Televisione


5
dicembre

LA PEREGO CONDURRA’ LA FATTORIA SU CANALE 5?

La Fattoria @ Davide Maggio .it

Chi diceva che la stagione 2008/2009 avrebbe decretato la fine dei reality show si sbagliava di grosso. Il genere sta vivendo una nuova vita e Mediaset, che ne è stata la capostipite con Il Grande Fratello, sta pensando di rispolverare un suo vecchio cavallo di battaglia.

Secondo le indiscrezioni del quotidiano Libero, diretto da Vittorio Feltri, a febbraio Canale 5 potrebbe riproporre La Fattoria, già portato al successo da Barbara D’urso (dopo una prima edizione condotta da Daria Bignardi) e riproposto per tre volte sino alla sostituzione col pessimo “Un, due, tre Stalla” salvato da un sonoro flop grazie all’intervento autorale dello staff di Maria De Filippi. Lo show dovrebbe andare in onda il giovedì o la domenica. Alla conduzione la regina delle talpe Paola Perego.

In effetti proprio la dirigenza di Cologno Monzese annunciò, mesi fa, la preparazione di un nuovo progetto per Paola Perego, che avrebbe dovuto appropriarsi della domenica di Canale5. Se la notizia dovesse essere confermata, aspettiamoci fuoco e fiamme. La Perego riuscirà a risollevare gli ascolti in calo di Canale 5 a colpi di trash succulento e gossip “innalza share”?

Rispondi al sondaggio nella seconda parte del post:




4
dicembre

SU 7GOLD ARRIVA IL GRANDE CINEMA

7Gold @ Davide Maggio .itChi l’ha detto che il grande cinema è ad appannaggio esclusivo delle grandi emittenti nazionali o delle pay-tv? Un piccolo grande passo in tal senso è stato fatto, nei giorni scorsi, da un circuito nazionale che negli ultimi tempi raggiunge ascolti degni di nota.

7Gold, grazie a due nuovi accordi firmati con Warner Bros e Target Communications, ha infatti arricchito il proprio palinsesto cinematografico con oltre 150 titoli. L’accordo con Target prevede lo sfruttamento di un gruppo di film appartenenti a Metro Goldwyn Mayer. Il contratto, di durata biennale, avrà la durata di due anni e consentirà a 7Gold di mandare in onda circa 60 pellicole importanti tra le quali figurano “La Battaglia di Alamo”, “Il Vizietto”, “F.I.S.T.” con Sylvester Stallone, “Missouri”, “Robocop2”, “Una perfetta coppia di svitati” con Billy Crystal e Gregory Hines, “Scorpio”, “Kalifornia” con Brad Pitt, “Ore Disperate” con Mickey Rourke e Anthony Hopkins. Senza contare pellicole dirette da registi come Michael Cimino, Otto Preminger, Arthur Penn, William Wyler.

Sempre di durata biennale, l’altro accordo sottoscritto da 7Gold con la prestigiosa major cinematografica, Warner Bros. In questo caso il pacchetto è ancora più corposo, si tratta di poco meno di un centinaio di titoli tra film e tv movie. Tra quelli di spicco sono da evidenziare “L’Impero del sole” di Steven Spielberg, “Madame Bovary” di Vincente Minnelli, “Superman 4” con Christopher Reeve, “Tutti gli uomini del presidente” di Alan J. Pakula con la coppia Redford-Hoffman, “Quella sporca dozzina” di Robert Aldrich, “Urla del silenzio” di Roland Joffe, “Space Cowboys” con Clint Eastwood, “Il Mucchio Selvaggio” di Sam Peckinpah.


4
dicembre

LA NUOVA SFIDA DI MARANO: X FACTOR AL LUNEDI’ CONTRO IL GF. SI PARTE IL 12 GENNAIO

X Factor 2 - Francesco Facchinetti, Simona Ventura, Morgan e Mara Maionchi @ Davide Maggio .it

Sarà il lunedì la serata dedicata alla seconda edizione di X Factor. E’ questa la scelta del direttore di Raidue Antonio Marano che si è visto costretto a spostare il talent show per non scontrarsi con il carrozzone di Amici. La partenza è prevista per lunedì 12 gennaio per tredici prime serate.

Tredici settimane in cui X Factor si scontrerà con il Grande Fratello, confermato, per la seconda edizione consecutiva, alla difficile serata del lunedì. Il padre di tutti i reality show contro un talent show che ha stentato negli ascolti ma che è riuscito a diventare un cult su internet e tra gli amanti della musica. “Una non scelta”, ha confessato Marano a Il Velino riferendosi al coordinamento dei palinsesti e alla necessità di non pestare i piedi a Fabrizio Del Noce. “Una sfida che ci possiamo permettere. Sfideremo Canale5 senza l’assillo dello share. Che ‘X Factor’ faccia il 9 o il 12, che differenza fa…”.

Marano continua a puntare l’attenzione  sulla qualità del talent show piuttosto che sugli ascolti. Anche se tutti sperano in una crescita del gradimento visto il boom di vendite di Giusy Ferreri e la buona partenza della striscia quotidiana dei casting che supera il 7% di share (due punti in più rispetto alla prima edizione).





3
dicembre

LANDI E CALVANI AL TIMONE DI EFFETTO SABATO PER CONTENERE GLI AMICI DI LUCA ZANFORLIN

Luca Calvani @ Davide Maggio .it

La quinta grazia di Fabrizio Del Noce si chiama Lorella. No, il direttore di Rai1 non ha improvvisamente cambiato idea sulla Cuccarini, i cui rapporti non hanno mai brillato per sinergia o duratura collaborazione professionale, al contrario ha individuato un’omonima a cui affidare uno dei più ambiti contenitori televisivi dell’imminente palinsesto dell’ammiraglia della tv di Stato.

Stando a quanto annunciato dal quotidiano “Il Tempo”, spetterà a Lorella Landi la conduzione di “Effetto sabato”. Bocciata quindi l’ipotesi di Camila Raznovich, oltre che il coinvolgimento di un veterano come Michele Cucuzza, a raccogliere le redini dell’ex padrona di casa Elisa Isoardi (da gennaio impegnata con il discusso subentro a “La prova del cuoco”) sarà proprio l’ex inviata de “La vita in direttaper la prima volta al timone di un programma.

Ad affiancare la Landi, il vincitore della quarta stagione de “L’isola dei famosi”, Luca Calvani.


3
dicembre

LA PRESSEMEDIA PRONTA A SFORNARE NUOVI FORMAT “ALL’ITALIANA”

La Press Media @ Davide Maggio .it

Chi ha detto che la creatività italiana in tv è morta? Non sono di questo avviso i fondatori di LaPresseMedia, società di produzione nata sul finire dell’estate e controllata da LaPresse Spa. Per ribadire questo concetto Marco Durante, amministratore delegato della società, e Roberto Quintini, direttore e responsabile dei progetti, hanno deciso di puntare tutto sul made in Italy e di sfornare nuovi format originali “all’italiana”, partoriti dalle menti di giovani autori, con l’aiuto di veterani del settore.

Questa operazione coraggiosa porterà alla luce sei numeri zero entro Natale, più altri due nei prossimi mesi. Si tratterà prevalentemente di programmi di intrattenimento, il tutto a costi ridotti rispetto alla concorrenza e destinati ad un mercato solo italiano. Per concorrenza LaPresseMedia si riferisce a Endemol, colosso internazionale del format televisivo, che dopo essere stato comprato da Mediaset, vuole produrre almeno trenta nuovi programmi all’anno, soprattutto numeri zero.

In cosa consisteranno questi nuovi prodotti di LaPresseMedia? Roberto Quintini parla di “programmi che anche noi guarderemmo volentieri e con il sorriso sulle labbra”. Nello specifico saranno:





3
dicembre

SPAZIO AI GIOVANI E AL WEB: ECCO IL NUOVO SANREMO TARGATO BONOLIS (NON PIU’ SOTTO CONTRATTO COL BISCIONE)

Festival di Sanremo 2009 - Conferenza Stampa di Presentazione @ Davide Maggio .it

Presentata, ieri mattina, a Roma, la 59° edizione del Festival di Sanremo. Un frizzante Paolo Bonolis, conduttore e direttore artistico della kermesse musicale, ha illustrato alla stampa quali saranno i punti di forza della manifestazione che Raiuno trasmetterà, in prima serata, dal 17 al 21 febbraio 2009. “Appassionante, divertente, agile ed elegante”: così Bonolis immagina il suo Festival, un Festival condito, per dirla con Calvino, di una buona dose di “leggerezza pensosa”.

Accanto alla volontà di ripristinare il vecchio e spietato meccanismo della gara a eliminazione per i cosiddetti “Campioni”, al fine di rendere più pepata e briosa una competizione, che, negli ultimi anni, ha mostrato evidenti segni di stanchezza, l’altra fondamentale novità riguarda proprio il mondo del web che avrà un ruolo di primissimo piano grazie a “sanremofestival.59“, competizione fra artisti giovani che avverrà esclusivamente on line. Finalmente il tanto bistrattato, trascurato, e spesso vilipeso, pubblico della rete si prende la sua rivincita! Una scelta strategica quella di Paolo-ci vedo lungo-Bonolis che, senza dubbio, strizza l’occhio al mondo giovane, accattivandosi simpatie ed interessi di una fetta di pubblico che, giustamente, fino ad oggi, non poteva riconoscersi, né apprezzare, una gara canora vetusta e soporifera. Già a partire dal 14 gennaio, dunque, saranno disponibili on line le canzoni di questi 100 artisti emergenti e il popolo del web avrà la possibilità di esprimere le proprie preferenze a partire dalla mezzanotte del 18 gennaio. Una scelta decisamente lungimirante quella partorita dal genio artistico di Bonolis che, intuendo potenzialità, forza e crescente capacità d’attrazione dei new media, tenta di operare un interessante esperimento di ringiovanimento di una manifestazione che, se vuole sopravvivere, deve necessariamente adeguarsi ai tempi.

Cinque serate, una presenza femminile diversa ogni sera, ospiti stranieri, pochi ma in grado di dare lustro e gusto allo spettacolo e ugole d’oro italiane che duetteranno con le cosiddette “proposte 2009″: ecco la golosa ricetta che Bonolis ci offrirà a febbraio. Top secret i nomi dei super ospiti, anche se lo stesso conduttore non ha negato i contatti intrapresi con Angelina Jolie, né il suo desiderio di riportare sul palco dell’Ariston, qualora quest’ultimo si rendesse disponibile, Roberto Benigni.


3
dicembre

NEW ACTOR’S GENERATION, UN TALENT SHOW ALL’OMBRA DEL VESUVIO

New Actor’s Generation @ Davide Maggio .itDopo l’avvio dei reality, sembra essere finalmente arrivato il momento dei “cugini” talent show, complice il successo di trasmissioni come “Amici di Maria De Filippi” ed “X-Factor” .

Mentre la tv di stato e le reti Mediaset sembrano particolarmente interessate al genere, testando numeri zero che già dalla prossima stagione potrebbero essere sperimentati, qualcosa di più concreto si muove a livello locale e satellitare. Un progetto ambizioso, ideato per un’importante emittente televisiva campana, che troverà spazio anche spazio anche su satellite e digitale terrestre: “New actor’s generation”.

Il programma, condotto da Ciro Sannino con la partecipazione di Genny Di Maso, si rivolge a 40 attori, a loro volta suddivisi in quattro categorie: cabaret, musical, drammatico e comico. Una scrematura, di puntata in puntata, tra esilaranti numeri spettacolari porterà ad un’attesa finalissima dove a giocarsela ci sarà un poker vincente composto dai quattro artisti che si contenderanno premi di tutto rispetto come una borsa di studio per studiare in un’importante accademia dello spettacolo a Roma oppure il coinvolgimento in una produzione teatrale in cantiere.


2
dicembre

ANTONELLA CLERICI: “A GENNAIO LASCIO LA PROVA DEL CUOCO. COSI’ HA DECISO LA RAI”. DAL 5/01 PASSAGGIO DEL TESTIMONE A ELISA ISOARDI

Elisa Isoardi @ Davide Maggio .it

La prova del cuoco sta vivendo una stagione d’oro. Era dai tempi della prima edizione (ormai più di otto anni fa) che il programma della fascia di mezzogiorno di Raiuno non registrava ascolti così alti (ieri 3.023.000 spettatori e il 23.68% di share). Merito sicuramente del team autorale capace di rinnovare la trasmissione pur non perdendo le caratteristiche fondamentali, che hanno reso La prova del cuoco una garanzia in fatto di simpatia, divertimento e informazione culinaria. Ma merito, senza dubbio, della conduttrice Antonella Clerici, che tra i fornelli si è sempre trovata a proprio agio.

“Causa maternità”, però, tra un mese circa dovrà passare il testimone ad Elisa Isoardi, una delle Grazie tanto amate dal direttore Del Noce. Antonella, sulle pagine di Chi, tiene a precisare: “Non ho deciso io di lasciare La Prova del cuoco a fine anno. Non sono io che ho deciso di interrompere da quella data. Sto benissimo. E’ stata una scelta della Rai“.

Una pausa era comunque obbligata (la Clerici partorirà in Marzo) e la decisione è stata presa dai vertici della TV di Stato. Proprio in questi giorni, la Clerici sta avvisando il suo pubblico con forte commozione che andrà in maternità dal 3 gennaio ma è pronta a tornare in video poche settimane dopo il parto, ai primi di aprile, quando riprenderà a condurre lo show rivelazione della scorsa primavera, Ti lascio una canzone.