Mario Giordano



4
maggio

Mario Giordano fuori dal TG4. Al suo posto Rosanna Ragusa

Mario Giordano

Mario Giordano si è dimesso dalla direzione del Tg4. Nei prossimi giorni, il giornalista lascerà il ruolo che occupava dal 2014, ma resterà comunque a Mediaset con una nuova mansione. Al suo posto arriverà Rosanna Ragusa, attuale condirettore di Videonews.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




13
aprile

Mediaset, Mario Giordano sollevato dalla responsabilità editoriale di «Stasera Italia»

Mario Giordano

E tre. Dopo la chiusura anticipata di Dalla Vostra Parte e l’interruzione anzitempo di Quinta Colonna (che terminerà le trasmissioni a metà o fine maggio), a Mediaset una significativa disposizione si abbatte su Mario Giordano. Stando a quanto si apprende, nelle scorse ore il giornalista è stato sollevato dalla responsabilità editoriale di , il nuovo programma di access prime time in onda su Rete4 al posto del talk show di Maurizio Belpietro.


30
novembre

TG4, PRESEPE IN STUDIO FINO AL 6 GENNAIO. “MAI COME ADESSO LE NOSTRE TRADIZIONI VANNO DIFESE”

Tg4, presepe in studio

Una scelta identitaria, più che editoriale. Dopo le polemiche sul Natale negato in una scuola di Rozzano, il Tg4 ha deciso di intervenire sulla questione con un gesto significativo: da ieri sera, nello studio del notiziario diretto da Mario Giordano è stato allestito un presepe, che resterà ben visibile accanto al conduttore fino al 6 gennaio prossimo.





24
gennaio

BOOM! MARIO GIORDANO AL TG4, CLAUDIO BRACHINO A VIDEONEWS, ANNA BROGGIATO A STUDIO APERTO

Anna Broggiato

Anna Broggiato

Un valzer di poltrone è pronto a Cologno Monzese. I soggetti interessati sono alcuni giornalisti del gruppo Mediaset che nelle prossime ore potrebbero essere i protagonisti di un rimpasto nell’informazione del Biscione.

Il condizionale, tuttavia, è d’obbligo: affinchè si scateni l’effetto domino è ‘necessaria’ la discesa in politica di Giovanni Toti, attuale direttore di Tg4 e Studio Aperto. C’è comunque chi ipotizza che l’annuncio dei cambi ai vertici possa avvenire già questo pomeriggio, giorno in cui si commemora San Francesco di Sales, protettore dei giornalisti.

Le designazioni, d’altro canto, sono già pronte. Vi sveliamo cosa potrebbe succedere:

Mario Giordano, complici le ultime vicende che hanno riguardato Domenica Live e Lucignolo, passerebbe dalla direzione di VideoNews a quella del Tg4.

Claudio Brachino ritornerebbe alla direzione di VideoNews, posizione già ricoperta prima dell’insediamento di Giordano, mantenendo allo stesso tempo la direzione di Sport Mediaset.

Anna Broggiato, già vice direttore di Studio Aperto e Tg4, assumerebbe la responsabilità del telegiornale della rete giovane del gruppo Mediaset.


21
gennaio

IL MOIGE (E I VERTICI MEDIASET?) CONTRO LA “DOMENICA A LUCI ROSSE” DI CANALE 5

barbara d'urso domenica live

Barbara D'Urso

Il Moige contro le “poxno domeniche” di Canale 5. Con un comunicato della vice presidente Elisabetta Scala, il Movimento Italiano Genitori è tornato a criticare i contenuti della trasmissione Domenica Live, condotta da Barbara D’Urso, con un particolare riferimento a quanto mandato in onda nella puntata del 19 gennaio scorso. In studio si parlava di argomenti delicati, come suggerito dal titolo della prima parte del programma: Italia, paese a luci rosse? “Abbiamo assistito a una delle pagine più tristi e trash della nostra tv” ha ammonito l’Osservatorio, che avrebbe registrato la reazione indignata da parte di numerosi genitori.

E in effetti, a ben guardare, la scaletta della prima parte del programma prevedeva l’approfondimento di temi al limite dalla fascia protetta. La puntata – denuncia il Moige – si è aperta con un servizio sul fonico dei Modà indagato per molestie sessuali ai danni di minori, con una Maria Carmela dichiaratasi “impressionata” dalle cose apprese sul tema del sesso nel preparare la puntata. A seguire, prosegue l’Associazione, si sono susseguiti servizi su:

molestie dei caporali nei confronti delle soldatesse nella caserma di Ascoli, con dichiarazioni ‘bippate’ ma contenuti molto espliciti, il professore di Saluzzo che aveva rapporti sessuali con le studentesse, la clinica per i ‘malati d’amore’, la testimonianza dell’uomo sesso-dipendente fin dalla tenera età (che ha dichiarato di aver avuto la sua prima volta a 8 anni), la storia del sesso in cambio di lavoro ripresa da Striscia la Notizia

Un potpourri a luci rosse che ha suscitato l’indignazione del Moige, e che è proseguito con argomenti altrettanto scivolosi.





12
ottobre

MARIO GIORDANO: “RADIO BELVA TORNERA’ SENZA GLI ERRORI DELLA PRIMA PUNTATA”. E SU SALVO SOTTILE…

Mario Giordano

I programmi d’infotainment targati Mediaset portano tutti il suo marchio. Mario Giordano, infatti, ne segue personalmente la realizzazione, con l’occhio attento di conosce la tv ed i suoi linguaggi. Il direttore di Videonews ha ricevuto l’incarico di rilanciare l’informazione del Biscione, ed il palinsesto dell’emittente è una chiara espressione di questo progetto. L’ultima novità in tal senso in arriverà domani sera, Lucignolo 2.0: “è un ritorno. Questa volta, però, racconteremo ancora di più il mondo dei giovani” ha spiegato il giornalista a Libero.

Mario Giordano presenta Lucignolo 2.0

Il rotocalco di Italia1, che ripartirà in versione aggiornata e social, racconterà in diretta le giornate dei giovani e le loro abitudini. “Ogni settimana metteremo le telecamere in una grande piazza per vedere cosa succede” ha detto Giordano, spiegando la genesi del nuovo format: “ci siamo accorti che su Internet e sui social network è diffusissimo il ‘modello Lucignolo’ nonostante l’ultima edizione sia andata in onda nel 2007 (…) Poi perché fanno tante trasmissioni ma il mondo dei ragazzi è sempre un po’ tralasciato” ha argomentato il direttore.

Mario Giordano commenta le novità di Videonews

Ma, in ordine di tempo, Lucignolo 2.0 è solo l’ultima sfida intrapresa da Giordano. A inizio stagione, infatti, il giornalista ha sperimentato delle novità significative in alcuni programmi strategici di Videonews: l’arrivo di Federico Novella a Mattino Cinque e quello di Gianluigi Nuzzi a Quarto Grado, in sostituzione di Salvo Sottile. Al riguardo, il giornalista non ha fatto mancare il proprio giudizio.


4
settembre

RETE4: CRUCIANI E PARENZO, IL QUARTO GRADO DI NUZZI E LE NOVITA’ DI QUINTA COLONNA

La squadra dell'Informazione di Rete4

Il “dream team” – come l’hanno già ribattezzato i vertici dell’informazione Mediaset – è al gran completo. Nuzzi e Scampini, Del Debbio, Capuozzo, Venuto, poi le new entry dell’ultima ora Cruciani e Parenzo: eccoli qui, i fantastici sette. All’inizio di una nuova stagione tv, Rete4 è pronta a schierare una formazione giornalistica di tutto rispetto. Lo squadrone è stato presentato stamane a Milano, alla presenza del ‘commissario tecnico’ Mario Giordano, del Direttore Generale dell’Informazione Mauro Crippa e del direttore di rete Giuseppe Feyles. Quest’ultimo, in particolare, si è detto entusiasta per il fatto che il suo canale ospiterà quattro serate di produzioni in prime time, con l’obiettivo dichiarato di ampliare il pubblico di riferimento.

Capita poche volte di guardarsi attorno e di vedere una squadra così” ha commentato il direttore di Videonews Giordano, cui è spettato il compito di svelare ai giornalisti le principali novità dell’informazione targata Rete4. Così, mentre Quinta Colonna di Paolo Del Debbio proverà a portare i politici direttamente nelle piazze (con tutti i rischi e i pericoli del caso), Quarto Grado debutterà con un nuovo comandante al timone: Gianluigi Nuzzi. “La sua esperienza si sposa alla perfezione con la struttura del programma curato da Siria Magri” ha spiegato Giordano, aggiungendo che in futuro il giornalista – approdato a Mediaset anche come vicedirettore di Videonews – firmerà alcune inchieste secondo il suo apprezzato stile.

Lavoreremo molto sulla credibilità e, a tal proposito, in ogni puntata ospiteremo in studio un magistrato in servizio. Vorremmo infatti che la legge entrasse nel programma e fosse comprensibile a tutti” ha dichiarato Nuzzi, anticipando che nell’appuntamento d’esordio di venerdì 6 settembre sarà il gip milanese Giuseppe Gennari a spiegare al pubblico l’aspetto legislativo. “L’idea di fare inchieste credo invece che si concretizzerà l’anno prossimo” ha poi aggiunto il giornalista. Poi, spazio a Cruciani e Parenzo: i nuovi arrivati. 


5
luglio

SALVO SOTTILE REPLICA A GIORDANO: MARIO CHI?

Salvo Sottile

La vicenda tra Salvo Sottile e Mediaset tiene ancora banco, soprattutto dopo la dura replica di Mario Giordano all’ex volto di Quarto Grado. Il direttore di Videonews, infatti, ha definito senza mezzi termini l’atteggiamento del conduttore – che ha lasciato il Biscione sbattendo la porta – come quello di uno che vuole accreditarsi i favori di La7, rete nella quale dovrebbe al più presto approdare.

La controreplica di Sottile era inevitabile (o quasi). E la sua rabbia mista a delusione viene cinguettata via Twitter:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,