Le Interviste di DM


22
luglio

La Casa di Carta, Luka Peros, Jaime Lorente e Miguel Herran a DM: «Il Professore non fa politica ma difende i deboli dal governo tiranno» – Video

Luka Perso, Jaime Lorente, Miguel Herran

Noi siamo la Resistenza e non ci nasconderemo“. La Casa di Carta riparte con un nuovo e temerario piano del Professore che stavolta prevede anche l’utilizzo del consenso popolare. Quello da lui orchestrato, però, non sarà un gesto politico in senso stretto: ne è convinto l’attore Luka Peros, new entry nel cast della serie Netflix nel ruolo di Marsiglia, che abbiamo incontrato assieme a Jaime Lorente (Denver) e Miguel Herran (Rio). Quest’ultimo, in particolare, già nelle prime nuove puntate finirà nei guai ed il resto della banda si riunirà per salvarlo: la sua condizione di libertà e di diritti negati offrirà al pubblico spunti di riflessione legati anche all’attualità. Ne abbiamo parlato con i tre attori.




19
luglio

La Casa di Carta, Ursula Corberó ed Esther Acebo a DM: «Tokyo e Stoccolma dovranno lottare. Noi sex symbol? E’ questione di energia» – Video

Ursula Corbero e Esther Acebo, La Casa di Carta

Ambiziose, carismatiche, risolute. Decisive nel bene e nel male. Nella terza parte de La Casa di Carta, disponibile su Netflix da venerdì 19 luglio, le donne avranno un ruolo determinante, stavolta più che mai. “Dovremo lottare molto e allearci tra noi” ci anticipano le attrici protagoniste Ursula Corberó (la tostissima Tokyo) ed Esther Acebo (alias Stoccolma), che abbiamo incontrato e intervistato a Milano alla viglia del debutto delle nuove puntate. Diverse e complementari tra loro, le due – per motivi differenti, che non vogliamo spoilerare – saranno tra le prime ad aderire al nuovo incredibile piano del Professore. Nonostante la banda sia prevalentemente maschile, stavolta il «power feminino», come lo definisce Ursula, si farà sentire.


1
luglio

Paola Perego a DM: «Vorrei fare Non Disturbare tutto l’anno. La Talpa senza di me? E’ come se rapissero mio figlio»

paola perego

Paola Perego © Giuseppe Filosa

La vera Paola Perego. A Non Disturbare, la conduttrice brianzola si sente davvero se stessa, libera di curiosare nelle vite degli altri e di ascoltare le persone. Per la nuova edizione del programma prodotto da Stand By Me, al via domani sera in seconda serata su Rai1, Paola incontrerà anche uomini (qui gli ospiti), chiamati a mettersi a nudo non senza difficoltà. “Gli uomini fanno più fatica a mostrare le loro emozioni, noi donne siamo abituate…” ci ha detto. Abbiamo intervistato la conduttrice, a poche ore dal debutto.





29
maggio

Alberto Urso a DM: «Con i soldi della vincita di Amici regalerò una macchina a mio padre»

Amici - Alberto Urso e Davide Maggio

Amici - Alberto Urso e Davide Maggio

Ore 3 della notte, in sala relax, dopo una diretta di quattro ore che l’ha visto vincitore del talent di Maria De Filippi. Ho incontrato Alberto Urso fresco di vittoria ad Amici ma con tanta adrenalina ancora da smaltire. 21 anni, messinese, lirico e polistrumentista, il tenore ha sbaragliato la concorrenza degli amici-concorrenti e, probabilmente, la ragione sta tutta in ciò che mi ha detto Maria De Filippi nel corso della finale, parlando di Alberto, del suo canto e del suo successo: “abbiamo solo fatto ascoltare cose belle“. Ecco cosa mi ha raccontato Alberto, appena lasciato il palco.


30
aprile

Matrix, Nicola Porro a DM: «Le Europee prova di tenuta per il governo. Mi interessa più un buon palinsesto che il confronto con Vespa»

Nicola Porro, Matrix

Sovranisti da una parte, europeisti (di varie sfumature) dall’altra: il Vecchio Continente al bivio, stavolta più che mai. La contesa delle Elezioni Europee si avvicina e, per l’occasione, Matrix torna in seconda serata su Canale5 con quattro puntate ‘a tema’. A partire da oggi, 30 aprile, il talk show condotto da Nicola Porro ospiterà i leader dei principali partiti politici, da Nicola Zingaretti (che interverrà proprio stasera) a Matteo Salvini, da Luigi Di Maio a Silvio Berlusconi. “Capiremo quanto le loro posizioni siano compatibili” ci ha anticipato in questa intervista lo stesso Porro, prevedendo attriti interni alla maggioranza di governo. La trasmissione proporrà anche dei reportage dalle principali capitali europee, per misurare la temperature oltre confine. E domenica 26 maggio, giorno delle votazioni, Matrix sarà in onda con uno speciale per conoscere il responso delle urne.





27
aprile

Tutta colpa di Leonardo, Annalisa a DM: «In tv poche divulgatrici donne? E’ un fatto atavico. Nelle mie canzoni a volte provoco, ma c’è un motivo»

Annalisa Scarrone

si sente un’eccezione. Una cantante che fa la “divulgatrice scientifica” (in chiave pop) non è certo cosa comune. In attesa di sfornare un nuovo album – su cui si mantiene rigorosamente abbottonata – l’artista ligure torna in tv, in terza serata su Italia1, per raccontare le meraviglie della scienza con Tutta colpa di Leonardo. Dopo aver affrontato le figure di Einstein, Galileo, e Darwin, «Nali» (così la chiamano i fan) stavolta si soffermerà sul grande umanista e inventore fiorentino in tre puntate in onda da domenica 28 aprile dopo Le Iene. “Quello di quest’anno è stato un viaggio che ha attraversato tanti temi” ci dice la cantante, che aprirà la nuova edizione dal Louvre di Parigi.


9
aprile

Alessandro Cattelan a DM: «Impressionante rivedermi sulla sedia di Jimmy Fallon. Sfera Ebbasta a X Factor? Per me sì» – Video

Alessandro Cattelan, EPCC

Il colpaccio dell’intervista a Jimmy Fallon lo galvanizza. Non lo nasconde, , che negli studi del Tonight Show – dove si è recato – ha anche dovuto rispondere all’ironico domandone a tradimento del suo idolo a stelle e strisce. “Quando presenterai Sanremo?” gli fa ad un tratto Jimmy, in lingua italiana. Il faccia a faccia tra i due sarà il piatto forte della prima puntata della nuova stagione di E poi c’è Cattelan, in onda l’11 aprile in prime time su Sky Uno. Ogni giovedì, per otto settimane, il conduttore rinnoverà il proprio appuntamento col pubblico: tra gli ospiti che quest’anno si presenteranno alla sua scrivania, Paola Cortellesi, Alessandro Borghi, Enrico Mentana, Antonella Clerici, Salvatore Esposito e Arturo Muselli, Antonio Conte, Alberto Tomba. E, per cominciare, Marco Mengoni, protagonista della puntata d’esordio assieme allo stesso Fallon.


8
aprile

Selvaggia Lucarelli a DM: «Le Iene hanno utilizzato biecamente il dolore di due genitori per colpirmi. Una vendetta per averli criticati»

Selvaggia Lucarelli

replica a Le Iene punto su punto, con la premura di non lasciare nulla di inevaso. Sul caso di Igor, il 14enne morto in circostanze ancora da chiarire, la giornalista non ci sta a passare per quella insensibile. O, peggio, in mala fede. Nei giorni scorsi, in un servizio, la trasmissione di Italia1 la aveva accusata di essersi scagliata, in un post su Facebook, contro i genitori del ragazzo, mettendo in dubbio la loro convinzione che questi avesse perso la vita a causa di una folle sfida online, il Blackout Challenge. La giornalista, scettica su questa ipotesi, era stata duramente criticata da Le Iene, che avevano parlato di “metodo Lucarelli“. Da noi interpellata per commentare la vicenda, Selvaggia si è fatta trovare agguerrita. “Non mi faccio intimidire dalle vendette” ha contrattaccato, riferendosi proprio al programma di Davide Parenti.