Sigfrido Ranucci



3
maggio

Caso Fedez-Rai, Sigfrido Ranucci: «Censura non avvenuta. Testi richiesti da una società esterna, abituata a gestire eventi per la politica» – Video

Sigfrido Ranucci, Che tempo che fa

Rai3 non ha mai chiesto i testi a Fedez. Ma qualcun altro lo ha fatto. , conduttore di Report e vicedirettore della terza rete, è intervenuto ieri sera sulla polemica tra il rapper ed il servizio pubblico, ricostruendo la vicenda – anche con dettagli inediti – e puntando il dito contro la società che ha gestito l’organizzazione dell’evento. 




25
gennaio

A Report i dubbi sul vaccino anti-Covid: «Cosa ancora non sappiamo»

Report

racconta l’altra faccia dei vaccini. Stasera la trasmissione di Rai3 condotta da approfondirà alcuni aspetti controversi legati al siero anti-Covid, in particolare alla sua capacità di interrompere la trasmissione del virus. Stando ai dati portati all’attenzione dal programma d’inchiesta, infatti, non sappiamo se il vaccino ci protegga solo dalla malattia o anche dall’infezione e quindi se potremo raggiungere l’immunità di gregge.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


5
gennaio

Pagelle TV del 2020 – Promossi

amadeus

Amadeus

10 a Amadeus. Alti, bassi, discese e inattese risalite fino alla vetta più alta e ripida. Il 2020 ha visto il conduttore ravvenate assurgere a protagonista assoluto grazie al trionfo sanremese, sommato alla rinnovata leadership in access prime time con Soliti Ignoti. Fa Rumore.





5
gennaio

Report, un pregiudicato rivela: «La mafia voleva uccidere Sigfrido Ranucci» – Video

Sigfrido Ranucci

I mafiosi “ti volevano far ammazzare. In un video trasmesso ieri sera da , il pregiudicato Francesco Pennino si è lasciato andare a rivelazioni sconcertanti. L’uomo ha affermato che nel 2010 (quando si trovava in carcere e aveva incontrato dei mafiosi) alcuni esponenti del clan Madonia volevano uccidere , attuale conduttore della trasmissione d’inchiesta di Rai3.


9
dicembre

Scacco alla Berlinguer: Ranucci e Fialdini ospiti della concorrenza

Sigfrido Ranucci, diMartedì

E meno male che non s’era trattenuta. Non più di dieci giorni fa, la giornalista si era lamentata del fatto che alcuni volti Rai fossero stati ospiti su La7 proprio durante la messa in onda del suo talk, . Quelle da lei pronunciate contro l’occasionale ‘concorrenza interna’, tuttavia, sono state parole al vento: proprio ieri sera, infatti,  annoverava tra i suoi ospiti ben due personaggi del servizio pubblico.





28
ottobre

Mail violate, Sigfrido Ranucci (Report) replica all’accusa di Alessandro Giuli. «Nessun hackeraggio»

Report, Alessandro Giuli vs Sigfrido Ranucci

Report ha ottenuto chissà come e dato in pasto a due milioni di spettatori la mia posta elettronica“. , dalle pagine di Libero, si è scagliato contro la trasmissione d’inchiesta curata da , che nella più recente puntata lo ha coinvolto in un servizio sulla Lega rendendo noto un suo scambio via mail con l’avvocato varesino Andrea Mascetti (al quale il programma aveva fatto le pulci). Il conduttore di Report, a stretto giro, gli ha però replicato.


19
ottobre

Report, nuove inchieste su Regione Lombardia e sessualità al tempo del Covid

Report

Le proteste preventive della Lega non sono riuscite a fermare . Il programma di Rai3 condotto da Sigfrido Ranucci ripartirà stasera (ore 21.20) proprio facendo le pulci al governo della Regione Lombardia. Ma ci sarà spazio anche per un’inchiesta a sfondo alimentare e per un approfondimento sulla sessualità al tempo del Covid. Roba da deprimersi: l’autoerotismo e il sesso virtuale – verrà spiegato – sono le vie più sicure consigliate dalle linee internazionali.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


13
ottobre

Report, Lega all’attacco preventivo: «Accanimento mediatico, becera propaganda politica»

Report, Sigfrido Ranucci

Un tempo le polemiche contro le inchieste televisive scattavano (eventualmente) all’indomani della loro messa in onda. Ora invece il biasimo è addirittura anticipato, preventivo. A una settimana dal debutto della nuova stagione di (fissato per lunedì prossimo, 19 ottobre) la Lega ha già puntato il dito contro la trasmissione di Rai3, chiamando in causa la Commissione di Vigilanza del servizio pubblico. Il motivo? Un’annunciata inchiesta sulla gestione dell’emergenza sanitaria da parte del governatore della Lombardia, Attilio Fontana.