Ciao Darwin



13
luglio

COLPI DI SOLE: CIAO DARWIN E’ MORTO, MARIA CARMELA SI LODA, L’AMORE NON BASTA DAL 20 LUGLIO

Barbara d'Urso e Paolo Bonolis

CHI SI LODA S’IMBRODA – I maligni si aspettavano un crollo degli ascolti di Pomeriggio cinque con l’arrivo di Estate in diretta su Rai1, e invece la D’Urso ha mantenuto intatto sino ad ora il suo pubblico, totalizzando oltre il 20% di share. Neanche a dirlo, Maria Carmela ha aperto ieri la trasmissione con toni trionfalistici: “E’ stato un successimissimo“, ha urlato la conduttrice, “pensavano che qualcuno di voi cambiasse canale, e invece siete aumentati”. I dati di ieri, invece, ridimensioneranno la gioia della d’Urso: il contenitore condotto da Marco Liorni e Lorella Landi, dopo due giorni di messa in onda, è già a un solo punto da quello di Canale5 (16.40% contro 17.86%/16.75%).

BONOLIS “IN LUTTO” – Impegnato nella preparazione del nuovo preserale di Canale5, Paolo Bonolis dichiara morta una sua creatura televisiva: “Ciao Darwin è morto. O almeno per ora è così, poi non si sa mai, visto che anche Michael Jackson ha fatto un video“. Nonostante in replica al sabato sera ottenga ottimi ascolti, Bonolis (per il momento) non pare intenzionato a riproporre il varietà. Anche due anni fa non voleva rifare Peter Pan, e invece…

ULTIMO GIRO DI NERA – Con una media pari a 3.635.000 spettatori e il 13.71% chiude l’edizione 2010/2011 di Chi l’ha visto. La virata verso la cronaca nera ha portato bene al programma, tanto da risultare più volte il più visto del mercoledì sera (e far tremare la concorrenza interna di Clerici e Conti). Per l’ultima puntata, tanto per battere il ferro finchè caldo, Federica Sciarelli tornerà a occuparsi del caso di Melania Rea e di Elisa Claps.




9
luglio

CIAO DARWIN FA IL BIS: SUCCESSO ANCHE IN REPLICA. BONOLIS CI RIPENSERA’?

Paolo Bonolis in Ciao Darwin © Luigi Zomparelli

Chissà che alla fine Paolo Bonolis non ci ripensi: a detta di molti l’ultima edizione di Ciao Darwin era il dazio da pagare a Mediaset per poter portare Il senso della vita in prima serata, un esperimento che in termini di ascolti non ha riscosso poi molto successo. Ciao Darwin invece, dodici anni dopo la sua prima edizione, si conferma uno dei programmi più amati di Canale 5, forte del suo spirito popolare e caciarone che sembra non venir mai meno.

Per qualcuno è un’imperdibile sagra di umanità, per altri è solo spazzatura televisiva: ma l’affetto del pubblico si fa sentire anche nelle torride serate estive. Sabato scorso la terza puntata in replica ha raggiunto il 21.75% di share, miglior risultato settimanale per l’ammiraglia del Biscione. Un successo del genere non potrà non far ragionare i vertici Mediaset sulla futura riproposizione del programma, per di più ora che si è dimostrato solido anche nella serata del sabato.

Con Italia’s Got Talent anticipato in pieno inverno, Ciao Darwin ben figurerebbe nel sabato sera primaverile di Canale 5 (anche se va detto che la collocazione migliore resta il venerdi). Un evergreen come questo è un format di cui Massimo Donelli non potrebbe fare a meno nel palinsesto della sua rete: resta però l’incognita del conduttore.


5
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (27-06/3-07). PROMOSSI PANARIELLO E I PROMO DI ITALIA2, BOCCIATI MEDIASET NIGHT E SANTORO

Piersilvio Berlusconi

10 ai primi tasselli del nuovo XFactor. La nuova edizione del talent show in the Sky rischiava di passare sotto silenzio e invece la mossa a sorpresa di riportare Simona Ventura in giuria è di quelle in grado di cambiare il destino della trasmissione.

9 a Mediaset che si aggiudica Giorgio Panariello. A Cologno Monzese hanno capito che il miglior modo per rifarsi l’immagine dopo 9 mesi di Grande Fratello, Panicucci e D’Urso varie, è puntare sul classico varietà. Il pubblico di Canale 5 sarà ricettivo nei confronti del comico toscano così come quello di Rai1?

8 a Ciao Darwin. Il format di Paolo Bonolis conferma la sua forza anche d’estate. Era prevedibile che le repliche sarebbero andate bene ma non al punto da superare il 21% e tante proposte autunno/inverno del prime time dell’ammiraglia Mediaset.

7 ai promo di Italia 2. Più o meno curati, più o meno accattivanti, ma l’importante è che gli spot del neonato canale in casa Mediaset abbiano raggiunto lo scopo di creare curiosità e attenzione attorno al prodotto.

6 a Piersilvio Berlusconi che accusa Sky di raschiare il fondo del barile puntando sull’intrattenimento. Non del tutto infondate le sue parole (la missione di una pay tv sarebbe un’altra) peccato che anche lasciarsi scappare Simona Ventura per la tv generalista non è sinonimo di buona salute.





5
giugno

ESTATE 5: SE MARIA CARMELA RADDOPPIA, PAOLO BONOLIS E’ IN ONDA CON TRE PRODUZIONI

Paolo Bonolis

C’è una cosa che accomuna i “rivali d’agenzia” Paolo Bonolis e Barbara d’Urso in questa calda estate catodica. Per entrambi si prospettano dei mesi all’insegna della strategia preferita a Cologno Monzese, ossia la “spremitura del limone“. Maria Carmela e Paolino, infatti, saranno in video come mai prima d’ora. O quasi.

La Mammarattona d’Italia, oltre a tener compagnia con le dirette di Pomeriggio Cinque fino al 22 luglio, dal 12 giugno tornerà in prima serata con puntate d’annata dello Show dei Record, suo vecchio cavallo di battaglia. Rivedremo Bonolis, invece, nelle repliche di Ciao Darwin 6 - la regressione, al sabato sera, di Chi ha incastrato Peter Pan, nel preserale domenicale dal 12 giugno, e in uno o più appuntamenti in seconda serata (dal 24 giugno) con Il Senso della Vita.

Ebbene, il conduttore che ha sempre cercato di evitare la sovraesposizione si ritroverà in onda con tutte e tre le sue creature mediatiche (salvo variazioni di palinsesto last minute) proprio ora che lo attende (da settembre) l’impervia sfida di Avanti un Altro, che lo porterà in video sette giorni su sette in preserale.


28
dicembre

CIAO DARWIN CON GLI OCCHI A MANDORLA. BONOLIS VENDE IL FORMAT ALLA CINA

Ni Hao Darwin

Ni hao Darwin, si chiamerà così la versione in salsa cinese del leggendario format Ciao Darwin, che pochi giorni or sono Paolo Bonolis e Stefano Magnaghi hanno venduto alla rete cinese Liaoning Tv, emittente tra le più viste nella Repubblica popolare con centinaia di milioni di telespettatori. La conduzione sarà affidata al popolarissimo Mister Guo, per il quale, considerata la forza del brand Bonolis nel successo italiano, non sarà di certo una passeggiata far penetrare capillarmente la trasmissione nelle case cinesi.

Come ogni osmosi di format che si rispetti la produzione asiatica darà il suo tocco adeguandolo agli usi e costumi locali. Molto meno trash, più sobrietà rispetto agli estremi delle nostre ultime edizioni. Impianto ludico invece pressoché inalterato, anche nello scontro finale dei cilindroni. Una traslazione più nello spirito che nella forma dunque. Nonostante questo pare che già la critica abbia tacciato il programma di spregiudicatezza rispetto ai parametri classici dell’intrattenimento cinese.

Il commento a caldo di Bonolis è ovviamente colmo di soddisfazione. E se durante la sesta e ultima edizione di Ciao Darwin Bonolis escludeva assolutamente ogni suo eventuale coinvolgimento futuro per una nuova serie di puntate, dopo questo scatto di orgoglio internazionale le parole sibilline del conduttore a Sorrisi (“Immagino che Mediaset me lo chiederà. D’altra parte un programma che raggiunge il 32%  di share alla sesta edizione”) non sembrano chiudere più così nettamente all‘ipotesi di un ennesimo ritorno. I record dell’ultima versione del resto invoglierebbero qualsivoglia personaggio a ritentare la scommessa.





14
luglio

IPSE DIXIT, LE ULTIME PAROLE FAMOSE: PAOLO BONOLIS TORNA A MEDIASET PER PROVARE QUALCOSA DI NUOVO, MA IL BISCIONE LO “INCASTRA” CON I SOLITI PROGRAMMI

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis

Torno a Mediaset per provare qualcosa di nuovo

[5 Giugno 2009, Conferenza stampa Mediaset]

Le qualità di un artista si misurano anche per la capacità di rinnovarsi nel tempo e di sperimentare nuove idee, per non cadere in un letargo creativo. Avrà pensato questo Paolo Bonolis, quando, reduce da un Festival di Sanremo 2009 coi fiocchi, ha deciso di ritornare a Mediaset, con la speranza di dedicarsi a nuovi format e nuovi programmi. Ma così non è stato, nonostante il suo “ipse dixit” all’ufficializzazione del contratto con il Biscione fino al 2011. Se, infatti, lo scorso anno è stato impegnato con Chi ha incastrato Peter Pan? e Ciao Darwin, pure per la stagione entrante di novità non c’è nemmeno l’ombra.

I palinsesti di Canale5 vedono Bonolis sì protagonista, ma con i soliti programmi. In autunno il nostro sarà alle prese, per il secondo anno consecutivo, con Chi ha incastrato Peter Pan? mentre nei primi mesi del 2011 è prevista una nuova edizione de Il senso della vita. Nessun nuovo progetto, nessun nuovo programma per un Bonolis al 70% del suo fasto creativo. Del resto gli ottimi ascolti di Peter Pan (media oltre il 28% di share) non potevano non far riproporre nell’immediato lo show, nonostante Bonolis mostrasse perplessità già alla fine dello scorsa edizione:

Il bambino spontaneo sarà inevitabilmente sostituito da un bambino che recita a fare il bambino in tv. Non c’è niente di peggio. Il programma ha funzionato anche perchè erano passati due lustri dall’ultima edizione e i bambini non lo conoscevano. Ma d’altra parte la trasmissione non è mia e la Rete decide come ritiene meglio“.

E con il Senso della vita, che rimane comunque un gioiello televisivo, si concluderanno i due anni di contratto, senza che Bonolis abbia avuto quel guizzo che avrebbe potuto sconvolgere il sistema televisivo, come avvenne con Affari tuoi nel 2004. Anche se con lo zampino di Maria De Filippi…


25
maggio

CIAO DARWIN, ISTRUZIONI PER L’USO: DIETRO LE QUINTE DELLO SHOW DI BONOLIS

Qual è il segreto di un programma che per 10 puntate, ogni venerdì sera, tiene incollati davanti agli schermi oltre 7 milioni di telespettatori con circa il 30% di share? E’ questa la media della sesta edizione di “Ciao Darwin”, il successo di questa primavera di Canale 5 e di Paolo Bonolis, di cui stasera alle 21.10 su La 5 vedremo uno speciale “Ciao Darwin- Istruzioni per l’uso” che ci porterà in un inedito viaggio dietro le quinte dello show.

Oltre 90 minuti in cui il pubblico scoprirà cosa si nasconde dietro la formula vincente del programma a partire dall’accurato lavoro della redazione per la scelta degli ospiti-concorrenti per proseguire con l’incontro con l’autore Federico Moccia e con il numeroso gruppo di lavoro (truccatori, costumisti e parrucchieri) a cui fa capo Maurizio Tognalini.

Non mancheranno le risate, con la preparazione delle gag tra Bonolis e Laurenti, senza dimenticare di svelare i segreti dello storico regista Roberto Cenci e del coreografo Marco Garofalo, presente fin dalla prima edizione. Ed in effetti il programma è qualcosa in più di un dietro le quinte: si tratta, infatti, di un racconto dettagliato di come si realizza un programma attraverso le immagini del lavoro degli artefici “senza volto” di un successo confermato settimana dopo settimana.


21
maggio

CIAO DARWIN 6, ULTIMA PUNTATA. ALTRO CHE REGRESSIONE!

Abbiamo seguito tappa dopo tappa il viaggio “scientifico” del dottor Paolo Bonolis e del fido assistente, il maestro Luca Laurenti, alla ricerca del carattere antropologico dominante nel Terzo Millennio. Questa sera la coppia più seguita del piccolo schermo si congederà dal suo pubblico con un’ultima puntata da urlo: Nani e Ballerine contro Critici tv.

Certo, voi direte: “Ma non è nulla di nuovo – la Tv è piena di veline, schedine, opinionisti, critici, pupe e secchioni”. Ma cosa avrà riservato il buon presentatore dalla padronanza linguistica da far invidia al vocabolario dei sinonimi e contrari, a queste due categorie composte da personaggi strani, audaci, balzani, bislacchi, eccentrici, sballati, strambi, assurdi, bizzarri? Nani e Ballerine contro Critici tv: la prima compagine sarà magistralmente rappresentata dalla bellissima, biondissima e “ballerissima-mammissima” Matilde Brandi, mentre la seconda, vedrà a capo il volto di Alessio Vinci, il nostro Keanu Reeves, detto anche Matrix-man.

Tra prove di canto, di coraggio, di seduzione, di simpatia, il Genodrome e il circuito A spasso nel tempo, ci sarà Keila, Madre Natura, e la sua mano a determinare il meccanismo della casualità, e poi una giuria di 200 persone da convincere! Per l’artistica regia di Roberto Cenci e le sexy coreografie di Marco Garofalo. Buona visione e alla prossima edizione, se ci sarà!