sanata del Vietnam, dai narcos ai desplacados della Colombia sino alla difficile ricostruzione di intere regioni dell’India dopo lo tsunami del 2004, Storie di Confine è un viaggio di denuncia alla ricerca della felicità nei luoghi più problematici del Pianeta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




21
dicembre

“LA DONNA E’ MOBILE” PER MONICA SETTA NELLA SECONDA SERATA (AFFOLLATA) DI RAIDUE

Monica Setta

Apprezzata sia a destra sia a sinistra, la giornalista Monica Setta sta vivendo un’ottima stagione professionale. Il fatto del giorno non solo fa discutere per essersi ritagliato un posto di pregio nel “leggero” pomeriggio televisivo ma anche per il riscontro tra i corridoi dei palazzi della politica. Dopo essere stata richiamata dall’azienda per dei televoti emozionali scomodi e più volte sfumata, è arrivato il momento di un nuovo programma-premio per la procace conduttrice. Nel nuovo anno la Setta condurrà un talk show nella seconda serata di Raidue:

Sarà un programma dedicato alle donne, tutto al femminile, e ogni puntata sarà dedicata ad un tema. Posso anticipare che il programma si chiamerà La donna è mobile’”.

Si preannuncia così una seconda serata affollata per il secondo canale: con l’arrivo di Gianluigi Paragone ne L’ultima parola al venerdì sera e con una nuova edizione de L’era glaciale di Daria Bignardi voluta dal Cda Rai per onorare il suo contratto (probabilmente al giovedì sera), che collocazione occuperà la Setta? Sicuramente il direttore Massimo Liofredi riuscirà a sistemare il rebus dei palinsesti.

La Setta, intervistata da Pierluigi Diaco per “Il Clandestino”, traccia anche un bilancio sul programma Il fatto del giorno, che da gennaio potrebbe vedere allungata la sua durata:


24
novembre

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA AL TG5 DELLE 13. MA BILA’ SALTA LA CENA

Tg5 Redazione

TG5 sempre più rosa. Non vi sarà sfuggito, infatti, il debutto alla conduzione del Tg5 delle 13 di Costanza Calabrese, la figlia di Pietro, ex direttore del Messaggero, di Panorama e della Gazzetta dello Sport. Laureata in Scienze della Comunicazione, professionista dal 2005, Costanza Calabrese è in pianta stabile da due anni al Tg5 (prima aveva lavorato a Verissimo) ed è corrispondente da Palermo, città d’origine della sua famiglia (anche se è nata a Roma, come il papà). Un incarico, quello di corrispondente, che Costanza sembra decisa a non abbandonare, nonostante il nuovo impegno che la porterà a Roma una settimana ogni cinque.

E’ questa infatti l’altra novità imposta dal direttore Clemente Mimun. Costanza Calabrese non toglie il posto, per il momento, a nessuna delle altre quattro conduttrici del Tg delle 13, rimaste sole solette dall’inizio di ottobre, quando Mimun ha deciso di rinunciare alla doppia conduzione e di togliere così dal video Giuseppe Brindisi, Luca Rigoni, Salvo Sottile e Fabrizio Summonte (nessuno di loro ha ricevuto finora la proposta di nuove mansioni o incarichi compensativi, a parte Rigoni, che – si dice - potrebbe partire destinazione Bruxelles). 

Questa settimana, infatti, avrebbe dovuto condurre il Tg5 delle 13 Paola Rivetta, che ha spostato i suoi turni di una settimana, e tornerà in conduzione da lunedì 30 novembre. La settimana successiva toccherà a Simona Branchetti, e poi a Chiara Geronzi e a Elena Guarnieri. Nessuna di loro salterà una settimana, ma tutte dovranno fare buon viso a cattivo gioco e diluire le loro apparizioni in video per fare posto alla nuova arrivata.

Ma non finisce qui:





23
novembre

COSI’ STANNO LE COSE: IL NUOVO E CORAGGIOSO PROGRAMMA D’INFORMAZIONE DI LUISELLA COSTAMAGNA

Luisella Costamagna (Così stanno le cose)

Così stanno le cose: è questo il titolo della nuova scomessa de La7. Un programma che ha tutta l’aria di essere coraggioso, senza gossip e opiniositi vip ma alla ricerca del volto inedito dell’attualità. Condotto da Luisella Costamagna, il primo programma live del pomeriggio della settima rete italiana, dovrà ritagliarsi uno spazio nella giungla degli appuntamenti pomeridiani, tra Amici e La vita in diretta.

La mission non sarà facile, ma il programma potrebbe seguire le orme del collega Omnibus che mai come in questa stagione sta andando a gonfie vele (media del 5-6% di share) affrontando temi di politica ed economia alle prime ore del mattino. In Così stanno le cose si analizzeranno temi di stretta attualità con un approccio diverso che privilegerà il racconto filmato al dibattito in studio, ormai padrone incontrastato nei contenitori pomeridiani. La Costamagna, in un’intervista a La Stampa dichiara di non sentirsi la risposta colta a Sposini e D’Urso (“anche La vita in diretta tocca temi alti“), ma nella sua trasmissione si eviterà il gusto della lacrima e il parere dei vip.

Qualche esperto, pochi politici e il parere della gente comune in collegamento da bar, università e centri per anziani per commentare temi impegnativi ma comunque vicini al popolo. Il tutto sotto la guida della giornalista che nella sua lunga gavetta ha avuto due maestri d’eccezione: Michele Santoro in Moby Dick, Sciuscià, Il raggio verde e Maurizio Costanzo in Maurizio Costanzo Show, Buon Pomeriggio, Tutte le mattine, Il diario.

Scopri dopo il salto il tema e gli ospiti della prima puntata.


20
novembre

CHI VUOL ESSERE MILIONARIO AL PALATINO

Chi Vuol Essere Milionario (TG5)

Di stranezze ce ne sono tante, si sa. Ma questa è veramente degna di nota.

Di punto in bianco, senza avvisare nessuno, capita che spesso e volentieri arrivi una chiamata anonima al desk esteri della redazione del TG5 al Palatino. E che ci sarebbe di strano, vi chiederete? Ve lo spiego subito.

Ad armarsi di cornetta è un maniaco del quiz di Gerry ScottiChi Vuol Essere Milionario” che sfida i giornalisti del TG di Clemente Mimun invitandoli a porgli delle domande proprio come fa il celebre conduttore ogni pomeriggio a partire dalle 18.45. E le ulteriori stranezze sono due: la prima è che il singolare concorrente è straordinariamente bravo. La seconda è che i giornalisti del Telegiornale non possono far a meno di metterlo alla prova.  

Succede così che, ligi al dovere, lo invitino a “richiamare più tardi” quando, espletate tutte le mansioni, possono dedicarsi al Maniaco Milionario che, messo in viva voce, è pronto alla sua scalata verso il milione (tarocco) con tutto il desk esteri trasformato in un Gerry Scotti collegiale.

Che ne sarà, però, dell’aiuto da casa? Potrebbero inventarsi la “chiamata al Direttore”!





19
novembre

MONICA SETTA E IL SALOTTO POLITICO IN CUI SI DICE “TUTTO MA PROPRIO TUTTO”?

Monica Setta (Il fatto del giorno)

Se c’è un personaggio che fa parlare di sè in questo autunno televisivo senza naufraghi vip e senza primedonne assolute, è sicuramente la giornalista Monica Setta. Voluta fortemente dal direttore Massimo Liofredi nel primo pomeriggio di Raidue, di settimana in settimana sta fortificando la struttura e gli ascolti del suo Fatto del giorno, riuscendo a farsi voler bene anche dai politici più indisponenti, da ultimo il ministro Brunetta.

Sono lontani i tempi in cui la Setta si accontentava di uno spazio nel pomeriggio de La7 prima maniera o di un breve slot all’interno di Domenica In. E’ giunto il momento del riscatto, con un salotto politico a 360° gradi e in primavera con un talk di seconda serata sempre su Raidue (leggi qui). Ma in queste ultime settimane l’avvenente giornalista (cliccatissimi su YouTube i video con le sue generose scollature) comincia a montarsi la testa. Nulla a che vedere con l’aria da professoressa delle prime puntate (con lo share che non superava il 6%); ora, grazie anche a un gradimento del pubblico crescente (lo share si aggira intorno al 9%), la Setta si lascia andare e punta in alto, promettendo nei promo e ad inizio puntata di svelare tutta la verità sulle questioni più delicate, annunciando scottanti mini-inchieste e intervistando politici che diranno tutto ma proprio tutto.

E così Monica Setta ha promesso di snocciolare nomi sulla vicenda trans e politici e sulla questione cocaina e parlamentari, di mostrare la lista nera di “celebri” evasori e di vaccinare contro l’influenza suina un sottosegretario in diretta, ma spesso e volentieri al termine della puntata il telespettatore rimane a bocca asciutta, non aggiungendo niente (o quasi) a quello che aveva appreso dai quotidiani della mattina.


14
novembre

LE VIDEOSIGLE DI NIENTE DI PERSONALE: QUANDO LA BUONA INFORMAZIONE INCONTRA LA BELLA CREATIVITA’

Antonello Piroso - Niente di Personale

Il videoclip dell’attualità era ancora una frontiera che nessuno aveva considerato, pur nell’intensa sperimentazione multimediale che attraversa ormai la nostra vita in lungo e in largo. Nessuno prima di Antonello Piroso, nella sua gradevole pagina di informazione del venerdi sera, Niente di Personale.

Un prodotto di ottima fattura che si presenta bene agli occhi degli spettatori già a partire dalla copertina del programma, quella videosigla che partendo da un motivetto pop riesce a dare un nuovo senso al testo della canzone tramite il montaggio non casuale delle immagini dell’attualità, a tratti congelate con la sovrimpressione di parole chiave tanto del brano quanto della realtà. Una maniera davvero brillante di portare a sintesi i nodi cruciali della vita italiana, un tentativo di dare unità di interpretazione a mille piccoli avvenimenti singoli.

Una sorta di risposta personale alla smania di sapere non solo chi siamo ma anche verso dove andiamo, che l’introduzione di Piroso, a mo’ di lungo editoriale, porta poi a conclusione con una disamina critica delle voci e dei fatti della settimana, valutati con l’apprezzabile equilibrio di chi legge molto bene oltre le righe e non ha memoria corta; é un’analisi che spesso giustappone espressioni molto distanti della comunicazione umana ma che ne carpisce caparbiamente gli aspetti meno ovvi senza riverenze di sorta.


12
novembre

TERRA DEDICA UNO SPECIALE A VALENTINO ROSSI, L’UOMO DEI RECORD

Valentino Rossi

Valentino, titolo eloquente per la monografia di Terra dedicato al campione delle due ruote, asso nello sport e fenomeno di costume indiscutibile in Italia, capace con le sue derapate di appassionare milioni di italiani togliendo appeal alla Formula Uno che fatica a riemergere con la forza di un tempo nella dieta mediale del Belpaese.

Il settimanale del TG5, diretto da Toni Capuozzo, celebra stasera le gesta di Valentino Rossi, campione mondiale per nove volte (fresco di titolo, il sesto, nella Moto Gp) con una puntata composta da tre segmenti principali: una lunga intervista condotta da Giorgio Terruzzi, un viaggio nel suo paese ormai invaso dal culto per il mitico centauro e un‘inchiesta sul motociclismo in Italia.

Lo speciale andrà in onda da Rho, dove in questi giorni si tiene il salone internazionale del ciclo e del motociclo di Milano, e, dopo il focus sulla vita e le imprese sportive del terribile ragazzo di Tavullia, estenderà la sua riflessione al fenomeno del motociclismo al femminile, aumentato sulla scia dell’apogeo di Rossi per la cifra impressionante del 127%, a fronte di un misero 4% degli uomini.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,