TG/Informazione


24
settembre

Scontro Corona-Berlinguer, le scuse della Rai: «Inaccettabili offese alla conduttrice e alle donne»

Mauro Corona, Bianca Berlinguer

La sfuriata di Mauro Corona contro Bianca Berlinguer, con tanto di offesa a quest’ultima (“Stia zitta, gallina!“), è arrivata ai piani alti di Viale Mazzini. In una nota, la direzione di Rai3 e la Rai nel suo complesso hanno presentato “le proprie scuse al pubblico di Cartabianca e in special modo a quello femminile“. Una reazione severa, che potrebbe avere strascichi, e che tuttavia arriva solo ora che lo scrittore friulano ha esagerato: il suo noto temperamento fumantino, infatti, non era mai stato considerato un impedimento ed anzi si è progressivamente rivelato un aspetto funzionale al programma.




23
settembre

diMartedì, Concita De Gregorio bacchetta Sallusti: «Perché mi chiami per nome?». Ma anche Floris aveva fatto lo stesso

Alessandro Sallusti, Concita De Gregorio

Solo il sessismo reale – atteggiamento di degno assoluto biasimo – è peggio di quello presunto. Abbiamo assistito con incredulità alla polemica sollevata ieri sera da Concita De Gregorio a nei confronti di Alessandro Sallusti: su La7, la giornalista ha rimproverato al direttore de Il Giornale di averla chiamata per nome e non per cognome, a differenza di quanto egli avesse fatto con gli altri ospiti di sesso maschile. Peccato che, poco prima, anche il conduttore della trasmissione, , avesse fatto altrettanto, senza però ricevere alcuna ramanzina. 


22
settembre

Mauro Corona, scontro con la Berlinguer: «Stia zitta, gallina!». «Non si permetta»

Cartabianca

Stia zitta una buona volta, gallina!“. Nel ‘pollaio’ da talk show mancava giusto l’insulto a tema. A fare l’uovo fuori dalla cesta – e non certo in modo elegante – è stato : a Cartabianca lo scrittore si è scontrato duramente con la conduttrice , che giustamente gli aveva impedito di citare il nome di un albergo per non correre il rischio di fare pubblicità. 





21
settembre

Elezioni e Referendum, risultati in diretta. Tutti gli speciali tv

Referendum ed Elezioni 2020

Italiani al voto con la mascherina: i seggi elettorali resteranno aperti fino alle 15 di oggi. Poi inizieranno le operazioni di spoglio con l’annesso racconto televisivo, che stavolta si preannuncia corposo. Le consultazioni in corso riguardano infatti il Referendum costituzionale sulla riduzione dei parlamentari, le Suppletive del Senato (2 collegi in Sardegna e 2 in Veneto), le Regionali (in Valle d’Aosta, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania, Puglia) e le Amministrative in 962 Comuni. Tanta roba. La speciale programmazione tv dedicata alle votazioni inizierà nel primo pomeriggio odierno con una novità: all’ormai abituale maratona di Enrico Mentana si aggiungerà quella di Nicola Porro su Rete4.


19
settembre

Un Giorno in Pretura: Roberta Petrelluzzi riparte in seconda serata dall’omicidio di Maria Bonaria Contu

Roberta Petrelluzzi

Roberta Petrelluzzi

Il sabato notte di Rai3 torna a tingersi di noir. Al via questa sera – alle 00.20 – la nuova stagione di Un Giorno in Pretura, la storica trasmissione dedicata ai casi più noti e discussi della cronaca nera e giudiziaria del nostro paese. Alle redini c’è sempre lei, Roberta Petrelluzzi, conduttrice, ideatrice e colonna portante del programma, che guiderà il racconto nei meandri delle vicende più oscure e misteriose degli ultimi anni.





18
settembre

Dritto e Rovescio, Paolo Del Debbio lancia la pubblicità: «Non cambiate canale. Che ca**o di trasmissione andate a guardare?»

Paolo Del Debbio

Paolo Del Debbio

Paolo Del Debbio è ‘geloso’ del suo pubblico. Nella puntata di ieri di Dritto e Rovescio, in particolare durante il lancio di una pubblicità, il conduttore ha ironicamente (ma non troppo!) ‘ammonito’ i telespettatori con un discorsetto, invitandoli a non approfittare della breve pausa per cambiare canale.


16
settembre

Titolo V: Roberto Vicaretti e Francesca Romana Elisei condurranno il nuovo talk di Rai3

Roberto Vicaretti

Un nuovo talk show in prima serata su Rai3, per di più al venerdì. “Sarà la scommessa di questa stagione” aveva ammesso il direttore della terza rete, Franco Di Mare. E in effetti Titolo V – così si chiamerà la trasmissione in partenza ad ottobre – sarà una vera e propria sfida, come si intuisce anche dalla coraggiosa scelta dei conduttori confermataci dallo stesso Di Mare.


16
settembre

Tg1, due giornalisti denunciano caos agli spettacoli: «Conclamato dissesto gestionale, mancanza di risorse»

Tg1

Nella redazione del i nervi sono tesi e i rapporti col direttore altrettanto alterati. Al centro della bufera, in particolare, c’è la sezione Cultura e Spettacoli del notiziario, che dopo il pensionamento di Vincenzo Mollica sarebbe finita nel caos. Questa la denuncia di due giornalisti della testata – il vice caporedattore Gianni Maritati e l’inviato Leonardo Metalli – che in una accalorata lettera al Presidente Rai hanno manifestato il loro disagio, parlando di “lungo e conclamato dissesto gestionale” del tg.