Televisione


18
settembre

STUDIOMANIA: IL CPTV MEDIASET DI COLOGNO MONZESE

Studio Mania - CPTV Mediaset Cologno Monzese @ Davide Maggio .it

Quest’oggi ci occupiamo del Centro di Produzione Mediaset di Cologno Monzese. Prima di iniziare però, è opportuno precisare che Mediaset ha la sua sede legale a Milano in Via Paleocapa n.3 (sede di Fininvest S.p.A.), mentre a Cologno (comune dell’hinterland, di fatto parte integrante della città) si trova il quartier generale in Viale Europa 44/46/48 (in realtà attualmente è “Corso Europa”).

Il “44” ospita la maggior parte delle produzioni e redazioni dei programmi prodotti da RTI, il “46” la Direzione Affari Legali e le Investor Relations mentre l’alta dirigenza è al civico “48“, così come l’area stampa. Al 46 di Viale Europa è presente anche ”Mediacenter“, un intero centro dedicato ai dipendenti dove si possono trovare: una palestra, una parafarmacia (originariamente era una farmacia), una libreria Mondadori, un ufficio postale, un negozio di alimentari, un ambulatorio presenziato da specialisti del San Raffaele (precedentemente si trattava di un vero e proprio Pronto Soccorso), uno sportello bancario del Monte dei Paschi di Siena e un asilo per i figli dei dipendenti.

L’ingresso del CPTV vero e prorio è in Via Cinelandia n.5 (traversa di Viale Europa). La numerazione degli studi è la seguente: studio 4, 5, 6, 7, 10, 11, 14, 15, 20.

Gli studi 4,5 e 7 sono chiamati “gemelli” perché di dimensioni identiche (circa 500 mq ognuno).

Lo studio 4 è usato per diversi programmi tra cui “Mai dire martedi”, Vivere meglio, e per telepromozioni varie.




18
settembre

UN POKER DI TRONISTI SUL TAVOLO VERDE DI UOMINI E DONNE

Francesca Mari e Natalia Angelini @ Davide </p>  <p align=

Federico Mastrostefano, Cristian Gallella, Natalia Angelini e Francesca Mari. Questi i nomi che andranno a comporre il poker dei tronisti sui quali Maria De Filippi intende scommettere per l’avvio della prossima edizione di “Uomini e donne”. Il discusso talk show pomeridiano tornerà in onda, a partire da lunedì 22 settembre alle ore 14.45 su Canale5, con sostanziali novità. Alcuni cambiamenti di rotta, e nuove regole, che Maria dei Miracoli ha voluto introdurre per correggere alcune lacune delle precedenti edizioni e per svecchiare un meccanismo ormai ai limiti del logoramento.

Quest’anno, i tronisti dovranno necessariamente rispettare un regolamento simile a quello dei più educandi “Amici”. Primo fra tutti, il divieto di prender parte a serate in discoteche o feste private, durante il periodo del trono, e tutto quanto concerne la gestione dei diritti della propria immagine con agenzie e via dicendo, tranne eventuali eccezioni e concessioni. Inoltre, per gli stessi non sarà più possibile tentare di racimolare la presenza in qualche puntata in più, per poi bidonare redazione e conduttrice, con improbabili “non ho la serenità per scegliere”, “nessuno mi ha colpito” oppure “penso ancora alla mia ex”. Una chiara presa di posizione della Sanguinaria che, per scongiurare il ripetersi dell’irrisorio numero di amori catodici sbocciati lo scorso anno, concederà un periodo di prova di 10 giorni, al termine del quale il tronista dovrà obbligatoriamente decidere sul da farsi.

I quattro occupanti delle poltrone, come prevedibile, non sono naturalmente dei debuttanti del piccolo schermo. Per scoprirli:


17
settembre

TUTTI PAZZI PER LA TELE COME CARRAMBA: UAN E PAOLO BONOLIS INSIEME DOPO 18 ANNI. ANZI, SOLO 2!

Uan - Tutti pazzi per la Tele @ Davide Maggio .it

Grande interesse ha destato ieri la partenza di Tutti Pazzi per la Tele, il nuovo programma amarcord di Antonella Clerici che fa il verso alla bella tv che fu. Lo show, a parte un pessimo montaggio, l’assenza totale di un filo logico e la presenza di spezzoni in perfetto stile Paperissima, ha potuto contare sulla presenza di 8 ospiti che hanno saputo farcire un contenitore televisivo con quei grandi prodotti che un tempo venivano realizzati sulla televisione italiana. Tanti show nello show che hanno acceso i ricordi e la nostalgia, confermando la passione del pubblico nostrano per una tv che non c’è più.

Tra una Lorella Cuccarini tornata agli splendori di Fantastico e una Iva Zanicchi accompagnata dalla storica voce di Raffaella Bragazzi di Ok Il Prezzo è Giusto, ha primeggiato, quasi più della conduttrice, Paolo Bonolis al quale è stato riservato il momento della trasmissione che sembra essere stato il più gradito: quello dell’incontro con Uan, la storica mascotte di Italia Uno che ha divertito i più piccoli negli indimenticabili pomeriggi di Italia 1.

La carrambata, in realtà, era stata già fatta al conduttore romano da Enrico Mentana, due anni fa, a Matrix ma un bis ci stava tutto e visto il gradimento manifestato anche dai lettori di DM, questo post di propone proprio di celebrare il celeberrimo pupazzo nato nel 1983.

Un nostro lettore, Luca Lomi, ha scritto una ricca tesi di laurea sui pupazzi della televisione italiana e ha pensato bene di donarci un estratto del suo lavoro per sapere, nel dettaglio, chi fosse e cosa facesse UAN. Per scoprirlo:





17
settembre

PROVACI ANCORA PROF: VERONICA PIVETTI SALE IN CATTEDRA PER LA TERZA VOLTA

Provaci Ancora Prof @ Davide Maggio .it

Domani sera torna in cattedra la professora Veronica Pivetti, in arte Camilla Baudino. E lo fa per la terza volta. Dopo il grande successo delle prime due serie (29% di share di media la prima, 24.7% la seconda), riparte su Rai1 Provaci ancora prof e raddoppia, passando dalle quattro puntate iniziali alle otto di questa terza serie.

Accanto alla Pivetti, professoressa di lettere, moglie, madre e detective per caso, troviamo il vecchio cast, formato dal ”marito per fiction” Enzo De Caro, la figlia Livietta (Ludovica Gargari), sua madre (Ilaria Occhini), il cane Potti e il commissario Gaetano Berardi (Paolo Conticini) con la sua squadra al seguito (Ilaria Spada e Pino Ammendola). Non mancano, però, le new entry rappresentate da Milena Mancini, che vestirà i panni della fidanzata del commissario, e i due nuovi “professori” Loredana Cannata e Raffaello Balzo.

Come da copione, la prof. Baudino, oltre all’attività scolastica avrà un bel da fare grazie alla sua proverbiale “curiosità”. Poichè non riesce proprio a farsi i “casi suoi”, la Professoressa si ritroverà ad indagare su innumerevoli casi di omicidio che la porteranno, ancora una volta, ad essere in più di un’occasione tra le braccia del bel commissario, con il quale condivide una latente e ben controllata attrazione. Grazie al suo infallibile intuito si rivela un’abile detective capace di risolvere i casi più intricati. In questa terza serie, però, la prof. dovrà fare i conti anche con la vita privata: dopo due serie tutte “rose e fiori”, dovrà fronteggiare una crisi col marito Renzo, geloso e in difficoltà col suo studio di architettura.


16
settembre

TUTTI PAZZI PER LA TELE: ECCO I “CONCORRENTI” VIP DELLA PRIMA PUNTATA. PAMELA ANDERSON GUEST STAR

Tutti Pazzi per la Tele - Antonella Clerici @ Davide Maggio .it

Questa sera, alle 21.10 su Raiuno, è la volta del debutto di una tondeggiante Antonella Clerici al terzo mese di gravidanza che, con Tutti pazzi per la tele (tratto dal format francese Les enfants de la télé) riporterà indietro nel tempo i telespettatori di Raiuno. 

Nelle cinque puntate in programma, infatti, siederanno attorno ad un tavolo circolare otto personaggi famosi, divisi in due squadre, per giocare alla tv. Scopo del gioco: indovinare i nomi dei personaggi e le trasmissioni che hanno fatto la storia della tv, attraverso la messa in onda di filmati d’epoca, contributi fotografici, balletti e tutto ciò che ha a che fare con la nostra memoria storica.

Un pretesto più che un gioco. Tutti pazzi per la Tele, infatti, non sarà finalizzato ad una competizione tra squadre, ma vuol far parlare gli ospiti in studio dei loro esordi, dei loro ricordi e di tutto ciò che riguarda la passione per il piccolo schermo

Scopri chi siederà al tavolo di Tutti Pazzi per la Tele nella prima puntata:





15
settembre

SCORIE: L’ALTRO LATO DELLA TELEVISIONE

Scorie @ Davide Maggio .it

Fuori onda inediti, provini spassosi, strafalcioni involontari: per tutto quello che la televisione cerca di nascondere o insabbiare ritorna su Raidue l’irriverente banda di Scorie.

Sardonica ironia, comicità sfacciata e pungente, originalità di contenuti e cast azzeccato. Sono questi gli ingredienti di Scorie abilmente mescolati dal padrone di casa, Nicola Savino, che si adatta perfettamente al clima scanzonato del programma, insieme all’immancabile presenza di Ariedo Quadrielli (Digei Angelo) assistente-disturbatore di Nicola Savino.

La terza edizione di Scorie, in partenza questa sera dopo la prima de l’Isola dei Famosi, si presenta più scoppiettante che mai, grazie a uno studio rinnovato, nuove divertenti “trovate”, new entry e vecchie conferme nel cast. Quest’anno si prospetta molto impegnativo per Ariedo: sarà alla guida dei rivoluzionari programmi di Rai5, insieme alla sua ex fidanzata Claudia Ciringhiti (Claudia Galanti, quasi signora Ricucci).

Continua a scoprire le novità dell’edizione di Scorie:


15
settembre

IL BALLO DELLE NAUSEANTI

Il Ballo delle Debuttanti @ davidemaggio.it

Alla fine ho scelto di guardare la terza puntata di Fidati di Me

Combattuto sino all’ultimo, da una parte non potevo mancare ad una premiere, che per chi scrive di televisione suona quasi come un obbligo, dall’altra non potevo far cadere nel vuoto le 4 ore già dedicate a Virna Lisi nello scorso week end. Consapevole, però, che, come da tradizione, con lo show di Canale 5 si sarebbe fatta l’alba, ho pensato di dedicarmi, nella prima parte della serata, alla fiction di Paolo Bassetti per poi pigiare il tasto 5 del telecomando a serata inoltrata.

E per fortuna! Con Il Ballo delle Debuttanti il copione si è ripetuto, i “canoni mariani” perfettamente rispettati. Se sino al debutto c’era il sospetto che il nuovo (?) show domenicale dell’ammiraglia di Viale Europa potesse essere una copia del più noto Amici di Maria De Filippi, dopo la prima puntata non solo è stato fugato qualsiasi sospetto, ma si può dire senza ombra di dubbio che si è trattato di una pessima copia del talent show italiano per antonomasia.

Il Ballo ideato dalla Sanguinaria è l’esasperazione di un concetto, che, seppur geniale e vincente, è foriero di un messaggio sbagliato: il riferimento è al binomio mariano” che vede nella perenne contrapposizione degli opposti l’anima dello… share.


15
settembre

CUOCHI SENZA FRONTIERE: MENGACCI E’ SERVITO

Davide Mengacci @ Davide Maggio .it

Scartato dai vertici Mediaset quel numero zero che lo avrebbe voluto protagonista di un improbabile karaoke accanto a Loredana Lecciso, Davide Mengacci si ripropone al pubblico di Rete4 nelle più congeniali vesti di padrone di casa di una gara culinaria itinerante, in onda ogni sabato alle 11.40, a partire dal prossimo 18 ottobre.

Che il progetto non sia uno dei “fiori all’occhiello” dei prossimi palinsesti delle reti del Biscione lo si capisce già dal titolo: “Cuochi senza frontiere – la sfida è servita”, un’accozzaglia di già visto e sentito che riprende il nome da alcuni format sperimentati con successo anni addietro. Ma a Rete4, considerate le non elevate aspettative della vigilia, si perdona tutto o quasi.

Con la scusa di prender parte alla sfida tra due cuochi improvvisati che, scaldati una tifoseria composta da concittadini, si fronteggiano a colpi di gastronomia, il buon Mengacci tornerà a farci da Cicerone in alcune suggestive attrazioni turistiche sparse per la penisola come teatri, piazze, castelli, incantevoli giardini e ville immerse nel verde. Per poi tornare a dar consigli in cucina ed attribuire il titolo di “miglior chef” allo sfidante più meritevole, sulla base delle prelibatezze appena sfornate.