TG/Informazione


16
febbraio

Segreti e Delitti: Gianluigi Nuzzi torna nel prime time di Canale5

Gianluigi Nuzzi

Fermi tutti! Canale5 riesuma Segreti e Delitti, lo spin off di Quarto Grado condotto dallo stesso Gianluigi Nuzzi. Il programma di cronaca, in onda per due edizioni nell’estate del 2014 e del 2015, martedì 26 febbraio tornerà in prime time sulla rete ammiraglia del Biscione con uno speciale.




1
febbraio

Rai1: a Maria Giovanna Maglie una striscia post Tg. E’ polemica

Maria Giovanna Maglie

Levata di scudi, in casa Rai, attorno all’ipotesi di affidare una striscia quotidiana d’approfondimento a . La giornalista veneziana dalle simpatie sovraniste ha ricevuto dalla direttrice di Rai1 Teresa De Santis l’offerta di condurre uno spazio informativo serale di sette minuti, in onda dopo il Tg1 delle 20 dal lunedì al venerdì. Per il momento, nessun contratto è stato firmato, ma la possibile scelta ha innescato polemiche.


30
gennaio

diMartedì, Salvini punge Floris: «Con Quota 100, giovani giornalisti a La7». Il conduttore: «Se stavo in Rai la prendevo come minaccia» – Video

Matteo Salvini, diMartedì

La pensione? Quasi una minaccia, per . Ieri sera il conduttore di La7 ha avuto un curioso botta e risposta con Matteo Salvini, che a diMartedì stava enunciando gli effetti di Quota 100. Quando il vicepremier ha specificato che il provvedimento potrebbe consentire un ricambio generazionale anche tra i giornalisti di La7, Floris si è indispettito e ha punzecchiato a sua volta il Ministro.





29
gennaio

Rai2, Francesca Romana Elisei condurrà «quasi sicuramente» l’approfondimento post Tg della sera

Francesca Romana Elisei

Il nuovo spazio informativo che seguirà il Tg2 delle 20.30 si prepara al lancio. In attesa di conoscere il titolo con cui la rubrica si presenterà prossimamente al pubblico, il direttore della testata Gennaro Sangiuliano ha svelato il nome di quella che “quasi sicuramente” sarà la conduttrice dell’approfondimento d’attualità voluto da Carlo Freccero.


21
gennaio

Rai Parlamento: al via i nuovi tg in tre edizioni quotidiane

Parlamento

Rai Parlamento inaugura nuovi spazi in diretta per raccontare la politica “a Camere aperte”. Da oggi – 21 gennaio – la testata del servizio pubblico che segue i lavori parlamentari sarà in onda con tre edizioni quotidiane dei notiziari trasmessi sui tre canali generalisti Rai: nello specifico, appuntamento alle 9.35 su Rai1, alle 15.15 su Rai3 e alle 18.00 su Rai2.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





15
gennaio

Supercoppa Italiana 2019: Matano ’sfratta’ Timperi e Fialdini. Juventus-Milan a Gedda cambia il palinsesto Rai

Dybala e Pjanic a Gedda

Dybala e Pjanic a Gedda

Se n’è parlato tanto e, con ogni probabilità, se ne parlerà ancora. Nel tardo pomeriggio di domani – mercoledì 16 gennaio – Juventus e Milan si contenderanno la Supercoppa Italiana, primo trofeo del 2019. Un evento che ha attirato non poche polemiche, complice la decisione della Lega Calcio di far disputare la partita in Arabia Saudita, dove alle donne sarà concesso di accedere da sole allo stadio (finora potevano soltanto essere accompagnate), ma in un settore a loro dedicato.


11
gennaio

Liguori contro Ricci: «C’è del marcio a Striscia da qualche tempo»

ePaolo Liguori

Paolo Liguori

Guerra intestina in corso a Mediaset. Stanco di alcuni attacchi fatti da Striscia la Notizia al “suo” Tgcom24, Paolo Liguori ha scelto di utilizzare il programma Fatti e Misfatti per chiarire, o forse alimentare, i contrasti sorti con Antonio Ricci. L’oggetto del contendere due servizi del tg satirico, in cui si evidenziava la presenza di numerose mosche negli studi del canale dedicato alle news.


19
dicembre

diMartedì: Alberto Angela approda su La7 per farsi pubblicità

Alberto Angela, dimartedì

Alla fine Alberto Angela è approdato a sorpresa su La7. Nessun trasloco televisivo in vista, però: il popolare divulgatore scientifico ieri sera è comparso a diMartedì semplicemente per pubblicizzare il proprio ultimo libro. Perché si sa, al giorno d’oggi la cultura non conosce confini, limiti o scuderie. Soprattutto se ci sono finalità promozionali.