Emmy Awards



18
settembre

Emmy Awards 2017: tutti i vincitori – Foto

Emmy Awards 2017, Nicole Kidman

E così, tra i vincitori degli Emmy Awards 2017 c’è stato anche Donald Trump. O meglio, il suo alter ego comico. Evocato più volte con battute e critiche dal palco del Microsoft Theater di Los Angeles, The Donald ha ricevuto una insolita menzione da parte dell’attore Alec Baldwin, premiato come Miglior non protagonista in una Comedy proprio per la sua imitazione di Trump al Saturday Night Live. “Mr. President, here is your Emmy“, ha scherzato il comico. Ma andiamo a scoprire tutti i vincitori della 69esima edizione, che – tra gli altri – ha visto trionfare The Handmaid’s Tale (Miglior Serie Drammatica), Big Little Lies (Miglior Miniserie) e Veep (Miglior serie comica).




18
settembre

EMMY AWARDS 2016: TUTTI I VINCITORI

Emmy Awards 2016, The Voice

Si accendono i riflettori sul Microsoft Theatre di Hollywood, dove tutto è pronto per la cerimonia di premiazione degli Emmy Awards 2016. Le statuette che consacreranno le migliori produzioni Usa della stagione verranno consegnate stanotte: l’evento, giunto alla sua 68^ edizione, sarà condotto da Jimmy Kimmel. Dopo il red carpet e la parata di star inizierà lo show di prime time in onda sulla Abc con l’assegnazione dei premi (ecco tutte le nomination). In Italia lo spettacolo sarà trasmesso in diretta su Rai4 (e in contemporanea su Radio2) dall’1 alle 5 della mattina.


22
settembre

EMMY AWARDS 2013: NIENTE DIRETTA IN ITALIA PER LA KERMESSE. CHI VUOI CHE VINCA?

Neil Patrick Harris

Stanotte, 23 settembre, si premiano i migliori. Ci sono gli Emmy Awards, i premi che vengono assegnati alle migliori serie televisive americane e ai loro protagonisti. Lo specifichiamo, perchè, dopo tutte queste settimane, a parlare dei TeleRatti 2013 e del sorcetto che premia i peggiori magari vi confondete. Certo, se aveste potuto guardare la diretta, alle 3 del mattino ora italiana, lo avreste capito subito che non si trattava dei TeleRatti. Sul palco infatti non avrete visto Davide Maggio e Selvaggia Lucarelli direttamente da twitter, ma Neil Patrick Harris direttamente da How I Met Your Mother, per la seconda volta conduttore della celebre manifestazione. La diretta però non potrete guardarla in tv perchè quest’anno non verrà trasmessa in Italia. E permetteteci di manifestare tutto il nostro disappunto per la scelta di Sky che negli anni passati ha trasmesso la manifestazione e per le altre reti che non hanno approfittato della mancanza. Sicuramente una diretta notturna di questo tipo non è da picchi altissimi di share ma i canali che puntano molto sulle serie avrebbero dovuto trasmetterla per rispetto degli appassionati che poi costituiscono il loro principale pubblico di riferimento.

Emmy Awards 2013 – il ricordo degli attori scomparsi

Ospite speciale della serata sarà Elton John e un momento particolare, come accade tutti gli anni, verrà dedicato al ricordo degli scomparsi del 2013 attraverso il ricordo dei loro colleghi. E così Edie Falco ricorderà James Gandolfini, morto a Roma lo scorso 19 giugno, suo marito per copione ne I Soprano, Jane Lynch, invece, abbandonerà i panni della cattivissima Sue Sylvester di Glee per ricordare Cory Monteith, a cui è stato dedicato anche il terzo episodio della quinta stagione di Glee. Verranno poi ricordati Gary David Goldberg, creatore di “Casa Keaton”, da Michael J. Fox, Jonathan Winters, Mearth in Mork & Mindy da Robin Williams e Jean Stapleton da Rob Reiner. I momenti di commozione però non rattristeranno quella che comunque sarà la serata celebrativa delle serie tv americane.

Qui di seguto troverete tutte le nomination e i nomi di serie tv e attori che nell’ultimo anno ci hanno conquistato e appassionato puntando sull’ironia, sui sentimenti, sugli intrighi o sulla comicità. Secondo voi chi è che quest’anno vincerà l’Emmy?

Le nomination degli Emmy Awards 2013

MIGLIOR SERIE DRAMMATICA
Breaking Bad
Downton Abbey
Game Of Thrones
Homeland
House Of Cards
Mad Man

MIGLIOR SERIE COMICA
The Big Bang Theory
Girls
Louie
Modern Family
30 Rock
Veep





28
agosto

EMMY AWARDS 2012: QUAL E’ LA MIGLIOR SERIE DRAMA?

Mad Men

Oltre alla miglior comedy del 2012, altra fondamentale categoria degli Emmy Awards 2012 è quella legata alla miglior serie drammatica dell’anno. Dopo aver scandagliato le sei serie comiche in lizza per l’ambita statuetta, vediamo da vicino le sei serie drammatiche più votate che si contenderanno il premio il prossimo 23 settembre a Los Angeles.

Iniziamo con Boardwalk Empire – L’impero del crimine, serie dell’HBO ambientata negli anni 20′ il cui protagonista indiscusso è il tenebroso Nucky Thompson (Steve Buscemi). Siamo nel periodo del Proibizionismo e Thompson, tesoriere corrotto di Capital City e boss malavitoso, è intenzionato ad arricchire se stesso e i suoi scagnozzi grazie allo spaccio illegale di alcolici, attività che gli costerà l’inimicizia di gangster rivali e dei federali. La serie, il cui primo episodio è stato diretto da Martin Scorsese, è stata trasmessa in chiaro in Italia su Rai4, dopo la messa in onda di Sky Cinema 1. Proseguiamo con Breaking Bad – Reazioni Collaterali che narra le disavventure del professore di chimica Walter White e dei suoi folli esperimenti con le metanfetamine, una volta diagnosticatogli un cancro ai polmoni non operabile. L’attore protagonista, Bryan Cranston, ha ottenuto per ben due anni consecutivi – nel 2008 e nel 2009 – l’Emmy per il miglior attore in una serie drammatica: riuscirà ad aggiudicarselo anche quest’anno?

In corsa per l’ambito titolo di miglior prodotto seriale drammatico ci sono anche Downton Abbey Game of Thrones. La prima è una serie britannica in costume ambientata nell’era edoardiana nella fittizia dimora di Downton Abbey, nello Yorkshire. Lo show segue le vicende degli aristocratici proprietari della tenuta, i Crawley, a partire dal 15 aprile 1912, data dell’affondamento del Titanic. La serie vanta quest’anno ben 16 nomination agli Emmy fra cui miglior attrice non protagonista a Maggie Smith.


27
agosto

EMMY AWARDS 2012: QUAL E’ LA MIGLIOR COMEDY?

Il cast di Modern Family

Il 23 settembre saranno finalmente resi noti i vincitori degli Emmy Awards 2012, le statuette più ambite dalle serie tv statunitensi. La cerimonia avrà luogo al Nokia Theatre di Los Angeles e, in attesa del responso ufficiale che decreterà vincitori e vinti, perché non passare in rassegna le sei serie tv che gareggeranno nell’ambita categoria di miglior comedy del 2012?

Prima fra tutte ritroviamo Modern Family con ben 14 nomination e un elevato numero di premi conquistati in passato. L’idea brillante di girare le puntate in stile documentaristico, arricchite dall’ironia e dalla bravura di un cast eccentrico e preparato costituiscono il marchio di fabbrica della serie ideata da Christopher Lloyd e Steven Levitan. Modern Family farà incetta di premi anche quest’anno? Certo i temibili nerd di The Big Bang Theory non saranno immobili a guardare. Questi ultimi sono riusciti a conquistare anche il pubblico italiano che si è appassionato alle vicende scampanate di Leonard, Sheldon, Rajesh e Howard, insieme all’immancabile bionda senza cervello Penny. Scontro fra “titani”?

Spazio anche per Curb Your Enthusiasm, le cui prime cinque stagioni sono state trasmesse in Italia sul defunto canale satellitare Jimmy. La serie ruota intorno alla vita romanzata del suo ideatore: Larry David, già co-creatore e sceneggiatore della serie Seinfeld. Curb Your Enthusiasm vanta un numero ragguardevole di nomination agli Emmy e ai Golden Globe, meritandosi il titolo di una delle serie più premiate e longeve della tv statunitense. Fra le altre ecco scendere in campo Girls, la serie della HBO che debutterà per la prima volta in Italia su Mtv ogni mercoledì alle 22.50 a partire dal 10 ottobre. Cinque sono le candidature di Girls agli Emmy 2012.





19
settembre

EMMY 2011, I VINCITORI: SI CONFERMANO MODERN FAMILY, MAD MEN E JIM PARSON COME MIGLIOR ATTORE

Emmy Awards 2011

Poche le novità dei 63esimi Emmy Awards: il tradizionale appuntamento con le statuette che premiano il meglio della tv americana si è aperto con un musical di Jane Lynch, coach dei cheerios del liceo McKinney di Glee, che ha raccontato la magia della televisione attraversando uno dopo l’altro i set dei programmi più celebri d’Oltreoceano. Il momento topico è stato l’incontro con i personaggi di Mad Men, e Jane che ha raccontato loro il futuro: le donne potranno sposare altre donne, ma dovranno comunque andare a letto con gli uomini per arrivare al top. E di fronte alla notizia di una tv che si potrà vedere anche sui telefoni, i famosi pubblicitari degli anni sessanta sono andati in tilt.

Nella cornice del Nokia Theatre di Los Angeles, a far man bassa delle ambite statuette sono stati ancora una volta Modern Family premiata come miglior commedia, e Mad Men come miglor serie drammatica. Tra le commedie l’ha spuntata ancora il solito Jim Parson come miglior attore per il suo ruolo in The Big Bang Theory, mentre Melissa McCarthy di Mike & Molly è la miglior attrice. Kyle Chandler di Friday Night Lights è stato riconosciuto come miglior attore di una serie drammatica, mentre Julianna Margulies è la miglior attrice per aver interpretato Alicia Florrick in The Good Wife.

Chi si aspettava l’esplosione di Games of Thrones sarà rimasto deluso: il cast si è dovuto accontentare del riconoscimento a Peter Dinklage come miglior attore non protagonista in un drama per aver interpretato Tyrion Lannister. Tra gli altri, Grey’s Anatomy torna a vincere grazie a Loretta Devine, miglior attrice guest star in un drama mentre Gwyneth Paltrow regala un Emmy a Glee come miglior attrice guest star in una commedia. Di seguito una selezione di vincitori delle categorie più importanti.


18
settembre

EMMY AWARDS 2011: LA 63^ EDIZIONE STANOTTE SU SKY UNO. LA MINISERIE MILDRED PIERCE E MAD MEN I PIU’ NOMINATI

Jane Lynch

Puntuale come ogni anno, torna l’attesissimo appuntamento con gli Emmy Awards, ovvero i prestigiosi Oscar della tv americana assegnati alle migliori produzioni del piccolo schermo. L’edizione numero 63 sarà trasmessa in Italia da  SkyUno (canale 109)  nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 settembre. Si  partirà all’1,00 con il red carpet commentato da Martina Riva e Francesco Castelnuovo, per proseguire poi alle 2,00, con la messa in onda in versione integrale della cerimonia di premiazione, condotta quest’anno dall’attrice Jane Lynch, la Sue Sylvester di Glee.

Tante le serie e i film tv in lizza per ricevere l’ambita statuetta. Record di nomination, ben 21, per Mildred Pierce, l’intensa miniserie targata HBO con Kate Winslet e Melissa Leo, in arrivo in Italia su Sky Cinema a partire dal 14 ottobre. 19 le nomination di Mad Men, la serie-capolavoro trasmessa in Italia sui canali Fox e Rai4 già premiata in passato con 13 statuette. Un’altra pioggia di candidature, ben 18, è arrivata a Boardwalk Empire, la gangster story targata HBO, prodotta da Martin Scorsese e interpretata da Steve Buscemi. In gara con 13 nomination ciascuna: Game of throne, serie fantasy in arrivo a fine ottobre su Sky Cinema, la serie comica 30 Rock con Tina Fey e Alec Baldwin, attualmente in onda su Rai4 e Modern Family, la serie con protagonista la famiglia più anticonvenzionale della TV, in onda su FOX e Cielo.

11 nomination sono andate al tv movie Too big to fail, cruda ricostruzione della crisi finanziaria del 2008 e del fallimento del colosso Lehman Brothers, diretta dal premio Oscar Curtis Hanson. Sono 9 invece le candidature assegnate a Cinema Verite, il film di HBO con Diane Lane, Tim Robbins e James Gandolfini, che ripercorre il dietro le quinte del docu-reality di PBS “An American Family”, che negli anni ’70 fece clamore come primo esempio di televisione-verità. Conquista 7 nomination la miniserie-evento I Pilastri della terra, tratta dal best seller di Ken Follett e prodotta da Ridley e Tony Scott.


15
luglio

EMMY 2011, LE NOMINATIONS: MAD MEN, BOARDWALK EMPIRE E MODERN FAMILY I PIU’ NOMINATI.

Emmy 2011

Mad Men, Mad Men e ancora Mad Men. Passa il tempo, aumentano le stagioni ma la fortunata serie di AMC non accenna a mollare la presa e incassa anche quest’anno ben 19 nominations a fronte delle tredici statuette già portate a casa nelle ultime tre edizioni. E’ il primo “verdetto” della 63esima edizione degli Emmy Awards 2011, di cui sono stati annunciati ieri i nomi degli show in lista per la tanto ambita statuetta.

Esagerando potremmo dire che in Italia gli appassioni di Mad Men si contano sulle dita di una mano: trasmesse prima da Cult e FX sul satellite, poi da Rai4 sul digitale, le vicende dei pubblicitari di New York non hanno mai trovato spazio su una rete generalista per farsi ammirare dal grande pubblico. Stesso discorso per Boardwalk Empire, in onda su Sky Cinema dallo scorso gennaio, e premiato con ben 18 nominations.

Al terzo posto con 17 nominations spicca Modern Family, la serie targata Fox trasmessa in Italia da Fox Life e Cielo. Buon piazzamento anche per 30 Rock con 14 nominations, per la novità Game of Thrones della HBO che si aggiudica 13 nomination e per Glee a quota 12. Restano quasi a secco i grandi titoli come Grey’s Anatomy con 3 nominations, Dr. House con appena 2 nominations e poi Dexter, Desperate Housewives, Fringe e Community. 10 nominations, invece, per la miniserie The Kennedys (a fine agosto su La7) con Katie Holmes. Dopo il salto le nominations delle principali categorie.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »