diMartedì



2
novembre

Tutt’altro che Bianca! La Berlinguer nera per la presenza di Ranucci (nell’occhio del ciclone) a DiMartedì

Cartabianca

Stasera sono molto arrabbiata“. Bianca Berlinguer era su tutte le furie. La conduttrice di Rai3 ha aperto l’odierna puntata di Cartabianca dicendosi molto contrariata per qualcosa che non ha poi voluto rivelare. “Non posso dirlo ai telespettatori, non sarebbe giusto“, ha chiosato. Negli stessi minuti, su La7 il vicedirettore di Rai3 Sigrido Ranucci apriva con la sua presenza in studio diMartedì, la diretta trasmissione concorrente.




10
febbraio

diMartedì, Neri Marcorè imita Mario Draghi – Video

Mario Draghi imitato da Neri Marcorè, diMartedì

My name is bond, eurobond” dice Mario Draghi, imitato per la prima volta da a . La parodia del premier incaricato ha aperto ieri il talk show di La7; nella gag dell’attore comico romano – non certo nuovo alle caricature dei protagonisti della politica – l’ex Presidente della Bce è apparso impegnato in una surreale partita a Monopoli con Angela Merkel e Christine Lagarde.


9
dicembre

Scacco alla Berlinguer: Ranucci e Fialdini ospiti della concorrenza

Sigfrido Ranucci, diMartedì

E meno male che non s’era trattenuta. Non più di dieci giorni fa, la giornalista si era lamentata del fatto che alcuni volti Rai fossero stati ospiti su La7 proprio durante la messa in onda del suo talk, . Quelle da lei pronunciate contro l’occasionale ‘concorrenza interna’, tuttavia, sono state parole al vento: proprio ieri sera, infatti,  annoverava tra i suoi ospiti ben due personaggi del servizio pubblico.





23
settembre

diMartedì, Concita De Gregorio bacchetta Sallusti: «Perché mi chiami per nome?». Ma anche Floris aveva fatto lo stesso

Alessandro Sallusti, Concita De Gregorio

Solo il sessismo reale – atteggiamento di degno assoluto biasimo – è peggio di quello presunto. Abbiamo assistito con incredulità alla polemica sollevata ieri sera da Concita De Gregorio a nei confronti di Alessandro Sallusti: su La7, la giornalista ha rimproverato al direttore de Il Giornale di averla chiamata per nome e non per cognome, a differenza di quanto egli avesse fatto con gli altri ospiti di sesso maschile. Peccato che, poco prima, anche il conduttore della trasmissione, , avesse fatto altrettanto, senza però ricevere alcuna ramanzina. 


11
marzo

Coronavirus, esperti in tv: non sono tutti uguali

diMartedì, Maria Rita Gismondo

Sull’emergenza Coronavirus, l’informazione è tutto. Perché aumenta la consapevolezza, sensibilizza. La televisione, in questo senso, sta giocando un ruolo decisivo, soprattutto attraverso le interviste ai medici e agli operatori in prima linea nella battaglia al Covid-19. Col passare dei giorni ed il susseguirsi delle ospitate televisive, tuttavia, possiamo attestare che non tutti gli esperti sono uguali ai nostri occhi: di alcuni abbiamo imparato a fidarci di più di altri.





27
febbraio

diMartedì, Floris in barba a Di Maio: «Ecco come si può imbrogliare con il reddito di cittadinanza» – Video

Giovanni Floris, dimartedì

L’appello di Luigi Di Maio contro i “libretti d’istruzione” televisivi su come aggirare il reddito di cittadinanza è stato disatteso in men che non si dica. A contraddire per primo il vicepremier è stato Giovanni Floris, che ieri sera a diMartedì ha proposto un servizio proprio sulle modalità per aggirare i paletti fissati dalla misura governativa. Il giornalista ha anche citato l’esponente pentastellato, sfidandolo deliberatamente sul punto.


30
gennaio

diMartedì, Salvini punge Floris: «Con Quota 100, giovani giornalisti a La7». Il conduttore: «Se stavo in Rai la prendevo come minaccia» – Video

Matteo Salvini, diMartedì

La pensione? Quasi una minaccia, per . Ieri sera il conduttore di La7 ha avuto un curioso botta e risposta con Matteo Salvini, che a diMartedì stava enunciando gli effetti di Quota 100. Quando il vicepremier ha specificato che il provvedimento potrebbe consentire un ricambio generazionale anche tra i giornalisti di La7, Floris si è indispettito e ha punzecchiato a sua volta il Ministro.


19
dicembre

diMartedì: Alberto Angela approda su La7 per farsi pubblicità

Alberto Angela, dimartedì

Alla fine Alberto Angela è approdato a sorpresa su La7. Nessun trasloco televisivo in vista, però: il popolare divulgatore scientifico ieri sera è comparso a diMartedì semplicemente per pubblicizzare il proprio ultimo libro. Perché si sa, al giorno d’oggi la cultura non conosce confini, limiti o scuderie. Soprattutto se ci sono finalità promozionali.