Scherzi a Parte



4
dicembre

Pagelle TV della Settimana (26/11-2/12/2018). Promossi Tú sí que vales e Focus. Bocciati Scherzi a Parte e Il Ristorante degli Chef

Tu si que vales

Tu si que vales

Promossi

9 a Tú sí que vales. Spesso si parla di ascolti record a sproposito o si sbandierano vittorie di Pirro. Quello del “multi talent” del sabato sera di Canale 5, invece, è uno dei casi in cui il successo è con la S maiuscola: oltre 5 milioni di spettatori di media con uno share superiore al 29.5% è un dato che vale, considerando altresì la concorrenza schierata da Rai1.




13
novembre

Pagelle TV della Settimana (5-11/11/2018). Promossi i 30 anni di Striscia e Caduta Libera. Bocciati Giulia Salemi e le nominaton del GF

Salemi e Monte

Salemi e Monte

Promossi

9 ai 30 anni di Striscia la Notizia. Il tg satirico è entrato nella storia della tv innovando e portando contenuti spesso meritevoli. E anche oggi, in un periodo di minor luce, continua a rivestire una certa importanza nei palinsesti nostrani distinguendosi altresì positivamente. E chissà, glielo auguriamo, che non riesca ancora a rigenerarsi. Qualche inchiesta efficace sarebbe auspicabile!


8
novembre

Scherzi a Parte 2018 al via: ecco le vittime di Bonolis

Paolo Bonolis e Ciro Immobile - Scherzi a Parte

Paolo Bonolis e Ciro Immobile - Scherzi a Parte

Dopo tre anni, torna Scherzi a Parte. Quattro puntate nel venerdì di Canale 5, dal 9 al 30 novembre, con Paolo Bonolis di nuovo mattatore nell’ormai storico show di Mediaset, ‘rinvigorito’ nel 2015 proprio dal conduttore romano insieme a Le Iene. Staff e autori del programma di Italia 1, però, non fanno parte della nuova edizione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





16
ottobre

Scherzi a Parte 2018 inizia a novembre. Per Bonolis anche un nuovo show a dicembre

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis è pronto a tornare al timone di Scherzi a Parte. Come vi avevamo annunciato lo scorso mese di giugno, in questa stagione televisiva il conduttore romano tornerà in prime time con alcuni suoi cavalli di battaglia ed il primo sarà proprio il titolo storico di Canale 5, che già aveva condotto all’inizio del 2015: la nuova edizione partirà venerdì 9 novembre 2018, andandosi a scontrare con l’inossidabile Tale e Quale Show.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
giugno

BOOM! Scherzi a Parte e Ciao Darwin per Paolo Bonolis nella prossima stagione tv

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis

Alla fine della fiera, si torna sempre all’ovile. Paolo Bonolis è nuovamente pronto a far battagliare due squadre in prima serata, in rappresentanza di altrettante categorie umane antitetiche. Ebbene si, possiamo annunciarvi che dopo la morte (celebrata nel 2010) e la resurrezione (avvenuta nel 2016), sembra che per la stagione 2018/2019 Ciao Darwin sia pronto a tornare sugli schermi di Canale 5.





28
dicembre

2015 IN TV, UN ANNO DI SUCCESSI (PRIMA PARTE)

Carlo Cracco e Maria De Filippi

Stiamo per lasciarci alle spalle il 2015 e, come ogni anno, è tempo di bilanci. La tv, ovviamente, non fa eccezione, anzi. Ma che annata è stata per il piccolo schermo? Gli ascolti, si sa, rappresentano il crocevia inevitabile per ogni offerta televisiva; e, ne siamo certi, oggi in molti eviterebbero di tirare le somme di questi dodici mesi. C’è, però, chi ha saputo “dominare” la scena, brillare nella sempre temuta corsa all’auditel e… meritare la citazione in “Un anno di successi“.


27
gennaio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (19-25/01/2015). PROMOSSO BONOLIS. BOCCIATE LE INVASIONI BARBARICHE

La scelta dei concorrenti a Forte Forte Forte

Promossi

9 a Paolo Bonolis. Mentre Avanti Un Altro, privato della sua presenza, dà segni di cedimento, il conduttore romano approda trionfalmente a Scherzi a Parte. Il grande successo delle prime due puntate è proprio frutto della fortunata commistione tra la forza di un brand (Scherzi a Parte) e l’appeal di Bonolis.

8 a Beppe Fiorello che si conferma “uomo d’oro” della fiction nostrana.

7 a Le Iene Presentano Scherzi a Parte. Gli ascolti sono stati ottimi ma dubitiamo che il programma, se fosse andato avanti per le canoniche 10-12 puntate, avrebbe retto con quegli scherzi (spesso lunghi e inconcludenti) e quell’impostazione. Perchè stravolgere per la seconda volta un programma che ha sempre funzionato? Voto 0 al cambio titolo.

6 al Ce la Farò di Forte Forte Forte. La scelta finale dei concorrenti di Forte Forte Forte ha fatto impazzare il web, per qualcuno sarà sembrata orribile ma in realtà, oltre ad essere uno dei pochi momenti originali dello show, l’intuizione era più che giusta e in grado di conferire pathos al delicato momento. Peccato che non ci fosse stata una grafica e una regia in grado di coinvolgere lo spettatore, già poco entusiasta del livello dei concorrenti.

Bocciati


19
gennaio

SCHERZI A PARTE: PUPO E BRUNO BARBIERI TRA LE VITTIME DELLA SECONDA PUNTATA

Antonio Razzi e Paolo Bonolis

Dopo l’ottimo riscontro del debutto, che ha visto il programma surclassare la fiction di Rai 1 “Ragion di Stato” con 6.478.000 spettatori e uno share del 26,97%, stasera torna “Le Iene presentano Scherzi a Parte” con la seconda ed ultima puntata.

Scherzi a Parte: ultima puntata in vista di una nuova stagione

Archiviati gli scherzi della prima puntata, che avevano visto protagonisti Amadeus, Paolo Brosio, Antonio Razzi, Alba Parietti e David Parenzo, questa sera lo show si prenderà beffe del cantante e conduttore Pupo, dello chef Bruno Barbieri e del comico e conduttore di Colorado Paolo Ruffini.

Di sicuro l’entità del successo della premiere di Scherzi a Parte è stata inaspettata per la rete, soprattutto dopo gli scarsi risultati della versione 2012 condotta da Luca e Paolo, al punto che il direttore Giancarlo Scheri ha già annunciato una nuova edizione, complimentandosi al contempo con Paolo Bonolis per la sua professionalità e con tutti gli autori.

Lo strascico del successo di Scherzi a Parte, che vede per la prima volta coinvolto Davide Parenti e il suo staff delle Iene fra gli autori, si è ripercosso in parte anche su altri programmi Mediaset. Paolo Brosio (vittima dello scherzo forse più pungente e cattivo), ad esempio,  è stato invitato a Domenica Live per parlare della sua nuova vita religiosa ma anche e soprattutto dello scherzo che lo ha visto in lacrime davanti alle telecamere per una (finta) chiamata di Papa Francesco.