Televisione


6
novembre

TUTTI A L’ONDHON CON CICCIO BENZINA (VIDEO)

Grande Fratello 10 - L'ondhon e Ciccio Benzina

Ciccio Benzina e il suo vizietto quello di toccare le pudenda della morosa,  improbabili aspiranti imprenditori che dicono di voler entrare nel mondo del commercialismo anziché nel commercio, estrosi viaggiatori d’oltreceano che si autodefiniscono turisti incontinentali, cittadini italiani che oltre a non conoscere nemmeno il nome del presidente degli Usa non sanno distinguere Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio, ammesso che abbiano per caso sentito il loro cognome in tv. Mai dire Grande Fratello dimostra come capita persino che Piersilvio Berlusconi venga spacciato per abitante del Quirinale. Roba da non credere, realtà drammaticamente vera.

Per assurdo, a tener banco nella prima puntata dello show della Gialappa’s sono stati proprio i mancati concorrenti con i loro equivoci discorsi da brivido, gli strafalcioni che i linguisti definiscono malapropismi e, cosa peggiore di tutte, quel retrogusto di soddisfazione per aver dimostrato di essere gente che ce l’ ha fatta nella vita pur non avendo gli strumenti di conoscenza più elementari: è questo ciò che emerge dalla galleria di personaggi, giustamente derisi dalla Gialappa. Ricusatori di virtute e canoscenza, gli aspiranti gieffini sembrano autorevolissime espressioni della piaga dell’analfabetismo di ritorno che serpeggia tra le strade italiane.

Magari fosse l’ennesima finzione per creare shock emotivo in chi guarda la tv, saremmo tutti più felici. Questi casting superaffollati invece diventano un termometro spietato dello stagno in cui sguazza l’italiano medio. Altro che referendum e lodi vari: c’è una parte del paese che ignora l’abc della vita pubblica, nonostante ormai i media siano penetrati profondamente nella maggior parte delle case. Il quadro è inquietante. Disastri linguistici a parte, molti di questi esclusi eccellenti dimostrano una totale e preoccupante alienazione, con i mille risvolti che questo comporta nelle speranze di crescita di un paese.




5
novembre

AMICI: GRAZIA VINCE LA SFIDA MA CI SONO NUOVI BANCHI IN BILICO. LA RICCIARELLI INTANTO SI COMPLIMENTA CON LA TRASMISSIONE

Amici 9 (Sfida Grazia)

Non c’è pace tra i banchi della scuola di Amici, vuoi per l’esigenza di rendere più allettante un day time che fatica ad imporsi, vuoi per una maggiore attenzione della scuola a non sfornare falsi artisti, difficili poi da piazzare nel mercato, come ammise la stessa conduttrice nella celebre arrabbiatura dello scorso anno contro la commissione. Intanto però si consuma l’ennesima sfida, ma stavolta Grazia non si fa battere dalla sfidante esterna nel duello con la ballerina Chiara.

Un assolo e due passi a due portati a termine con buonissimi risultati da entrambe. Ottima sia le coreografie, per nulla “ambarazzanti”, di Alessandra Celentano e di Steve La Chance, così come pregevoli le dimostrazioni dei professionisti. Alla fine lo studio classico e la maggiore presenza scenica premiano la danzatrice titolare (nella foto a sinistra), talmente galvanizzata dalla competizione da riuscire a disputare la migliore prestazione dell’anno anche nel balletto di moderno.

Il giudice esterno non ha avuto dubbi e ha premiato la ragazza napoletana che così può restare nella scuola, ora rafforzata dalla soddisfazione di aver convinto professori e pubblico. Cosa sarebbe successo però se contro la brava sfidante esterna il programma avesse schierato la debole ma presuntuosa Maddalena Malizia? Viene sempre più da chiedersi che senso abbia proteggere degli allievi di cui si conoscono i limiti, celebrando invece vuoti rituali di duello mandando sul patibolo coloro che già sono delle certezze? E’ il caso ad esempio della sfida, non a caso riservata al sabato, del mattatore Pierdavide Carone, molto amato dal pubblico: chi ha mai creduto per un solo minuto che il cantautore possa uscire?


5
novembre

GRANDE FRATELLO: GABRIELE TACE LA RINASCITA DA UOMO, MA RACCONTA IL SUO TENTATIVO DI SUICIDIO. E COME LUI, ANCHE VERONICA AVEVA UN SEGRETO…

GRANDE FRATELLO 10 SUICIDIO GABRIELE ABORTO VERONICA

Il fantasma di Elettra si aggira ancora nella casa del Grande Fratello 10, e Gabriele non sembra ancora pronto a rendere partecipi i suoi compagni di reality di questo passato ingombrante, così chiacchierato all’esterno della casa. O più probabilmente, della rinascita da uomo, Grande Fratello non pensa sia ancora tempo di parlarne.

Gabriele però, sembra pronto ad aprirsi alla bella Veronica, con una confessione che lascia la concorrente alquanto scossa, tanto da indurla a sua volta a confidare un segreto lasciato fuori dalla porta rossa una volta entrata nel gioco. Senza specificare, infatti, che gli avvenimenti raccontati vedevano come protagonista la donna che era allora, Gabriele racconta di un tentato suicidio che sembra avergli cambiato la vita; il ragazzo transessuale descrive con enorme lucidità un brutto periodo di depressione che lo aveva portato alla decisione tragica di togliersi la vita.

Nonostante le amiche fossero sempre presenti in quel periodo buio, la decisione di compiere il fatidico gesto è arrivata comunque. E la descrizione è tanto lucida quanto sconvolgente; il ragazzo racconta, infatti, di aver indossato un abito bianco, di essersi preparato quella che riteneva essere la sua ultima cena, di aver mandato un sms di addio alla sua migliore amica, e di aver preso circa settanta pasticche di sonnifero. Ed è stata propria la sua amica, distante chilometri, ad avvisare le forze armate. Dal coma al reparto rianimazione, dalla salvezza alla vergogna di aver commesso quel gesto, il racconto è conciso e disarmante, e Veronica sembra rimanere shoccata, al punto da lasciarsi andare ad un ricordo altrettanto doloroso.

Dopo il salto guarda il video del racconto di Gabriele.





5
novembre

BOOM! TORNA BRAVO BRAVISSIMO

Bravo Bravissimo

Solo qualche mese fa l’avevamo auspicato (leggi qui). L’ondata di piccoli “marmocchi” pronta ad invadere i palinsesti nostrani non poteva e non doveva lasciare indifferenti chi, per primo, si era cimentato in un baby-show. E così è stato. Siamo, infatti, lieti di potervi anticipare che Bravo Bravissimo, capostipite dei baby talent, è pronto a tornare, dopo sette anni di assenza, sulle reti Mediaset.

A poche settimane dalla morte del volto storico del programma, Mike Bongiorno, Mediaset e Bongiorno Production hanno deciso di rispolverare uno tra i cavalli di battaglia del compianto conduttore. Un programma, Bravo Bravissimo, che Mike avrebbe riproposto volentieri, se solo Mediaset glielo avesse chiesto. E invece, complice l’imperversare dei bambini in tv, non ultimo lo straordinario successo di Chi ha incastrato Peter Pan, si è dovuta attendere la scomparsa del conduttore affinchè i vertici di Cologno Monzese si decidessero a riproporre il programma in grande stile.

Lecito è, ora, chiedersi chi sarà il sostituto del grande Mike. L’indiziato numero uno sembra essere Gerry Scotti, che pur respingendo al mittente l’appellativo di erede di Mike,  si era così espresso a Tg Com dopo la scomparsa del re del quiz: “Se la famiglia – che detiene i diritti di tutte le trasmissioni di Mike - darà il consenso definitivo farò una decina di puntate celebrative”.  (Per  maggiori info clicca qui).


5
novembre

CAPODANNO RAI PER FABRIZIO FRIZZI, CHE EREDITA DA CARLO CONTI “L’ANNO CHE VERRA’”.

Fabrizio Frizzi (Capodanno)Il 2010 della Rai si prepara ad essere salutato da Fabrizio Frizzi, che quest’anno farà compagnia agli italiani con il countdown di Capodanno, prendendo il posto dell’abbronzatissimo Carlo Conti, per sei anni volto de ”L’anno che Verrà“.

La diretta da Piazzale Fellini di Rimini è ormai un appuntamento consolidato del palinsesto festivo della tv di Stato, e si inserisce quest’anno in un vasto quadro di eventi della città, vera e propria capitale del capodanno italiano, capace di attirare ogni anno migliaia di persone, pronte a brindare in piazza per salutare l’anno vecchio e dare il benvenuto a quello nuovo. Per la settima edizione il testimone passa dunque a Fabrizio Frizzi, chiamato ad intrattenere il pubblico impegnato nel tradizionale cenone; per il volto storico della Rai arriva così una conferma, in attesa di sapere che cosa ne sarà del suo “I soliti ignoti“, che come vi abbiamo anticipato potrebbe vedere al timone della nuova edizione Pino Insegno.

In un quadro, dunque, di cambiamento, sembrerebbe profilarsi all’orizzonte anche una sfida inedita per quanto riguarda la notte del capodanno televisivo; non è da escludere che L’anno che Verrà potrebbe vedersi lanciare il guanto di sfida dal Grande Fratello. Quest’anno, infatti, i reclusi di Cinecittà saranno tra le mura della casa più spiata della tv anche a Natale e Capodanno, e saluteranno il nuovo anno fra una nomination e l’altra: sembra proprio che il GF voglia concedere ai suoi pupilli dei festeggiamenti in grande stile, con illustri ospiti e un party di tutto rispetto. Ed è facile immaginare che oltre al logo con il conosciutissimo occhio, sullo schermo vedremo campeggiare anche l’immancabile countdown, che inviterà gli spettatori a casa a rimanere con Alessia Marcuzzi anche a capodanno.





5
novembre

RAI4: ANCORA ANIME E SERIE TV NEI PROSSIMI MESI

Carlo Freccero, Rai4

Quattro persone, uno scantinato, un budget ridotto ma tanta passione: questa è Rai4. Nata il 14 luglio del 2008, la nuova rete giovane della Rai si è fatta strada tra critiche e applausi e in un solo anno è riuscita a raggiungere risultati sorprendenti: picchi del 3% di share in Sardegna e una media giornaliera (a livello nazionale) dello 0.30% e 50 mila telespettatori (fonte: AnimeClick).

Un trend in continua crescita che l’azienda pubblica, per il momento, osserva attentamente alla finestra. Carlo Freccero, presente con Dynit al Lucca Comics&Games 2009, non ha nascosto un certo rammarico per il paradossale trattamento che sta subendo a livello economico ma ha sottolineato che – al raggiungimento di determinati obiettivi (share dell’1% a livello nazionale) – le sue decisioni peseranno nelle scelte aziendali. Intanto tenterà di proporre un palinsesto economico e convincente, che punterà meno alle produzioni interne e più a serie tv e anime.

E proprio di serie tv e anime si è parlato all’incontro pubblico tenutosi all’Auditorium San Girolamo di Lucca. Con il successo di Code Geass: Lelouch of the Rebellion e Sfondamenti dei Cieli Gurren Lagann, Rai4 proporrà un secondo appuntamento settimanale, probabilmente in prima serata, con i più acclamati film d’animazione giapponese (tra cui i due lungometraggi di Ghost in the Shell, Appleseed e, forse, Akira). In attesa di spostare la fascia anime in un altro slot orario, i due sopra citati anime, Aria e RomeXJuliet verranno accompagnati dalla seconda stagione di Code Geass, in fase di acquisto, e dalla serie inedita Eureka Seven (dello studio Bones), il cui pilot andò in onda su MTV nel 2006.


5
novembre

X FACTOR 3: LA NONA PUNTATA E’ NEL SEGNO DI SANREMO E DI VALERIA MARINI. LA SQUADRA DELLA MORI PERDE SOFIA E TROVA PAOLA CANESTRELLI.

Valeria Marini, XFactor

“La quarta edizione di X Factor non s’ha da fare”, anzi si! Nonostante gli ascolti bassi dell’attuale edizione, sembra proprio che il talent di Raidue avrà (almeno) un altro capitolo da scrivere. Alla base della strategia, due condizioni da rispettare: un buon riscontro per il vincitore che andrà a Sanremo, ed il rimpasto di alcune pedine (è già praticamente certo l’addio della Mori). Autori e produttori del programma dimostrano quindi calma serafica, consapevoli però del fatto che X Factor, se vorrà nuovamente scendere in campo, dovrà migliorare le cose che quest’anno non hanno convinto.

La nona puntata del talent è stata interamente Sanremese  sia sul fronte musicale che su quello scenografico, con tanto di fiori e scalinata centrale per la discesa dei cantanti. Ospiti della serata Natalie Imbruglia e gli zuccherosi “The bastard sons of Dioniso”. Spettacolo nel complesso piacevole e scorrevole, grazie soprattutto al meccanismo della manche unica (più medley). Al ballottaggio finale sono finite Chiara e Sofia, ma tra le due non c’era storia, ed è stata quest’ultima a dover abbandonare “l’arena”. Nonostante la trasmissione sia entrata nella sua parte finale e quindi il pubblico abbia già un’idea abbastanza chiara sul vincitore finale (Marco), c’è stato comunque un nuovo ingresso che risponde al nome di Paola Canestrelli per la categoria 25+, la quale ha avuto la meglio contro Angelo (16-24) e gli Spencer Wi-fi (gruppi vocali).

Non si può, infine, non parlare della presenza della guest star Valeria Marini. Quello della diva è stato un buon incipit poichè, grazie alla sua (in)consapevole vena comica, è riuscita a regalare più di qualche sorriso nel suo ruolo di valletta “ri-anima Facchinetti“. Peccato che poi la scaletta l’abbia relegata al più ortodosso (e inappropriato) ruolo di quarto giudice, spegnendone così la verve televisiva, a favore di banalissimi giudizi sui cantanti in gara. Un’occasione mancata, dunque, per movimentare la routine del programma.

Il dettaglio della gara e le zuccherose “7 note di colore”: tutto dopo il salto.


4
novembre

GRANDE FRATELLO 10: MARCO E CARMEN TRONCANO LA LORO STORIA. E FRA UN GIOCO EROTICO E L’ALTRO, LA CASA E’ UNA VALLE DI LACRIME.

GRANDE FRATELLO 10 MARCO CARMEN ROTTURA

Volendo tracciare un bilancio di quanto sta succedendo nella casa del Grande Fratello, è impossibile non partire dalla notizia che interesserà soprattutto ai gossippari di tutta italia. La prima coppia di questa decima edizione è già scoppiata, fissando così un vero e proprio record di “amore lampo” per il reality di Canale5.

La piccola Carmen ha infatti deciso di porre fine alla sua storia con il giovane Marco, non avendo più voglia di continuare a vivere questa parentesi amorosa instauratasi fin dall’inizio fra i due “cuccioli” della casa. Si realizza così la profezia del fratello della giovane siciliana, che a Pomeriggio Cinque aveva parlato della volubilità della sorella, avanzando un’ipotesi che si è rivelata quanto mai azzeccata. Come previsto dall’ospite di Barbara D’Urso, infatti, Carmen ha prima deciso di lasciarsi andare a baci ed effusioni, poi si è ritirata nel guscio, infastidita dai comportamenti di Marco, che dice: ”non potrebbe mai essere la persona per me!“.

E il parrucchiere non ha potuto fare altro che scoppiare in lacrime, pur ammettendo: ”Fuori dalla casa non ho mai pianto per cose come queste. Se fossimo stati nella vita di tutti i giorni avrei già chiamato un’altra ragazza e ci sarei uscito a bere qualcosa“. Eppure, nonostante la sicurezza da macho, è bastata una chiacchierata con la sua amante della casa a destabilizzare Marco, che confida a Carmela e George tutta la sua frustrazione per essersi comportato al meglio e non essere comunque riuscito a portare avanti la storia, sotto lo sguardo severo ma comprensivo di Alberto. E pensare che il latin lover della casa dichiara anche di “aver aspettato a farci l’amore” per paura che qualcuno dall’esterno potesse “pensar male di lei“.