Porta a Porta


1
ottobre

Porta a Porta, Vespa vs il ministro Provenzano: «Questa frase la sento da quando lei andava all’asilo»

Bruno Vespa, Porta a Porta

Puntura di . Anche Bruno, a volte, perde la pazienza. Tradendo il suo proverbiale aplomb, ieri sera il conduttore di ha replicato con fermezza al ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, che in studio esponeva alcuni proponimenti sulla ripartenza del Meridione. All’udire le ennesime buone intenzioni (che in passato non hanno mai trovato piena attuazione), il giornalista non ha nascosto un certo fastidio.




10
marzo

Porta a Porta sospeso, la Rai replica a Bruno Vespa: «Decisione prudenziale». Usigrai: «Non si affanni a cercare presunti complotti»

Vespa e Zingaretti - Porta a Porta

Vespa e Zingaretti - Porta a Porta

Dopo le dure parole di Bruno Vespa sulla sospensione di Porta a Porta, non tarda ad arrivare la replica della Rai.


10
marzo

Coronavirus, la Rai sospende Porta a Porta e Bruno Vespa va su tutte le furie: «E’ sconcertante, decisione politica che mi preoccupa»

Bruno Vespa

Bruno Vespa

La partecipazione di Nicola Zingaretti – risultato nei giorni scorsi positivo al Coronavirus – a Porta a Porta lo scorso 4 marzo ha allarmato gli studi di Via Teulada a Roma, da dove va in onda Bruno Vespa. Il conduttore, per tranquillizzare tutti, si è sottoposto ad un tampone che ha dato esito negativo, ma non è bastato: la Rai ha deciso di sospendere la messa in onda del programma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





9
marzo

Coronavirus, tampone per Bruno Vespa: è negativo

Vespa e Zingaretti

Vespa e Zingaretti

Dopo l’annuncio della positività al Coronavirus del segretario del PD e governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti, in Rai era scattato l’allarme poiché il politico lo scorso 4 marzo aveva partecipato ad una puntata di Porta a Porta.


19
febbraio

Porta a Porta, Vespa gode come un riccio: stasera Renzi gli dà lo scoop

Bruno Vespa, Matteo Renzi

Gode come un riccio. , in queste ore, non nasconde la soddisfazione. Il giornalista, infatti, si è accaparrato lo scoop: stasera ospiterà Matteo Renzi, che nel salotto di Porta a Porta annuncerà le proprie mosse nei confronti del governo Conte. L’attesa per l’intervista televisiva è alta, perché in essa l’ex premier potrebbe sganciare una bomba politica, come spifferano i ben informati.





23
gennaio

Salvini, spot durante intervallo Juve-Roma. Bruno Vespa: «Svista della redazione. La rete provvederà al riequilibrio»

Bruno Vespa

Bruno Vespa

Bruno Vespa fa chiarezza sul caso Rai-Salvini scoppiato ieri sera. Il PD è insorto per la messa in onda di quello che ha definito uno spot elettorale, a pochi giorni dal voto in Emilia Romagna, durante l’intervallo della partita di Coppa Italia tra Juventus e Roma, seguita su Rai 1 da ben 6.577.000 spettatori (24.9% di share), del leader della Lega, ospite di Porta a Porta.


22
gennaio

Rai sotto accusa, Salvini in onda nell’intervallo di Juve-Roma. Il PD insorge: «Servizio pubblico piegato all’arroganza del potere. Se ne vadano tutti a casa»

Matteo Salvini e Bruno Vespa

Matteo Salvini e Bruno Vespa

La Rai ha sfruttato Juventus-Roma per promuovere Matteo Salvini in piena campagna elettorale. E’ questa la pesante accusa, montata in primis dal segretario del PD Nicola Zingaretti, contro la tv di Stato, che durante l’intervallo del quarto di finale di Coppa Italia in diretta su Rai 1 – appuntamento che tiene incollati milioni di spettatori (martedì sera Napoli-Lazio è arrivata a 5.679.000) – ha trasmesso un’anticipazione dell’ospitata del leader della Lega a Porta Porta, in onda al termine del match.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


16
ottobre

Porta a Porta, Renzi vs Salvini: ecco chi ha vinto

Matteo Renzi vs Matteo Salvini, Porta a Porta

Attacchi diretti, frecciate, allusioni e sgambetti. Renzi e Salvini se le sono date di santa ragione: nel confronto televisivo avuto ieri a Porta a Porta, i due leader politici si sono scornati a più riprese, senza esclusione di colpi. E senza troppi convenevoli. Come pugili su un ring, dopo una fase iniziale di reciproca calibrazione, i Mattei hanno menato e ricevuto fendenti agitando argomentazioni ritenute insidiose per l’avversario. Dal punto di vista televisivo si è trattato di un evento piuttosto raro, e non ci riferiamo tanto all’esclusività del faccia a faccia in sé ma al fatto che esso sia avvenuto in un contesto molto equilibrato.