Aborto



3
febbraio

DM LIVE24: 3 FEBBRAIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Squilli

IL MIO REALITY (Fulvio) ha scritto alle 10:38

A Mattino 5 alle 10.36 squilla in diretta il cellulare del prof. Meluzzi, onnipresente psicologo che sta commentando la puntata di lunedì sera del GF 10. Con tranquillità Meluzzi estrae dal taschino il cellulare e lo spegne, dopo aver detto di aver ricevuto una chiamata da tal Romina. Il dibattito su Pit-bull con la Panicucci, la Pedron e Brachino prosegue…

  • Roba da non credere

Raffa ha scritto alle 11:08

Mattino 5 – filmato dei festeggiamenti per il compleanno di Jonathan che esprime il suo più grande desiderio: il giorno che morirò non voglio lasciare questo mondo senza i miei figli. Pensavo ad un lapsus ma in studio ha ribadito e confermato il pensiero.

  • ForumFolies: qui giace un fetente

lauretta ha scritto alle 14:41

“Qui giace un fetente”, questo è l’epitaffio che una donna a Forum vorrebbe far incidere sulla lapide del suo ex marito (lei sostiene che siano le sue volontà), mentre la nuova compagna si oppone!

  • Casting

gioelisa ha scritto alle 16:54

Questa settimana a Milano si stanno tenendo i provini per Italia’s got talent

  • Pongo e Peggy in Riviera!

lauretta ha scritto alle 18:47

Stando al settimanale “Chi” sará Cristina del Basso l’inviata a Sanremo per La Vita in Diretta. Piccoli gieffini crescono!

  • Andata e Ritorno

dim87 ha scritto alle 20:08

Secondo il promo andato in onda qualche ora fa la partita di andata tra Inter e Fiorentina si giocherà e verrà regolarmente trasmessa da Rai Uno domani. Secondo la Lega Calcio sarà la gara di ritorno delle Semifinali della TIM Cup 2009/2010, FIORENTINA – INTER, ad essere spostata e giocata mercoledì 14 aprile 2010 (anziché mercoledì 10 febbraio 2010). La gara potrà essere anticipata qualora si rendano disponibili altre date nel corso della stagione.

  • Tempestività

lauretta ha scritto alle 20:26

Il settimanale “Oggi” pubblica uno stralcio del libro scritto da Antonella Clerici “Aspettando Te” che uscirà il 10 febbraio dove la conduttrice fa una una rivelazione shock, e cioé di aver perso un figlio dall’attuale compagno Eddy prima della nascita di Maelle. Che tempismo però, il Festival è alle porte…!




5
novembre

GRANDE FRATELLO: GABRIELE TACE LA RINASCITA DA UOMO, MA RACCONTA IL SUO TENTATIVO DI SUICIDIO. E COME LUI, ANCHE VERONICA AVEVA UN SEGRETO…

GRANDE FRATELLO 10 SUICIDIO GABRIELE ABORTO VERONICA

Il fantasma di Elettra si aggira ancora nella casa del Grande Fratello 10, e Gabriele non sembra ancora pronto a rendere partecipi i suoi compagni di reality di questo passato ingombrante, così chiacchierato all’esterno della casa. O più probabilmente, della rinascita da uomo, Grande Fratello non pensa sia ancora tempo di parlarne.

Gabriele però, sembra pronto ad aprirsi alla bella Veronica, con una confessione che lascia la concorrente alquanto scossa, tanto da indurla a sua volta a confidare un segreto lasciato fuori dalla porta rossa una volta entrata nel gioco. Senza specificare, infatti, che gli avvenimenti raccontati vedevano come protagonista la donna che era allora, Gabriele racconta di un tentato suicidio che sembra avergli cambiato la vita; il ragazzo transessuale descrive con enorme lucidità un brutto periodo di depressione che lo aveva portato alla decisione tragica di togliersi la vita.

Nonostante le amiche fossero sempre presenti in quel periodo buio, la decisione di compiere il fatidico gesto è arrivata comunque. E la descrizione è tanto lucida quanto sconvolgente; il ragazzo racconta, infatti, di aver indossato un abito bianco, di essersi preparato quella che riteneva essere la sua ultima cena, di aver mandato un sms di addio alla sua migliore amica, e di aver preso circa settanta pasticche di sonnifero. Ed è stata propria la sua amica, distante chilometri, ad avvisare le forze armate. Dal coma al reparto rianimazione, dalla salvezza alla vergogna di aver commesso quel gesto, il racconto è conciso e disarmante, e Veronica sembra rimanere shoccata, al punto da lasciarsi andare ad un ricordo altrettanto doloroso.

Dopo il salto guarda il video del racconto di Gabriele.


14
febbraio

GIULIANO FERRARA DA’ IL SUO ADDIO A LA7 (CAUSA ELEZIONI)

Giuliano Ferrara @ Davide Maggio .it

Giuliano Ferrara ha partorito una decisione : la presentazione alle prossime elezioni di una lista che avrà nell’aborto, nella moratoria sulla legge che consente l’aborto, il proprio caposaldo. A prescindere da questa “gravidanza isterica” che sta ossesionando il noto giornalista, questo post vuole parlare, lasciando da parte la politica, delle conseguenze televisive che una scelta del genere ha comportato.

Come annunciato dallo stesso conduttore, infatti, Otto e Mezzo non potrà più contare dal prossimo lunedi sulla presenza di Giuliano Ferrara e vedrà la “povera” Ritanna Armeni da sola (in realtà solo per una settimana) alla guida del salotto politico de La7.

Peccato! Perchè Otto e Mezzo riusciva a proporre quotidianamente, con uno straordinario garbo, discussioni legate alla politica e all’attualità riuscendo a mantenere pacati i toni e, soprattutto, a dare al telespettatore la possibilità di valutare autonomamente le situazioni oggetto di discussione intorno alla “tavola rotonda” del talk show.

Un programma in perfetta sintonia con le scelte di un’emittente che, da subito, ha privilegiato la qualità e un modo di fare televisione che riesce ancora a discostarsi dall’involuzione del piccolo schermo italiano succube, ormai in maniera compulsiva, degli ascolti. Una televisione che non si preoccupa di rimanere di nicchia preferendo privilegiare dei principi mediatici che non possono, per quanto mi riguarda, non essere condivisi.

Ed Otto e Mezzo era e continua ad essere una delle migliori manifestazioni di questa politica mediatica.

Grazie ad una formula giusta ed equilibrata, Giuliano Ferrara e Ritanna Armeni sono riusciti a proporre, ogni sera, un piccolo esempio di buona televisione che ha visto nel confronto il proprio punto di forza. Un confronto che partiva dagli stessi conduttori che, essendo portatori di valori e idee decisamente diversi se non opposti, offrivano relativamente agli argomenti proposti una “visione dei fatti” mai univoca. Un caso più unico che raro in un panorama televisivo fortemente politicizzato e sicuramente fazioso nei confronti di questo o di quell’altro schieramento politico.

Ma “all good things must come to an end”, direbbe qualcuno. E questa volta dobbiamo rinunciare, proprio durante la campagna elettorale, a quel singolare e stimolante contraddittorio che solo la coppia Ferrara-Armeni riusciva a mettere in… onda!