TG/Informazione


18
febbraio

Bruno Vespa a DM: «Porta a Porta continuerà a cambiare. Sanremo senza pubblico? Incomprensibile che il mondo scientifico abbia costretto la Rai a questa decisione»

Porta a Porta

Venticinque anni. Un quarto di secolo intriso d’attualità, di cronaca, di grandi notizie internazionali, di protagonisti intervistati e di storie italiane. Quello raggiunto da Porta a Porta è un traguardo che ben pochi in televisione possono vantare. Specialmente in ambito informativo, dove – in questo senso – la trasmissione di Rai1 condotta da Bruno Vespa è un vero e proprio unicum. Al giornalista, che ieri sera ha festeggiato l’anniversario con una puntata speciale del proprio talk show, abbiamo chiesto di raccontarci «la terza Camera» (come la definì Giulio Andreotti) in soggettiva. Con gli occhi di chi, quel programma, lo ha ideato e presieduto sin dal suo esordio sugli schermi. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




16
febbraio

Governo Draghi, discorso del premier e fiducia al Senato. Dove seguirli in diretta tv

Mario Draghi

Governo Draghi, atto primo. Inizierà formalmente domani – 17 febbraio – la corsa del nuovo esecutivo guidato dall’ex Presidente della Bce: in mattinata, alle ore 10, il premier terrà il suo discorso programmatico al Senato e chiederà poi la fiducia dell’Aula. La votazione vera e propria, tuttavia, avrà inizio solo intorno alle ore 22 con la prima “chiama” dei senatori. L’appuntamento istituzionale irromperà nei palinsesti televisivi con appuntamenti e dirette dedicate. Ecco dove seguirlo.


16
febbraio

Rocco Casalino riparte dai talk: «Il Gf marchio indelebile. Mi stanno arrivando offerte dalla tv»

Rocco Casalino

Da portavoce di Giuseppe Conte a megafono di se stesso. ha cambiato ruolo (oltre che prospettiva): dopo l’esperienza a Palazzo Chigi, conclusasi nei giorni scorsi, l’ex funzionario di governo è riapparso sulle scene, stavolta da protagonista. Scegliendo – ancora una volta – la tv. Con un libro autobiografico in uscita, l’ex spin doctor presidenziale è infatti apparso in due talk show differenti nella medesima serata, quasi a voler massimizzare il risultato.





15
febbraio

Non è l’Arena, Asia Argento furiosa con Senaldi: «Topo Gigio stai zitto! Ti metto un tacco in bocca». Il giornalista: «Sei una donna violenta!» – Video

Non è L'Arena, Asia Argento contro Pietro Senaldi

Stai zitto! Devi stare zitto! Ti metto il tacco in bocca, come in un film di Dario Argento!“.  Su La7 è andata su tutte le furie: ieri sera, a , l’attrice si è scagliata con veemenza contro il direttore di Libero Pietro Senaldi, che a partire dal caso Genovese – di cui si discuteva nella trasmissione – la aveva ripetutamente incalzata. La figlia del regista horror ha perso le staffe in diretta.


13
febbraio

La7, che caos: Mentana deborda nel tg, il risultato è rocambolesco

La7, Enrico Mentana

La , ad un tratto, è confluita nel Tg. O forse è accaduto il contrario, chissà. Difficile accertarlo con esattezza, vista l’improvvisazione del momento. Il rocambolesco ed inedito esperimento televisivo è avvenuto oggi su La7. Dopo aver seguito il giuramento dei Ministri del governo Draghi, ha fatto iniziare – senza soluzione di continuità e con una buona dose di confusione – il notiziario condotto da Bianca Caterina Bizzarri, restando però presente in studio e stravolgendo con le proprie incursioni la canonica liturgia del tg.





12
febbraio

Governo Draghi, il silenzio del banchiere cambia i talk. Mentana: «Non leggo toto-Ministri, non avrebbe senso»

Maratona Mentana

E’ l’ora di Mario Draghi. Alle 19, il premier incaricato verrà ricevuto al Quirinale, dove scioglierà la riserva e – con ogni probabilità – consegnerà nelle mani del Capo dello Stato la lista dei nuovi ministri. Un momento decisivo per le sorti politiche del Paese, che tuttavia l’informazione sta raccontando (per la prima volta dopo parecchio tempo) con una significativa penuria di indiscrezioni dovuta al riservatissimo silenzio dell’ex Presidente della Bce


11
febbraio

Euronews, il canale italiano a rischio chiusura: lavoratori in rivolta

Euronews

Stato d’allerta per i lavoratori di Euronews. Stando a quanto si apprende, il canale italiano del network informativo con sede a Lione sarebbe destinato alla chiusura, motivo per cui, lo scorso 9 febbraio, i giornalisti e i tecnici della testata hanno scioperato per 24 ore. A rischiare il posto di lavoro sarebbero 50 persone.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


10
febbraio

La7, Purgatori in Purgatorio: Mentana sfratta ancora Atlantide

Andrea Purgatori

in Purgatorio. Il conduttore di Atlantide, ormai, è un’anima errante nel palinsesto di La7: da alcune settimane, infatti, ed i suoi speciali sulla stringente attualità politica lo hanno ’sfrattato’ dal prime time del mercoledì, costringendolo a trovare spazio in un’altra serata. E stasera, a conclusione dell’ennesima “giornata decisiva” per la formazione del nuovo governo, l’invasione di campo del direttore del TgLa7 si ripeterà.