Imitazione



26
novembre

Chiara Ferragni: la ‘guerra’ dei cloni

chiara ferragni imitazione

Chiara Ferragni imitata da Brenda Lodigiani

Ferragni contro Ferragni. Non temete: nessuna bega familiare nella stirpe dell’influencer, la guerra in atto (o quasi) è quella tra cloni. Ieri Brenda Lodigiani ha imitato Chiara Ferragni a Quelli Che il Calcio per la prima volta e la cosa non è passata inosservata a chi aveva già avuto modo di calarsi nei panni della bionda imprenditrice digitale.




7
settembre

Maurizio Crozza, nuova imitazione: tocca al Ministro Toninelli – Video

Maurizio Crozza imita Danilo Toninelli

La satira sul governo la fa Maurizio Crozza. E stavolta nel mirino ci finisce Danilo Toninelli. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti è infatti il nuovo personaggio che il comico genovese ha scelto di imitare nella nuova stagione di , in onda da venerdì 28 settembre in prime time (21.25) sul Nove. In un video promozionale divulgato in queste ore, Crozza appare già nei panni dell’esponente pentastellato.


4
ottobre

Vittorio Feltri: «L’imitazione di Crozza? Me ne sbatto il caz*o!»

Vittorio Feltri e l'imitazione di Crozza

L’originale è più (auto)ironico e spietato della caricatura. Vittorio Feltri l’ha presa bene: il direttore editoriale di Libero ha accolto con un sorriso la sua imitazione interpretata da Maurizio Crozza. “Mica mi offendo per queste cose” ha commentato il giornalista, riferendosi alle gag con cui il comico genovese lo strapazza ogni settimana sul Nove. A margine di una chiosa così benevola, tuttavia, l’editorialista non poteva non riservare allo showman una staffilata delle sue





17
maggio

Virginia Raffaele sarà Melania Trump a «Facciamo Che Io Ero» – Video

Virginia Raffaele imita Melania Trump

Virginia Raffaele imita Melania Trump

Alla conquista della Casa Bianca. Virginia Raffaele, nel corso di Facciamo Che Io Ero, vestirà i panni di Melania Trump. Per il suo primo one woman show l’eccentrica trasformista punta in alto e diventa ‘First Lady’.


11
febbraio

SANREMO 2017, SANDRA MILO SULL’IMITAZIONE DI VIRGINIA RAFFAELE: “MEGLIO LA SATIRA CHE UN BEL FUNERALE”

Sandra Milo

La bravura degli imitatori sta nel saper rappresentare, senza particolari pruriti di reverenza, il personaggio preso a bersaglio nella sua stratificata interezza potenziandone i lati comici tramite la caricatura. Virginia Raffaele rappresentando Sandra Milo, nella quarta serata del Festival di Sanremo 2017, è stata dunque brava sebbene, va detto subito, eccessiva e facilona con le battute a sfondo sessuale. La voce c’era, il trucco pure, e soprattutto c’era il mondo della Milo: la Raffaele ha rappresentato l’attrice come una donna che gestisce la fama e i flirt con fare naïf e, nel contempo, come un’anziana imprigionata dentro la gabbia dorata della fanciullezza un po’ furbescamente distaccata dalla realtà. La Raffaele-Milo ha, non a caso, concluso il suo intervento sul palco dell’Ariston cantando, con un coro dell’Antoniano molto cresciuto, una canzone ingenuotta che si è trasformata in una scena circense, del tipo 8 1/2 di Fellini (di cui Sandra fu musa).





12
marzo

CROZZA IMITA DONALD TRUMP. SPUNTA UNA BANDIERA NAZISTA, LA GAG FINISCE MALE

Maurizio Crozza imita Donald Trump

Donald Trump ha fatto irruzione nel Paese delle Meraviglie di Maurizio Crozza. Nella puntata del suo show trasmessa ieri – 11 marzo – il comico genovese ha imitato per la prima volta il candidato repubblicano alle Presidenziali Usa, ironizzando su alcuni tormentoni della sua campagna elettorale. Su La7 il finto Trump ha inscenato un surreale comizio, tra bandiere naziste e slogan provocatori. Immigrati, gay, messicani, terroristi: il magnate statunitense interpretato da Crozza non ha risparmiato nessuno.


22
febbraio

MAURIZIO CROZZA IMITA FRECCERO: “VOGLIO DIRE UNA COSA FORTE…” (VIDEO)

Crozza imita Freccero

Voglio dire una cosa forte…“. Carlo Freccero ha pronta una proposta spiazzante per valorizzare il servizio pubblico. Ma attenzione, perché stavolta dietro al ciuffo ribelle del Consigliere d’Amministrazione Rai c’è lui: Maurizio Crozza. Il comico genovese ha infatti imitato l’esperto di comunicazione per lanciare il suo imminente ritorno su La7 con Crozza nel Paese delle Meraviglie. La parodia è apparsa in tv e sta facendo il giro della rete.


12
maggio

ROBERTA BRUZZONE CONTRO VIRGINIA RAFFAELE: MI HA RAPPRESENTATO COME UNA SORTA DI BAGASCIA CHE L’HA DATA A DESTRA E A MANCA

Virginia Raffaele imita Roberta Bruzzone - Amici 2015

Tante risate ma anche tante polemiche ha scatenato Virginia Raffaele dopo la quinta puntata del Serale di Amici 2015, in onda su Canale 5 sabato scorso. La comica è tornata a vestire i panni di Roberta Bruzzone, scatenando l’ira della criminologa che, vista la performance, ha subito “informato” via Twitter la diretta interessata dell’intenzione di procedere per vie legali:

Chissà se ciò che le stanno preparando i miei legali lo troverà divertente, ha twittato la Bruzzone, rispondendo ad una utente che commentava la performance della comica.

Roberta Bruzzone: “Becera e volgare sessualizzazione della mia persona”

La Bruzzone-furiosa ha poi deciso di spiegare a FanPage nei minimi dettagli i motivi del suo dissenso, confermando la volontà di querelare Virginia Raffaele:

“In tutta onestà non ho mai guardato il programma Amici e non credo che capiterà. Mi sono trovata, ritornando a casa dal lavoro, a fare zapping e mi sono imbattuta esattamente nel momento in cui la De Filippi annunciava questa, diciamo, performance. Ripeto: io non ho alcun problema contro la satira finché il bersaglio sono io, nel mio ruolo di professionista, anche chiaramente di professionista del mondo televisivo. Altra cosa è una becera e volgare sessualizzazione della mia persona. L’elemento che mi porta in tv ormai da molti anni, da più di dieci anni, non è la mia avvenenza fisica ma il tipo di contenuti che tratto e l’esperienza dovuta al lavoro che svolgo, perché io non vado in tv a parlare di me o a sculettare a destra e a manca. Io vado in tv in maniera molto seria, a parlare di argomenti estremamente delicati”.

Roberta Bruzzone: “Non so che tipo di frequentazioni abbia la signora Raffaele”