Serie TV


27
novembre

PAOLO VI, UOMO DEL DIALOGO E DI LIBERTA’

Paolo VI - Fabrizio Gifuni @ Davide Maggio .it“Paolo VI, il Papa nella tempesta”, tv-movie in due puntate in onda, in prima serata, su Raiuno domenica 30 novembre e lunedì 1° dicembre, è l’avvincente ricostruzione della vita di un Pontefice chiamato alla difficile missione di traghettare il nostro Paese e la cristianità tutta nella modernità. “Nel 30° anniversario della sua morte”, ha detto questa mattina, in conferenza stampa, Fabrizio Del Noce, direttore di Raiuno e di Rai Fiction, “ho voluto fortemente e sostenuto, con convinzione, questa fiction, al fine di rendere omaggio a un uomo chiamato a guidare la Chiesa in un momento storico di difficile transizione, un uomo consapevole del fatto che si può scendere da un trono, ma non da una croce”.

Interpretato da Fabrizio Gifuni, attore poliedrico che già abbiamo avuto modo di apprezzare in “La meglio gioventù”, “Il partigiano Johnny” e “Hannibal”, Paolo VI appare, agli occhi dello spettatore, come un Papa dotto, ma non saccente, riflessivo, ma non inerte, profondamente dolente, ma mai rassegnato. “L’enorme responsabilità”, ha dichiarato Gifuni, “che mi sono caricato sulle spalle è stata quella di affrontare un personaggio, che pur avendo rappresentato una figura centrale del ‘900, è sprofondato in un cono d’ombra, schiacciato dal suo predecessore e dai suoi successori assurti a vere e proprie icone mediatiche”. Papa Montini non è affatto un uomo dubbioso, amletico e tormentato, secondo quell’erroneo e stantio clichè, ancora oggi così diffuso e condiviso, ma, è piuttosto, per Gifuni, un mistico, un intellettuale, proprio come Amleto e, soprattutto, un uomo dalla personalità complessa e sfaccettata capace, durante il quindicennio del suo Pontificato, di aperture sconvolgenti e di improvvisi irrigidimenti.

Fondamentalmente conservatore, in materia dottrinaria, PaoloVI fu, però, sostenitore ed esecutore materiale di un processo di radicale rinnovamento di Santa Romana Chiesa, in un periodo, è bene ricordarlo, caratterizzato da una dilagante secolarizzazione e da un’inarrestabile deriva laicista. Fu il primo Papa a mettere piede su un aereo, a visitare una fabbrica, a parlare alle Nazioni Unite e, coraggiosamente, a scrivere una lettera a una banda di criminali, appellandoli come “uomini” e supplicandoli “in ginocchio” di risparmiare la vita del suo amico Aldo Moro.




26
novembre

LAS VEGAS, LA QUINTA STAGIONE IN ESCLUSIVA DALL’8/12 SU FOX

Las Vegas @ Davide Maggio .it

Arriverà il giorno dell’Immacolata su Fox la quinta stagione di Las Vegas, il serial che vede alla produzione esecutiva Gary Scott Thomsom, reduce dai successi di “The Fast and Furious” con Vin Diesel, “2 Fast 2 Furious”, “Hollow Man” con Kevin Bacon, del film cult “Split Second” e di “88 Minutes” con Al Pacino.

Ogni lunedì a partire dalle 21.15, il canale 110 di Sky vi proporrà due episodi della serie, anche quest’anno ambientata al Montecito Resort and Casino, il casinò più all’avanguardia della città del peccato. Il casinò farà da sfondo alle avventure del personale della sala nonchè dei clienti che lo frequentano, primi su tutti le “balene” che sfruttano la città americana come scaccia pensieri e per divertirsi in compagnia delle hostess.

Una delle protagoniste di questa serie, infatti, è proprio la responsabile del servizio d’accoglienza del casinò: Sam (Vanessa Marcil) donna bellissima e, come tutte le belle donne, avida di denaro e potere accompagnata dal nuovo direttore del casinò Jim Cooper, interpretato da Tom Selleck, l’icona di Magnum P.I.


25
novembre

BOLDI E DE ROSSI, AMICI PER LA PELLE DI CANALE5

Massimo Boldi e Barbara De Rossi @ Davide Maggio .it

Se al cinema trionfa, grazie al buon riscontro della commedia “La fidanzata di papà“, in televisione le cose vanno decisamente meno bene a Massimo Boldi.

Reduce dal flop de “La sai l’ultima” e dall’emorragia di ascolti che ha interessato l’ultima stagione di “Un ciclone in famiglia“, il popolare attore è attualmente a lavoro per rilanciarsi anche sul piccolo schermo.

E ci prova con un film tv per Mediaset intitolato “Amici per la pelle“, ideato dalla Rodeo Drive, importante casa di produzione cinematografica che ha già al suo attivo fortunate pellicole come “Tre uomini e una gamba” e “Casomai”. Un lungometraggio ambientato in Kenya da cui, in caso di responso positivo da parte dei telespettatori, potrebbe essere tratta una serie in più puntate. Compagna d’avventura sarà ancora una volta la burrosa Barbara De Rossi, pure lei reduce dall’insuccesso di “Un ciclone in famiglia” e dalla partecipazione a “Uomo e gentiluomo”. Riuscirà la collaudata coppia a recuperare un posto di prima grandezza all’interno della fiction nostrana? La risposta, a primavera inoltrata, su Canale5.





24
novembre

E MAGO MERLINO DIVENNE GIOVANE E SEXY… SU ITALIA 1 PARTE MERLIN

Merlin @ Davide Maggio .it

“La magia è il suo destino. Camelot è il suo regno”, recita così il claim italiano di Merlin, serie tv in arrivo su Italia 1 da lunedi 15 dicembre, in prima serata, con 13 episodi da 45 minuti.

Merlin sta per Merlino, il leggendario mago del ciclo bretone e delle leggende di re Artù. La serie, infatti, narra le vicende del giovane Merlin, interpretato da Colin Morgan, che arriva a Camelot dove il re Uther Pendragon ha imprigionato l’ultimo dragone. E sarà proprio quest’ultimo a rivelargli il suo già scritto destino: proteggere Arthur (Bradley James), l’arrogante figlio di Uther, in modo che il giovane possa essere un buon re per la sua gente. Merlino, infatti, non è una persona qualunque ma possiede uno straordinario talento nascosto (che tale dovrà rimanere): la magia.

Merlin è una produzione inglese, tutt’ora in onda su BBC one, che ha raggiunto livelli di  share altissimi, tra il 25% e il 30%, nonostante la controprogrammazione di  X Factor che su ITV arriva a toccare il 40%. A riprova del grande successo, persino gli autoctoni americani con la NBC ne hanno acquistato i  diritti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


23
novembre

“PRIVATE PRACTICE” E “DESPERATE HOUSEWIVES” NEL MARTEDI’ DI RAIDUE

Medici & casalinghe disperate. Ecco la nuova accoppiata da telefilm che vedremo nel martedì di Raidue. A partire dal 2 dicembre la rete di Antonio Marano propone Private Practice, spin off di Grey’s Anatomy, che tanto successo ha ottenuto in America sulla Abc. Un altro telefilm di genere medico/ospedaliero che vede intrecciarsi le vite dei protagonisti, tra cui spiccano Kate Walsh e Tim Daly.

I nove episodi della prima stagione andranno in onda di martedì alle 21 con un episodio a settimana, tranne martedì 2 dicembre quando Rai2 trasmetterà i primi due episodi della serie. 

Ma Private Practice non sarà solo. Sempre al martedi, ma dal 9 dicembre, alle 21.50, torneranno le avventure delle celebri casalinghe Teri Hatcher, Marcia Cross, Eva Longoria e Felicity Huffman. All’episodio della nuova serie medical, infatti, seguiranno due episodi della quarta stagione di Desperate Housewives, i segreti di Wisteria Lane, che come è successo lo scorso anno (con Ghost Whisperer), ha bisogno di un traino forte per reggere la prima serata. [Martedì 2 dicembre alle 22.35 andrà in onda la replica dell'ultimo episodio della terza serie].





23
novembre

I VICERE’: L’ITALICA VOCAZIONE AL TRASFORMISMO

I Vicerè @ Davide Maggio .it

Un film dedicato ai trasformisti di ieri e di oggi”: così Giancarlo Leone, vice direttore generale della Rai, parla, durante la conferenza stampa di presentazione, de “I vicerè”, in onda questa sera, domenica 23, e domani, lunedì 24 novembre, in prima serata, su Raiuno.

Prodotto da Jean Vigo Italia e Rai Fiction e diretto da Roberto Faenza, che lo scorso anno ne ha presentato anche una versione cinematografica, “I vicerè” è la storia tragica del finire di un secolo, di un’Italia in cui, in una fase di drammatica transizione, dominano, incontrastati, gretto trasformismo, cinico opportunismo e logiche di tracotante sopraffazione. Uno spaccato impietoso di una società costellata da personaggi equivoci e grotteschi: pseudorivoluzionari voltagabbana, aristocratici potenti e prepotenti, governanti corrotti e religiosi viziosi.

Il film, ispirato all’omonimo romanzo di De Roberto, narra la saga della famiglia Uzeda, nobile stirpe di origine spagnola, da secoli ai vertici del potere politico ed economico di Catania. È proprio attraverso il racconto del conflitto interno, aspro e dolorosamente lacerante di una famiglia, per così dire esemplare, che Faenza denuncia, con spietato realismo, il degrado morale, politico e sociale di un Paese, il nostro, intriso da una mentalità irrimediabilmente cinica ed egoistica secondo la quale: “ora che l’Italia è fatta, dobbiamo fare gli affari nostri”.


21
novembre

MASSIMO CIAVARRO DA NAUFRAGO A COMMISSARIO DEL X TUSCOLANO?

Massimo Ciavarro @ Davide Maggio .it

Se non tutti i mali vengono per nuocere, Massimo Ciavarro potrebbe essere ripagato ben presto delle sofferenze patite sull’Isola dei famosi. Secondo le indiscrezioni trapelate dal settimanale Diva e donna, il bel tenebroso starebbe per approdare a Distretto di Polizia 9 con il ruolo di protagonista.

Dopo il netto calo di ascolti di quest’anno, la storica serie tv  di Canale 5 si prepara, quindi, ad un nuovo ribaltone per accaparrarsi nuovi ascoltatori o sicuramente ascoltatrici, visto il successo senza tempo del divo dei fotoromanzi. Ma se il nuovo commissario del X Tuscolano dovesse essere Ciavarro, che fine farebbe Luca Benvenuto, interpretato da Simone Corrente? Sembra che la promozione ottenuta dall’ispettore sia destinata a durare ben poco. Pare, infatti, che l’attore romano parteciperà anche alla nona serie ma sarà degradato.

Le novità non finirebbero qui: un’altra new entry potrebbe essere l’ex pugile Vincenzo Cantatore, attualmente sul piccolo schermo nel ruolo di opinionista de La Talpa e di Questa Domenica


20
novembre

MATRIOSKHI 2: LA TRATTA DELLE SCHIAVE DEL SESSO TRA EUROPA E ORIENTE

Matrioskhi 2 @ Davide Maggio .it

Girata tra Thailandia, Bulgaria, Belgio ed Ucraina e basata su fatti realmente accaduti, approda su FX la seconda stagione di Matrioskhi.

Ogni mercoledì a partire dal 3 dicembre alle 22.50, il canale 113 di Sky proporrà la serie belga che analizza gli ingenti traffici “commerciali” della prostituzione minorile tra estremo oriente, est europa e Belgio.

La serie racconta la storia dei trafficanti Ray Van Mechelen, interpretato da Peter Van den Begin, e Eddy Stoefs, portato sul set da Luk Wyns, che, dopo tre anni di prigione, vengono rilasciati e scoprono che il loro complice Jan Verplancke (Alex Daeseleire) è scappato con tutti i loro soldi a Pattaya, in Thailandia. Senza pensarci due volte, i due antieroi partono per l’isola ma invece del bottino, interamente speso da Jan, trovano quattro giovani locali pronte per essere vendute in Europa.