22
agosto

FILIPPO TIMI PROTAGONISTA DELLA SERIE SKY I DELITTI DEL BARLUME

Filippo Timi

Alla fine sarà Filippo Timi l’uomo Sky della nuova fiction I delitti del Barlume. Momento artistico d’oro per l’attore che nel suo palmares può vantare grandissimi successi come  La doppia oraVincere e Come Dio Comanda, solo per citarne alcuni. La scelta è caduta su di lui, per la curiosità di provare con un volto atipico, più da circuito teatrale sperimentale che da fiction, anche se grazie a Romanzo Criminale lo status del genere, specie per produzioni satellitari, si è in qualche modo emancipato.

La fiction traduce sullo schermo le pagine dello scrittore toscano Marco Malvaldi, autore per Sellerio di una serie di romanzi che ha per protagonisti i vecchi del Barlume. Da settembre le riprese dei due film della serie: Il re dei giochi, La carta più alta. Per la sceneggiatura però ci si avvale di Francesco Bruni, per la produzione di Palomar: sì, proprio come per Il Commissario Montalbano, forse l’esempio di fiction più di successo dell’ultimo decennio italiano.

A darne conferma è il CorriereCarlo Degli Esposti, fondatore della casa di produzione ingaggiata per il progetto, spiega in questi termini la scelta di Timi, reduce da una fortunata rilettura dell’Amleto per il Teatro Franco Parenti di Milano, come interprete di Massimo il barista, protagonista della storia:

“Sin dall’inizio si è pensato di trovare un attore che non avesse un bagaglio televisivo da cancellare in funzione di questo nuovo personaggio, per cui abbiamo subito rivolto la nostra attenzione a quei professionisti che non frequentano il piccolo schermo, e alla fine abbiamo chiamato Filippo Timi. Lui ha letto rapidamente la sceneggiatura, nonostante stesse recitando a teatro, e ha detto sì immediatamente, dopo aver rifiutato per anni qualsiasi offerta televisiva.

Nel segno della cosiddetta alternatività, ancora una volta, si riapre la scommessa con il pubblico e si rilancia la sfida alla frangia di opinione nostalgica che ritiene, a torto, utopistico un genere che non occheggi alla classica narratologia da melodramma o feuilleton. Restano da completare però nel casting altre caselle importantissime, quelle dei vecchietti che fanno da nucleo tematico vero e proprio.

Probabile che si scelgano volti non troppo noti al grande pubblico e la soluzione potrebbe essere una schiera di attori dell’avanspettacolo toscano- questa almeno l’idea che circola nella produzione, stando alle dichiarazioni di Roberto Amoroso di Sky.  Del resto difficile non pescare dal repertorio di una così bella e grande tradizione italiana. La location scelta, secondo La Nazione, è Marciana Marina, paese dell’Isola d’Elba.

Di sicuro c’è per adesso che i quattro detective canuti nonno Ampelio, il Rimediotti, il Del Tacca del Comune e Aldo il ristoratore, investigatori per diletto e per caso tra i tavolini del bar di Massimo, sbarcheranno sul piccolo schermo nella primavera del 2013 per la regia di Edoardo Cappuccio, che, lasciata la Vigata di Montalbano, potrà abbandonarsi all’immaginaria contrada pisana di Pineta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


I Delitti del BarLume
IL BARLUME ESASPERATO DI ISTERIA SENZA CONTROLLO


I Delitti del BarLume -5
I DELITTI DEL BARLUME: DUE NUOVI CASI PER IL “BARISTA-DETECTIVE” MASSIMO, CON L’AIUTO DI UN’INEDITA MARA MAIONCHI


Marco Malvaldi
I DELITTI DEL BARLUME: TUTTI I PERSONAGGI


Marco Malvaldi
I DELITTI DEL BARLUME: IL PRIMO FILM TV CON FILIPPO TIMI, DA STASERA SU SKY CINEMA. TRAMA E FOTO

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.