Serie TV


20
marzo

THE O.C. : DA LUNEDI AL POSTO DI AZZARDO!

The O.C. @ Davide Maggio .it

Maniaci delle serie tv, buone notizie per Voi.

A conferma di quanto annunciato in questo post, nonostante le assurde pretese avanzate da qualcuno e sebbene lo studio del quiz flop di Italia1 sia ancora “pronto all’uso”, da lunedi prossimo Azzardo sarà sostituito da The O.C.. L’ipotesi iniziale di mandare in onda Love Bugs 3 (del quale erano già partiti i promo) è fortunatamente saltata.  

L’appuntamento è, dunque, su Italia1 alle 20.10, dal lunedi al venerdi, con le repliche della seconda serie.

Qualore foste appassionati della serie di cui parliamo, non dimenticate inoltre che il 12 aprile parte in anteprima esclusiva la 4^ e ultima serie su Mediaset Premium. Qui i dettagli.

The OC Mediaset Premium @ Davide Maggio .it

[Sito Ufficiale di The O.C.]

[Sito Italiano molto interessante e dettagliato su The O.C.]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




14
marzo

NIP/TUCK: ESPLODE LA VOGLIA DI CAMEO

Nip/Tuck @ Davide Maggio .it

A dispetto delle numerose critiche che spesso riceve a causa dell’alto tasso di trasgressione delle storie raccontate, Nip/Tuck si conferma serie di culto, in Italia così come in America.

Se questo poteva essere chiaro agli avventori del Web, che più di tutti sanno cogliere il livello di popolarità, di ciò che la tv ci propone (o propina), a darci un’ulteriore conferma, arriva una notizia che è stata riportata da varie fonti con un certo sensazionalismo: la popstar Madonna ha chiesto al creatore della serie Ryan Murphy di poter partecipare in qualità di guest-star ad una puntata della quinta stagione di Nip/Tuck (di cui a breve inizieranno le riprese).

Non è ancora stato reso noto quale ruolo verrà affidato a Madonna ma secondo alcune voci potrebbe interpretare una ricca signora che si rivolge allo Studio McManara/Troy per fare il classico “ritocchino”.

E non è esclusa la possibilità che la Signora Ciccone, giri qualche scena hot, magari al fianco del sex symbol della serie, Julian McMahon. Del resto l’attrice, da sempre fan della serie, ha dato la sua completa disponibilità…

E’ già certo invece che Madonna sarà affiancata da Rosie O’Donnell, conduttrice di talk show, molto popolare in America, già entrata a far parte del cast nella quarta stagione (che stiamo vedendo su Italia 1), che nella quinta serie andrà a sostituire idealmente Joely Richardson, uscita temporaneamente dal cast a causa di gravi problemi familiari.

E non è tutto: sempre nel corso della quinta stagione del telefilm vedremo altre due guest-star d’eccezione come Sandra Bullock e Nicole Kidman.

In particolare l’ex moglie di Tom Cruise, che come Madonna, ha fatto espressa richiesta di partecipare al telefilm, ha già firmato il contratto e darà vita ad un personaggio che si sottopone ad un intervento nasale. Il suo però, dovrebbe essere un semplice cameo, decisamente poco impegnativo.

Tanti sono i volti noti che la serie ha già ospitato. Ricordiamo ad esempio Alec Baldwin (presente nella seconda stagione) Larry Hagman e Jaqueline Bisset, che fanno parte del cast fisso della serie che stia andando in onda attualmente, ma anche Richard Chamberlain e Kathleen Turner che hanno partecipato ad un solo episodio.

E ancora Alanise Morisette, che vedremo nei panni di una lesbica, a partire da venerdì 16 marzo.

La tendenza della star di Hollywood a partecipare a telefilm di successo, aveva preso piede già qualche anno fa, grazie a serie Friends e Will&Grace, ora però è diventata una moda che contagia anche i personaggi più impensabili.

Stupisce il fatto che attrici del calibro di Nicole Kidman abbiano scelto Nip/Tuck che in termini di ascolti non può di certo contare sui numeri di Lost o di Grey’s Anatomy dal momento che a differenza di queste due serie, va in onda sul canale via cavo FX Networks (lo stesso che manda in onda The Shields).

E allora la domanda che bisogna porsi è questa: cos’ha Nip/Tuck che le altre serie non hanno, se ha saputo stregare anche i personaggi più schivi e spesso restii a concedersi al piccolo schermo?

Per scoprirlo, dovremmo aspettare fino ai primi mesi del 2008, periodo nel quale, probabilmente, andrà in onda la quinta stagione di Nip/Tuck…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


16
febbraio

MEDIASET PREMIUM : ULTIMA STAGIONE di THE O.C. e TUTTE LE REPLICHE DI NIP/TUCK

The OC Mediaset Premium @ Davide Maggio .it

A partire da giovedì 22 marzo al via su Mediaset Premium Nip/Tuck, la serie televisiva che negli Stati Uniti ha raccolto grandissimi consensi (Golden Globe nel 2005 come “Miglior Serie Drammatica”).

Protagonisti due chirurgi plastici di Miami, proprietari di una clinica di successo. Di personalità opposta, i dottori Christian Troy (Julian McMahon) e Sean MacNamara (Dylan Walsh) si trovano a combattere quotidianamente con le loro divergenze e i propri clienti. Sullo sfondo la vita privata dei due. Quella di Christian, uomo senza scrupoli, libertino, aperto a ogni nuova esperienza; quella di Sean, decisamente più riflessivo, un matrimonio infelice, due figli.

Trasgressione, mancanza di pudore, situazioni sensazionaliste, a volte irreali, fanno di Nip/Tuck una serie sui generis, assolutamente da non perdere.

Dal 22 marzo Mediaset Premium trasmetterà tutte e quattro le serie del telefilm. Due episodi a serata, ogni giovedì su MP4 e in replica il sabato successivo su MP1. Il costo è di 2 euro a serata, oppure di 9 euro per ogni singola serie.

Ma non finisce qui, perché dal 12 aprile l’offerta di Mediaset Premium si arricchisce con la messa in onda, in anteprima esclusiva, della quarta e ultima stagione di O.C.

Due episodi ogni giovedì alle 21, e in replica la domenica (ore 21) e il giovedì successivo (ore 18.30) per un totale di 16 episodi inediti.

Per chi si fosse perso la serie precedente del telefilm, Mediaset Premium offre poi un’altra opportunità, trasmettendo dal 1° marzo all’11 aprile tutti i 25 episodi della terza serie. Quattro puntate a settimana (2 ogni giovedì alle 21 su MP3 e 2 ogni domenica, sempre alle 21, su MP2).

Il costo di ogni singola serata (sia per la terza che per la quarta inedita serie) è di 2 euro. 12 euro nel caso si acquisti l’intera terza serie. Stesso costo per la quarta stagione. Grande vantaggio infine per chi volesse farsi una “scorpacciata” di O.C.: 19 euro (anziché 24) acquistando entrambe le serie.

[Via Mediaset Premium]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





6
febbraio

DR. HOUSE : TRASLOCO IMMINENTE?

Dr. House Medical Division @ Davide Maggio .it

Canale5 inizia a sentire la pressante “concorrenza” del Dr. House il venerdì sera.

Gli ascolti totalizzati dal medico più anomalo della televisione “disturbano” non poco le programmazioni delle altre reti del gruppo, soprattutto quelle dell’ammiraglia.

Com’è noto Italia1 non dovrebbe spingersi oltre una certa “soglia” che le è propria per mantenere un equilibrio interno che vede, nell’ordine, Canale5, Italia1 e Rete4.

Una questione strettamente economica, naturalmente!

Gli investitori pubblicitari, infatti, prima di ogni stagione televisiva, vengono informati dei risultati previsti per un determinato programma e pagano in relazione alle previsioni.

Cosa vuol dire?

Vuol dire che se gli inserzionisti pagano un tot per Scherzi a parte ma il programma non ottiene gli ascolti sperati, l’emittente, se la situazione è di gran lunga inferiore a quanto prospettato, procede a rimborsare coloro che hanno investito in pubblicità.

Se a “rompere le uova nel paniere” è un programma della “concorrenza interna” si corre ai ripari rivedendo e modificando il palinsesto.

Nel caso del Dr. House la questione è parecchio delicata. La serie Tv sta infatti realizzando degli ascolti fino a poco fa inimmaginabili nel nostro paese per una serie tv.

Risultati da rete ammiraglia e non da rete giovane del gruppo qual è Italia1.

Per quanto detto, il Direttore Massimo Donelli (complice Fatma Ruffini, autore di Scherzi a Parte) ha chiesto non solo di spostare il telefilm del quale parliamo ma vorrebbe addirittura portaselo a casa mettendolo a disposizione degli “amici ascoltatori” di Canale5.

La modifica potrebbe arrivare come un fulmine a ciel sereno già questa settimana.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


16
gennaio

Dr. HOUSE RIPRENDE SERVIZIO: DA VENERDI LA 3^ SERIE

Dr. House Medical Division @Davide Maggio .it

Incredibile ma vero. Italia 1 ha mantenuto la parola data ai suoi telespettatori, evento piuttosto raro quando si tratta di serialità televisiva.

A partire dal 19 gennaio il Dottor House riprende servizio.

Il 22 novembre 2006 lo avevamo lasciato sospeso tra la vita e la morte nel corso di una puntata a dir poco allucinogena.

Venerdì alle 21 scopriremo qual è stato il suo destino e soprattutto lo vedremo alle prese con casi sempre più complessi, alcuni dei quali davvero al limite dell’ in-credibile : pensate… il caro Dr. Gregory House, nel corso della 3^ serie, finirà addirittura in galera per una diagnosi sbagliata!!!

Non un atto di generosità quello di Italia 1 ma più che altro la necessità di battere il ferro finchè è caldo, dal momento che quest’anno le avventure dell’irritante medico hanno permesso alle rete di totalizzare ascolti record, decisamente al di sopra degli obiettivi prefissati.

E proprio questo successo ha portato Mediaset a mandare in onda gli episodi di una terza stagione calda, anzi caldissima dal momento che sta ancora andando in onda negli Stati Uniti (il martedi alle 21 su Fox) e la produzione non ha ancora completato le riprese (ne mancano otto alla fine).

Singolare anche la scelta, da parte dell’emittente di Cologno Monzese, sulla messa in onda che ricorda le abitudini americane. Non più due episodi nel giorno di programmazione ma uno solo proprio come è abituato il popolo televisivo degli states che riterrebbe insopportabile stare davanti al video per due ore di fila a seguire il proprio telefilm preferito.

Le sorprese però non finiscono qui, perchè oltre al Dr. House, subito dopo potremo vedere le puntate inedite di Grey’s Anatomy (seconda stagione) e dulcis in fundo quelle di Nip/Tuck (quarta stagione).

E se ancora non vi bastasse una novità assoluta per il nostro Paese di cui mi ero già occupato, Huff.

Un venerdì a dir poco cool quello di Italia 1 che si gioca le sue carte migliori tutte in una serata col probabile intento di sfruttare l’acquisita popolarità della serie per “trainare” e fidelizzare i telespettatori anche verso gli altri telefilm in programmazione al venerdi che potrebbero, in un futuro abbastanza prossimo, trovare una diversa collocazione nel palinsesto della rete garantendo ad Italia1 un’equa distribuzione degli ascolti.

In attesa del gradito ritorno, qualche curiosità sul Dr. House :

  • La sigla della serie nella versione americana è Teardrop dei Massive Attack ma in alcuni Paesi, tra i quali spicca l’Italia, i diritti d’autore non sono stati concessi. I creatori della serie hanno così pensato di creare il Dottor House Theme ovvero la sigla che noi abbiamo ascoltato nella prima serie e parzialmente nella seconda, visto che poi è stata lievemente modificata;
  • La sigla MD presente nel titolo (Dottor House Md) non indica l’estensione Medical Division ma è l’acronimo con in quale in genere viene chiamato un medico in America. Per ovvie ragioni nell’adattamento italiano le due lettere sono state utilizzate in maniera differente;
  • Il titolo della serie è stato ispirato da un articolo del New York Times che parlava di casi clinici di difficile risoluzione;
  • Hugh Laurie (Dr. House) ha vinto all’edizione dei Golden Globes appena conclusa il premio come Miglior Attore in una serie drammatica;




5
gennaio

ITALIA1 VS SKY : BATTAGLIA A COLPI DI… SERIE TV!

Luca Tiraboschi @ Davide Maggio .itPer chi non lo sapesse il personaggio che vedete nella foto è Luca Tiraboschi, il direttore di Italia1, che ha annunciato nei giorni scorsi le novità della rete giovane di Mediaset per la primavera.

A quanto pare, la concorrenza di SKY sulla TV generalista, cosa non facilmente immaginabile sino a qualche anno fa, inizia a farsi sentire.

Tiraboschi, infatti, ha dichiarato che Italia1 punterà su comicità e serial per la programmazione dei prossimi mesi.

In effetti questa nuova tendenza alla serialità, voluta a spada tratta da un pubblico oramai annoiato dalla straripante presenza di reality show, è facilmente constatabile già dall’attuale palinsesto (cfr. new entry del Dottor Huff) che in una giornata, quella del venerdi, sembra non dia spazio a nient’altro, quanto meno a partire dalla prima serata, che alle beneamate serie tv.

Il direttore di rete ha fatto anche dei nomi. Si punterà su Doctor House e CSI mentre, per la comicità, Gialappa’s a tutta forza e Distraction.

Qualora speraste di vedere ancora dei reality show, sarà meglio cambiar rete.

Finalmente!


24
novembre

ANCORA DISPERATE… MA NON TROPPO!

Desperate Housewives @ Davide Maggio .it

di Francesca per davidemaggio.it 

[Vuoi scrivere anche Tu un post per Davide Maggio? Clicca qui]


Martedì 28 novembre le casalinghe meno annoiate del pianeta tornano in… chiaro!

RaiDue trasmetterà la 2° serie, molto meno chiacchierata della 1° ma certamente non meno ricca di imprevisti.

Non siamo certi che le abitanti di Wisteria Lane assomiglino in toto alle “casalinghe di Vigevano” a cui si rivolgono i nostri politici quando parlano dell’economia del nostro Paese, ma questa è un’altra storia…

Come sempre accade quando una serie tv viene ripresa a mesi di distanza, si perde un po’ il filo della situazione; per questo abbiamo pensato di scrivere un veloce ma efficace riassunto.

Per Bree la  serie si chiude tragicamente: Rex (il marito a cui piaceva farlo strano…) muore d’infarto, causato dal farmacista che gli ha dato le medicine sbagliate perché follemente innamorato di lei. Rex muore però pensando che sia stata la moglie ad averlo avvelenato e la perdona prima di morire, forse per risarcirla delle corna che le aveva fatto.
Tom perde il lavoro, e decide di stare a casa con i quattro figli, mentre Lynette torna a fare la manager : rimpiangerà i pestiferi marmocchi o troverà una nuova brillante serenità?
Susan e Mike sono tenuti in ostaggio da Zach, il figlio di quest’ultimo e di Deirdre, uccisa da MaryAlice, la suicida voce narrante della serie…Perciò il mistero che ha dato il via alla serie è risolto: MaryAlice, tranquilla mamma e moglie si è uccisa per aver tolto la vita alla madre naturale di suo figlio Zach, non volendo perdere quest’ultimo.
E Gabrielle? Lasciato momentaneamente (?) da parte il prestante e giovane giardiniere, cerca di ricucire il matrimonio con Carlos Solis, destinato a finire in galera. Un figlio sarà la soluzione ai loro problemi?

Risolto un mistero però, ne arriva subito un altro: a Wisteria Lane si trasferisce una nuova vicina con pargolo al seguito; naturalmente le nostre casalinghe noteranno subito qualcosa di strano e, per quanto disperate, riusciranno a scovare i ben nascosti scheletri nell’armadio della nuova arrivata…
Da non perdere, nella prima puntata della nuova serie, il funerale di Rex : Bree saprà, nonostante la situazione tragica, essere all’altezza della situazione, e tutto sembrerà…perfetto!


Nota del titolare :

Siccome questo blog è…avanti ma gli states sono ancora più avanti di questo blog e si stanno già facendo, dal 24 settembre scorso, una ricca scorpacciata della terza stagione di Desperate Housewives, Vi propongo uno dei tantissimi promo andati in onda negli USA.

Che anche in Italia la serialità sia trattata con i guanti!

[Per il video, cliccate qui]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


23
novembre

IL DR. HOUSE TORNA A CASA… CHE ANS(I)A!

Dr House @ Davide Maggio .it

Ieri sera si è conclusa la seconda stagione di Dr. House, un telefilm che ha registrato ascolti da record incollando al video milioni di telespettatori e superando di gran lunga gli ascolti medi della seconda rete di casa Mediaset.

Un successo che se, con molta probabilità, è stato quasi forzato stante l’assenza di valide alternative al reality show, genere che ha letteralmente intasato le tv italiane all’inizio della stagione, ha poi proseguito il proprio cammino “umiliando” qualsivoglia concorrente e stimolando riflessioni di non poco conto sull’interesse che anche nel nostro paese riscuote la serialità.

Dell’ultima puntata andata in onda ieri sera su Italia 1 si sono susseguiti, nella giornata di ieri, innumerevoli articoli celebrativi di quello che ormai è un cult della televisione nostrana.

Vorrei, però, che dedicaste le Vostre attenzioni su un’ansa di ieri mattina che, quanto meno a me, ha fatto riflettere.

Quella che dovrebbe essere un’agenzia di stampa, sembra che, alla stregua di un istituto di statistica, si cimenti adesso a fare previsioni sugli ascolti dei programmi tv.

Venivano, infatti, annunciati addirittura 7.000.000 di telespettatori per gli episodi conclusivi di Dr. House.

Guardate Voi stessi…

Ansa Dr House @ Davide Maggio .it

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,