Mediaset



19
maggio

Eliana Michelazzo al Grande Fratello: l’editore smentisce la rete. L’agente della Prati non entrerà nella Casa

casa del grande fratello

Casa del Grande Fratello

Controordine. Dopo aver lanciato, con tanto di comunicato stampa e annuncio a Domenica Live, la notizia della possibile reclusione di Eliana Michelazzo nella casa del Grande Fratello 2019, Mediaset precisa che tale ipotesi non era mai stata presa in considerazione dall’editore. Di seguito il tweet di pochi minuti fa, arrivato al culmine di una polemica scoppiata sui siti (DavideMaggio.it è stato tra i primi a schierarsi apertamente contro l’eventualità) e social nelle ultime ore:




6
maggio

Mediaset continua la sua espansione sul digitale terrestre. Vicina all’acquisto del 45 e del 55

Cine Sony

Prosegue l’espansione di Mediaset sul digitale terrestre. L’azienda del Biscione sarebbe vicinissima ad un accordo per l’acquisto dei canali 45 e 55, gestiti sinora da  con Pop e Cine Sony. Secondo Il Sole 24 Ore, mancherebbero solo gli ultimi dettagli per la chiusura della partita. Cedendo i due lcn all’emittente di Cologno, la multinazionale sancisce il proprio addio al settore in qualità di editore di canali.


26
aprile

Ciao Darwin, speranze per il concorrente paralizzato. Il cugino: «Vicinanza della produzione arrivata giorni dopo»

Paolo Bonolis, Ciao Darwin

La situazione è grave ma forse non disperata. Ci sarebbero caute speranze di un futuro recupero per Gabriele, il 54enne romano protagonista di un incidente durante la registrazione di una puntata di Ciao Darwin. L’uomo, caduto in malo modo sui rulli del Genodrome (il gioco ad ostacoli della trasmissione), è rimasto paralizzato dal collo in giù, ma secondo i medici del Policlinico Umberto I – che lo hanno in cura – le lesioni potrebbero non essere irreversibili.





5
aprile

Tv: Mediaset prima nei ricavi, Rai negli ascolti. I dati di Mediobanca

Rai

La tv in chiaro, nonostante un giro d’affari in calo, è ancora la colonna del sistema televisivo italiano, con Rai e Mediaset a fare la parte del leone. Essa raggiunge la totalità del pubblico televisivo, che corrisponde al 91% dell’intera popolazione italiana, mentre la pay tv è accessibile da circa un terzo della popolazione italiana. Il quadro generale, insomma, è incoraggiante per il piccolo schermo, che rimane il mezzo di comunicazione per eccellenza in Italia, sia per gli introiti generati che per il pubblico raggiunto.


28
marzo

Mediaset, i compensi dei top manager: Confalonieri record con 9,5 milioni. A Berlusconi 1,7

Piersilvio Berlusconi, Felede Confalonieri

Il Paperone della governance Mediaset è sempre lui: Fedele Confalonieri. Con un compenso totale di oltre 9,5 milioni di euro, nel 2018 il Presidente del Biscione ha staccato di gran lunga l’AD Piersilvio Berlusconi, che si è ‘accontentato’ di 1,73 milioni. Il gruzzolo ottenuto dal numero uno dell’azienda comprende anche i 6,5 milioni di euro avuti a titolo di integrazione al trattamento di fine rapporto, dopo le sue dimissioni da dirigente comunicate lo scorso luglio. Confalonieri e Berlusconi, però, non sono gli unici manager Mediaset a percepire stipendi a sei zeri.





18
marzo

Piersilvio Berlusconi: «Espansione all’estero per fare di Mediaset l’unico broadcaster free paneuropeo»

Piersilvio Berlusconi

Prima si fa, meglio è. I competitor non aspettano“. Piersilvio Berlusconi è impaziente di andare incontro al futuro, che a suo avviso consiste nell’espansione di all’estero. Di essere pronto a nuove “sfide internazionali“, il vicepresidente del Biscione lo aveva annunciato nei giorni scorsi a Tgcom24 ed oggi ha ribadito il concetto. L’obiettivo dichiarato dal top manager è quello di trasformare il gruppo di Cologno Monzese nell’unico broadcaster free paneuropeo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


6
marzo

Isola dei Famosi, Mediaset interviene sul caso Fogli: fuori dal programma il capoprogetto e alcuni autori

Riccardo Fogli - Isola dei Famosi 2019

Riccardo Fogli - Isola dei Famosi 2019

Quanto accaduto lunedì sera all’Isola dei Famosi non poteva passare inosservato neppure ai vertici di Mediaset, che hanno deciso di prendere seri provvedimenti nei confronti dei responsabili della vicenda di Riccardo Fogli.


1
marzo

Mediaset, Confalonieri: «Nessun dissidio in azienda. Siamo polifonici, lo sanno tutti»

Fedele Confalonieri

Nessun dissidio in azienda“. ha commentato così le indiscrezioni di stampa secondo cui all’interno di Mediaset si starebbero consumando frizioni in merito alla gestione dell’informazione. Voci di corridoio, in particolare, riferivano di tensioni tra il Presidente del Biscione e Silvio Berlusconi, intenzionato ad operare un riassetto ai vertici in vista delle elezioni europee.