Serie TV


11
dicembre

MUSICA, MAESTRO! A NATALE SU FOX IL PRIMO EPISODIO DI GLEE, LA TALENT SERIE CHE STA FACENDO IMPAZZIRE L’AMERICA

Glee

[ATTENZIONE: PUO' CONTENERE SPOILER] William McKinley High School, Ohio. Eri il classico liceale secchione, amavi le lingue e adoravi cantare. Eri diventato, non senza fatica, il leader del Glee Club (il coro) che tu, con il tuo talento, avevi portato al successo e che a te, ovviamente, aveva portato stima e apprezzamenti. Ma gli anni passano e le antiche passioni devono far posto a nuove esigenze. Sei finalmente laureato in lingue, hai in moglie la fidanzatina dei bei tempi andati e hai trovato lavoro proprio alla McKinley School, come insegnante di spagnolo.

Anno scolastico 2009/2010. Al McKinley non esistono altro che il football e le cheerleader, la crisi economica non permette l’avvio di ulteriori attività e gli studenti sono costretti a sottomettersi ai leader di turno. Il Glee Club è un ricordo lontano, deriso da tutti e affisso, ancora per poco, sulla bacheca scolastica. Tu, William Schuester (Matthew Morrison), ti ritrovi ad essere il padre-marito di una moglie sempre meno amata, costretto a cercare un secondo (se non un terzo) lavoro, oltre a quello di docente, pur di accontentarla. Finchè un giorno, tra un corridoio e l’altro, non rivedi quella bacheca, quella vita, quelle passioni e, manco a dirlo, fai il passo più lungo della gamba. “New Directions“: si cercano talenti nel canto e nel ballo per la rinascita del Glee Club. E le proposte, a sorpresa, arrivano.

Niente bellocci alla 90210 o ricconi alla Gossip Girl. Protagonisti di Glee sono dei disadattati, sfigati e perdenti liceali di un fittizio liceo nell’Ohio dotati, però, di un incredibile talento. Rachel (Lea Michele) è la classica ragazza “acqua e sapone” disposta a tutto pur di sfondare nello showbiz ma puntualmente derisa dalle colleghe cheereleader. A Mercedes (Amber Riley) tocca il ruolo della “negra grassona“, innamorata suo malgrado di Kurt (Chris Colfer), timido gay non dichiarato pronto a sfogare la sua depressione nel canto e nell’abbigliamento. Non mancano il nerd sulla sedia a rotelle Artie (Kevin McHale) e la balbuziente Tina (Jenna Noelle Ushkowitz), amici per la pelle e sotto sotto innamorati l’uno dell’altro. A Finn (Cory Monteith), Quinn (Dianna Agron) e Noha (Mark Salling) spetta invece la veste dei leader declassati, costretti a scendere a compromessi e ad entrare (controvoglia) nel Glee Club.




10
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 10 DICEMBRE 2009

..:: Prime Time ::..

Raiuno, ore 21.10: Don Matteo 6 – La stanza di un angelo e Cioccolato – Replica

La stanza di un angelo: Il piccolo Marco Arcuati, nipote di un famoso industriale della zona, viene rapito dalla sua culla. La famiglia Arcuati si sente in balia dei sequestratori e chiede l’aiuto di Don Matteo. Tommasi si trova a gestire l’arrivo dei genitori in caserma e cerca di fare buon viso alle ingerenze del padre generale. Cioccolato: Un giovane aiuto-pasticcere marocchino viene trovato senza vita. Gli inquirenti ipotizzano sia rimasto vittima di un’organizzazione criminale. Intanto Cecchini e Tommasi sono convinti che uno dei due sia il vincitore della lotteria e, inconsapevoli dell’equivoco, si danno a spese folli nella speranza che il vincitore paghi il conto.

Raidue, ore 21.05: Annozero – Minchiate!

Il pentito Gaspare Spatuzza ha dichiarato: “Nel gennaio 1994 Giuseppe Graviano mi disse: ci siamo messi il paese nelle mani, grazie a queste persone di fiducia. E mi fa i nomi di Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri.”. Dieci anni dopo nel carcere di Tolmezzo Filippo Graviano gli avrebbe confidato: “è bene far sapere a mio fratello Giuseppe che se non arriva niente da dove deve arrivare, è bene che anche noi cominciamo a parlare con i magistrati”.  Sono solo “minchiate?”. Ospiti in studio il Sottosegretario agli Interni Alfredo Mantovano, il leader dell’Italia dei valori Antonio Di Pietro,  l’ex Ministro di Grazia e Giustizia Claudio Martelli e Massimo Ciancimino.


9
dicembre

DESPERATE HOUSEWIVES 5 E BROTHERS AND SISTERS 3: LE CASALINGHE 5 ANNI DOPO E LE NUOVE AVVENTURE DEI WALKER DA STASERA SU RAIDUE

desperate housewives (quinta stagione)

A Wisteria Lane sono passati cinque anni. Il tempo è fuggito e, inevitabilmente, è stato foriero di cambiamenti, novità inattese che pochi avrebbero immaginato. Ebbene sono cambiate anche loro, le nostre casalinghe, o forse, chissà, sono rimaste le stesse e sono gli eventi intorno a loro ad aver modificato le loro vite. Gabrielle è diventata mamma e ha messo da parte il suo allure; Bree si occupa di catering con Katherine ed è tornata con Orson; Susan ha rotto con Mike in seguito ad un fatto drammatico; e Lynette è alle prese con la crisi di mezza età di Tom e con le bravate dei gemelli ormai cresciuti.

Questo, e ancora altro, è la quinta stagione di Desperate Housewives, al via da stasera su RaiDue alle ore 21.05. La quinta stagione è quella della svolta, quella del salto temporale che proietta ben cinque anni dopo le avventure delle Desperate Housewives, e che segna la fine per uno dei personaggi più amati. Tante novità che non sono bastate a sovvertire il trend in discesa degli ascolti in Usa; 15.6, infatti, i milioni di spettatori, in media, che hanno seguito la serie Oltreoceano. Numeri, questi, comunque alti e che fanno di Desperate Housewives una delle serie di maggior successo in America, diversamente dall’Italia. Su RaiDue, infatti, eccetto la prima stagione, gli ascolti delle casalinghe di Fairview non hanno mai brillato, penalizzati, forse, dal passaggio sul satellite. Ascolti bassi che non devono trarre in inganno sulla bontà della serie. Desperate Housewives è una straordinaria satira sociale, in grado di mescolare ironia, giallo, dramma e mistero, far sorridere e riflettere sullo sfondo di una società dalle apparenze sfavillanti, ma nelle fattezze misera e solitaria.

Ma la serata di stasera di RaiDue non si ferma alle casalinghe disperate. Continua, infatti, alle 22.40 con un altro telefilm cult,  Brothers and Sisters. Ancora una volta tematiche familiari che, in questo caso, prendono la piega del dramma a raccontare le mille contraddizioni della società a stelle e strisce. La serie riprende con gli episodi inediti della terza stagione, che in America ha conquistato meno spettatori delle precedenti (10,6 milioni). Per la prima volta RaiDue sceglie di mandare in onda il telefilm in inverno, proponedolo in coppia con DH, come fa in America la Abc. La collocazione di maggiore prestigio comporta la retrocessione della serie in seconda serata.





8
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 8 DICEMBRE 2009

GUIDA TV PALINSESTO PROGRAMMI 8 DICEMBRE 2009

Prime time

Raiuno, ore 21.10: Medicina Generale 2 – L’apparenza inganna e Famiglie e segreti – 1^TV

L’apparenza inganna: Con i lavori di preparazione per la certificazione, il reparto vive un momento di tensione. A portare un po’ di spensieratezza arriva Matteo, un giovane specializzando che viene affidato alla guida della dottoressa Boschi. Gabriella è costretta ad accettare l’incarico di tutor controvoglia: da quando ha scoperto il tradimento del marito sembra un’altra persona, e la sua vecchia insicurezza ha lasciato spazio al cinismo. Matteo cerca di ambientarsi puntando subito su Letizia, alla quale fa una corte ironica, ma insistente. Letizia è cotta di Elia che però non sembra degnarla di alcuna attenzione. Così, quasi per ripicca, alla fine accetta un invito del giovane specializzando. Famiglie e segreti: Elia vive un periodo tutt’altro che sereno: un dolore passato sembra tormentarlo ancora, un dolore che lascia ancora, seppure nascoste, le sue ferite. Gabriella affronta invece il suo dolore a carte scoperte, e chiede al marito di fingere di stare ancora insieme, pur di ottenere l’adozione. Giacomo vive con senso di colpa il bacio tra lei e Bianca, nato in un momento di debolezza, e cerca di prendere le distanze dalla donna. Ma un malore improvviso di Riccardo, il marito di Bianca, porta i due ad avvicinarsi di nuovo. Anna non si accorge di nulla, presa dal lavoro frenetico e dagli scontri con Olga. Marco fa uno strano incontro in palestra: Michela, un’aspirante pugilessa, sembra avere su di lui un interesse particolare. Katia invece è preoccupata per la madre Fiorenza, che da qualche tempo si comporta in modo strano. A scoprire cosa nasconde è il marito Angelo: la donna ha un tumore al seno.

Raidue, ore 21.05: DUE – Laura Pausini e Tiziano Ferro

Laura Pausini e Tiziano Ferro, da sempre in vetta alle classifiche con le loro produzioni musicali, sono le due stelle del panorama italiano che inaugurano il primo appuntamento con “DUE”. “DUE” è dedicato alla grande musica italiana e ai suoi protagonisti con un’idea innovativa, nessun intermediario, nessun conduttore, solo gli artisti, le loro canzoni e il pubblico, in sala e in tv per due ore di grande musica. Laura Pausini e Tiziano Ferro, dal Teatro Camploy di Verona, trasformato per l’occasione in uno studio televisivo, si raccontano, duettano e propongono dal vivo con le rispettive band, i brani più significativi della loro carriera musicale. “DUE”, come Raidue e la sua naturale, rinnovata vocazione per la musica che appassiona il pubblico e suscita emozione. Una formula semplice ma con un grande potenziale di suggestione. Maggiori info qui


7
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 7 DICEMBRE 2009

GUIDA TV PALINSESTO PROGRAMMI 7 DICEMBRE 2009

Prime time

Raiuno, ore 21.10: Il sangue dei vinti Seconda e ultima parte – 1^TV

Il sangue dei vinti è un film di Michele Soavi del 2008, con Michele Placido, Barbora Bobulova, Alessandro Preziosi, Philippe Leroy, Giovanna Ralli, Stefano Dionisi, Alina Nadelea, Daniela Giordano, Valerio Binasco, Massimo Poggio. Prodotto in Italia. Durata: 108 minuti. Distribuito in Italia da 01 Distribution a partire dal 08.05.2009. Trama: Il film tratto dal Sangue dei Vinti ha per protagonista un personaggio di finzione, Francesco Dogliani (Michele Placido), un poliziotto, un uomo di legge che ha giurato fedeltà al Re, crede nello Stato e nella giustizia e che verrà coinvolto nei fatti che precedono e seguono il 25 aprile per ragioni private e professionali. La sua storia è quella di un investigatore che, per seguire le tracce di un’indagine a cui è caparbiamente e misteriosamente legato, attraversa gli eventi cruciali della storia d’Italia (dal luglio ’43 alla primavera del ’45). Mentre il paese cerca il riscatto, Dogliani vive drammaticamente le fasi concitate e sanguinose della Liberazione, che dividerà la sua famiglia versando sangue innocente per opposti ideali. A 50 anni di distanza, come un Antigone maschile, Dogliani sta ancora cercando la giusta sepoltura per uno dei suoi due fratelli.

Raidue, ore 21.05: Senza traccia – Buio (6×15) e Il biglietto dei sogni (6×16) – 1^TV

Buio (titolo originale: Deja vu): Gli agenti sono incaricati di ritrovare un paziente ospedaliero che è stato in coma per tre anni e che al suo risveglio è scomparso. Il biglietto dei sogni (titolo originale: A dollar and a dream): L’ultimo vincitore della lotteria svanisce e gli agenti cercano di ricostruire l’accaduto per poterlo rintracciare.

Raitre, ore 21:05: Chi l’ha visto?

Era scomparso alle porte di Roma  nel 1987, quando aveva sei anni, e di lui non si era saputo più nulla, finchè non si è messo in contatto su facebook con un telecineoperatore della Rai di Cosenza, che ha lo stesso suo cognome.

Canale 5, ore 21.10: Grande Fratello 10, settima puntata

Settimo appuntamento con il reality condotto da Alessia Marcuzzi. Il bacio tra Veronica e Massimo ha creato un po’ di caos all’interno della casa. Veronica è sconvolta mentre Marco, il terzo incomodo, ancora non ha del tutto chiarito con i due coinquilini. Intanto il rapporto d’amicizia tra Maicol e Giorgio continua a viaggiare tra alti e bassi, cosa succederà? Questa sera scopriremo, a chiusura del televoto, chi tra Tullio, Diletta, Marco e Giorgio uscirà definitivamente dalla casa. Altre info qui.





6
dicembre

CARA PUBBLICITA’, QUANTO MI COSTI! UNO SGUARDO OLTREOCEANO SUI COSTI DEGLI SPOT DURANTE I PROGRAMMI DI PUNTA

Spot USA

Grey’s Anatomy, Flash Forward, CSI, American Idol: la sorte di molti di questi programmi, oltre a dipendere dagli ascolti, è legata a doppio filo ai guadagni che il network incassa dagli spot trasmessi durante gli appositi intervalli. Un’interessante indagine di Advertising Age, che vi riportiamo di seguito, svela alcuni retroscena sui costi degli spot durante i programmi di punta e ci permette di comprendere l’appeal che questi hanno sul pubblico americano.

Per il secondo anno consecutivo NBC detiene il primato della rete con gli spot più costosi, grazie soprattutto al grande sport. In vetta alla classifica dei programmi più costosi veleggia quindi il Sunday Night Football, in onda su NBC la domenica, per cui gli investitori devono spendere, per ogni spot da trenta secondi, 339.700 dollari. Escludendo lo sport, a dominare la topten sono comunque le serie tv, apprezzate ed esportate in tutto il mondo. Trenta secondi durante Grey’s Anatomy (in onda su ABC) costano ben 240.462$ mentre durante Desperate Housewives (sempre su ABC) 228.851 dollari. Per Two and a Half Men (CBS) gli investitori spendono 226.635$, per Family Guy su Fox (in Italia I Griffin) 214.750$ mentre per i Simpson il costo è leggermente più basso: 201.920$. Durante CSI (CBS) trenta secondi di spot si assestano sui 198.647$ mentre durante The Bing Bang Theory (CBS) sui 191.900$. Con 135.357$ si posiziona per ultima la serie targata NBC The Office.

La nuova serie ABC Flash Forward è l’esordio più costoso per gli investitori (175.724$ per spot), a cui seguono Glee (Fox), la serie animata The Cleveland Show (Fox) e Modern Family (ABC). Male, invece, il nuovo “anti-Letterman” in onda su NBC Jay Leno Show i cui spot costano tra i 48.803 e i 65.678 dollari (in base al giorno di programmazione).

Dopo il salto una panoramica generale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


4
dicembre

NINO FRASSICA A DM TV: “STANNO GIA’ SCRIVENDO DON MATTEO 8″

Video intervista a Nino Frassica

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


3
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 3 DICEMBRE 2009

Guida TV 3 dicembre 2009

Prime time

Raiuno, ore 21.10: Don Matteo 6 Bentornato Don Matteo! e Profumo di caffè

Bentornato Don Matteo!: Tra lo stupore e la gioia di tutti, Don Matteo è di nuovo a Gubbio! Ma dopo il ritrovamento del corpo di un noto agronomo, cala un’ombra sulla comunità. Stavolta sembra che il nostro sacerdote non voglia più saperne di indagare…Riuscirà Cecchini, al settimo cielo per il suo ritorno a coinvolgerlo nel caso? Profumo di caffè: L’amministratore delegato di una nota fabbrica di caffé viene trovato in fin di vita. Accanto a lui Beatriz, una bella ragazza brasiliana, con l’arma del delitto in mano. Don Matteo si sente coinvolto in prima persona. È stato lui a trovare lavoro a Beatriz in casa della vittima. Nel frattempo Cecchini, è impegnato nella disperata ricerca di una casa per il capitano Tommasi…

Raidue, ore 21.05: Annozero

Nella puntata si espongono  e commentano i contenuti delle sentenze di primo e secondo grado che hanno condannato l’avvocato David Mills a 4 anni e mezzo per corruzione. I fatti emersi nei processi (sulle condanne a Mills si deve ancora esprimere la Corte di Cassazione), lasciano intravedere un “fumus persecutionis” nei confronti di Silvio Berlusconi, o peggio un complotto nei confronti del Presidente del Consiglio? Berlusconi deve difendersi nel processo nel quale e’ imputato, che era stato stralciato dal processo Mills e adesso inziera’ dopo la bocciatura del Lodo Alfano? Oppure deve difendersi dal processo facendo ricorso a tutti gli strumenti possibili per evitarlo? Ospiti di Michele Santoro  l’onorevole del PdL Niccolò Ghedini, legale di Berlusconi, i giornalisti Maurizio Belpietro, direttore di Libero, e Peter Gomez de Il Fatto Quotidiano, l’imprenditore franco-tunisino Tarak Ben Ammar e Umberto Ambrosoli, terzo figlio di Giorgio, l’avvocato liquidatore della Banca Privata italiana, ucciso a Milano – nella notte fra l’11 e il 12 luglio 1979 – da un sicario ingaggiato dal banchiere siciliano Michele Sindona.