Grey’s Anatomy



30
marzo

Serie tv news: Il Trono di Spade 7, True Detective, Lucifer, Feud, The Knick, Bones e Grey’s Anatomy

SARAH PAULSON

Sarah Paulson interpreterà Lady D?

Il piccolo schermo è sempre più concentrato sulla stagione 2017-18, come mostrano l’ondata di rinnovi in casa CBS, la lenta ripartenza di True Detective e la rinnovata linea editoriale del prime time di Cinemax, che ha scelto di dire addio a The Knick. Un ruolo regale sarebbe poi in arrivo per Sarah Paulson, mentre David Boreanaz ha già trovato lavoro dopo la chiusura di Bones. Come del resto Matthew Morrison, che da Glee si sposta ora sul set di Grey’s Anatomy. Per Lucifer, intanto, si prospetta un cambio di programma…




15
febbraio

Serie Tv News: Dynasty, Orange is the New Black, Grey’s Anatomy, The Vampire Diaries, The Crown, Anna dai Capelli Rossi

anne

Anne (adattamento di Anna dai capelli rossi su Netflix)

Le news di questa settimana si tuffano nel passato, annunciando il reboot del cult Dynasty, l’arrivo di una serie su Anna dai capelli rossi, e offrendo al sanguinario Dexter un ruolo leggendario in The Crown. The Vampire Diaries continua intanto a progettare un finale memorabile per il suo pubblico, mentre Grey’s Anatomy, confermata per un’altra stagione, si prepara a spiazzare con l’ennesimo addio. Le detenute di Orange Is the New Black, nel frattempo, sono di nuovo pronte a sfoggiare le loro tute arancioni.


24
aprile

GREY’S ANATOMY 11 – SPOILER: UNA MORTE SHOCK (VIDEO)

Grey's Anatomy 11

“Questo è l’episodio che l’America non dimenticherà mai”. Recitava così l’immagine promozionale postata ieri sulla pagina Facebook ufficiale di Grey’s Anatomy per promuovere la puntata numero 21 dell’undicesima stagione, trasmessa questa notte su ABC, dal titolo “How to save a life”. Sullo sfondo del banner Derek e Meredith, divisi da un incendio divampante. Ed è facile intuire perché l’episodio in questione non sarà mai dimenticato, visto che la puntata si è conclusa con un’uscita di scena clamorosa.

Grey’s Anatomy 11 anticipazioni shock

Stanotte, il pubblico americano ha detto addio a Derek Sheperd. Ebbene sì, il dottor Stranamore, il volto maschile per eccellenza della serie che ha fatto innamorare milioni di fan, è morto. La notizia, ovviamente, ha iniziato a rimbalzare sui social network (l’hashtag #GreysAnatomy è al primo posto nei Trend Topic di Twitter) e la stessa pagina Facebook ufficiale, poche ore fa, ha pubblicato un video  con i momenti più belli della coppia Derek-Meredith, a partire dal loro incontro al bar nella primissima puntata della serie, in cui scoccò la scintilla che ha cambiato le vite di entrambi, fino alla frase che nessun telespettatore avrebbe mai voluto leggere: “In memory of Derek Sheperd 1966-2015”.





8
gennaio

PEOPLE’S CHOICE AWARDS 2015: THE BIG BANG THEORY SI AGGIUDICA IL PREMIO PIU’ IMPORTANTE. GREY’S ANATOMY SERIE PIU’ PREMIATA, “SORPRESE” IN CASA CW

Kaley Cuoco

I quarantunesimi People’s Choice Awards ieri hanno inaugurato su CBS la stagione delle più importanti premiazioni dedicate alle grandi produzioni di entertainment, che si concluderà il 22 febbraio con la cerimonia degli Oscar, passando prima per i Golden Globe di domenica prossima.

Grande parata di star ieri sera sul palco del Nokia Theatre di Los Angeles, dove l’ormai collaudata coppia formata da Anna Faris e Allison Janney (“Mom”), ha condotto la cerimonia dei People’s Choice Awards 2015, i premi decisi dal pubblico americano per le migliori performances in ambito televisivo, cinematografico e musicale.

Per quel che concerne le categorie televisive, vincitrice assoluta è la comedy The Big Bang Theory, che si è guadagnata il titolo di miglior show dell’anno. Rimanendo nella categoria “comedy”, la sitcom targata CBS si è aggiudicata anche il premio come migliore attrice consegnato a Kaley Cuoco-Sweeting, mentre come miglior attore è stato incoronato Chris Colfer per l’interpretazione di Kurt in “Glee”.

Sul versante “drama” si è imposta Grey’s Anatomy, che ha portato a casa il titolo di miglior serie, miglior attrice (Ellen Pompeo), miglior attore (Patrick Dempsey) e quello speciale per il personaggio più rimpianto (Cristina Yang), diventando ufficialmente la serie più premiata di questa edizione.

Nella categoria “crime” si è difesa benissimo la serie ABC Castle, che si è aggiudicata il riconoscimento di miglior serie, miglior attore (Nathan Fillion) e miglior attrice (Stana Katic). Nella sezione dedicata al “fantasy” grande sorpresa in casa The CW, che, con “Beauty and the Beast” e la sua protagonista Kristin Kreuk, si è aggiudicata ben due premi, che diventano quattro considerando il riconoscimento a Misha Collins per il ruolo di angelo in “Supernatural” e quello come “miglior coppia della tv” assegnato a Nina Dobrev e Ian Somerhalder (“The Vampire Diaries”).


14
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (7-13/07/2014). PROMOSSI AMADEUS E CALL THE MIDWIFE, BOCCIATO L”ANNO UNO’ DELLA PRESENTAZIONE MEDIASET

Amadeus

Promossi

9 a Amadeus. Il conduttore ravennate è tornato finalmente su Rai1 con Reazione a Catena e, mentre i suoi predecessori macinavano ascolti record senza un briciolo di concorrenza, quest’anno il game show riesce ad ottenere parimenti ottimi risultati (anche se giocoforza in calo), malgrado la contemporanea messa in onda del fenomeno Il Segreto.

8 a Simona Ventura a Miss Italia. L’ex padrona di casa dell’Isola dei Famosi avrà dovuto ingoiare un grosso rospo per accettare di prendere le redini della manifestazione di Patrizia Mirigliani; probabilmente però la voglia di tornare sulla tv generalista e la consapevolezza che – visto il recente passato poco felice della kermesse – si possa far meglio l’hanno spinta ad accettare l’ennesima sfida.

7 a L’amore e la vita – Call the Midwife. La nuova serie di Rete 4 convince per un certo pathos narrativo, l’introspezione psicologica dei personaggi e l’accurata ricostruzione storica. Com’è nello stile delle serie inglesi Call the Midwife scorre lenta, il che non è necessariamente un difetto.

6 alla decima stagione di Grey’s Anatomy. Il medical drama va avanti grazie alla numerosa schiera di appassionati che ha saputo conquistarsi nei primi anni, mentre le vicende dei medici hanno letteralmente preso il sopravvento su quelle dei pazienti. Poche sono le novità di rilievo e nemmeno l’uscita di scena della storica Cristina Yang riesce a diventare memorabile.

Bocciati





7
luglio

GREY’S ANATOMY 11 CI SARA’. BYE BYE CRISTINA!

Grey's Anatomy: l'addio di Cristina

Lei non è un personaggio come gli altri. Anche perchè, diciamocela tutta, non è il massimo della simpatia. Emblema della donna in carriera, che sa quello che vuole e lo raggiunge con perserveranza e cinismo, Cristina Yang è stata per dieci stagioni uno dei simboli di Grey’s Anatomy. E oggi, nell’ultima puntata del decimo ciclo di episodi, in onda su Fox Life alle 21, il pubblico italiano (pagante) si prepara a dirle addio.

Sandra Oh, l’attrice che la interpreta, ha deciso di lasciare la serie per dedicarsi ad altro (per il momento al teatro), dopo 10 anni di lavoro intenso. Un’uscita di scena significativa che è stata costruita a puntino lungo tutta la decima stagione. Sandra, infatti, ha comunicato alla produzione con largo anticipo il desiderio di salutare definitivamente il medical drama che l’ha resa famosa.

Grey’s Anatomy 11 anticipazioni sul cast e sul colpo di scena di stasera…

Anche senza Cristina, comunque, Grey’s Anatomy 11 ci sarà. L’undicesima stagione debutterà il prossimo autunno sull’americana ABC. Confermati nel cast Sara Ramirez (Callie Torres), Chandra Wilson (Miranda Bailey), Justin Chambers (Alex Karev) e James Pickens Jr. (Richard Webber) che hanno rinnovato il contratto per l’undicesima ed eventuale dodicesima stagione. Ritroveremo anche i protagonisti Patrick Dempsey (Derek Shepherd) e Ellen Pompeo (Meredith Grey).


2
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (25/11-1/12/2013). PROMOSSI BENEDETTA PARODI E IL FINALE DI DEXTER, BOCCIATI LA REPLICA DI RICCI E FICO VS KARINA

Raffaella Fico vs Karina Cascella

Karina Cascella parla del calendario artistico di Raffaella Fico

Promossi

9 a Benedetta Parodi. Archiviata l’esperienza mai decollata a La7, la cuoca giornalista più famosa dell’etere è approdata su una casa mediatica a lei congeniale, Real Time. E, grazie alla prima puntata di Bake Off Italia, ha portato alle stelle gli ascolti e il gradimento.

8 a Grey’s Anatomy. Dopo essersi imposta sul satellite (è la serie più vista in 10 anni di Sky), la nona stagione della serie medical ha acceso la domenica de La7 con ascolti al di sopra del 4% (con picchi superiori al 6), superiori a ben più ambiziose prime serate offerte dal canale. Se un prodotto è forte, dunque, l’emittente terzopolista non vive di sola informazione.

7 al finale di serie di Dexter. Dopo otto stagioni (qui la nostra prima recensione datata 2008) è arrivato il momento di salutare definitivamente la serie che ha rovesciato i tradizionali stereotipi sul protagonista eroe positivo, con una conclusione che però di fatto non è una conclusione. Agli spettatori la tristezza per la fine e l’amaro in bocca per la verità non svelata e il destino poco chiaro del personaggio cardine.

6 a Questi Siamo Noi. Buona idea, quella di Canale 5 che ha scelto di affidare alla coppia neomelodica uno show che, siamo sicuri, avrà entusiasmato un certo tipo di pubblico. Tuttavia è impossibile non evidenziare alcune pecche autorali: banalità e grossolanità hanno caratterizzato molti dei dialoghi e dei siparietti tra una canzone e l’altra. Non stupisce perciò che gli ascolti siano stati buoni (4.235.000 spettatori pari al 19.46% di share) ma non eccellenti.

Bocciati


4
agosto

GREY’S ANATOMY: LA 7 RICOMINCIA DALL’OTTAVA STAGIONE

Patrick Dempsey - Grey's Anatomy 8

Quelli che hanno il dubbio che Grey’s Anatomy sia una serie di successo, dovrebbero riflettere sul numero di repliche che vengono mandate in onda annualmente e poi, se ancora non lo fanno, iniziare a guardarla, perchè, si, probabilmente il livello di sciagure che si abbatte sui protagonisti rasenta la soglia della credibilità, però poi chi siamo noi per giudicare se uno è più o meno sfigato? Questioni di destino che si manifesta sottoforma di infausta sceneggiatura. Vi abbiamo convinto a guardarla? Se la risposta è si, è il vostro giorno fortunato, perchè da stasera, 4 agosto, alle 20:30, la7 manderà l’ottava stagione di Grey’s Anatomy. Si comincia con i primi tre episodi.

Certo i fan del satellite sono ormai proiettati alla decima e hanno fatto già i conti con la nona, conclusasi a luglio su Fox Life con la puntata in cui c’è quel medico che forse è morto e forse no. Se volete scoprire di chi si tratta, potete leggerlo qui. Se invece volete la sorpresa dovrete aspettare la messa in onda in chiaro della nona stagione, prevista su La 7 per il prossimo autunno. Comunque torniamo all’ottava stagione, quella che ha segnato il passaggio della serie da Italia 1 a La 7 e lo scandalo del brutale taglio degli ultimi minuti dell’ultima puntata, che insomma, per chi sa già cosa accade, è roba che i dirigenti de La7 avrebbero dovuto diventare vittima sacrificali di uno dei momenti di pessimismo di Shonda Rhimes.

La stagione è l’ottava, ma per gli specializzandi è il quinto anno, quello in cui finalmente possono operare da soli. E sono pure fortunati, perchè in ospedale arriva molto lavoro visto che una voragine si è aperta a Seattle. Ovviamente quelli che ci sono caduti dentro non lo sono altrettanto. Ma non conta, perchè parliamo di Grey’s Anatomy e a noi è dei medici che importa. La prima puntata però è anche quella in cui Meredith dimostra ancora una volta di essere un po’ strana.