10
agosto

LA RAI NELL’ERA GRAZIALE /5: “NUOVE COLONNE RAI: CARLO CONTI ED ANTONELLA CLERICI”

La Rai Nell’Era Graziale (Carlo Conti e Antonella Clerici)

In Rai, in questi ultimi anni, non ci sono state solo “graziate” e “dis-graziate”, ma anche volti storici, che, dopo una lunga gavetta ed in piena sintonia (o quasi!) col loro ex-direttore, hanno saputo conquistare tutto il popolo di Raiuno, quello più familiare, partendo dall’utile daytime per arrivare a decine di serate in prime time all’anno. Ci riferiamo, in particolare, a Carlo Conti ed Antonella Clerici.

Un passato da conduttore radiofonico ed in diverse emittenti private e, poi, dopo la felice parenteti di Aria Fresca su Telemontecarlo, l’arrivo in Rai con Su le Mani. Questi, in breve, i primi passi di Carlo Conti. Di lì in poi, e sempre prima dell’arrivo di Del Noce, il buon Carlo si era già fatto le ossa (e le lampade) soprattutto nel preserale dell’ammiraglia della Tv di Stato, con Luna Park ed il gradevole In Bocca Al Lupo.

Unico uomo sempre in auge durante l’Era Graziale, Conti presenta ben cinque edizioni di Miss Italia, inframezzate dalla “simpatica” parentesi Goggi-Bongiorno. I  veri successi, però, vanno cercati sotto il nome de I Raccomandati, I Migliori Anni e L’Eredità. Ed è proprio con questi due ultimi show che il conte ha ampliato il suo feudo. Con I Migliori Anni Conti ha saputo far fruttare la sua passione per la musica, prendendo le mosse da un format poco duttile come 50 Canzonissime e sposando quel gusto retrò “che fa tanto Raiuno” e, conseguentemente, “tanto auditel”. Con L’Eredità, invece, ricevuto il comodo lascito di Amadeus, è riuscito non solo a non far rimpiangere la vecchia conduzione, ma, soprattutto, a saper riadattare il programma alle proprie corde, al tempo stesso più istituzionali verso il quiz e partecipi verso i concorrenti. 




10
agosto

SINGLE NEL MONDO, ASPETTARE (E GUARDARLO) NON SERVE: ANDREA SPADONI LO SVELA MINUTO PER MINUTO DAL WEB.

Andrea Spadoni svela Single nel Mondo

Sono arrivati ieri a Salta, nord dell’Argentina, e stasera si dedicheranno ad una prova da veri cuori impavidi: l’imbottigliatura del vino in altura. Un gruppo di simpatici pensionati in gita? No, stiamo parlando dei concorrenti del reality che tutti non vediamo l’ora di (non) vedere, il così poco atteso ”Single nel Mondo”.

Eh si, perchè se pensavate che l’idea di base di questo reality fosse già poco originale, e se siete fra quelli che pensano che un reality come questo si porti dietro il grave handicap di essere registrato, che cosa direte quando scoprirete che tutto quello che accade in “Single nel Mondo” si può seguire, giorno dopo giorno, sul sito ufficiale di uno dei suoi partecipanti? Lui si chiama Andrea Spadoni, ex-gieffino, e la sua idea ha dello straordinario: scrivere un diario giornaliero in cui fare la cronaca delle gesta dei concorrenti del reality, corredando il tutto con una splendida galleria video, così da non far soffrire troppo i suoi fan (se mai ce ne fossero) per la sua mancanza dall’Italia. E così sappiamo che i nostri single temerari sono divisi in squadre, di cui apprendiamo la composizione, e possiamo anche essere aggiornati su vincitori e sconfitti, con tanto di riassunto accuratissimo su punteggi parziali e totali. Di questo passo speriamo di leggere presto anche il nome del vincitore, così non avremo proprio nessuna scusa per sorbirci “Single nel Mondo” in tv. Geniale!

Si, il caro Andrea, che qualcuno ricorderà per le poco eroiche gesta da innamorato nella casa del Grande Fratello settima edizione, sembra essere davvero sicuro che questo show abbia l’appeal necessario a fare presa sul pubblico, e forse non teme che le sue super-dettagliate anticipazioni possano far venire meno l’unico elemento su cui poter sperare, ovvero il fattore sopresa. Non ci resta che provare ad immaginare che cosa riesca a far sentire lo Spadoni così sicuro di questo successo. Forse l’idea vincente ed originale dei single in viaggio per l’Argentina impegnati ad imbottigliare vino e a ballare il tango? Oppure lo sfavillante cast, che vanta al suo interno nomi del calibro di Max ParodiChiara Giallonardo e Nicoletta Candeloro? Magari spera che i suoi reportage video, mano ferma alla Blair Witch Project e commento degno dei peggiori servizi trash di Studio Aperto, possano stuzzicare l’appetito catodico di qualche ignaro internauta?


10
agosto

BRAVO BRAVISSIMO: E SE MEDIASET RISPONDESSE A “TI LASCIO UNA CANZONE” CON IL CAPOSTIPITE DEI BABY-TALENT?

Bravo Bravissimo - Ti Lascio una Canzone

Bambini, angioletti, pargoli o se preferite mocciosi e piccole pesti. Non fatene una questione semantica, sappiate solo che saranno proprio loro, “i non ancora adulti”, i protagonisti di rilievo della prossima stagione televisiva. E dire che dopo la fine di Genius, quiz quotidiano condotto da Mike Bongiorno, di loro in tv se ne erano perse le tracce; fin quando non ci ha pensato il buon Roberto Cenci, coadiuvato dall’ex signora delle tagliatelle, Antonellona Clerici, a riportarli in auge con lo strepitoso successo di Ti lascio una canzone.

Un successo del genere non poteva non provocare reazioni in casa Mediaset, prontamente adoperatasi per arginare la concorrenza e sfruttare il trend rispolverando un vecchio cavallo di battaglia, Chi ha incastrato Peter Pan?, e testando un nuovo access per Italia1 (Da 8 a 80), che potrebbe veder presto gareggiare nonni e nipoti. Eppure, in quel di Cologno, avrebbero potuto osare di più: agendo sullo stesso campo di Ti lascio una Canzone, ben avrebbero potuto puntare sul capostipite dei programmi per bambini di talento, alias Bravo Bravissimo.

La trasmissione condotta con successo da Mike Bongiorno dal 1990 al 2002, prima su Canale 5 poi su Rete 4, avrebbe tutte le carte in regola per rientrare, in grande stile, nel palinsesto dell’ammiraglia del Biscione. Chiaramente, condicio sine qua non per la riproposizione dello show sarebbe un restyling a 360 gradi, modulato proprio sulle caratteristiche del competitor di Raiuno. Al bando, dunque, le atmosfere cupe e l’istituzionalità che avevano connotato lo show nelle passate edizioni ma spazio ad un clima spensierato, in perfetta sintonia con l’allegria tipica dei bambini/concorrenti, che stemperi la ”mostruosità” del talento dei protagonisti. Il programma necessiterebbe, pertanto, di una conduzione calda, familiare e informale, con buona pace dell’ex mattatore Bongiorno, inadatto in siffatto contesto. Conduzione familiare che a Canale 5 ha, per il momento, un solo volto: quello di Barbara D’Urso





10
agosto

Protetto: ASCOLTI TV DI DOMENICA 9 AGOSTO 2009: LA PROF DI RAIUNO STACCA I CESARONI DI CANALE5 DI 6 PUNTI (21.94% – 15.51%). IN ACCESS PAREGGIO PERFETTO IN VALORI ASSOLUTI TRA SUPERVARIETA’ E PAPERISSIMA SPRINT.

Questo post è protetto da password. Per leggerlo inserire la password qui sotto:


Inserire la propria password per visualizzare i commenti

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


10
agosto

DE GRANDE FRATELLO HISTORIA UNIVERSALE / 2: AFRICA

Grande Fratello (Big Brother Africa)

Per chi credeva che alle falde del Kilimangiaro vivessero ancora in stato primigenio come i Watussi di Edoardo Vianello dovrà fortemente ricredersi perchè anche l’Africa (paese di cui vi parleremo oggi, dopo il primo appuntamento della rubrica che celebrava i fasti olandesi) ha ormai battezzato da tempo il suo Big Brother e si avvia a celebrare una nuova edizione, la quarta, che è annunciata per i primi giorni del prossimo mese.

La prima particolarità del format Endemol versione continente nero è quella di recludere in un’unica casa , di solito in Sudafrica, concorrenti provenienti da ben 12 diverse nazioni africane, dall’Angola allo Zimbabwe: razze e colori diversi tutti assieme per il primo caso di Grande Fratello ad estensione continentale in cui il sistema di eliminazione ha la particolarità di suddividere il voto per i diversi stati, attraverso il criterio una nazione-un voto, per poi decidere l’eliminazione a maggioranza (una sorta di nomination federale).

Era il 25 maggio 2003 quando per la prima volta il reality più celebre del mondo accendeva le proprie telecamere in Africa trasmettendo le vicende dei propri inquilini in ben 42 stati diversi, con una media di ascolti pari a 30 milioni di telespettatori a puntata. Il successo mediatico fu eccezionale, grazie anche alle strategie di scambio di concorrenti con l’edizione inglese, e varcò anche gli oceani consentendo alla trasmissione di vincere il premio di format internazionale dell’anno al Festival della Televisione di Montecarlo.





10
agosto

DM LIVE24: 10 AGOSTO 2009

DM Live24: 10 Agosto 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal Diario di ieri…

  • Anna Falchi, primadonna del Vincenzo Salemme Show

Mattia Buonocore ha scritto alle 22:47

Se il promo poteva lasciar spazio a qualche dubbio, ora è ufficiale: Anna Falchi affiancherà, come unica partner femminile, Vincenzo Salemme, nel suo nuovo show, in onda dal Teatro delle Vittorie in Roma.


9
agosto

UOMINI E DONNE: A.A.A. CERCASI EREDE DI ERMINIA CASTRIOTA. DIRITTO DI PRELAZIONE PER KARINA CASCELLA?

Karina Cascella

Manca ancora un mese al ritorno in tv di Maria de’ Miracoli (eccovi l’elenco completo delle sue ri-apparizioni) e tutti già scalpitano per salire sul carro defilippiano e assicurarsi una buona dose di visibilità (per la serie citofonare Maria per pacchetto all inclusive di popolarità e sponsor).

Le trame più intricate riguardano sicuramente la corte (o per alcuni il cortile) di Uomini e Donne. I nomi degli eredi al trono sono ancora di là da venire, il ciambellano Gianni Sperti è sicuramente confermato per anzianità, così come è inimmaginabile che i tronisti maschili facciano a meno nelle loro puntate delle trovate peperine della dama di corte, l’aspirante regina, amatissima dal pubblico, Tina la Vamp. Resta però da sostituire, per la gioia di tutti, Erminia Castriota, presto mamma, capace unicamente di far rimpiangere e rivalutare la Cascella, anche a chi ne detestava profondamente l’aggressività (da lei spacciata costantemente per autenticità).

Si apre dunque la successione e la furba Karina cerca di chiudere anzitempo i giochi mettendo sulla poltroncina dell’opinionista un bel cartello RISERVATO attraverso dichiarazioni rilasciate alle testate più disparate in cui viene fuori tutta la sua voglia di tornare protagonista del talk, fiduciosa nella misericordia della padrona di casa che, nonostante una recente maggiore propensione all’invettiva diretta, difficilmente chiude le porte in faccia ai suoi compagni di avventura (non è solo questione di squadra vincente da non cambiare, ma proprio un personale buon senso della De Filippi, in linea con la sua immagine pubblica di donna comprensiva e lungimirante. Ad Amici nessuno è stato fatto accomodare nonostante tutte le incoerenze dell’anno scorso).


9
agosto

Protetto: ASCOLTI TV DI SABATO 8 AGOSTO: IN PRIME TIME, TESTA A TESTA RAIUNO (17, 85 %) CANALE 5 (17, 53 %). SUPERVARIETA’ BATTE PAPERISSIMA SPRINT. IN DAYTIME, 4 MILIONI E 165 MILA SPETTATORI (34, 22 %) PER LA SUPERCOPPA ITALIANA

Questo post è protetto da password. Per leggerlo inserire la password qui sotto:


Inserire la propria password per visualizzare i commenti

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


Davide Maggio consiglia...

Quando finiscono i programmi TV

La stagione televisiva 2019/2020 è arrivata alle ultime settimane di programmazione. Un’annata segnata dall’emergenza Covid-19, che ha interrotto trasmissioni ma più ripartite, sospeso momentaneamente altre e costretto altre

Netflix e la regola delle ‘3 s’: Sesso, Sangue, Spagna

Sesso, Sangue, Spagna. La popolarità su Netflix riscrive la regola delle 3 s (sesso, sangue, soldi); gli abbonati della piattaforma prediligono prodotti dai “contenuti bollenti”, infarciti di omicidi

Ascolti TV: i debutti della stagione 2019/2020 confrontati con quelli dell’anno precedente

La stagione tv 2019/2020 è ormai nel vivo e il tema caldo degli ascolti, crocevia per la riuscita o meno di un programma, anima (e agita) diretti interessati

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi