TG5



2
settembre

Tg5, Mauro Crippa nuovo direttore ad interim. Poi tornerà Mimun

Tg5

Mauro Crippa è il nuovo direttore del . Ma solo per ora. I telespettatori lo hanno appreso leggendo la grafica che appare in sovrimpressione al termine del notiziario stesso: in essa non è più riportato il nome di Clemente Mimun – che ricopriva l’incarico dal 2007 – bensì quello del Direttore Generale dell’Informazione Mediaset.




23
marzo

TG5 ‘tappabuchi’: lo Speciale al posto di Live – Non è la D’Urso

Barbara D'Urso

Barbara D’Urso non raddoppia, almeno per ora. A differenza di quanto comunicato nei giorni scorsi da Mediaset, martedì sera la conduttrice non andrà in onda come previsto: al momento, infatti, l’emittente di Cologno non sarebbe in grado di garantire l’annunciato bis da un punto di vista produttivo e tecnico a causa dell’emergenza Coronavirus.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


22
marzo

Coronavirus, Conte ritarda: per 40 minuti la tv aspetta il suo discorso “urgente”. Anche Mentana è polemico

Giuseppe Conte

Quaranta minuti di ritardo non li si perdonano ad una primadonna. Figuriamoci ad un Presidente del Consiglio, per di più in piena emergenza Coronavirus. Ieri sera, Giuseppe Conte ha annunciato una sua urgente comunicazione in video, spingendo le principali emittenti ad interrompere i programmi in onda in quel momento. Peccato però che «l’avvocato del popolo» si sia fatto attendere oltremodo ed abbia costretto i cittadini sintonizzati ad un’attesa non priva di ansia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





13
febbraio

Tg: ecco i leader politici più presenti. Spunta la sardina Santori

Mattia Santori, capo delle sardine

Bipolarismo col terzo incomodo. In tv, Matteo Salvini e Nicola Zingaretti devono fare i conti con un protagonista della politica altrettanto ingombrante, almeno per ora: il premier Giuseppe Conte. Il Presidente del Consiglio è, assieme ai due leader di partito, il soggetto più presente nei telegiornali italiani per tempo di parola. Ma anche Sergio Mattarella fa la sua parte. Nelle più recenti rilevazioni dell’Agcom, inoltre, irrompono pure le Sardine.


11
dicembre

TG5, gaffe di Giorgia Rossi: «Record di ca**o» – Video

giorgia rossi e bobo vieri

Giorgia Rossi e Bobo Vieri

Scivolone di Giorgia Rossi. Durante l’edizione serale del Tg5 di ieri sera, Cesara Buonamici si è collegata con la giornalista e con Bobo Vieri per le ultimissime da San Siro prima della partita, tra Inter e Barcellona, che di lì a poco sarebbe andata in onda su Canale5. Giorgia Rossi descrive l’adrenalinica atmosfera respirata allo stadio per la decisiva partita di Champions, ed è proprio commentando la grande affluenza registrata, che il volto sportivo di Mediaset commette una sonora gaffe:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





15
ottobre

Agcom: Pd e M5S primeggiano nei tg. Ma a parlare di più sono Conte e Salvini

Matteo Salvini, Giuseppe Conte

M5S e Pd primeggiano, calamitano l’attenzione. Nei telegiornali, si intende. Complice l’avvio del nuovo governo giallo-rosso, i partiti di Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti hanno conquistato ampi spazi nei notiziari televisivi del mese di settembre. E’ quanto emerge dal più recente rapporto dell’Agcom sul pluralismo politico/istituzionale: i dati, elaborati da Geca Italia, testimoniano l’avvenuto cambiamento negli equilibri parlamentari ma confermano anche il ruolo centrale del premier Giuseppe Conte e di Matteo Salvini, passato a capitanare l’opposizione.


14
marzo

Salvini primeggia nei tg Rai, Berlusconi domina a Mediaset. Ecco i dati Agcom

Salvini, Berlusconi

primeggia, non solo nei sondaggi. E parla un sacco. Il vicepremier e Ministro dell’Interno risulta infatti il politico che ha parlato di più nei telegiornali della Rai (ad eccezione del Tg3) nel periodo dal primo al 28 febbraio 2019. Le dichiarazioni del leader leghista in veste istituzionale hanno trovato ampio spazio anche sulle testate delle altre emittenti, ma in misura minore. Nei Tg Mediaset, ad esempio, il primato va a Silvio Berlusconi. Mentre su La7 scala la classifica Di Maio.