Ciao Darwin



23
aprile

CIAO DARWIN 6: STASERA E’ LA VOLTA DELLA MISERIA VS NOBILTA’

Ciao Darwin 6, Bonolis, Laurenti e Madre Natura

Stavolta non ci sarà nessuna battaglia fisica o scontri tra due ideologie, ma la rivalità tra le due squadre si giocherà in Banca. Ebbene si, perché tra il conto corrente del ricco e quello del povero c’è una bella differenza. Il topolino di campagna e il topolino di città sono divisi da una ”gerarchia” sociale che posiziona la prima categoria in cima, e l’altra alla base. Favole, romanzi, operette, film, tutti hanno trovato ispirazione dalla storia della condizione di chi è meno fortunato, e quindi, per consuetudine, risulta più simpatico al lettore o allo spettattore, oppure da quella del re, o del nobile che, per provare l’ebbrezza di non comandare, di non essere sempre servito e riverito, sceglie di andare per strada e “goffamente” fingere di essere una persona “normale”. Spesso non è possibile “scambiarsi” i ruoli, perché chi è nato di sangue blu ha ricevuto un’educazione e un’impostazione rigida e regale, e non è portato a mischiarsi tra la folla; mentre chi è nato povero, notoriamente, è destinato ad ereditare il mestiere che era del padre, e ancora prima del nonno, e quindi a fallire la sognata “scalata sociale”. Ma l’intraprendenza di questi ultimi è un’arma che i principi non hanno e per chi riesce a “svoltare” la favola si conclude con un happy ending.

Questa sera, venerdì 23 aprile, andrà in onda la sesta puntata di Ciao Darwin 6 – La Regressione. Miseria e Nobiltà si sfideranno a colpi di bon ton. La vincitrice della seconda edizione del Grande Fratello, Floriana Secondi è il capo-squadra dei “miseri”. L’esempio offertoci dalla ragazza di borgata è che, partendo dal basso, ha conquistato un alto e dignitoso tenore di vita. Per la Giovanna D’Arco di Trastevere il salto dal dialetto ai salotti della Roma bene non è stato facile, ma grazie al montepremi del reality e al suo spirito di sacrificio, il sogno è diventato realtà. A contendersi la posta in palio, la compagine dei nobili, rappresentata da Costantino della Gherardesca, nobile di nascita, discendente di una delle più importanti famiglie toscane. La frequentazione delle migliori scuole private d’Europa, il pass per i Gran Balli dell’Alta Società e le serate di beneficenza, lo collocano traquelli che contano” e la possibilità di stare a stretto contatto con il potere, è simbolo di forza.

Ma qual è la vera forza? Quella dei poveri che hanno il coraggio di rialzarsi dal fieno della stalla e andare alla ricerca di un futuro migliore, o quella di chi, già nato con la pappa pronta, tra giardini, colonne e capitelli, galleggia nell’oro senza dover dimostrare nulla?




16
aprile

CIAO DARWIN 6: PER LA QUINTA PUNTATA ALDILA’ VS ALDIQUA.

Esiste un Dio Creatore o siamo tutti figli di cellule, atomi e leggi della fisica? Con la quinta puntata di Ciao Darwin 6, il boss del Teatro-15-di-Cinecittà-in-RomaPaolo Bonolis, fresco vincitore di Guinness Word Record, dovrà mediare le tesi opposte di due squadre bizzarre: l’Aldiqua contro l‘Aldilà. Riuscirà il capitano della compagine dei credenti, Paolo Brosio, fortificato dalla recente apparizione divina, a risultare più convincente dell’Indiana Jones di Roma, il giornalista-archeologo Alessandro Cecchi Paone?

Secondo i lettori della Bibbia, in principio Dio creò Cielo e Terra, e tutto l’Universo in sei giorni. Siamo tutti figli del Signore, e verrà il giorno in cui, nella valle di Giosafat, ci riuniremo per il l’ultimo Giudizio. Dal libro sacro i fedeli della Chiesa apprendono che c’è una vita nuova dopo la morte, e un luogo puro che li aspetta: il Paradiso. Secondo i dati forniti dalle ricerche scientifiche, invece, l’uomo è frutto della confusa danza di molecole che si scontrano e si moltiplicano continuamente. E’ tutto spiegato empiricamente. Tra la teologia e la scienza ci sono le equazioni della teoria della relatività d’Einstein di mezzo, che non permettono ad un esperto di neutroni e plutoni di credere che una supernova, in realtà, sia una stella cometa.

Tra prove di canto, di seduzione, sfide di cultura e viaggi nel tempo, l’infinita guerra tra anima e materia si trasforma in un varietà con tanto di stacchetti con “appoge” di Marco Garofalo e la bellezza imbarazzante di Keyla, alias Madre Natura. A far da cornice allo show le improvvise incursioni del maestro Luca Laurenti. Per scoprire se gli spiritualisti capeggiati da Brosio, che hanno cambiato stile di vita dopo il pellegrinaggio a Medjugorje, piuttosto che a Lourdes o da Padre Pio, a “scofiggere”, con il coraggio e con la fede, i matematici cartesiani rappresentati da Cecchi Paone, l’appuntamento è per questa sera alle 21.10 su Canale5.


9
aprile

CIAO DARWIN 6 – LA REGRESSIONE: SACRO O PROFANO?

Continua l’affascinante viaggio alla ricerca del carattere antropologico dominante nel Terzo Millennio, con la quarta puntata di Ciao Darwin 6: la regressione. Dopo la mediatica battaglia tra i concorrenti dei reality e i “reali” lavoratori, la storica sfida tra i terroni e i polentoni, il buffo scontro tra i ”lockness” e i palestrati, ora tocca alla religione fare da guaina per sostenere il binomio tra l’amor sacro e quello profano. Stasera alle 21:10, su Canale 5 Paolo Bonolis Luca Laurenti ospiteranno le due squadre capitanate rispettivamente dalla contessina Giada De Blank, divenuta famosa per la sua aria da casta e pura, più presunta che reale, e dal porno-attore, ex talpa, Franco Trentalance, indiscusso re del cinema hard a livello internazionale.

I rappresentanti della “solenne” squadra sono portatori del vangelico credo secondo il quale una sola è la persona con la quale condividere tutte le esperienze di vita, compreso l’atto sessuale che conduce alla procreazione, essi sostengono le loro argomentazioni con dolci carezze e con il rosario tra le mani. La squadra profana invece, è aperta a nuove conoscenze e ad incontri occasionali, perché la carne è debole e il sesso è uno dei piaceri della vita. Per questi motivi, siamo certi che l’istrionico presentatore avrà l’acquolina in bocca nell’attesa di stuzzicare le due squadre con domande piccanti a doppio senso.

Gli autori del fortunato programma hanno ripreso felicemente uno dei più antichi accostamenti tra contrari: il Sacro e il Profano, e potranno costruire la puntata di stasera sugli innumerevoli luoghi comuni che allontanano i due schieramenti. Dai modi spinti dei miscredenti alle sante parole dei  pellegrini del Signore. La serata sarà, come sempre, scandita dalle irriverenti incursioni del maestro Laurenti, dalle prove di coraggio, di intelligenza, di seduzione, di simpatia, dal Genodrome e dal circuito A spasso nel tempo. Senza dimenticare colei che quando passa fa fermare il mondo: Madre Natura. La sexy Keila stabilirà, con il meccanismo della casualità, i protagonisti delle varie prove di una e dell’altra compagine.





2
aprile

CIAO DARWIN 6: STASERA TOCCA ALLA PADANIA CONTRO IL MEZZOGIORNO

Se non avete mai assistito ad un vero scontro tra denominazioni geografiche, non perdetevi il terzo atto di Ciao Darwin 6 – La regressione, in onda stasera alle 21:10 su Canale 5. Dopo il dominio incontrastato negli ascolti (la settimana scorsa ha totalizzato il 26.10 % di share), la corazzata guidata da Paolo Bonolis tenterà di ripetersi con una battaglia tra due categorie mai come ora attuali: Padania contro Mezzogiorno. Dalla ridente Peschiera del Garda,  Fabio Testi rappresenterà la squadra padana mentre a coordinare quella del Sud Italia ci penserà la napoletanissima Tosca D’Aquino. Con due capitani così emotivamente eccitabili non sarà un semplice gioco ma una battaglia senza esclusione di colpi, su di un campo infuocato dalle reciproche rivendicazioni.

A cinque giorni dalle elezioni regionali, dopo il successo della Lega Nord in Veneto e Piemonte, i gallo-italici scenderanno dalla pianura che abbraccia il Po e giungeranno negli studi di Cinecittà più agguerriti che mai, pronti a conquistare (seppur solo nel gioco) anche la capitale. Non facile compito spetterà ai meridionali, portatori sani della cultura della famiglia e del sacrificio. Le sfide di canto, di coraggio, di resistenza, gli originali neologismi di Bonolis, il viaggio nel tempo, le bellezze di Madre e Padre Natura nonché le incursioni del maestro Laurenti, faranno da cornice a questa prima serata certamente elettrizzante.

Sarà un sorprendente viaggio tra la cultura della Magna Grecia e quella Cisalpina, tra il fuoco e la neve, tra il latino e il dialetto barbaro. E la storia, come si suol dire, si ripete. Dopo la conquista romana del 51 a.C., riuscirà Tosca D’Aquino ad emulare l’impresa di Giulio Cesare e portare a casa la vittoria, sconfiggendo i supporters di Bossi?


26
marzo

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 26 MARZO 2010

.::Prime time::.

Raiuno, ore 21.10: Ciak… si canta!

È la coppia televisiva e musicale del momento, formata da Pupo ed Emanuele Filiberto di Savoia, a condurre la nuova edizione del programma. Nel cast, anche Miriam Leone, Miss Italia 2008. Il programma prevede una gara fra tre categorie: interpreti di sesso maschile, interpreti di sesso femminile e gruppi musicali.

Raidue, ore 21.05: L’ispettore Coliandro 4 - Anomalia 21 – Ultima puntata1^ TV

Il teste-chiave nel processo contro la cosca dei casalesi viene ucciso e la Dott.ssa Longhi, procuratore, è costretta a chiamare a testimoniare la giovane Jelena (protagonista anche de “La Pistola”, primo episodio della seconda stagione) che vive sotto protezione e con falsa identità nei pressi di Bologna. Jelena, è l’ultima testimone a conoscenza di fatti che possono far condannare il boss dei casalesi. Coliandro che nel frattempo è stato trasferito all’ufficio passaporti, ha rintracciato, per caso, l’indirizzo della ragazza attraverso un passaporto segretato. Decide di andarla a trovare proprio quando due casalesi, sotto le spoglie di falsi poliziotti volevano farla sparire. Coliandro sventa il rapimento ma Jelena, spaventata, scappa: ormai non si fida più di nessuno. Si rifugia a casa di Coliandro che immediatamente avverte la Longhi, la ragazza vuole parlare solo con lei. Ma la Longhi proprio mentre si reca all’appuntamento con Jelena , subisce un attentato, mascherato da incidente stradale, e rischia di morire. Costantino, un giovane magistrato, prende in mano le indagini e fa arrestare Coliandro per favoreggiamento. Coliandro , dopo essere scampato ad un tentato omicidio, viene rilasciato e all’uscita del carcere trova Jelena e il fido Gargiulo ad attenderlo. Insieme  ricostruiscono gli avvenimenti e capiscono chi, all’interno della procura, è la talpa dei casalesi. Braccati da killer inviati dalla cosca, i tre riescono a fuggire e trovano rifugio in un borgo abbandonato dove vive una strana comunità…





26
marzo

CIAO DARWIN 6: I MOSTRI DI LOCHNESS CONTRO I MALATI DEL FITNESS

Paolo Bonolis e l’irriverente maestro Luca Laurenti ci hanno lasciato, settimana scorsa, con l’esplosiva ex concorrente del Grande Fratello Francesca Cipriani che, durante la prova de il viaggio nel tempo, ambientata in India, alla domanda – Francesca, dimmi una grande opera della letteratura indiana – ha prontamente risposto – Questa la so, il Kamasutra. Unica risposta che è riuscita a dare nei suoi abbondanti, forse troppi (come le sue misure extra-large), minuti di visibilità. Neanche Mauro Marin è riuscito nell’ardua impresa di “sostenerla”.

Dopo la sfida Reality Vs Lavoratori, stasera, alle 21:10, va in onda su Canale 5 la seconda puntata di Ciao Darwin 6 – La Regressione, tra Lochness Vs Fitness. Massimo Boldi, fresco fresco di flop, sarà il capitano della squadra dei mostri di Lochness, dediti ai piaceri della carne e serenamente rassegnati alle disarmoniche architetture estetiche; uomini con la panza, agli antipodi del culturismo, che la palestra l’hanno vista si, ma col binocolo, dal balcone di casa, mentre facevano aperitivo con le noccioline. Clemente Russo, pugile di Marcianise, vice-campione olimpico a Pechino e reduce dal reality La Talpa 3, rappresenterà invece la categoria pompata dei maniaci della definizione, con “specchiatina” post-addominali. Peccato che il naufrago Davide Di Porto non possa partecipare a questa serata, ne avremmo viste delle belle, soprattutto se avesse fatto la prova del viaggio nel tempo.

A differenza del passato, in cui erano contrapposti binomi storici come Belli contro Brutti, quest’anno il claim vuole toccare tematiche moderne, per analizzare l’era del progresso. E se è vero che, come ha dichiarato il padrone di casa, la tecnologia ha sviluppato strumenti e risorse che dovrebbero garantire a tutti benessere e serenità, è ancor più vero che recentemente è nata una nuova categoria umana: i fissati della sbarra, i malati dello spacchino, i perfezionisti del bicipite.


19
marzo

CIAO DARWIN 6, LA REGRESSIONE: REDUCI DA REALITY CONTRO LAVORATORI NELLA PRIMA PUNTATA IN ONDA STASERA.

Da sempre l’uomo ha cercato di scoprire quali fossero le fattezze dell’avo più anziano, se fosse alto o basso, bello o brutto. Poi ne ha scoperto il quoziente intellettivo, e dopo ancora ha indagato quali pregi o difetti del nostro tempo avesse. Da stasera riprenderemo il nostro bizzarro uomo primitivo da dove l’abbiamo lasciato. Torna Ciao Darwin su Canale 5 alle 21.10. Giunto ormai alla sua sesta edizione, lo show porta un titolo simpaticamente inquietante: “la regressione”. E il perchè di tale appellativo lo spiega proprio Paolo Bonolis dalle pagine online di Mediaset: 

“Rispondo con una domanda: dove la vede l’evoluzione? Oggi avremmo a disposizione tutto quello che ci serve per evolverci, ma non lo usiamo. Al contrario, tutto ci parla di regressione. Viviamo in un mondo ricco di tecnologia, che ha sviluppato strumenti e risorse che dovrebbero garantire a tutti benessere e serenità; invece permangono la povertà, la fame, la guerra. Ci siamo illusi che l’evoluzione ci riguardasse, invece ha coinvolto solo la tecnologia”. 

Un claim che induce alla riflessione per uno show che di serio ha davvero poco, a cominciare dall’accoppiata vincente Bonolis-Laurenti, capaci di strappare un sorriso anche con sketch a volte un po’ banali. Spesso basta anche solo guardarli in faccia per ridere (famosa ed esemplare la loro espressione all’ingresso in studio di Madre natura). Tra le novità proprio Madre Natura, la genitrice di tutta l’umanità e mano del fato, che in questa sesta edizione avrà il volto di Keyla, 25enne di Santiago di Cuba. Ma la giovincella non sarà sola: al suo fianco ci sarà di nuovo Padre Natura, il bel mulatto dai capelli rasta e gli occhi verdi della prima edizione. Ecco, le donne ringrazino Sonia Bruganelli, consorte del padrone di casa, perchè l’idea del “paparino” appartiene proprio alla Signora Bonolis.


14
marzo

TUTTI CONTRO LA MARCUZZI: ECCO “LA SUA AVVENTURA” (DI MERCOLEDI SCORSO)

Se il buongiorno si vede dal mattino, quella di mercoledi scorso dev’essere stata senz’altro una brutta giornata per Alessia Marcuzzi. E’ incominciata male sin dalle prime ore del mattino, quando la conduttrice si è imbattuta in un articolo non proprio celebrativo pubblicato sulle pagine di un blog che, come per magia, qualche ora dopo è diventato introvabile in rete. Ma chissà, forse si tratta di un problema tecnico temporaneo.

La giornata è proseguita ancora peggio: mentre erano tutti pronti per registrare la reunion del Grande Fratello 10, arriva in quel di Cinecittà una bella telefonata che annuncia l’impossibilità per Alfonso Signorini di raggiungere Roma, a causa della neve che imperversava in quel di Linate. Si pensa, dunque, di trovare al volo un sostituto: è per questo che nella puntata in onda questa sera, sulla poltrona che fu di Alfonso Signorini non troverete il direttore di Sorrisi ma nientepopodimeno che Anna Pettinelli. Ma poteva, secondo voi, filare tutto liscio? Certo che no. La conduttrice radiofonica, difatti, pur offrendo la propria disponibilità, è stata categorica: non poteva raggiungere il palastudio di Cinecittà prima delle 17 per i quotidiani impegni radiofonici. Permesso accordato, si attendono le 17 per iniziare le registrazioni, partite dunque in ritardo anche a causa di alcuni filmati non ancora pronti. Ma i però non finiscono qui.

Alcuni concorrenti del Grande Fratello, infatti, dovevano raggiungere, nella stessa sera, lo studio 15 di Cinecittà per registrare la prima puntata di Ciao Darwin che vedrà contrapposte, venerdi prossimo, la squadra dei Reality, capitanata da Paola Perego, e quella della Realtà, capitanata da Claudio Brachino. Ebbene, attesi per le 20.30, i fratellini, alle 21.30, erano ancora impegnati con la “nostra avventura”. Innumerevoli – si dice – le telefonate di sollecito nel corso della serata da parte della produzione, sino a quando pare che – durante la registrazione dell’ultimo blocco della reunion del GF10- Paolo Bonolis sia arrivato a dare un aut aut, vista l’ora tarda. E all’aut aut di Paolino pare sia seguito quello della curatrice – lato Mediaset – del GF: sto GF s’ha da chiudere. E se il curatore dice di chiudere, che chisura sia: una chiusura repentina che avrebbe mandato su tutte le furie la Marcuzzi.