Giuseppe Conte



23
novembre

Vigilanza Rai, Fuortes: «Sulle nomine ho rispettato la legge. Share non sia unico parametro»

Carlo Fuortes

Sono molto soddisfatto delle nomine per i direttori delle testate giornalistiche perché rispondono ai criteri di equilibrio, pluralismo, completezza, obiettività, imparzialità…“. Carlo Fuortes ha schivato così le polemiche sulla recente assegnazione dei nuovi incarichi in Rai e ha rivendicato le proprie scelte. Nulla di strano: era logico che l’AD del servizio pubblico lo facesse, a maggior ragione dopo le frizioni politiche e le accuse di aver escluso il Movimento Cinque Stelle rivoltegli proprio dai grillini. Nell’odierna audizione in Vigilanza Rai, il top manager ha spiegato che decidere in autonomia sulle nomine rientrava nelle sue prerogative.




18
novembre

Nomine Rai, Giuseppe Conte furioso: «M5S escluso. Non andremo più sui canali del servizio pubblico»

Giuseppe Conte

Gli esponenti del Movimento Cinque Stelle non appariranno più sui canali Rai. Lo ha deciso il leader pentastellato in reazione alle nomine dei nuovi direttori dei tg del servizio pubblico. L’ex premier ha infatti accusato l’AD Rai Carlo Fuortes di aver esautorato i Cinquestelle dal giro delle nuove designazioni, e così ha annunciato l’intenzione di ritirare le proprie ‘truppe’ dalla partecipazione ai programmi Rai. “Siamo alla definitiva degenerazione del sistema“, ha attaccato il presidente del Movimento, prendendosela con il top manager di Viale Mazzini e suscitando anche reazioni critiche. 


8
gennaio

Rai o «tele-Casalino»? Le immagini di Conte per i TG sono autoprodotte da Palazzo Chigi

Giuseppe Conte

Da alcuni mesi a questa parte, sulla Rai vanno in onda le immagini di ‘tele-Casalino‘. Ad ammetterlo è la stessa emittente di Viale Mazzini, che in risposta ad un’interrogazione del deputato Michele Anzaldi ha svelato la curiosa contingenza: a causa della pandemia (questa la motivazione ufficiale addotta) le riprese del premier realizzate a Palazzo Chigi e trasmesse poi dai notiziari Rai non sono realizzate dal servizio pubblico ma dall’ufficio comunicazione del Presidente stesso. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





31
dicembre

I 10 momenti più significativi del 2020

Giuseppe Conte, conferenza stampa

Un anno televisivo segnato dall’emergenza Covid e dalle sue drammatiche ripercussioni, con palinsesti stravolti e comunicazioni governative in diretta. Ma caratterizzato anche da screzi inaspettati, da polemiche e tormentoni. Da situazioni memorabili o, al contrario, imbarazzanti, da dimenticare. Ecco i 10 momenti televisivi a nostro avviso più rappresentativi del 2020.


24
novembre

Otto e Mezzo, Giuseppe Conte assolve l’AD Rai Salini: «Dimissioni? Non confermo, sta facendo bene»

Giuseppe Conte, Otto e Mezzo

Il premier  ha allungato la sopravvivenza di in Rai. Intervenendo ieri sera a , su La7, il Presidente del Consiglio ha smentito le indiscrezioni su un’imminente sostituzione dell’AD di Viale Mazzini, ribadendo però la necessità di una riforma del servizio pubblico. 





11
settembre

Domenica In, salta il videomessaggio del premier Conte

Mara Venier, Giuseppe Conte

L’annunciato e discusso videomessaggio di Giuseppe Conte a non ci sarà. Intervento sfumato, con repentino dietrofront dello stesso premier. Stando a quanto apprende l’AdnKronos, la comunicazione registrata del Presidente del Consiglio – prevista per domenica 13 settembre alle ore 14 – non verrà più trasmessa da Rai1.


11
settembre

Salvini e Meloni insorgono per Conte a Domenica In. “Pronti a denunce”. “Benvenuti in Corea del Nord”

Giuseppe Conte

Il “messaggio alla Nazione” che Giuseppe Conte affiderà il 13 settembre a è già diventato terreno di scontro. Con Matteo Salvini e Giorgia Meloni su tutte le furie. Annunciato stamane da nella conferenza stampa per la nuova stagione del proprio programma, il video messaggio del premier verrà trasmesso da Rai1 alle ore 14: una scelta che ha suscitato le reazioni polemiche dei leader dell’opposizione. 


11
settembre

Domenica In, Mara Venier: «Molto presto Maria De Filippi ospite». Ecco chi ci sarà alla prima

Mara Venier, Maria De Filippi

A “ci sarà molto presto . Lo ha annunciato e assicurato la stessa , che stamane ha presentato a Roma la nuova stagione del programma, al debutto il 13 settembre. Dopo le difficoltà dello scorso anno, quando l’ospitata in Rai della conduttrice Mediaset fu improvvisamente stoppata dai vertici di Viale Mazzini, stavolta il via libera alla reunion Rai tra Mara e Maria è arrivato proprio dai piani alti del servizio pubblico.