Miniserie



11
aprile

Doctor Foster: su Rai 1 la miniserie di BBC One che ha spopolato in Inghilterra

Doctor Foster

Doctor Foster

Dopo i grandi successi Rai Fiction di questa stagione, tra sperimentazioni fatte in casa ed incrollabili certezze, Rai 1 tenta adesso una nuova strada, che porta il nome di Doctor Foster: oggi – martedì 11 aprile 2017 – e domani andrà in onda la miniserie così intitolata che circa due anni fa ha avuto un grande successo in Inghilterra e che Netflix ha più di recente inserito in catalogo per i propri clienti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




4
giugno

LA RAGAZZA CON LO SMERALDO INDIANO: IL PRIMO WEEKEND ESTIVO DI RA1 OSPITA UNA MINISERIE TEDESCA STILE BOLLYWOOD (FOTO)

La ragazza con lo smeraldo indiano

Questa settimana Rai 1 ha inaugurato il palinsesto estivo con l’avvio dei programmi ad hoc del daytime. E anche per questo primo weekend di giugno ha deciso di puntare su un’offerta nuova, almeno dal punto di vista della modalità: una miniserie d’importazione le cui due puntate saranno trasmesse nel prime time di oggi – sabato 4 giugno 2016 – e di domani, domenica 5.


23
maggio

BORIS GIULIANO – UN POLIZIOTTO A PALERMO: ADRIANO GIANNINI SU RAI1 PER RACCONTARE UN EROE

Boris Giuliano - Un poliziotto a Palermo

Il 22 maggio del 1992 Giovanni Falcone morì insieme alla moglie e a tre uomini della sua scorta in un gravissimo attentato mafioso. Oggi, a distanza di ventiquattro anni dalla strage di Capaci, la Rai ricorda con una programmazione ad hoc Falcone e tutti gli uomini di legge che sono morti per mano della mafia, incluso Giorgio Boris Giuliano, il capo della Squadra Mobile di Palermo che perse la vita il 21 luglio del 1979.





23
giugno

DISPERATAMENTE ROMANTICI: SU LAEFFE UNA BRILLANTE MINISERIE SUI PRERAFFAELLITI

Disperatamente Romantici

Laeffe ha colpito ancora. Dopo la messa in onda delle due stagioni di The Paradise, la serie tv ispirata al romanzo di Emile Zola, il canale 50 ha tirato fuori dal cilindro un altro piccolo capolavoro, andando a ripescare un prodotto del 2009 ed indagando un argomento di solito poco interessante per il pubblico televisivo, in quanto relegato di norma sui canali tematici o direttamente nei musei: l’arte.

Disperatamente Romantici: su laeffe l’ottima miniserie della BBC Two

Disperatamente romantici, miniserie in sei puntate che ha debuttato su laeffe domenica scorsa – 21 giugno 2015 – porta in video i tormenti e la passione di tre giovani pittori dell’epoca vittoriana che diedero vita alla Confraternita dei preraffaelliti, sfidando le convenzioni artistiche del tempo e diventando i fautori di una vera e propria rivoluzione. Dante Gabriel Rossetti (Aidan Turner, Being Human), William Holman Hunt (Rafe Spall) e John Everett Millais (Samuel Barnett) sono tre geni incompresi che con l’aiuto del giornalista Fred Walters (Sam Crane) riescono a farsi conoscere pur senza rinunciare alla follia che gli artisti di solito si portano dietro.

Disperatamente Romantici: interpreti, dialoghi e costumi perfetti

Il pregio principale di questo prodotto della BBC Two è quello di riportare in video con dovizia di particolari un fatto realmente accaduto, che sembra quasi accadere davanti ai propri occhi: i costumi, le location e soprattutto la scelta degli interpreti – come le modelle dalla pelle lattea e i lunghi capelli rossi tipiche dei dipinti dell’epoca – non sono stati lasciati al caso e trasportano il telespettatore in quel mondo trapassato ma attualissimo nella verve e nella personalità dei personaggi, nei loro amori e nel loro lavoro. Saranno solo tre settimane di messa in onda – due episodi ogni domenica – ma aprono le porte del passato, rendendo sempre più interessante questo genere di racconto che torna indietro per andare avanti.


29
dicembre

LA BELLA E LA BESTIA: RAI1 PORTA LA FAMOSA FAVOLA IN TV

La Bella e La Bestia

Dopo Walt Disney e Cocteau, e la pessima trasposizione cinematografica con Vincent Cassel, è la Rai a trasformare in realtà la celebre favola de La Bella e la Bestia. Stasera e domani in prima serata su Rai 1, saranno Alessandro Preziosi e Blanca Suarez a dar vita al racconto che più di una volta ha incantato grandi e piccoli.

La Bella e la Bestia: trama e protagonisti della nuova fiction di Rai1

Dopo aver messo mano negli anni passati a Pinocchio, Le mille e una notte e Cenerentola, dunque, Rai Fiction e Lux Vide hanno deciso di puntare su La Bella e la Bestia. Come molti ricorderanno, la storia parla di Belle Dubois, ragazza piena di sogni e senza paure, che sogna di viaggiare insieme al padre Maurice, e di Leon DalVille, nobile rimasto sfigurato da un incendio e diventato odiato e temuto da tutti. L’ambientazione settecentesca aiuterà a costruire una storia che intreccia romanticismo e avventura, con il castello della Bestia ricostruito ad Agliè in Piemonte; stessa location che anni prima ha ospitato Elisa di Rivombrosa, fiction in costume che ha fatto la fortuna di Alessandro Preziosi. Nel cast, oltre ai due protagonisti, anche Lea Bosco (Helene), Andy Luotto (Armand), Jaime Olias (Andrè), Massimo Wertmuller (Maurice Debois), Cecilia Dazzi (Albertine), Francesca Beggio (Eveline), Andrea Santonastaso (Florian), Giovanni Calcagno (Jerome), Tommaso Ramenghi (Olivier), Francesca Chillemi (Corinne), Alberto Basaluzzo (Bastian) e Giusy Buscemi (Juliette).

La Bella e la Bestia: Alessandro Preziosi una bestia “meno bestia”

La storia avrà un particolare interessante che la differenzierà da tutte le trasposizioni precedenti: la Bestia non avrà le fattezze di un animale ma sarà un uomo col volto deturpato, coperto in parte da una maschera, e che si nasconde al mondo finché non avrà trovato una cura per le sue ferite (non necessariamente materiali). La trama si svilupperà quindi attorno alla mostruosità psicologica e morale, senza puntare all’immediata riconoscibilità della Bestia. Questa è l’idea che potrebbe fare di questo nuovo adattamento qualcosa di originale e, speriamo, interessante.





1
settembre

OLIVE KITTERIDGE: LA MINISERIE HBO PRODOTTA DA TOM HANKS A GENNAIO 2015 SU SKY CINEMA

Olive Kitteridge

La miniserie Olive Kitteridge, presentata oggi lunedì 1 settembre 2014 alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, sarà in onda a gennaio 2015 in prima TV su Sky Cinema, grazie ad un accordo esclusivo con la HBO americana.

In arrivo su Sky Cinema Olive Kitteridge ed altri titoli HBO

Con Olive Kitteridge, che debutterà sulla HBO negli Stati Uniti il prossimo novembre, sono in arrivo per gli abbonati Sky molti altri titoli HBO: serie tv, docu-film, mini serie e tv movies che andranno in onda su Sky Cinema e su Sky Atlantic. L’esclusiva in Italia riguarda inoltre tutte le piattaforme e tutti i device, le produzioni HBO saranno infatti visibili anche su Sky Go e Sky On Demand.

Olive Kitteridge: produce Tom Hanks

Protagonisti di Olive Kitteridge, miniserie tratta dall’omonimo romanzo di Elizabeth Strout, la vincitrice dell’Academy Award Frances McDormand (Fargo, North Country) e il candidato all’Academy Award Richard Jenkins (The Visitor, la serie targata HBO Six Feet Under). I produttori esecutivi sono invece Gary Goetzman, Tom Hanks, Frances McDormand and Jane Anderson, con Steven Shareshian come co-produttore.

Olive Kitteridge: trama e curiosità


30
giugno

RAI FICTION: TUTTE LE MINISERIE E I TV MOVIE DELLA STAGIONE 2014/2015

Vittoria Puccini in L'Oriana

Non solo lunga serialità (qui tutte le fiction della prossima stagione tv), i palinsesti 2014-2015 della Rai saranno caratterizzata dalla presenza in palinsesto di 8 miniserie in due puntate, in buona parte costituite da biopic, e ben 7 film tv, quattro dei quali riuniti in un ciclo con protagonista Gigi Proietti. In particolare sul fronte dei tv movie, val la pena sottolineare il ritorno di Pupi Avati che, dopo Il Bambino Cattivo, tornerà ad analizzare il mondo dell’infanzia con Il Sole negli occhi.

>>> Rai1 – Le miniserie dell’autunno 2014

L’Oriana con Vittoria Puccini

Spetterà a Vittoria Puccini il difficile compito far rivivere una figura intraprendente, forte, controversa e temuta come quella di Oriana Fallaci, una delle più famose reporter del mondo. Girata tra l’Italia, la Tunisia, il Vietnam e la Grecia, la miniserie, dal titolo L’Oriana, racconterà la vita della celebre scrittrice sin da quando era bambina. La storia è scritta da Sandro Petraglia e Stefano Rulli, insieme a Fidel Signorini e Marco Turco, quest’ultimo firma anche la regia. Nel cast Vinicio Marchioni.

Qualunque cosa succeda con Pierfrancesco Favino

La miniserie Qualunque cosa succeda ripercorrerà la vita di Giorgio Ambrosoli, l’avvocato ucciso a Milano nel 1979 da un sicario assoldato dal banchiere Michele Sindona. La fiction, prodotta dalla 11 Marzo Film, con sceneggiatura di Andrea Porporati e regia di Alberto Negrin, vedrà nei panni di Ambrosoli, Pierfrancesco Favino. Nel cast anche Massimo Popolizio, Anita Caprioli e Andrea Gherpelli. La fiction si basa sul bestseller Qualunque cosa succeda di Umberto Ambrosoli, figlio dell’avvocato (QUI MAGGIORI INFO).

La Bella e la Bestia con Alessandro Preziosi e Blanca Suarez


10
dicembre

UNA FAMIGLIA: SU CANALE5 LA MINISERIE TEDESCA TRA REALTA’ E FINZIONE

Una Famiglia - il cast

Una storia lunga quattro generazioni, dalla Germania imperiale fino a quella stordita dopo la caduta del Muro di Berlino, tra le mura dell’Hotel Adlon, un celebre albergo costruito sotto la Porta di Brandeburgo. E’ da qui che nasce e si sviluppa Una Famiglia, la miniserie tedesca in onda stasera alle 21.10 e venerdì 13 dicembre su Canale5.

Una Famiglia: da stasera su Canale 5

Al centro della storia la famiglia Adlon, proprietaria dell’albergo al centro delle vicende che, dal progetto del kaiser Guglielmo II nel 1907, passando per la semi-distruzione nel 1945 fino alla riapertura in grande stile nel 1997, attraverserà i secoli svelando ai telespettatori gli intrighi e gli intrecci che l’hanno vista protagonista.

Lungo un secolo di scandali e solidarietà, guerre e divisioni, riappacificazioni e amori, minacce e compromessi che si unirono indissolubilmente con gli umori di una nazione in fermento, le finestre dell’Hotel Adlon sono state le testimoni più significative dell’appassionante storia di una famiglia forte e unita, che neanche due Guerre mondiali hanno saputo scalfire. L’ascesa, la caduta e poi il ritorno alla vita di una struttura-simbolo tedesca e dei protagonisti che l’hanno resa tale, ancor oggi albergo a 5 stelle tra i più celebrati di tutta Europa, il tutto in un arco temporale che va dai primi del Novecento alla fine degli anni Novanta. Realtà e finzione, saga familiare e eventi storici si intrecciano in un ritmo crescente che può ricordarci l’Orgoglio di casa nostra, con grande attenzione alle storie d’amore e ai segreti delle celebrità che hanno alloggiato nel lussuoso Hotel.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,