... & Dintorni


25
novembre

E’ morto Maradona

Maradona

Maradona

Il 2020 si porta via colui che è considerato il calciatore più forte di tutti i tempi. Diego Armando Maradona è morto dopo aver subito un arresto cardiorespiratorio. A dare la notizia sono i media argentini.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




23
novembre

Federico Ruffo attacca sui social: «Piccolo avvelenatore di pozzi. Ti fai complimenti da solo, quanta solitudine». Con chi ce l’ha?

Federico Ruffo

Da Mi Manda Raitre a ‘ti mando a quel paese’ il passo è brevissimo. A è bastato un post sui social per esprimere il proprio disappunto nei confronti di un non meglio identificato “avvelenatore di pozzi” televisivo. Con poche ma affilatissime righe, il giornalista Rai si è tolto qualche sassolino dalla scarpa senza però nominare mai il bersaglio del proprio sfogo.


16
novembre

Dalla tv alla libreria, i volti del piccolo schermo diventano scrittori

Scrittori "Vip"

Scrittori "Vip"

Attori, conduttori, cantanti… ma anche scrittori. La passione per la scrittura sembra aver contagiato numerosi personaggi del piccolo schermo, che in questi ultimi mesi, armati di carta e penna, hanno partorito biografie, romanzi e saggi in grado di soddisfare i più svariati gusti dei lettori. A poco più di un mese dal Natale, segnato dalla pandemia in corso, nel quale le tradizionali tavolate e tombolate di famiglia lasceranno inevitabilmente il posto a festeggiamenti più intimi, un libro sembra proprio il regalo ideale da mettere sotto l’albero. E chissà che la vostra scelta non finisca proprio su una delle opere frutto dei tanti personaggi tv alle prese con la scrittura.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





13
novembre

Pay tv pirata, maxi sequestro. Anche gli ‘abbonati pezzotti’ rischiano multe e galera

Pay tv

Il contrasto alle pay tv piratate non si ferma. Anzi, si estende: ora, infatti, a rischiare grosso non sono solo i gestori delle suddette piattaforme illegali ma anche gli utenti che ne hanno fatto uso. Furbetti avvisati. Il dettaglio emerge da una recentissima operazione congiunta di Guardia di Finanza e la Polizia, che ha portato allo spegnimento di più di 5.500 siti di live, server, piattaforme informatiche e canali Telegram che offrivano illecitamente partite di calcio, film e altri contenuti. L’inchiesta, denominata “Perfect Storm“, ha coinvolto 19 Paesi a partire dal 6 novembre.


11
novembre

Rai, il ministro Gualtieri concede il tesoretto a Salini. Poi lo silura: «Nuovi vertici per voltare pagina»

Roberto Gualtieri, Ministro dell'Economia

Bastone e carota. O il contrario, se preferite. Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, intanto, li ha usati entrambi. Nel corso dell’audizione tenuta oggi in Vigilanza, l’esponente di governo ha infatti confermato l’inserimento nella Legge di Bilancio di una norma per assegnare il 5% del canone alla Rai. Questo – ha detto “a parziale compensazione dei mancati introiti legati alla crisi economica in atto“. Poi, però, ha rifilato una serie di frecciate all’attuale governance, arrivando a parlare della necessità di un rinnovo (bye bye ) come l’occasione per “voltare pagina e rilanciare l’azienda“.





11
novembre

Rai, approvate le nomine per Fiction e Nuovi Formati. In arrivo i nuovi vicedirettori di rete

Pierluigi Colantoni

Poltrone approvate. Dal  è arrivato stamane il via libera ad una nuova infornata di nomine. L’assemblea ha dato il proprio ok ai nomi proposti dall’AD Fabrizio Salini per il vertice di Rai Fiction e per quello dei Nuovi Formati. E’ attesa inoltre la comunicazione dei nuovi vicedirettori di rete.


10
novembre

Rai: in arrivo un tesoretto da 80 milioni?

Fabrizio Salini

L’accordo, per il momento, sarebbe stato fissato solo con una stretta di mano. Un gesto che, sulla carta, vale all’incirca 80 milioni di euro. Un gruzzolo che la Rai si appresterebbe a ricevere grazie ad una condivisione di intenti tra l’AD , il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Economia. Le tre parti in causa – secondo quanto anticipa l’AdnKronos – si appresterebbero a formalizzare un patto per ‘restituire’ al servizio pubblico il 5% del canone tolto all’azienda dalla Legge di Stabilità del 2015.


8
novembre

Scala di Milano, la Rai trasmetterà il concerto che sostituisce la Prima

Riccardo Chailly

Un provvedimento così drastico era stato adottato una sola volta, durante la Seconda Guerra Mondiale. Ed ora purtroppo, proprio a causa del nuovo nemico invisibile, accadrà di nuovo: la tradizionale di Milano, il 7 dicembre, non si farà. Prendendo atto dell’attuale quadro pandemico e normativo, il CdA del teatro ha deciso di cancellare la serata inaugurale della nuova stagione. Tuttavia si sta già lavorando ad un ‘piano B’ al quale la Rai – da anni impegnata nella trasmissione dell’evento di gala – ha già dato la propria adesione per la messa in onda.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,