8
novembre

Operazione N.A.S: un documentario serio e rigoroso tra le peggiori cucine da incubo nostrane

Operazione N.A.S

Operazione N.A.S

Continua nel preserale del Nove la messa in onda di Operazione N.A.S, con le repliche delle due stagioni prodotte finora. Un documentario ben riuscito, che ha debuttato a febbraio di quest’anno, mostrando il lavoro dei Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma dei Carabinieri, e che ha un’unica controindicazione: ti fa correre il rischio di diventare respiriano.

Operazione N.A.S: termina sul Nove la seconda stagione

Nel seguire le indagini delle forze dell’ordine e nel constatare quante regole basilari non vengono rispettate negli allevamenti e nei punti vendita, viene voglia infatti di non fidarsi più di nessuno e rinunciare al cibo per sempre. Tra bestiame non controllato, merci contraffatte, medicinali scaduti, cibo avariato e cozze esposte a mollo agli agenti atmosferici, sembra quasi di assistere ad una versione scientifica e ripulita delle peggiori Cucine da Incubo.

Qui però non c’è Gordon Ramsay che urla e strepita contro i proprietari dei ristoranti, rei di tenere in condizioni igieniche indecenti le cucine nelle quali preparano i piatti ai loro clienti. Ci sono invece dei carabinieri preparati che elencano leggi, codici e regole fiscalissimi, che molti di noi ignorano, ma che di certo da quel momento in poi non dimenticheranno più, almeno nella sostanza.

Operazione N.A.S: il Nove fa centro con un programma morboso quanto informativo

Operazione N.A.S, realizzato da Hangar per Discovery Italia, è un programma che senz’altro provoca un po’ di inquietudine, come fa anche il cugino Airport Security, storico titolo di DMAX, visto anche sul Nove. Ma l’ambientazione tutta italiana – sono coinvolti i Comandi di Roma, Caserta, Firenze, Latina, Napoli e Pescara – riesce a mettere un po’ da parte la curiosità e l’aspetto “morboso” della visione, classificandolo come un documentario informativo, utile e decisamente interessante.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Cracco Confidential
Cracco Confidential: un Carlo umano, troppo umano in un docufilm celebrativo assolutamente inutile


Federico Russo Hidden Singer (ph Sebastiano Stringola)
Hidden Singer Italia: la prevedibilità è in agguato. Il punto di forza del programma diventa il tallone d’Achille


Ninja Warrior Italia
NINJA WARRIOR ITALIA: BUON RITMO E BEN ASSORTITI I CONDUTTORI. MA LA RIPETITIVITA’ PENALIZZA L’INSIEME


Bake Off Italia 2018 - Carlo Beltrami
Bake Off 2018: Carlo torna dopo un anno e castiga i concorrenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.