Scherzi a Parte



9
giugno

SCHERZI A PARTE: NINA SENICAR IN POLE PER AFFIANCARE GERRY SCOTTI.

Nina Senicar

I palinsesti per la prossima stagione televisiva sono ancora in fase di definizione e approvazione, ma è ormai notizia certa del ritorno in autunno su Canale 5 di Scherzi a Parte, lo storico programma ideato da Fatma Ruffini. Si tratta della dodicesima edizione, a quasi venti anni dall’esordio su Italia 1 (era il febbraio del 1992) quando Teo Teocoli e Gene Gnocchi diedero il via ad una delle trasmissioni storicamente più riuscite del Biscione.

Alla conduzione del programma si sono alternati volti e nomi che hanno poi fatto la storia (a modo loro) della tv degli ultimi due decenni: da Marco Columbro a Massimo Boldi, da Simona Ventura ad Alessia Marcuzzi, fino alle ultime due edizioni che hanno visto al timone Claudio Amendola, prima con Valeria Marini e Cristina Chiabotto, poi con Teo Mammucari e Belen Rodriguez. Ora, salvo inaspettati colpi di scena, toccherà all’onnipresente Gerry Scotti guidare la nuova edizione, con la regia dell’inseparabile Roberto Cenci. Ma chi subentrerà a Belen nel ruolo di valletta? Gli ultimi rumors danno in pole position un’altra ex naufraga: Nina Senicar.

Già al fianco di Ezio Greggio a Veline nel 2008, Nina approda un anno fa sull’Isola dei Famosi con la fama della “nuova Belen”. L’impatto mediatico non sarà tuttavia lo stesso della collega, seppur le intenzioni e la strada sembrino le medesime: anche la modella serba, una volta terminato il naufragio, trova in Mediaset la prima isola felice, co-conducendo con Enzo Iacchetti ‘Velone’ nell’estate 2010. Ora, proprio come la “rivale” argentina, sembra arrivare l’occasione Scherzi a Parte. E visto il precedente, difficile pensare che la bella Nina se la faccia scappare.




24
maggio

AUTUNNO 2011, CANALE 5 CI RIPROVA CON IL CHECCO ZALONE SHOW AD OTTOBRE

Checco Zalone

Dopo che il suo ultimo film ha sbancato il botteghino e riempito le tasche di Medusa (più di 43 milioni di Euro incassati, battuti La vita è bella e Titanic), a Mediaset sono sempre più interessati al fenomeno Checco Zalone. Stando alle indiscrezioni riportate da Tv Sorrisi e Canzoni, i piani alti di Cologno hanno convinto il comico di Zelig a firmare per quattro nuove prime serate ad ottobre su Canale 5, più un quinto speciale con il best of.

Nonostante lo scarso seguito ottenuto dallo speciale datato 2009, la sorprendente popolarità riscontrata al cinema deve aver fatto riflettere i vertici del Biscione sui possibili errori commessi due anni fa quando il Checco Zalone Show dopo aver fatto flop in tv, spopolò su YouTube. Per l’unico speciale trasmesso da Canale 5 la sera di Domenica 11 Ottobre 2009 si sintonizzarono solo 3.357.000 telespettatori con una share del 14.68%. Colpa in buona parte di una blanda strategia di marketing e della scarsa promozione che non riuscì a richiamare in tv il numeroso pubblico pronto a seguire le irriverenti gag del comico e cantante pugliese.

Nei quattro nuovi speciali per Canale 5, Checco si cimenterà in imitazioni inedite oltre a riproporre i suoi numeri storici. Per soddisfare anche la sua vena musicale, Zalone potrà contare sulla presenza in studio di una vera band che lo accompagnerà nei suoi pezzi più famosi come “Siamo una squadra fortissimi” e “L’amore non ha religione”. Ma il Checco Zalone Show è solo uno dei tasselli del palinsesto autunnale di Canale 5 che si sta componendo in questi giorni.


11
maggio

FERMI TUTTI! CHI VUOL ESSERE MILIONARIO PROROGATO SINO AL 29 LUGLIO.

Gerry Scotti

Gerry Scotti

14 puntate di Io canto, 10 di Paperissima, 8 dello Show dei Record, 6 di Italia’s Got Talent e 270 di Chi Vuol Essere Milionario.

Ma, sempre per tener fede ai famosi paletti legali che il conduttore avrebbe voluto mettere per limitare la sua sovraesposizione mediatica, sembra che a Gerry Scotti non bastino. E’ notizia dell’ultima ora (e DM ve la anticipa in anteprima) che il quiz show del preserale di Canale 5 verrà prorogato sino al 29 luglio prossimo, così come il contenitore pomeridiano di Barbara D’Urso, Pomeriggio Cinque.

Una scelta che sulla carta sembrerebbe una ’strategia difensiva’ nei confronti del quiz di Rai 1, Reazione a Catena, vista la mancanza di un preserale estivo per l’ammiraglia del Biscione ma che, nei fatti, questa proroga di Chi Vuol Essere Milionario ha tutto il sapore di una contropartita per i tre mesi di preserale autunnale affidati a Paolo Bonolis e al suo Avanti un altro.

Il tutto, ovviamente, in attesa della nuova edizione di Scherzi a Parte.





11
maggio

GERRY SCOTTI: IMBARAZZATO DAL VALLETTAME DEL RUBYGATE, PRENDE LE DISTANZE DA FEDE E MORA. E IL MANAGER MINACCIA DI RIVELARE UNA SUA EX

Gerry Scotti

Non gli servono aiuti del pubblico né telefonate da casa (si sa mai, che di questi tempi ti intercettano pure). Gerry Scotti dà le sue ‘risposte definitive’ senza esitare e accende subito la polemica. Lele Mora, Emilio Fede, il bunga bunga, le vallettine fru fru: intervistato dal settimanale A, il papabile conduttore di Scherzi a Parte (secondo “Chi”) ha sparato a zero su quell’ambiente televisivo che le carte del Ruby gate presentano come attiguo alle movimentate festicciole serali del premier Silvio Berlusconi. Una realtà da “basso impero” che lo ha messo in imbarazzo soprattutto come padre di famiglia. In realtà zio Gerry si era accorto da tempo che tirasse un’aria strana, ma non aveva detto niente.

Che fosse rimasto in qualche modo scandalizzato? Ma neanche per sogno visto che, anzi, a meravigliarlo è ora la sorpresa generale per il caso Lele Mora. “Sono almeno 15 anni che organizza festini per i manager della comunicazione, il suo è un sistema super collaudato” ha detto Scotti. Poi il giudice di Italia’s Got Talent ha come preso le distanze da Emilio Fede, coinvolto nel Ruby gate e indagato per favoreggiamento della prostituzione. “Da ospite nei miei programmi, è sempre stato molto buffo. La nostra conoscenza, però, finisce qui: di certe abitudini non sapevo nulla. Mi stupiscono, specie per l’età. Trovo che chi a 80 anni abbia così tanta voglia di divertirsi, deve averlo fatto poco a 20. Si vede che io avevo già dato“.

Zio Gerry severo con le abitudini private di nonno Emilio. Sembrano ormai lontani gli anni in cui i due giocherellavano con le provocanti soubrette di Paperissima come se nulla fosse. Oggi i tempi sono cambiati, e i venti  del bunga bunga si scontrano con quelli altrettanto forti del moralismo, scatenando la bufera. “Il Rubygate l’ho vissuto con l’imbarazzo del padre di famiglia”  racconta Scotti. ”Ho avuto al mio fianco le più belle donne della tv, da Valeria Marini a Martina Colombari, passando per Michelle Hunziker, Ilary Blasi e Silvia Toffanin. Con tutte c’è stato un rapporto di rispetto” ricorda il conduttore.


6
aprile

MAGNOLIA PREPARA UNO SCHERZI A PARTE IN SALSA RAI? ALLA CONDUZIONE PINO INSEGNO.

Pino Insegno e Mauro Mazza

Pino Insegno e Mauro Mazza

Chi non muore si rivede. Dopo la conduzione del Capodanno targato Rai1 in coppia con Mara Venier, per Pino Insegno è tempo di tornare sugli schermi dell’azienda pubblica, questa volta con un programma “tutto nuovo” e confezionato su misura per lui.

Messo nel cassetto – almeno per il momento visto il rinnovato (ahinoi) interesse del Direttore di Rai1 Mauro Mazza- il progetto amarcord Insegnami a sognare, rivelatosi un colossale flop nella sua unica puntata pilota andata in onda la scorsa primavera, e dopo i fasti estivi, più per meriti del format che del conduttore, con Reazione a catena, il comico e doppiatore romano sembra sia entrato nelle grazie di Magnolia, pronta a rilanciarlo in un nuovo programma a base di scherzi.

Il prossimo autunno, se non addirittura nei mesi estivi per testarne l’efficacia tra il pubblico, le reti Rai potrebbero ospitare un format che ricalchi in parte Scherzi a parte. Vittime delle burle però dovrebbero essere le persone comuni, mentre i personaggi famosi verrebbero chiamati a ricoprire il difficile ruolo di complici, rendendo la proposta di Magnolia più vicina alla più classica candid camera che allo storico programma di Fatma Ruffini.





24
marzo

BARBARA D’URSO VERSO SCHERZI A PARTE

Barbara D'Urso

Non è uno scherzo, ma la realtà. E la realtà è che potrebbe esserci la Bislacca di Cologno a confezionare degli scherzi ai suoi amati colleghi dello sfavillante mondo dello spettacolo. Almeno secondo quanto ha anticipato il quotidiano Libero parlando di un probabile ritorno di Maria Carmela al prime time di Canale 5 con la nuova edizione di Scherzi a Parte.

Tramontata l’ipotesi di una conduzione di Non è mai troppo tardi, per Barbara D’Urso potrebbe esser tempo di tornare a condurre uno show in cui dar buona prova di sè, lontata dall’infotainment e dalle faccette di ordinanza. Divertimento ed intrattenimento puro potrebbero essere la chiave di volta per un ritorno alla prima serata.

D’altro canto l’abbiamo sempre detto: in prime time e somministrata a piccole dosi Maria Carmela non corre il rischio di uscire fuori dal seminato ma, al contrario, di portare a casa buoni risultati (vedi Lo Show dei Record).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


28
luglio

DM LIVE24: 28/7/2010. C’E’ POSTA PER BORRIELLO, CI SONO SCHERZI PER LA CORVAGLIA, NON C’E’ UNA LIRA PER LA TURINA E (NON) C’E’ SPERANZA PER FANTINA

Diario della TV italiana del 28 Luglio 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • C’è Posta per Borriello

lauretta ha scritto alle 18:37

Da Chi : Mentre Belen lotta con il suo cuore tormentato, Marco Boriello è stato assoldato da Maria De Filippi per risolvere un problema di…cuore. Il calciatore ,infatti, ha partecipato ad una puntata di C’è posta per te, in onda a settembre, come ospite vip.

  • Scherzi a parte

lauretta ha scritto alle 19:00

Succede che un locale milanese ben frequentato, ad un certo punto della serata venga presa d’assalto da tre malviventi. Volano parole grosse e qualcuno tira fuori anche le pistole. Seduta ad un tavolo c’è anche Maddalena Corvaglia. Attimi di terrore, qualche urlo, lacrime e poi….solo alla fine si è scoperto che si trattava di Scherzi a Parte. Protagonista l’ex velina bionda di striscia la notizia. (Chi)

  • Senza una lira

Francy_Ca ha scritto alle 20:54

“Lavoro poco e sono senza soldi”. Niente più ospitate in tv, nonostante la sua presenza faccia schizzare in alto i dati Auditel, niente più concerti né serata di piazza. E’ un momento difficile per Luciana Turina che vive “con una pensione di 490 euro, meno di un milione di lire. Ed è una impresa andare avanti decorosamente”, come confessa a DiPiù Tv. “Non chiedo l’elemosina, quindi, ma solo una maggiore attenzione nei miei confronti”. [via | TgCom]


30
giugno

LA GRANDE AVVENTURA (11^ PUNTATA): STAGIONE TV 1991/1992, E’ L’ORA DELLA DIRETTA.

Sono passati quasi due anni dall’ultima “puntata” de La Grande Avventura, una vera e propria chicca di davidemaggio.it, con la quale abbiamo cercato di scrivere una Storia della TV Commerciale, dalla sua nascita e sino alla fatidica ”discesa in campo” del suo creatore, con alcune video-chicche imperdibili relative alle prime puntate di ciascun programma cult. Riprendiamo quest’oggi il filo con la Stagione TV 1991/1992 che vede ancora una volta le reti Fininvest pronte a sfidare la Rai con nuovi programmi, alcuni dei quali destinati ad entrare nella storia del piccolo schermo nostrano.

A caratterizzare la stagione di cui parliamo è certamente l’arrivo della diretta. Fonti ufficiali fanno riferimento, per la prima diretta, a Non è la Rai (9 settembre 1991, Canale5) con la conduzione di Enrica Bonaccorti dallo studio 1 del Centro Palatino. In realtà le prove generali erano iniziate mesi prima con un programma che in pochi ricordano e che segnò l’esordio nel mezzogiorno di Canale5 di Iva Zanicchi: Estate5. Come se non bastasse, contemporaneamente ad Estate 5, nell’estate del 91, anche il preserale di Canale5 si accendeva per la prima (e forse unica) volta in diretta con l’arrivo di Jocelyn e del suo Cos’è Cos’è, che vedeva la partecipazione di Antonella Elia.

La prima serata della stagione 91/92 vede due programmi avviarsi al tramonto: la terza ed ultima edizione di Sabato al Circo (che nella stagione successiva avrà uno sfortunato spin off su Rete4: Il Grande Circo di Rete4) condotta da Gerry Scotti e la quinta ed ultima edizione di TeleMike con Mike Bongiorno che l’anno successivo sarà seguita da Tutti per Uno che con le sue due edizioni sarà l’ultimo quiz in prima serata di Canale5.

Ma per due programmi che danno l’addio a Canale5, il 92 riserverà ai telespettatori due titoli, uno dei quali continua ancora oggi a tener banc sugli schermi dell’ammiraglia. L’altro, invece, si protrarrà invece per 10 edizioni. Il primo debutta nella domenica di Italia1: si tratta di Scherzi a Parte condotto da Teo Teocoli e Gene Gnocchi (con Angela Melillo e Gabriella Labate). Il programma, che si scontrava con la mega fiction di Canale 5 Piazza di Spagna (Lorella Cuccarini, Serena Grandi e Fabio Testi), ben presto battè il prime time dell’ammiraglia portando il programma della Ruffini al 25% di share. Fatma Ruffini sforna una delle sue trasmissioni più riuscite. La trasmissione, visto il successo, farà approdare il programma su Canale 5 nella stagione successiva.